Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
13 giugno 2011 1 13 /06 /giugno /2011 20:22

Quello che segue è il racconto di Gregorio Zucchinali che ha partecipato alla 24 ore di Milano dello scorso 11-12 giugno.

Una partecipazione che deriva dalla sua passione per le ultramaratone, nei panni di Segretario dell'Associazione Runners Bergamo, presente compatta a questa prima edizione della neonata ultra milanese e di quelli di Presidente della IUTA (l'Associazione che si occupa della promozione e dello sviluppo delle ultramaratone in Italia). In entrambi le vesti, Gregorio Zucchinali ha fatto da testimonial di prestigio, rivelando di possedere la dote della coerenza interiore che gli rende possibile di occuparsi al meglio del movimento delle ultramaratone in Italia, perchè è lui il primo ad essere un praticante delle ultra, dimostrando con la sua voglia di mettersi in gioco di essere delle ultramaratone appassionato divulgatore, con il ragguardevole risultato di 140 km percorsi.

GregorioZucchinali-e-la-birra.jpgIn corso di gara, abbiamo subito ben due nubifragi, uno anora nelle primissime fasi della 24 ore e un secondo, poco dopo la partenza della 6 ore.

Correre così non è certo stato il massimo e, in effetti, la performance di Maria Ilaria Fossati è stata davvero magnifica. Gli altri Runners Bergamo presenti hanno fatto il possibile ma non è stato affatto facile.

Durante i nubifragi, c’erano dei punti - pur brevi – in sterrato in cui sembrava di correre in un fosso pieno d’acqua…

Il correre sotto il diluvio per ben due volte ed uscirne tutto sommato bene mi ha fatto decidere poi di camminare velocemente dopo i primi 50 km che ho passato bene e “tirare” il freno nelle ultime due ore della 24 in modo da nondover tornare a casa del tutto distrutto.

Da notare che i tre RB accreditati alla vittoria della 24 ore - e cioè Remo Lavarda, Luca Sala, Valerio Fatatis si sono dovuti fermare per problemi muscolari non di poco conto e che il vincitore Vito Intini ha dovuto rallentare sempre a causa di problemi muscolari, mentre il secondo arrivato che aveva superato i 194 km nella 24 ore di Torino e voleva correre almeno 200 km in preparazione di una 48 ore, ha avuto gli stessi problemi.

Il risultato di Luciano Micheletti malgrado l’aggressione subita è considerevole e rappresenta un magnifico

La location per ospitare la manifestazione è uno dei posti più belli di Milano in fatto di verde, un po’ meno di notte a causa della mancanza di illuminazione.

In effetti, fino ad una certa ora il percorso è stato ben presidiato. Poi,verso le 4.00 del mattino, la tensione si è allentata e sono arrivati i deficienti.

I Road Runners di Milano sono un gruppo di 900 atleti e ritengo che posseggano senz’altro le potenzialità per organizzare al meglio la prossima edizione, tenendo conto del fatto che, nelle ultra, ci sono tempistiche e modalità specifiche nella logistica organizzativa, che non sono esattamente sovrapponibili a quelle delle gare su distanze più brevi.

Per la cronaca, c’era un pezzetto di strada con sabbia fine che ti entrava nelle scarpe ;per chi ha provato sa cosa significa correre come sulla carta vetrata ma già che c’eravamo abbiamo fatto quanto era nelle nostre possibilità fare.

Ringrazio Annette Aarts per i due giri trascorsi in compagnia e tutti quanti per il supporto

Non è cosa da poco conto sapere che non corri da solo.

Mi sono dissetato con birra Becks - nella foto l'etichetta è coperta per non fare pubblicità – rigorosamente proveniente dalla mia borsa termica

Quella fornita dell’organizzazione era la Franziskaner che – devo ammetterlo - non è tra le mie preferite forse perché’ preferisco le birre da malto (ma questa è forse una mia fissa del momento)

Ero rimasto stupito anni fa dall’appendere che alle prime edizioni della 100 km del Passatore i Russi - che, ai tempi delle vittorie conseguite dal mitico Kononov, erano della 100 tosco-romagnoli gli autentici mattatori - bevevano birra ed arrivavano egualmente nelle prime posizioni: anzi, qualcuno adombrava il sospetto che vincessero proprio per questo.

Ora va di moda il glucosio diluito al 5 o 8 %, ma non è la stessa cosa

A chi mi chiede poi dopo una ultra come alimentarsi consiglio sempre un buon gelato. Inutile dire di non imitarmi!

C’era una ragazza polacca (Anna) di una staffetta che, mentre correvo (si fa per dire), mi si è affiancata e si è complimentata con me per il fatto che, quando sono arrivati i primi RB per la 6 ore e mi hanno chiamato, io non abbia esitato a ritornare sui miei passi per salutarli, senza curarmi dei metri persi.

Ritengo che ci siano dei momenti di una vita sportiva in cui valga la pena competere al meglio ed altri in cui solo il correre a lungo più o meno lentamente diano una dimensione più accettabile del proprio modo di intendere lo sport. Ma questa è un’altra storia

Condividi post

Repost0

commenti

Spadari 06/14/2011 16:40


Brovo per il risultato, pecato che non ho potuto venire lo scopro adesso, spero l'ano prosimo potrebe venire.

Ciao, da Otello.


Ultramaratone, maratone e dintorni 06/15/2011 07:57



Ti riferisci al risultato conseguito da Gregorio Zucchinali, con i suoi 140 km? Sei un'ultramaratoneta praticante?



Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche