Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
1 marzo 2015 7 01 /03 /marzo /2015 23:43
Mezza Maratona Internazionale RomaOstia 2015 (41^ ed.). Primi sul podio il kenyano Chermosin e l'etiope Amane Beriso. Poco di 11.000 i finisher

Sì è celebrata il 1° marzo 2015 la 41^ edizione della Mezza maratona Internazionale RomaOstia.

Finalmente vince il keniano Chemosin tra gli uomini e l’etiope Amane si impone tra le donne.

Primo italiano con il nuovo personale è Ahmed El Mozoury.

Prima italiana Fatna Maraoui.

Ma i veri protagonisti sono i 10960 runners che hanno partecipato alla edizione 2015 della RomaOstia, la più amata delle Mezze Maratone italiane.

Una meravigliosa giornata di sole ha accompagnato la carica degli oltre 13500 runners che si sono presentati al via della 41^ edizione della RomaOstia, salutata alla partenza da Annalisa Minetti, che ha poi partecipato alla Euroma2Run non competitiva, dall’Assessore allo Sport del Comune di Roma Paolo Masini, che ha fatto da starter, e dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi che si è presentato al via della mezza maratona agonistica completando la prova in 1h 50’ 19”.

I protagonisti della gara ovviamente sono stati quelli annunciati.

In campo maschile I fortissimi keniani Chemosin, Cheprot, Langat e Kiprotich hanno fatto subito il vuoto accompagnati dall’ugandese Kusuro il quale ha fatto da quinto incomodo nella lotta per il primo posto.

Il quintetto ha fatto selezione a ridosso del decimo chilometro lungo la famosa “salita del Presidente” ed ha proceduto unito fino al 18° chilometro quando si è scatenata la bagarre che ha visto Chermosin (favorito della gara ed accreditato con 59’19) e Cheprot involarsi verso il traguardo. Chermosin l’ha spuntata, centrando la migliore prestazione mondiale del 2015, in 59’37” mentre il suo connazionale ha chiuso in 59’39”.

Un eccellente Geoffrey Kusuro ha chiuso al terzo posto, per pochissimi metri, strappando il nuovo record nazionale ugandese in il 59’43” e completando, per il terzo anno consecutivo, il podio maschile sotto i 60 minuti di gara per la RomaOstia.

La pattuglia italiana può festeggiare per la bella performance del 25enne delle Fiamme Gialle Ahmed El Mazoury, partito con l’intento di battere il proprio personale (1h03’37”), obiettivo abbondantemente raggiunto.

Il lecchese di origini marocchine ha infatti tagliato il traguardo in nona posizione con il crono di 1h02’39”.

Altrettanto bella la gara femminile dominata dall’etiope Amane Beriso capace di riscrivere il suo personale migliorandolo di oltre tre minuti: 1h 08’42” il suo tempo sulle strade della RomaOstia che demolisce il precedente 1h11’51”. Sempre Kenia ai posti d’onore con Sharon Cherop e Emily Ngetich che giungono ai posti d’onore a braccetto con lo stesso tempo finale: 1h 09’13”.

Sono due le italiane fra le prime dieci: Fatna Maraoui e Laila Soufyane, entrambe del Centro Sportivo Esercito che hanno concluso rispettivamente all’8° e al 10° con un riscontro di 1h 12’ 15” e 1h 12’ 43.

Alle ore 13:00 di domenica primo marzo sono 10960 gli atleti che hanno tagliato il traguardo della quarantunesima RomaOstia.

Soddisfatto El Mazoury. Al termine della gara registriamo la soddisfazione dell’atleta delle Fiamme Gialle Hamed El Mazoury “Ho corso con grande piacere questa gara. Stavo bene e puntavo ad un gran tempo: 1h 02’39” va addirittura al di la delle mie migliori previsioni”.

Fatna Maraoui. Qualche rimpianto per Fatna Maraoui: “Sono abbastanza soddisfatta anche se chi doveva correre con me si è fermato prima del traguardo. Sto preparando la Maratona e questa meravigliosa RomaOstia è stata una buona tappa di avvicinamento anche se il tempo poteva essere migliore. La maratona potrebbe essere il futuro della mia carriera. Adesso parteciperò ai Campionati Italiani di Cross”.

Il ministro Maurizio Lupi: “Questa gara è meravigliosa e per me, come credo per chiunque la corre, è un modo per mettersi alla prova, raccogliere la sfida e dimostrare qualcosa a se stessi. Ci si rende conto anche degli anni che passano, credo però di aver fatto davvero una bella gara”.

In 2300 all’Euroma2Run. Oltre alla tradizionale distanza sulla distanza di 21,097 la RomaOstia ha dato la possibilità ai neofiti della corsa di cimentarsi in una non competitiva di 5 km, la Euroma2Run che ha visto la partecipazione di oltre 2300 persone che, correndo o passeggiando, si sono regalati una domenica davvero speciale alla quale hanno unito la possibilità di trattenersi a fare shopping dentro il Centro Commerciale Euroma2.

 

Mezza Maratona Internazionale RomaOstia 2015 (41^ ed.). Primi sul podio il kenyano Chermosin e l'etiope Amane Beriso. Poco di 11.000 i finisher
Mezza Maratona Internazionale RomaOstia 2015 (41^ ed.). Primi sul podio il kenyano Chermosin e l'etiope Amane Beriso. Poco di 11.000 i finisherMezza Maratona Internazionale RomaOstia 2015 (41^ ed.). Primi sul podio il kenyano Chermosin e l'etiope Amane Beriso. Poco di 11.000 i finisher
Mezza Maratona Internazionale RomaOstia 2015 (41^ ed.). Primi sul podio il kenyano Chermosin e l'etiope Amane Beriso. Poco di 11.000 i finisherMezza Maratona Internazionale RomaOstia 2015 (41^ ed.). Primi sul podio il kenyano Chermosin e l'etiope Amane Beriso. Poco di 11.000 i finisherMezza Maratona Internazionale RomaOstia 2015 (41^ ed.). Primi sul podio il kenyano Chermosin e l'etiope Amane Beriso. Poco di 11.000 i finisher
Mezza Maratona Internazionale RomaOstia 2015 (41^ ed.). Primi sul podio il kenyano Chermosin e l'etiope Amane Beriso. Poco di 11.000 i finisherMezza Maratona Internazionale RomaOstia 2015 (41^ ed.). Primi sul podio il kenyano Chermosin e l'etiope Amane Beriso. Poco di 11.000 i finisher
Mezza Maratona Internazionale RomaOstia 2015 (41^ ed.). Primi sul podio il kenyano Chermosin e l'etiope Amane Beriso. Poco di 11.000 i finisherMezza Maratona Internazionale RomaOstia 2015 (41^ ed.). Primi sul podio il kenyano Chermosin e l'etiope Amane Beriso. Poco di 11.000 i finisher
Condividi post
Repost0

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche