Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
12 giugno 2011 7 12 /06 /giugno /2011 17:20

podio24-ore-di-Milano.JPG


S'è svolta tra l'11 e il 12 Giugno la 1^ edizione della 24 ore di Milano (Milano 24ore) cui era abbinata come contorno una 6h (Milano 6ore) e una staffetta 24x1ora, organizzata dal Road Runners Club Milano, nel quadro delle celebrazioni del suo quarantennale di vita (1971-2011).

La gara si è svolta su di un circuito stradale ricavato all'interno del Parco Nord di Milano.

Gli iscritti alla 24 ore erano 14, di cui una donna (la triestina Giuliana Montagnin, che è stata vincitrice pertanto della 24 ore rosa), mentre per la gara di  6 ore era più nutrito il numero di iscritti (30 in totale, tra i quali 4 le donne rappresentate).

Mancano purtroppo ancora i dati ufficiali sull'andamento della gara, allo stato ancora non disponibili sul sito ufficiale del RRCM.

Dunque, sono stati circa 50 gli atleti presenti contemporaneamente sul campo di gara, compresi gli staffettisti, cosa che - per la tipologia di competizione che era un'ultramaratona a tempo su circuito stradale - è in linea con il trend di sviluppo di una 24 ore.

Imponente la presenza degli iscritti della compagine Runners Bergamo sia nella 24 ore sia nella 6 ore.  

Maria Ilaria Fossati (RB) è salita sulla prima piazza del podio femminile della 6 ore, risultando qui anche la seconda classificata assoluta e realizzando la sua migliore prestazione nella specialità di ultra "6 ore su strada".

Grande la prestazione di Gregorio Zucchinali, segretario Runners Bergamo, ma anche Presidente della IUTA che ha corso per 140 km, dichiarando alla fine: "Adesso  sono un po' stanchino. Non sono ancora abituato a fare tanti chilometri in una volta sola". Le prestazioni realizzate nella 24 ore, sempre a sentire Gregorio Zucchinali, non sono state eccellenti, anche a causa delle avverse condizioni atmosferiche che hanno visto il succedersi di un diluvio, di una tromba d'aria e poi di un pazzesco tasso d'umidità, con i prati che addirittura esalavano vapore acqueo.

Vincitore della gara maschile 24 ore è stato il pugliese Vito Intini, mentre il RB Luciano Micheletti ha conquistato il terzo  posto sul podio, meritatissimo proprio a causa della quasi replica dello sfortunato episodio di cui è stato vittima Battista Marchesi, mentre era impegnato nella sua impresa podistica dei 19.100 km e che ha posto malauguratamente fine alla sua impresa.

L'episodio scellerato si è verificato durante le ore notturne, quando attorno alle 4.00 un branco di giovani balordi che si definivano "le bestie di Satana" hanno invaso il percorso di gara,strappando le fascie, buttando a terra le transenne e rubando le luci piazzate  dagli organizzatori; per decidere infine di spaventare l'unica donna staffettista che correva da sola nella notte.
Luciano Micheletti, non sopportando tanta prepotenza e tanta stupidità ha detto la sua per cercare di porre fine alle molestie, rimediando un brutto calcio nella gamba da parte di uno della combriccola che, mentre colpiva, si nascondeva dietro un suo simile..
Nulla di simile all'aggressione di microcriminalità subita da Battista Marchesi, molto più violenta e scellerata, ma sicuramente si è trattato di un comportamento sotto lo stesso segno, quello di una "feroce gioventù", diseducata e del tutto priva di valori morali, pronta a passare al gesto violento e senza le più elementari caratteristiche di rispetto altrui. Un evento, per altri versi, ancor più triste perché frutto della noia del branco, del desiderio di tirare l'alba di un sabato notte divertendosi a distruggere e spaventare.
Luciano Micheletti ha subito una brutta botta che gli ha impedito di continuare a correre a causa del dolore... ma non di continuare a camminare per difendere la sua terza posizione.
Altri - in quelle condizioni di stanchezza, di freddo e spossatezza e, per di più, avendo subito uno spavento del genere - non avrebbero avuto la forza di continuare. La tempra di Luciano ha lasciato tutti senza parole... Poi, nel corso della notte, il clima familiare di solidarietà s'è rinforzato, a dispetto del freddo e dell'umido davvero penalizzanti.
In questa neo-nata gara di ultramaratona si è respirata un'atmosfera positiva, da grande famiglia

Certo è che emerge con forza la necessità di rivedere il concetto di sicurezza del runner in gara (benchè dell'episodio accaduto nulla sia da addebitare agli organizzatori: un episodio accaduto in gara, ma che avrebbe potuto verificarsi con altrettanta probabilità nel corso di un allenamento in notturna). Certo è che, alla luce dell'episodio di alcuni giorni prima di cui è stato vittima Battista Marchesi e di questo,  bisogna d'ora in avanti abituarsi a prendere sempre in considerazione la peggiore delle ipotesi su ciò che potrebbe accadere, anche quando si parla di una passione pulita come lo sport... [anche se dispiace pensare che ci si debba trasformare in runner armati di spray al peperoncino o che sia necessario correre sorvegliati a vista da body-guard o da vigilantes, oppure armati di coltello e di pistola (scacciacani, per i meno arditi)? Sinceramente, speriamo di no].
Per il resto, a detta di quelli che hanno partecipato, la nuova 24h di Milano - ed anche la 6h - è stata una piacevole sorpresa.

 

Di seguito l'elenco degli iscritti alla 24 ore:

  •     atleta    FIDAL                     cat
  1.   Giuliana Montagnin                 W55
  2. Gregorio Zucchinali                 M50
  3. Luciano Micheletti                   M55
  4. Pietro Landriani                      M50
  5. Remo Lavarda                         M40
  6. Vincenzo Mason                       M70
  7. Daniele Bertinotti                    M35
  8. Davide Lupo Stanghellini          M40
  9. Luca Sala                                M40
  10. Eugenio Cornolti                      M50
  11. Valerio Fatatis                          M35
  12. Angiolino Zanardi                     M60
  13. Vito Intini                                M40
  14. Corrado Buzzolan                     M45

Di seguito, invece, l'elenco degli iscritti alla 6 ore:

  • atleta    FIDAL                                cat
  1. Maria Ilaria Fossati                       W35
  2. Paolo Rovera                               M35
  3. Daniel Facchinelli                         M35
  4. Giacomino Barbacetto                  M40
  5. Sara Collura                                 TF
  6. Luigi Perego                                M35
  7. Adriana Zappala                           F55
  8. Andrea Sangiorgi                          M40
  9. Gerardo Villani                             M45
  10. Francesco Capecci                        M65
  11. Antonio Pesaresi                           M40
  12. Fabio Pansera                               M50
  13. Emilio Ardizzone                           M40
  14. Rosario Fratus                               M45
  15. Gianluca Pagnoncelli                      M45
  16. Ettore Togni                                  M40
  17. Anna Rosa Caironi                         W50
  18. Mario Pirotta                                 M50
  19. Paolo Valenti                                  M60
  20. Marco Dari                                     M55
  21. Francesco Pignatelli                        M45
  22. Lorenzo Gemma                             M55
  23. Vito Piero Ancora                           M55
  24. Marina Mocellin                              W60
  25. Andrea Di Giorgio                           M40
  26. Gianluca Traversi                            M35
  27. Fabio Busetti                                  M35
  28. Stefano Giannetti                            M45
  29. Giuseppe Angelini                            M60
  30. Giovanni Giuliano                            M50

Nella foto (di Maria Ilaria Fossati), il podio maschile della 24 ore. Il racconto dell'episodio in cui è incorso Luciano Micheletti è stato elaborato in prima stesura dalla stessa Ilaria Fossati.

 

Altre foto sono fruibili nella galleria FB di Massimo Bignotti

 

Invece, attraverso questo link, si arriva alle foto di AteticaWeek.it sulla 24 e 6 ore di Milano

 

Ad integrazione di quanto già scritto, questi i risultati dei primi e il bilancio conclusivo della manifestazione (da MondoUltra)

Va in archivio la 1^ edizione della 6 ore e 24 ore di Milano, organizzata dalla Road Runners Milano, all'interno del Parco Nord. Percorso di 1500mt completamente asfaltato e buona logistica di gara, con ristori all'altezza delle migliori manifestazioni. Purtroppo la stagione ed un calendario di ultra e maratone particolarmente fitto ha penalizzato questa gara, con una partecipazione piuttosto scarsa, in particolare per la 24 ore, dove solamente 11 atleti (sui 14 iscritti) sono andati a referto. Anche i risultati lasciano molto a desiderare (come già detto a cuasa del maltempo).

La vittoria è andata all'esordiente (nella specialità) Vito Intini, pugliese che ha coperto la distanza di km185,966. Seconda piazza per Corrado Buzzolan, con km 170,664. Terzo il bergamasco Luciano Micheletti con km 159,211.

Vittoria scontata per l'unica donna in gara, la triestina Giuliana Montagnin che ha sommato km 117,660.

Certamente migliore la partecipazione (25 atleti classificati su 30 iscritti) sulla 6 ore ed anche i risultati: vittoria per l'azzurro Paolo Rovera, al rientro dopo un periodo di riposo, con km 77,607. Secondo il romagnolo Andrea Di Giorgio, con km 69,042. Terzo Stefano Giannetti con km 67,891. Vittoria in campo femminile per l'azzurra Maria Ilaria Fossati (2^ assoluta) con km 72,116, davanti a Sara Collura con km 45,950 e Marina Mocellin con km 44,042.



Condividi post
Repost0

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche