Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
13 settembre 2011 2 13 /09 /settembre /2011 08:47

Campionato-del-mondo-100-km-2011-Winschoten-6241.JPGA caldo, una riflessione generale di Valerio Fatatis sui risultati conseguiti dalla delegazione azzurra al campionato del Mondo 100 km che si è svolto a Winschoten (NED), lo scorso 10 settembre.

Oggettivamente la gara di Winschoten è stata difficile per via delle condizioni atmosferiche: infatti, dopo le giornate piovose dei giorni precedenti, la temperatura s'è innalzata improvvisamente, giungendo presto attorno alle 12.00 ai 26°, con un conseguente alto tasso di umidità.

Ma, di per sè, il fatto metereologico non giustifica l'esiguità dei risultati dell'intera delegazione (ad eccezione della splendida prestazione del nostro fuoriclasse Calcaterra che, semmai, nel confronto, fa più acutamente avvertire la differenza rispetto a tutti gli altri).

Le difficili condizioni meteo ci sono state per tutti: ma le squadre vincenti (quelle che poi sono salite sul podio mondiale ed europeo) non ci sono salite per caso o per pura fortuna: hanno evidentemente mostrato di possedere quel "qualcosina" in più" in termini di grinta, di sopportazione del disagio, di abnegazione alla causa, di spirito di squadra, che poi alla fine fa la differenza.

Aggiungiamo qui che, osservando gli eventi dall'esterno, si può notare che soprattutto nei primi giri, le squadre  che poi sono emerse alla fine, hanno fatto nei primi giri pù gioco di squadra, tenendosi compatti in gruppetti  di tre-quattro atleti, in modo tale da creare in questo modo una forma di supporto e di controllo sulle reciproche andature.

Ed ecco di seguito l'interessante commento di Valerio Fatatis,.

ByMaurizioCrispi_Campionato-del-mondo-100-km-2011-Winschoten 6233(Valerio Fatatis) Come ogni 12 mesi, 52 settimane o 365 giorni che siano..., immancabile è l'appuntamento con la competizione "regina" fra tutte, il Campionato del Mondo di specialità, la 100 Km su strada!

L'Italia tra le tante nazioni partecipanti, inconfondibilmente si è sempre "contraddistinta" per i risultati ottenuti, questi sia a livello "individuale" che di "squadra", confermando inequivocabilmente il "talento" dei propri atleti e la "governance" dell'organizzazione, un connubio capace di "scagliare... letteralmente" la nazionale ai massimi vertici, facendo "brillare" d'intensa emozione, quelle "timide ed intime sensazioni..." che ogni ultramaratoneta "custodisce" nel suo cuore!

Quest'ultima edizione..., e non unica occasione, non è riuscita ad "armonizzare" la giusta melodia, qualcosa ha "stonato"!

Facile e scontato, col senno di poi, tranne conclusioni..., ma credo che riflettere, serva a comprendere!

ByMaurizioCrispi_Campionato-del-mondo-100-km-2011-Winschoten 6357Inutile soffermarsi sul "GIORGIO super star", il quale raggiungendo il più alto scalino del podio iridato, ha confermato il suo perfetto "e ben ritrovato" stato di forma, dopo una stagione volta al "recupero" dall'infortunio che lo ha bloccato per mesi..., raggiungendo quello "smalto" capace di farlo "sfrecciare" alla 39° edizione del Passatore come un treno... (passaggio al 50° km: 3h08'), inanellando la sua 6° vittoria consecutiva (un'altro dei suoi tanti primati!).

Credo che l'evento di cui trattiamo, meriti tutta la più "scrupolosa ed attenta" pianificazione in termini di:

  • Calendario delle gare di ultramaratona previste nel corso della stagione
  • Costanza nella partecipazione alle manifestazioni di Endurance
  • Polivalenza dell'atleta nel cimentarsi su diversi terreni (pista, strada e sterrato)
  • Verifica dell'esito in termni assoluti (partenza ed arrivo!) alle stesse
  • Puntuali momenti di verifica dello stato "psico-fisico" lungo l'intera stagione
  • Multi-disciplinarità (in ordine chilometrico: 50 km, 6 ore, 100 km, 12O ore, 24 ore), poichè ognuna di esse offrirà una sua "specifica metrica e relativi indici/valori", dove solo la "summa" può davvero con buona approssimazione..., tracciare lo "stato di forma" di un atleta!
  • Migliori tempi raggiunti nelle diverse discipline.

ByMaurizioCrispi_Campionato-del-mondo-100-km-2011-Winschoten 6321In ultimo, inserirei la "discrezionalità" sulle ipotetiche scelte..., ma solo laddove ci sia stata dapprima una "stagione attiva ed operosa" dell'atleta, una costanza che garantisca un forte stato "motivazionale" e allo stesso tempo una buona capacità di recupero, ovviamente poi dei "crono" compatibili, con le soglie di competitività rispetto agli avversari in campo!

Mi permetto poi di estendere quanto sopra, al circuito Gran Prix di ultramaratona, che dovrebbe a mio parere rappresentare "lo strumento per eccellenza!", capace di realizzare tutto ciò, configurandosi nel modo migliore per racchiudere in sè "la massima espressione" della competitività dell'ENDURANCE ITALIANA, punto di riferimento per tutto il movimento, dove riunire ed esaltare tutti gli ultramaratoneti che ne prederanno parte..., una "scuola sul campo", densa di tutti quegli aspetti che spesso si "disperdono al vento!".

In questo 2011, posso affermare con piena e totale convinzione, che Ivan Cudin sia stato il "simbolo" di quanto sopra esposto, presente, versatile e talentuoso, dagli ottimi risultati (considerando le specifiche attitudini di ognuno di noi!) partecipando puntualmente alle 100 Km, alle 6 ore, alla 9 Colli running (oltre 200 km tutti d'un fiato!)..., dalla grande "motivazione", oltremodo "testata a fondo..." da eventi personali "non felici", che non lo hanno sicuramente agevolato in questa stagione!

Questo per dire che: "SI PUO'", ed Ivan ne è la testimonianza!

Curinga 2921Se vogliamo che il nostro movimento cresca, dobbiamo approcciare in maniera "sistemica" a molti degli aspetti che regolano e confiugrano il sistema!

Cè molto da fare, ma a questo siamo pronti!

Buone corse a tutti

Valerio Fatatis

 

 

Vedi anche

Campionato del Mondo 100 km 2011 (+Europeo). A fronte della splendida vittoria di Calcaterra, un deludente bilancio finale complessivo per la delegazione Italia

Condividi post

Repost0

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche