Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
1 novembre 2015 7 01 /11 /novembre /2015 23:15
Camminare. Qualcosa è cambiato: il cambiamento visto attraverso la stessa settimana nel 2014 e nel 2015. Tanta la strada fatta, ma proprio adesso occorre essere prudenti
Camminare. Qualcosa è cambiato: il cambiamento visto attraverso la stessa settimana nel 2014 e nel 2015. Tanta la strada fatta, ma proprio adesso occorre essere prudenti

Qualcosa é cambiato. Ce lo mostra bene - e con tutta evidenza - il diario parallelo di Salvatore Sulsenti, impegnato nel suo progetto di mettere in forma il suo corpo e la sua mente per portare a termine la 100 km del Passatore 2016 camminando.
Ce lo mostra bene un suo diario parallelo 2014-2015, in cui uno stralcio di una settimana di un anno fa, quando aveva appena iniziato a camminare, e letto parallelamente a quello della . stessa settimana un anno dopo.
Allora, nel 2014, Salvatore Sulsenti si affacciava appena a dare uno sguardo sulla possibilità di un mondo diverso, oggi è già entrato in un mondo decisamente diverso, sia per quanto concerne la sua forma psico-fisica, sia per quanto concerne il mondo delle relazioni interprersonali, delle attitudini interiori, dei progetti. Tuttavia, questo è un momento particolarmente delicato: occorre dare al corpo il tempo di abituarsi ai nuovi carichi di lavori, rinunciando - anche se l'euforia indurrebbe a fare molto di più - a tentare di andare oltre. Il miglioramento e il cambiamento sono discontinui e procedono a strappi, non possono andare avanti con una progressione continua: c'è il rischio di lacerazioni e se il corpo che è è in un equilibrio delicato in cui si sommano i cambiamenti e i miglioramenti non regge e si inceppa c'è il rischio che anche la mente subisca una momentaneo contraccolpo. Occorre dare tempo al corpo di adattarsi e imporre alla mente di rilassarsi attraverso il Gioco, rinunciando ad essere una troppo severa maestra.
Qualche volta, anziché inebriarsi bevendo a grandi sorsi dal calice di nettare appena trovato, occorre fermarsi per sorseggiarlo in piccole quantità alla volta, per percepirne il sapore e il gusto, per imparare a conoscere le sue qualità.
Vale qui l'esortazione manzoniana, divenuta proverbiale: "Pedro Adelante, con juicio!".

Camminare. Qualcosa è cambiato: il cambiamento visto attraverso la stessa settimana nel 2014 e nel 2015. Tanta la strada fatta, ma proprio adesso occorre essere prudenti

2014

26 ottobre questa notte si torna all’ora solare, a tutto vantaggio del sonno. Niente affatto, mi sono svegliato da solo alla stessa ora di sempre. Mi attardo un po’ in casa, questa mattina mio padre va in gita e lo accompagno e quindi comincio a camminare più tardi. L’alba è già andata, sono le 6:23, parto e comincio ad andare anche se lentamente. Mi sembra strana tutta questa luce. Alle 8:25 concludo le mie 2 ore (e 2 minuti). Poco più di venti partecipanti ad una gara di pesca, invadono parte del mio tragitto. Il Sole è già pronto a salutare questa domenica. Cammino bene ed alla fine delle mie ore decido di fare il bagno. Poche bracciate ma che emozione fare il bagno a fine ottobre. Nessun brivido. La mia maniera di salutare questa strana estate. Si, decisamente strana. Cammino per strada a piedi nudi verso l’auto. I miei piedi non sono d’accordo. Peso kg.108,9 e quindi a meno kg.23,9 dal mio obbiettivo, dal mio peso forma.

27 ottobre ultimo lunedì di ottobre. Ogni mese che sta per finire, mi obbliga a fare un altro bilancio dei risultati verso gli 85 chili che intendo raggiungere. Mi peso e riconfermo kg.108,9 è un bel vedere sul display della mia bilancia. Comincio alle 5:10 e termino alle 7:10. Piove e per un’ora cammino sotto l’acqua. Un arcobaleno, incastrato fra le nuvole nere, mi segue e mi controlla le spalle mentre vado incontro ad un Sole splendente. Lascio la pioggia ad ovest e trovo il Sole ad est. Bene così. Mi bagno ma torno a casa soddisfatto.

28 ottobre da oggi dichiaro che tutto è possibile, porto via con me la mia esistenza. Mi faccio compagnia in questa fredda mattina di autunno. 5:07 è ora. Già è ora di fare tutto. 7:07 passate 2 ore a camminare in tranquillità. Ascolto, con gli auricolari, musica, ma non sopporto le canzoni romantiche. Preferisco i ritmi caldi delle note cubane, di Compay Segundo. Per quanto cammini mi riesce difficile coprire la distanza fra ciò che vorrei fare e ciò faccio. Io ho cominciato e se posso, mi prendo tutto. Mi peso e leggo kg.110,2: ieri devo proprio aver esagerato con i ravioli al prosciutto.

29 ottobre dalle 5:07 alle 7:07 cammino a rilento, nella fase iniziale, come se volessi dormire camminando. Il mare ha graffiato, scavando dei solchi, tutta la spiaggia. Continuo ad andare e negli ultimi 40 minuti ho ancora forza per aumentare il mio ritmo e divertirmi ancora. Registro un peso di kg.109,5. Una chiocciolina, presuntuosa ed arrogante, voleva addirittura tagliarmi la strada.

30 ottobre ci siamo. Un altro mese sta per finire. Ottobre però lo concluderò quasi con un calo a zero grammi. 5:07 vado. 7:07 2 ore volate via, mattinata di sole nonostante le previsioni di pioggia. Dovrò migliorare la mia alimentazione. Alla pesata registro kg.108,5.

31 ottobre questo mese volge al termine registrando un calo totale, nei 28 giorni in cui ho camminato, di solo kg.1,5 (il mio peso totale è kg.108,9 con un calo generale di kg.11,3). La mia alimentazione va rivista, va moderata e soprattutto migliorata nella qualità.
Ho ecceduto con i carboidrati e dovrò ridurne la quantità a tutto vantaggio di carboidrati integrali e fibre. Ho acquistato della crusca che aggiungo allo yogurt la mattina, aumento il consumo di legumi e verdure sia crude che cotte.
Stamani arrivando alla mia base di partenza vengo accolto da una femmina di Labrador e dai suoi tre cuccioli arruffati, che mi attraversano la strada giocherellando fra di loro. Sono le 5:06 si va a chiudere ottobre alle 7:06 con altre 2 ore di cammino, 56,54 in totale. Giornata quasi estiva. Una palla di fuoco sta per esplodere e salutare questo venerdì ma alle mie spalle, dietro nuvole lontane, lampi di color rosso ed arancio ad ovest tagliano il cielo. Fra 21 giorni sarò a Milano e quindi a Rovellasca. Camminerò con Anna, e forse anche Domi, andremo a Saronno a piedi nell’auspicio che Domi sopravviva. Alle 6:26 ricevo un sms di Domi per il buon giorno e dopo 10 minuti mi chiama: parliamo e piange quasi perché si avvicina il secondo anniversario della morte del marito. Lei si stupisce che io riesca a camminare e parlare contemporaneamente.
Stamani mi sento bene, bene.

2015
26 ottobre, lunedì: 14,40/17,15 due 2 ore e 35 minuti. Ho incontrato e salutato il cantautore Vincenzo Spampinato. Ho preso il passo per i primi 10 km con una media per km, camminando, di 8,48 minuti. Nel dettaglio: 1(8,59) - 2(8,48) - 3(8,54) - 4(8,52) - 5(5,50) - 6(8,52) - 7(8,51) - 8(8,57) - 9(8,37) - 10(8,28). La vescica è ancora dolorante. Salutato diversi amici.
27 ottobre martedì: dalle18,30 alle 20,10 camminata soft. Per un po’ mi sono mosso in spiaggia con un vento fastidioso. Ho anticipato il mio gruppo per riscaldarmi camminando da solo.
28 ottobre mercoledì: giornata di lavoro nel mio laboratorio di arte materica. Mi muovo fra le mie opere pensando alla prossima uscita. Controllo il meteo, studio un nuovo percorso e punto a coprire qualche chilometro in più.
29 ottobre giovedì: 18,30-20,15. Ho camminato in testa al gruppo e mi sono concesso un allungo finale. Inizio a muovermi con un leggero dolore alla gamba destra che mi accompagna, aumentando, per tutto il tragitto.
30 ottobre venerdì. La giornata inizia con un acutizzarsi del dolore alla gamba. Uso una pomata. Ottima giornata per uscire e concedersi una bella passeggiata, la mia gamba non è d’accordo. Resto a riposo [e hai fatto bene, devi dare il tempo al tuo corpo di abituarsi ai nuovi e più importanti carichi di lavoro: è un momento critico, in cui l'euforia può indurti a fare più di quanto dovresti - ndr].
31 ottobre sabato: ho ancora la gamba indolenzita. Cammino per pochi chilometri ma devo subito rinunciare a continuare. Concludo la giornata chiamando Carlo, un mio amico farmacista a Milano. Parliamo di pomate da utilizzare, di antiinfiammatori, di integratori, di diuresi, di articolazioni e di come il corpo possa reagire alle lunghe percorrenze. Parliamo di organizzare un giro del lago di Como.
01 novembre domenica. Sono incerto se camminare o meno, la fitta alla gamba destra decide per me. Esco comunque a fare due passi a dispetto del buon senso. Alcuni minuti a passeggiare per le vie del paese. Sento le mie gambe ancora leggermente indolenzite, i miei muscoli sono definiti, evidenti, pronti. Ad ogni passo sento una risposta, ad ogni metro sento la voglia di strappare un altro metro. Torno a casa, comincia a piovere, i tuoni mi accompagnano, oggi è così.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

spero che l’idea di affiancare la settimana del mio diario di ottobre del 2014 a quella del 2015 sia sufficiente a fare un’istantanea lunga un anno di me come camminatore e come uomo. Ogni giorno sono in lotta con me stesso, ogni giorno mi permetto il lusso di camminare ed “assentarmi” da una vita che non intendo riconoscere ed accettare. Camminare mi permette di dare una sbirciatina al di là del muro, giusto per vedere che succede. Camminare mi fa vedere chi sono e quando guardo a fondo mi rifletto in una parte del muro che non riesco a trovare più. Continuo a camminare perché intendo sperare che sia possibile, perché non voglio darmela vinta, perché non voglio lasciarmi andare. Cammino perché io mi possa fermare.

Salvatore Sulsenti

Condividi post

Repost0

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche