Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
18 marzo 2013 1 18 /03 /marzo /2013 23:38

Acea Maratona di Roma 2013 (19^ ed.). Vincono l'etiope Negari e la keniana KiropSi è svolta il 17 marzo 2013 la 19^ edizione della Acea Maratona di Roma che ha visto la vittoria dell'etipoe Negari in 2h07'56, suo secondo miglior tempo di sempre (sempre conseguito qui a Roma) e della keniana Kirop in 2h24'20.

Doveva essere una battaglia tra Etiopia e Kenya e così è stato. La 19^ Acea Maratona di Roma è stata vinta da un etiope nella prova maschile e da una keniana in quella femminile: il 29enne Getachew Terfa Negari ha vinto in 2:07:56, mentre la36enne Helena Loshanyang Kirop ha tagliato il traguardo in 2:24:40. Il freddo e il vento hanno rallentato un po' gli atleti nel finale, ma i risultati sono stati di altissimo livello. Negari ha infatti stabilito la seconda miglior prestazione del percorso (dietro il 2:07:17 del record di Benjamin Kiptoo), mentre il tempo della Kirop è iterzo mai corso sulle strade di Roma.

Ha dato spettacolo anche Alex Zanardi, l'ex pilota di Formula 1 che oggi è un campione dell'handbike, alla sua terza vittoria sui Fori Imperiali dopo quelle del 2010 e del 2012. Zanardi ha sfiorato il record del percorso stabilito lo scorso anno, chiudendo la gara in 1:12:15 (1:11:46 nel 2012).

Come da tradizione, dietro la maratona è partita anche la Stracittadina di 4 km RomaFun, con 45.000 persone al via. Il primo a tagliare il traguardo è stato il 46enne Fabio Solito, mentre tra le donne la più veloce è stata Sara Carnicelli, 18 anni.

 

Acea Maratona di Roma 2013 (19^ ed.). Vincono l'etiope Negari e la keniana KiropLa cronaca della gara maschile. La gara era partita forte (15:01 al 5° km), ma poi il vento e il freddo hanno rallentato il gruppo di testa. A metà gara il passaggio è stato di 1:03:43, ma come al solito il momento clou è stato dopo il 35° km. Prima sono rimasti in testa in 9, poi in 5, infine al poco prima del 40° km Negari ha staccato tutti. Il suo successo è sorprendente anche perché solo due mesi fa aveva corso e vinto un'altra maratona in Cina, con il suo primato di 2:07:32. Appena tagliato il traguardo, il vincitore ha voluto subito telefonare ad Addis Abeba, per parlare con il suo allenatore Haji Adilo e con la moglie. Poi in conferenza stampa ha dedicato la vittoria al figlio Samuel. Alle sue spalle sul podio sono saliti il 26enne connazionale Girmay Birhanu Gebru, che è stato la rivelazione della gara, capace di migliorarsi di oltre 3 minuti (2:08:11), e il 30enne kenyano Stephen Kwelio Chemlany (2:08:30). Il vincitore dello scorso anno, il kenyano Luka Lokobe Kanda, ha invece concluso al 5° posto, con il tempo di 2:08:50. In tutto sono stati ben 6 gli atleti scesi sotto le 2:10, mentre il 7°, l'etiope Wolde, ha corso in 2:10:00 netti. Il primo atleta europeo è stato il portoghese Hermano Ferreira, 13° in 2:14:53. Il primo italiano al traguardo è stato Andrea Zambelli, della Atletica Scandiano, che ha chiuso al 26° posto in 2:34:34.

 

Acea Maratona di Roma 2013 (19^ ed.). Vincono l'etiope Negari e la keniana KiropLa cronaca della gara femminile. Mentre il primo gruppo di donne correva a ritmi indiavolati (addirittura 16:51 al 5° km, in linea per migliorare di oltre un minuto il record), la Kirop ha invece avviato la gara in maniera più prudente, rimanendo una ventina di secondi più indietro. Poi anche nella gara femminile il ritmo è leggermente calato e a metà gara sono passati in 9 con il tempo di 1:11:58, tra cui anche la keniana. Il cambio di ritmo più importante è arrivato dopo il 30° km, quando la Kirop ha allungato sulle altre tre atlete rimaste insieme a lei e si è involata. Con il primo posto di Roma l'atleta kenyana, mamma di tre figlie di 8, 10 e 12 anni, ha portato a sei le sue vittorie in maratona, che le servono anche per finanziare la sua omonima fondazione per far studiare i bambini poveri di West Pokot, la regione in cui abita. Anche tra le donne il secondo posto è andato a una sorpresa. La 26enne etiope Selomie Getnet Kassa era infatti accreditata di un primato di 2:31:05, ottenuto però quattro anni fa, e si è migliorata di 6 minuti, concludendo in 2:25:15. Al terzo posto la 25enne turca (ma etiope di nascita) Sultan Haydar, con 2:27:10. La russa Nadezhda Leonteva è stata la prima atleta europea (7° in 2:32:14), mentre la prima italiana è stata Federica Liberati (Lbm Sport Team), 13° in 2:59:44. 

 

Le dichiarazioni dei protagonisti

Uomini

Getachew Terfa Negari (vincitore): “Mi sentivo bene e intorno al 40° km, in un tratto in discesa, ho provato ad attaccare e ce l'ho fatta. Il freddo e il vento si sono sentiti, ma non ci ho pensato troppo perché il mio obiettivo era solo la vittoria. Ho corso una maratona solo due mesi fa, ma dopo due settimane di riposo ho ricominciato ad allenarmi e mi sentivo bene, così ho deciso di gareggiare ancora. Con i soldi della vittoria aiuterò la mia famiglia”.

Girmay Birhanu Gebru (2°): “Sono contentissimo perché mi sono migliorato molto e ho anche potuto guadagnare un bel premio”.

Donne

Helena Loshanyang Kirop (vincitrice): “Sono contenta, anche perché ho fatto una gara di strategia, partendo un po' più piano. Devo ringraziare i pacemaker perché nella prima parte mi sono stati vicini e così sono arrivata più fresca nel finale. Dopo il 32° km mi sono sentita bene e sono rimasta da sola. Come faccio a conciliare gli allenamenti e il ruolo di mamma? Non è facile, ma ho una signora che mi aiuta”.

Selomie Getnet Kassa (2°): “Sono molto contenta, ma credo di poter migliorare ancora”.

Sultan Haydar (3°): “Volevo vincere, ma non sono delusa. Fa parte del gioco anche la sconfitta. Ho un po' sofferto il vento”. 

 

 

LE CLASSIFICHE (PRIMI 10)

  

Classifica maschile

1. Getachew Terfa Negari (ETH) 2:07:56

2. Girmay Birhanu Gebru (ETH) 2:08:11

3. Stephen Kwelio Chemlany (KEN) 2:08:30

4. Haile Haja Gemeda (ETH) 2:08:35

5. Luka Lokobe Kanda (KEN) 2:08:50

6. Samson Kiprono Barmao (KEN) 2:09:47

7. Botoru Tsegaye Wolde (ETH) 2:10:00

8. Philemon Kipchumba Kisang (KEN) 2:10:27

9. Bekana Daba Tolesa (ETH) 2:11:16

10. Patrick Kiptanui Korir (KEN) 2:11:32

 

Classifica femminile

1. Helena Loshanyang Kirop (KEN) 2:24:40

2. Selomie Getnet Kassa (ETH) 2:25:15

3. Sultan Haydar (TUR) 2:27:10

4. Ashu Kasim Rabo (ETH) 2:30:10

5. Alem Fikre Kifle (ETH) 2:30:13

6. Hellen Wanjiku Mugo (KEN) 2:32:12

7. Nadezhda Leonteva (RUS) 2:32:14

8. Biruktayit Eshetu Degefa (ETH) 2:32:52

9. Sechale Dalasa Adugna (ETH) 2:34:43

10. Alemtsehay Mesfin Demse (ETH) 2:41:03

 

Classifica Handbike

1. Alex Zanardi (ITA) 1:12:15

2. Mauro Cratassa (ITA) 1:18:38

3. Saverio Di Bari (ITA) 1:24:15

 

Le dichiarazioni delle autorità presenti alla partenza.

Gianni Alemanno, Sindaco di Roma: “Non abbiamo mai pensato di spostare la data della Maratona, perché è un evento a cui la gente è legata da anni e perché è entrata nella tradizione della città. Certo abbiamo dovuto lavorare molto affinché la gara e il primo Angelus del Pontefice Francesco I si potessero svolgere contemporaneamente. Per i due eventi sono impegnati 1000 vigili, 300 operatori dell'Ama e 700 uomini della Protezione civile per assicurare alle persone arrivate gente da tutto il mondo di vivere una giornata straordinaria. Siamo orgogliosi del successo che ha avuto anche quest’anno la Maratona di Roma, un grande evento che non riceve contributi pubblici ma è finanziata interamente da privati”.

 

Nicola Zingaretti, Presidente Regio Lazio: “Siamo in un fine settimana importante non  solo per la città, ma anche per tutti quelli che seguiranno i grandi eventi attraverso i media. Oggi abbiamo assistito allo svolgersi di due eventi globali in contemporanea, la Maratona e il primo Angelus del nuovo Pontefice”.

 

Alessandro Cochi, Delegato allo Sport di Roma Capitale: “La città ha reagito al meglio e già ieri abbiamo dimostrato di aver vinto sia dal punto di vista sportivo, come risultati, che organizzativo e di partecipazione del pubblico. In questa edizione la maratona ha un significato ancor più speciale, perchè il percorso che è passato vicino a San Pietro ha dato la possibilità ai partecipanti di uscire per rendere omaggio al nuovo Pontefice, rientrare e portare a termine la gara”. Roma dimostra sempre di più di essere capitale dello sport, in grado di affrontare ogni evento anche in situazioni difficili. Questo è stato possibile grazie alla partecipazione di tutte le forze dell'ordine, che hanno rinunciato ai turni di riposo per essere presenti con il più alto numero di uomini”.

 

Roberto Fabbricini, Segretario Generale Coni: “E’ un fine settimana magnifico con grandi risultati sportivi. Oggi la città è in festa con la sua maratona che torna puntuale ogni anno, dando un'immagine vincente. Gli atleti disabili, al via per primi, sono un segnale di integrazione ed è uno dei punti sui quali stiamo lavorando”

 

Alfio Giomi, presidente Fidal: “E' sempre un'emozione vedere decine di migliaia di persone partire davanti al Colosseo: questa la magia dell'atletica”.

 

 

 

Rapporti con i Media - Media Relations
T. +39.06.4065064
Fax. +39.06.4065063
M. 392.1003296 - 334.1967867
Mail: stampa@maratonadiroma.it

www.maratonadiroma.it

 

Condividi post

Repost0

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche