Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
1 dicembre 2012 6 01 /12 /dicembre /2012 07:20

24 ore del sole - DSaniele Baranzini di notte - Foto di Maurizio CrispiNel corso della 24 ore del Sole (che, alla sua 7^ edizione, si è svolta a Palermo, come è noto, tra il 24 e il 25 novembre 2012), c'era anche il "concept runner" Daniele Baranzini che, già al suo esordio in 24 ore, al Campionato italiano FIDAL 24 ore su strada in occasione della Milano 24 dello scorso giugno, aveva sorpreso atleti ed appassionati per la sua tenacia e per la sua determinazione ad andare avanti, sfidando la fatica e le avverse condizioni atmosferiche.
Anche a Palermo, Daniele Baranzini si è messo in corsa con analoga grinta a quella mostrata a Milano e forse ancora di più.

E' partito nella sua corsa solitaria, tenendosi sin da subito alla testa della corsa senza alcuna concessione a distrazioni e a momenti di relax, in un rapporto esclusivo tra sé e la pista che correva sotto i suoi piedi: uomo solo al comando, unicamente all'inseguimento di se stesso. Poi, un piccolo incidente lo ha convinto alla prudenza: un fastidioso doloretto al ginocchio lo ha indotto a rallentare alla 19^ ora (quando ancora camminava ad un'andatura di circa 10 km all'ora) e, quindi, a fermarsi (dalla 20^ ora in avanti). Ciò nonostante, visto l'importante riscontro chilometrico accumulato, è potuto salire sul terzo gradino del podio. 
Tra la pista di Palermo e Daniele Baranzini rimane così un conto aperto e questo ci varrà sicuramente il piacere di rivederlo nell'edizione 2013 della 24 ore del Sole.
Nelle ore notturne, Daniele Baranzini correva con gli occhiali da sole: una stranezza per tanti che stavano a bordo pista.
Tanto che molti mi hanno chiesto il perché.
Nella mia aneddottica personale, avevo un punto di riferimento: un mio amico che ogni anno partecipava alla 100 km del Passatore, dall'inizio alla fine la correva, indossando con un grosso paio di occhiali da sole con le lenti scurissime. Non li levava nemmeno con l'oscurità più fitta. Mi diceva che lo faceva perchè la forte riduzione dell'acuità visiva gli consentiva di concentrarsi maggiormente sulla sua interiorità, evitando distrazioni provenienti dall'esterno che potessero compromettere il suo stato mentale di "disancoraggio".

Ovviamente, alla fine della gara, non ho potuto fare a meno di confrontarmi con Daniele su questo aspetto.
Lui mi ha dato delle risposte e, poi, a distanza di qualche giorno, mi ha scritto il breve commento che segue.
Commento che va letto, come Daniele tiene a precisare, con molta ironia... 
Le argomentazioni di daniele non sono peregrine: peraltro in natura esistono dei meravigliosi adattamenti di mamiferi che hanno la necessità di mantenere sempre il controllo della motilità 24 ore su 24. Si tratta dei delfini, in particolare, che dal punto di vista neurofisologico sono stati molto studiati e di cui si è visto che mettono a dormire soltanto metà cervello alla volta, mentre l'altra metà continuare a mantenersi operativo. 

 

24 ore del Sole 2012 - Daniele Baranzini durante le ore notturne - Foto di Maurizio Crispi(Daniele Baranzini) Il “corridore sonnambulo”. Dato che Maurizio Crispi mi ha chiesto il motivo per cui ho portato degli occhiali da sole per tutta la notte alla gara della “24 Ore del Sole” a Palermo colgo l’occasione per rispondergli e suggerire un argomento del tutto personale e forse originale (se non totalmente bizzarro!) sui modi di riposare in una ultra-maratona. Ovviamente ognuno ha il proprio personale modo di riposare. E il mio modo è il seguente.

Corro con gli occhiali anche di notte perché mi facilitano molto dei brevi momenti di sleep-running (un modo inglese per descrivere una corsa con un ridotto stato di veglia). Dormo correndo dei tratti di 35/45 passi. Lo faccio dove posso (in pista solo sui rettilinei!) e quanto più posso, lo faccio quando ho davanti la strada libera… e la strada deve essere piatta!

La corsa al buio fa riposare l’unico oggetto che corre veramente nelle mie gare lunghe, cioè il cervello (bacato per la maggior parte del tempo e razionale a tratti). Ovviamente è impossibile dormire completamente mentre si corre (è una barzelletta!) ma si può arrivare fino a un breve stato di semi-veglia temporanea, quello si!

Questo non è un caso assurdo, perchè la natura ci offre esempi chiari e reali di situazioni simili allo sleep running. Ad esempio, si pensi ai sonnambuli che dormono e camminano!
O gli squali e i delfini che pare addormentino metà cervello mentre nuotano, e lo fanno riposare.

Secondo alcuni studiosi infatti non esiste un singolo interruttore del sonno che interviene quando si è stanchi, ma piuttosto l’area stanca del cervello si spegne…. e buonanotte.

Quando si è capaci di entrare in sleep-running allora liberi gli occhi dal guardare l’orizzonte, la strada, le scarpe, gli altri corridori, gli spettatori.
Stacchi la spina per un attimo e sei nella corsa al buio. Diventi a tutti gli effetti un “corridore sonnambulo”. Insomma gli occhiali mi facilitano lo sleep-running.
Niente di più niente di meno. Comunque, con lo sleep-running non si trovano certo modi più efficaci o efficienti di correre una gara. Semplicemente ci si riposa un pochettino in movimento. E questo in una gara ultra può essere comodo.
A patto di farlo su una strada piatta e da soli! 

Provare per credere

 

Condividi post

Repost0

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche