Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
3 dicembre 2013 2 03 /12 /dicembre /2013 08:44
Campionati FIDAL di Ultramaratona e Campionati Italiani IUTA: operare perchè acquisiscano valore e autorevolezza(Maurizio Crispi) Come è noto, si celebrano ogni anno in Italia i Campionati Italiani FIDAL delle specialità di ultramaratona riconosciute dalla FIDAL e che sono la 50 km su strada, la 100 km su strada e la 24 ore su strada. Per tutte le altre specialità attualmente non riconosciute  dalla FIDAL è la IUTA (Italian Ultramarathon Trail Asscoiation) ad occuparsi di promuovere ed organizzare i Campionati italiani relativi: per queste tipologie di gara non vengono statisticati i record, ma le Migliori prestazioni1.
I Campionati FIDAL e anche i Campionati IUTA dovrebbero essere le occasioni in cui i Campioni (top ultrarunner o "Ultra top" secondo una definizione di recente conio) si mettono a confronto e quelle in cui vengono individuati nuovi talenti da attenzionare (che possano entrare così nella categoria degli atleti di ultramaratona di interesse nazionale, convocabili - come first step - ad eventuali raduni e, quindi, "azzurrabili").
Quindi, in sé, i Campionati dovrebbero avere grande rilevanza sotto questo profilo.
Chiunque segua assiduamente e con occhio attento questi eventi potrà constatare che la linea di tendenza effettiva non è questa.
Nei Campionati italiani IUTA, ma anche negli stessi Campionati FIDAL, si osserva che di campioni a partecipare ce ne sono ben pochi.
Loro, i campioni, si astengono per molteplici motivi (alcuni giustificabili e comprensibili) che li rendono "assenti giustificati", in altri casi invece sono tout court inspiegabilmente assenti: il risultato finale è gli ultrarunner al top del ranking italiano dell'Ultramaratona, spesso e volentieri disertano i Campionati Italiani. Ci sia o non ci sia una scusa pronta. 
Così si possono verificare situazioni paradossali (anche se entusiasmanti dal punto di vista di chi vince, scrivendo una sua bella pagina), come quella recente alla 24 ore del Sole di Palermo (8^ ed.), svoltasi tra il 30 novembre e il 1° dicembre 2013 e valevole come Campionato italiano 24 e 12 ore su pista, in cui prima e seconda assoluta sono state due donne  e in cui il primo uomo classificato (terzo nella graduatoria assoluta) non ha superato i 200 km percorsi (e non di misura). Pur rimanendo ferma, l'ottima prestazione conseguita da Luisa Zecchino che, invece, soprattutto nelle ultramaratone "a tempo" e nei grandi appuntamenti nazionali è sempre stata sempre presente.
I Campionati Italiani di Ultra (siano essi FIDAL o IUTA) dovrebbero essere occasioni in cui andare alla ricerca di risutati eccellenti che ci dicano qual'è lo stato dell'arte dell'Ultramaratona italiana. E, invece, il più delle volte dobbiamo accontentardi di vedere soltanto risulti mediocri e scarsamente significativi.
Si ha la sensazione che i criteri di scelta che portano alla selezione di atleti che indosseranno la maglia azzurra nei campionati del Mondo di Ultramaratona siano guidati da altri fattori e che non sia prioritaria, ai fini della valutazione degli atleti, l'avere realizzato risultati oggettivamente validi nelle occasioni ufficiali, siano essi Campionati nazionali di specialità o appositi trial al fine di selezionare gli atleti migliori, come si usa fare in alcune nazioni. 
Rimane la sensazione netta che ad essere scelti siano i "soliti noti" (alcuni per le loro indiscutibili doti di cavallo di razza), a cui si aggiungono di volta in volta volti nuovi, ma che sono stati valutati secondo altre procedure e tenendo in considerazioni altri dati e parametri che non siano quelli scaturenti dai risultati ottenuti nei Campionati italiani.
C'è da chiedersi, a questo punto, perchè i Campionati Italiani di Ultramaratona si continuino a fare con spreco di risorse, se non centrano il loro obiettivo principale che è quello di esprimere anno dopo anno l'effettivo stato dell'arte della disciplina.
Insomma, possimao solo sinceramente sperare che in un prossimo futuro i Campionati Italiani di Ultramaratona divengano veramente la palestra dalla quale escono gli atleti che porteranno i colori dell'Italia nei Campionati del Mondo delle rispettive specialità.
In questo senso, bisognerebbe incentivare maggiormente sia gli atleti sia le Società di cui essi sono portacolori, stabiledo ad esempio una norma secondo la quale "...ai fini della selezione della rappresentativa azzurra della specialità, nell'anno in corso (o in quello precedente, in funzione delle date del Campionato del Mondo), un atleta si sia classificato con un un ottimo risultato nel relativo Campionato italiano di specialità (o FIDAL o IUTA)".
Ciò restituirebbe ai Campionanti italiani di Ultramaratona un valore e un'autorevolezza che sembrano aver perso, portandolki ad essere poco più di un guscio vuoto. 

 Note
(1) Raccogliamo volentieri le precisazione di Stefano Scevaroli, segretario nazionale della IUTA
  1. Le specialità di Ultramaratona non vengono riconosciute dalla Fidal, ma dalla IAU d'intesa con la IAAF.
  2. La Fidal prevede/istituisce i 3 Campionati Italiani (quelli che hai correttamente citato tu).
  3. Nell'Ultramaratona i Record (o primati) mondiali/continentali/italiani sono previsti (vengono statisticati) solo per la 100 km su strada; in tutte le altre specialità riconosciute dalla IAU, sono previste le cosiddette Migliori Prestazioni.
 
Sperando di esserti stato utile, ti auguro una buona serata,

Condividi post
Repost0

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Archivi

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche