Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
6 agosto 2012 1 06 /08 /agosto /2012 19:34

alex_schwazer.jpgEscluso per doping Alex Schwazer, il marciatore italiano medaglia d'oro 50 km marcia a Pechino. Schwazer: "Ho sbagliato, la mia carriera è finita".

"Meno di un'ora fa Schwazer mi ha chiamato e mi ha detto che aveva una notizia brutta, il fermato per doping e' lui". Michele Didoni, tecnico della marcia, conferma che é Alex Schwazer l'atleta azzurro escluso dalla squadra italiana, perche' positivo ai controlli antidoping Wada.

Alex Schwazer, campione della 50 km di Pechino, e' stato escluso da Londra 2012 perché trovato positivo all'Epo ad un test anti-doping, effettuato il 30 luglio ad Oberstdorf, dove si stava preparando per i Giochi.

Lo riferisce il sito altoatesino di sport, tradizionalmente molto ben informato e vicino all'atleta.

La Fidal . "Non confermiamo né smentiamo, per il momento per noi sono solo illazioni". Il portavoce della Fidal commenta così le voci che indicano in Alex Schwazer l'azzurro lasciato a casa perché trovato positivo all'antidoping ad un controllo Wada.

La nota del Coni. "Il Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Giovanni Petrucci, sentito il capo delegazione, Raffaele Pagnozzi, ha disposto l'esclusione immediata dalla squadra olimpica di un atleta che non è ancora giunto a Londra". 

 

 

 


Wada-001.jpgTest WADA.Cos'é. L’Agenzia mondiale antidoping (AMA), in francese Agence mondiale antidopage (AMA), in inglese World Anti-Doping Agency (WADA), è una fondazione a partecipazione mista pubblico-privata, creata per volontà del Comitato olimpico internazionale (CIO) il 10 novembre 1999 a Lausanne (Svizzera) per coordinare la lotta contro il doping nello sport.
Nel 2001, la WADA ha spostato il suo quartier generale a Montreal (Canada), ma giuridicamente resta una fondazione di diritto privato regolata dal diritto civile svizzero.
L'agenzia lavora per aiutare le singole federazioni sportive nel migliorare i test-antidoping, la ricerca e l'educazione contro questo fenomeno. Stila anche un elenco di sostanze proibite che gli atleti non possono prendere[1]. È finanziata per metà dal movimento olimpico e per metà dai governi di diversi paesi. I migliori dieci atleti al mondo delle varie discipline entrano automaticamente a fare parte del programma di sorveglianza Wada e sono soggetti alla compilazione del WHEREABOUTS INFORMATION FORM.
Il documento deve essere presentato trimestralmente indicando per ogni giorno di calendario le località di allenamento, gli orari e il luogo dove l’atleta soggiorna regolarmente.
L'atleta è obbligato ad indicare un periodo di 60 minuti dove l’atleta può essere trovato per effettuare il test Antidoping.
Se l’atleta non viene trovato viene sanzionato con un Richiamo Pubblico dalla federazione di appartenenza.
Nel caso si evidenzino tre mancati controlli nell’arco di 18 mesi scatta automaticamente la squalifica per due anni. Ogni variazione del programma deve essere comunicata alla Wada almeno 24 ore prima.
Questo programma nasce per proteggere l’integrità dello Sport e gli atleti puliti, un passo importante nella lotta al Doping.
Condividi post
Repost0

commenti

K
Volevo sapere se tutto questo valeva e vale anche per tutti gli atleti Spagnoli.....compresi quelli del ciclismo.....che dite ?????
Rispondi
(
<br /> <br /> Diciamocela tutta: la pratica del doping è molto più diffusa di quanto qualcuno vorrebbe farci credere. Soprattutto nello sport ad alto livello, in barba a tutti i controlli WADA del mondo.<br /> Growth hormone in testa a tutti, soprattutto quegli sport che richiedono uno sport muscolare mirato, come nel caso dei nuotatori di alto livello. <br /> <br /> <br /> Ci avete fatto caso che sembrano tutti dei cloni o dei gemelli: mentone prominente alla maniera di superman, fronte alta e spaziosa (che sono effetti collaterali sulla struttura ossea determinati<br /> dall'Ormone della crescita...).<br /> <br /> <br /> Ogni tanto qualcuno viene beccato: ciò dà la parvenza che qualcosa viene fatto.<br /> <br /> <br /> Ma il sommerso invece rimane, purtroppo con la complicità - in alcuni casi - dei vertici delle diverse federazioni nazionali...Il controllo cui è stato sottoposto Schwazer è dipeso dal  WADA<br /> (World Anti-Doping Agency): l'agenzia WADA è a gestione pubblico-privata ed è stata creata per volontà del CIO per promuovere e garantire lo sport di alto livello "pulito". E' stato creato un<br /> protocollo di "trasparenza" cui tutti gli atleti devono uniformarsi (tra le cui norme, quella di indicare diario e tipologia degli allenamenti, spostamenti di residenza etc.), in modo tale da<br /> essere permanentemente raggiungibili per controlli estemporanei effettuati anche in fase di avvicinamento a gare importanti.<br /> <br /> <br /> Il problema, invece, è quello per cui nel doping riguardanti di alto livello non è certamente il singolo atleta che decide per sé. C'é tutto un team alle sue spalle: ma questo non può essere mai<br /> dichiarato e rimane coperto da un velo di ipocrisia. Tutti sanno, ma nessuno dice.<br /> <br /> <br /> In caso di positività la verità ufficiale è che "...ha sbagliato l'atleta" e che "...sua è la piena responsabilità...", oppure si dice anche "Cosa gli (le) sarà passato per la testa quando ha<br /> deciso di doparsi"?.<br /> <br /> <br /> L'atleta diventa vittima designata e capro espiatorio di un sistema intero votato al doping: e questa è sicuramente la cosa più brutta. <br /> <br /> <br /> <br />

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche