Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
10 dicembre 2012 1 10 /12 /dicembre /2012 18:40
Boa Vista Ultramarathon partenza 2012Poker di vittorie per Adilson Fortes Spencer Varela nella 12^ edizione della Boa Vista Ultramarathon, trail di 150 chilometri intorno all’isola dello stato di Capo Verde che dopo i successi del 2006, 2009 e 2011 firma il quarto alloro. Seconda piazza per il connazionale Daniel Cabral Josè. Terzo posto ex aequo Claudio Morlin e Augusto Jaquin Soares. Tra le donne bissa il successo dello scorso la varesina Marta Poretti. Nel tracciato di 71 chilometri successo di Nicola Dal Grande e Ingrid Qualizza.



Sal Rei (Capo Verde) 10 novembre 2012 – È ancora lui, Adilson Fortes Spencer Varela, l’imperatore di Boa Vista che nella notte tra sabato e domenica ha bissato il successo nella dodicesima edizione della ultramarathon disegnata sul periplo dell’isola capoverdiana. Il forte runner “di casa”, vero specialista delle prove sulla lunga distanza, ha controllato e dominato la gara, nonostante una partenza “ad handicap” a causa di un problema tecnico alla propria attrezzatura. Sul tradizionale percorso di 150 chilometri da percorrere in autosufficienza alimentare Adilson ha controllato e dominato. Nonostante la partenza ritardata, il 33enne di Boa Vista non si è perso d’animo e con un ritmo regolare ha rimontato uno ad uno i 40 avversari e all’altezza del terzo check point (dopo 35 chilometri), nel cuore del deserto di Viana, è passato in testa alla competizione affiancato dal più temibile tra gli avversari, il connazionale Daniel Cabral Josè, secondo lo scorso anno e terzo nel 2010. Per Daniel un ulteriore tentativo di conquistare la vittoria, dopo aver chiuso alle spalle proprio di Fortes Spencer anche la passata edizione. Ma è sulla spiaggia di Chaves che Adilson mette una seria ipoteca sulla Boa Vista Ultramarathon incrementando il ritmo e mettendo un divario incolmabile tra lui e Cabral.
A metà gara, presso le vecchie saline di Curral Velho il distacco del leader della gara sale a 45 minuti, mentre alle loro spalle il duo composto da Claudio Morlin e Augusto Jaquin Soares de Gama viaggia compatto: un’alleanza che consentirà ai due di superare le prime ore della notte e presentarsi sulla linea di traguardo al terzo posto ex aequo. A quasi due ore e mezza la varesina Marta Poretti, che oltre ad essere la leader della classifica femminile, mantiene la quinta posizione assoluta al punto di controllo di 71 chilometri. Tuttavia Marta deve guardarsi dal rinvenire di Corrado Buzzolan e Carmelo Nucifora, separati da soli 20 minuti dalla giovane ragazza runner di Busto Arsizio.
Intanto qualche minuto prima delle tre di notte Adilson Fortes Spencer Varela taglia vittorioso il traguardo con il tempo di 19:57’22”, sicuramente più provato rispetto allo scorso anno, anche a causa delle alte temperature incontrate durante la giornata di corsa. Inoltre, il runner di Rabil, piccolo villaggio di Boa Vista, ha accusato stanchezza nella seconda parte di gara anche a causa della recente partecipazione alla Macau Marathon del 2 dicembre. Per Adilson è un poker eccezionale che vien dopo le vittorie del 2006, 2009 e 2011.
Boa Vista Ultramarathon 2012 - Marta Poretti in azioneSecondo posto per Daniel Cabral Josè a 24 minuti e terzo gradino del posto spartito tra il veneto Claudio Morlin (residente in pianta stabile a Boa Vista) e Augusto Jaquin Soares de Gama. Non è andato oltre l’ottavo posto il friulano Giacomino Barbacetto, nella vita floricoltore, alla sua terza partecipazione alla Boa Vista Ultramarathon e che lo scorso anno chiuse al quarto posto: il forte ultrarunner di Verzegnis in provincia di Pordenone ha corso il primo terzo di gara affiancando Tullio Frau, non vedente di Pordenone, in gara con la guida Claudio Bernardo, entrambi classificati nella prova di 70 chilometri.
Per Corrado Buzzolan (informatico con un “48 ore” in pista come allenamento) e Carmelo Nucifora (bancario di Mestre ultrarunner dal 2006)  quinto posto da spartirsi in due a 6 ore e 20 dal vincitore.
Giuseppe-Ruffino.jpgAnche il siciliano Giuseppe Ruffino ha completato la gara. Questa la sua dichiarazione: "Finisher! I primi 80 km correndo e marciando senza problemi. Poi, gli "ultimi" 70 chilometri zoppicando, per un edema sotto il piede causato probabilmente da un appoggio scorretto per proteggere il mignolo rotto... Di questa bellissima ultra mi resteranno tanti ricordi, soprattutto i chilometri corsi lungo la spiaggia di Varandigna: da un lato le dune, dall'altro le grandi onde dell'oceano che si infrangono con un boato e questo per chilometri e chilometri di costa del tutto deserta... E poi finalmente la notte, il buio, il silenzio rotto dal frinire di migliaia di grilli... Boavista, mi sa che ci rivedremo...".


Classifica femminile. Tra le donne secondo successo di fila per Marta Poretti con il tempo finale di 25:39’02” che ha nettamente staccato l’ungherese Erika Pickl (accompagnata in gara dal fidanzato austriaco Gerhard Lusskandl. Per lei la seconda vittoria consecutiva dopo quella dello scorso anno: "Sono contenta anche se speravo di abbassare il tempo dello scorso anno – ha commentato Marta all’arrivo – ma il caldo di metà giornata mi ha costretto a rallentare". Per Marta, responsabile amministrativa di un'azienda meccanica in provincia di Varese, il tempo finale di 25:30’02” a sole cinque ore e 36 minuti da Adilson Fortes Spencer Varela e la quinta posizione assoluta.

Boa Vista Ultramaratona 2012 - Ingrid Qalizza con il marito Lenadro SalomonePercorso di 71 km. Nel tracciato di 71 chilometri vince e convince Nicola Dal Grande, 37 anni di Verona, che chiude la prova con il tempo di 9:38’05” anticipando di quasi mezz’ora l’architetto Marcello Rossi (con un’esperienza nella maratona in Iraq) e di 40 minuti Davide Gallina di Mantova, che ha voluto rivivere l’esperienza della Boa Vista Ultramarathon dopo la prima partecipazione lo scorso anno. Nella stessa prova vittoria della friulana Ingrid Qualizza di Cravero (Udine), sergente degli Alpini, che ha chiuso in 10:24’33” e che ha accompagnato all’arrivo il marito Leandro Salamone, anch’egli sottoufficiale degli Alpini (nella foto a fianco). Per loro un’esperienza da vivere insieme in vista della prossima missione in Afghanistan a febbraio. Secondo posto per la finlandese Sanna Lassila (in gara con il marito Ilkka) e terzo gradino del podio per Anna Monzani, medico pneumologo di Monza. 

Corsa e natura. I concorrenti della Boa Vista Ultramarathon hanno attraversato aree che il governo di Capo Verde ha destinato, dopo una recente legge, che tende a costituire il parco naturale dell’isola di Boa Vista che include 14 “zone protette” per la riproduzione di uccelli endemici, della famosa Tartarughe Comun e, nella parte marina, di pesci e delfini: un progetto volto a sensibilizzare la popolazione locale (e i turisti) sul valore ecologico dell’iniziativa governativa.
Classifica
classifica Boa Vista 2012
 
Per ulteriori informazioni 

www.boavistaultramarathon.com

 

 

banner-contatti

Condividi post
Repost0

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche