Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
17 luglio 2013 3 17 /07 /luglio /2013 13:03

6 ore (e Maratona) per le Vie di Curinga (6^ ed.). Andrà in scena il prossimo 3 agosto, con la consueta - ormai supercollaudata - formulaIl 3 agosto 2013, alle ore 18.00, prenderà il via la 6^ edizione della "6 ore (e maratona) per le Vie di Curinga".
Una bellissima ultra a tempo, ben organizzata, caratterizzata da un'ineccebile organizzazione, grande, calorosa, ospitalità e magnifica accoglienza da parte di tutta la cittadinanza.
 

La 6^ edizione della 6 Ore (e Maratona) di Curinga andrà in scena sabato 03 Agosto. Partenza alle ore 18.00 e un corollario di manifestazioni (una corsa riservata ai bambini, “La Tavolata” in piazza a mezzanotte al termine della gara, pranzo a base di pesce la domenica a mezzogiorno) ad arricchire la kermesse calabrese. 
L’idea di questa ultra in territorio calabrese nacque nel 2008 nella mente di Giovanbattista Malacari - semplicemente "Giannii" per gli amici runner -, direttore amministrativo didattico di professione, ultramaratoneta nativo di Curinga, per passione che volle portare qui nel suo paese d'origine un'ultra, dando la possibilità ai suoi conterranei di vivere in prima persona il fascino di una gara lunga e, nello stesso tempo, creando alla cittadina un'inestimabile opportunità di essere conosciuta ed apprezzata per la sua storia e per le sue bellezze (ricordiamo che , a poca distanza, dalla cittadina, si erge un platano millenario che vale assolutamente la pena di una visita.

Parlando con Gianni Malacari si evince immediatamente l’enfasi che circonda la sua “creatura”. 

Dalle parole dello stesso Malacari, "Gianni" per tutti, intervistato da Andrea Accorsi per podistidoc impariamo qualcosa in più sulla gara 

 


6 ore (e Maratona) per le Vie di Curinga (6^ ed.). Andrà in scena il prossimo 3 agosto, con la consueta - ormai supercollaudata - formulaPer andare alla fonte originaria, segui il link

Com’è nata l’idea di una ultramaratona a Curinga e perché una 6 ore?

“Era da qualche anno che mi frullava nella testa l’idea di organizzare   qualcosa, maratona o ultra, che potesse far conoscere agli amici podisti il mio loco natio.
Correndo di paese in paese per le diverse gare mi domandavo: perché non organizzare una gara anche a Curinga?
L’idea era quella di una 12h, dalle ore 20.00 alle ore 8.00, una specie di “notte bianca” dell’ultramaratona. Ma essendo la prima esperienza del genere non solo per Curinga ma per l’intera Calabria, ho pensato che, una 6h avrebbe incontrato minori difficoltà dal punto di vista organizzativo. E poi una 6h è certamente più alla “portata” di tanti maratoneti.   

 

Com’è stata la reazione iniziale del paese e delle istituzioni?

Sinceramente il primo anno è stata una sfida, una scommessa con tanto timore di fare di un flop.
L’amministrazione comunale mi è stata molto vicina, in modo particolare l’Assessore Maria Sorrenti che mi ha sopportato e supportato in modo egregio. Purtroppo dal secondo anno, cambiata l’Amministrazione Comunale, ho avuto molti problemi non avendo un Assessore o un qualcuno di riferimento. E la gara era quasi mal digerita.
La popolazione invece, ha reagito in modo splendido. L’hanno vissuta come una festa di paese, un evento che h coinvolta l’intera cittadinanza. Lungo tutto il percorso e per tutte le sei ore la gente ha applaudito e incitato tutti i maratoneti, assistendo numerosa, nonostante l’ora tarda, alle premiazioni. E dopo, durante la cena in piazza, è stato un susseguirsi continuo di pietanze e dolci per la gioia dei maratoneti.
Mi sono rimaste impresse le parole ricevute il giorno dopo da una concittadina di una certa età: ma il prossimo anno la rifacciamo la maratona? 

 

La tua esperienza di ultramaratoneta quanto ha influito sulle scelte?

Ha influito parecchio, sia nell’organizzazione sia in alcune scelte.
Conoscendo bene i maratoneti, ho cercato di fare in modo che a Curinga si sentissero come a casa propria. Cominciando dalla palestra. Fin dal primo anno chi ha scelto di pernottare in palestra ha trovato una sistemazione dignitosa: materassi, lenzuola, la possibilità di farsi una doccia. E poi le premiazioni. A parte le donne che vengono premiate tutte ( le prime cinque con gli identici premi dei primi cinque uomini), vengono premiati i primi 20 uomini assoluti e i primi cinque di categoria. Siccome i premi non sono cumulabili, da un rapido calcolo vengono premiati circa l’80% dei partecipanti.
E mettiamo molta cura nella preparazione dei pacchi gara.

 

L’ultramaratona può essere un collante di aggregazione anche per un paese così piccolo come Curinga?

Certamente si. I calabresi in genere, dopo attimi di diffidenza, sono molto ospitali. I curinghesi lo sono in modo speciale.
Un solo esempio.  Il piemontese Antonello Martucci è stato quasi adottato da una famiglia di Curinga. E Antonello è tornato spesso a Curinga

 

Cosa lasciano gli ultramaratoneti ogni anno agli abitanti di Curinga?

Bella domanda. Lasciano tante cose. Lasciano la “pazzia” di tante persone che da ogni parte d’Italia vengono a correre in un piccolo paese della Calabria. Lasciano l’amore che dimostrano per il nostro paese. Lasciano tanta educazione.  E soprattutto lasciano la voglia di correre: tanta gente ha cominciato a correre e dopo il debutto negli anni scorsi di due maschietti, lo scorso anno c’è stato il debutto di una signora di 46 anni che corso la sei ore percorrendo 43,373 km!

 

Cosa ti piacerebbe migliorare per il futuro?

Mi piacerebbe continuare il trend di crescita sia dei podisti in genere sia dei podisti calabresi e curinghesi. Attualmente siamo sulla buona strada passando dai 45 iscritti del primo anno ai 150 iscritti dell’ultimo. E nell’ultima edizione hanno partecipato tanti calabresi. Sarebbe importante migliorare anche tutto l’apparato organizzativo, mettendolo completamente nelle mani della neonata Podistica Curinga

 

Quali sono i punti di forza di una manifestazione come la 6 Ore per le vie di Curinga?

Indubbiamente la partecipazione fattiva della popolazione di Curinga.  E poi, a differenza di altre manifestazioni che si svolgono nel periodo estivo, la sei ore per le vie di Curinga è riuscita a “unire” diverse associazioni del territorio. Il nostro territorio offre le più svariate possibilità turistiche e d enogastronomiche a chi decide di trascorrere un bel fine settimana di corsa.

 

E’ più difficile correre per 6 ore, o organizzare una 6 Ore?

Penso sia molto più difficile organizzare che correre una sei ore. Nel mio caso, poi, partendo praticamente da zero, si “suda” parecchio. Ma ne vale certamente la pena, leggendo sulle labbra dei partecipanti, sorrisi a non finire.

 

Se potessi chiedere un aiuto qualsiasi a chiunque, cosa domanderesti per la tua gara?

Chiedere una mano per avere maggiore visibilità, specialmente in Calabria dove siamo molto carenti.

 

L’ultramaratona Italiana cresce, sia come partecipanti che come numero di gare: in questa crescita, che ruolo pensi che possa occupare il Sud e Curinga in particolare?

La mia speranza è che si sia aperta una strada. La Calabria è terra di   maratoneti e di podisti sparsi in Italia ma prima di Curinga non si correva una maratona né tantomeno un’ultramaratona.
 

 

Per iscriversi e conoscere i dettagli del programma, consultare il  sito ufficiale (clicca qui).

 

Condividi post
Repost0

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Archivi

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche