Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
14 settembre 2012 5 14 /09 /settembre /2012 11:26

La sfilata delle bandiere a Katowice alla vigilia del Mondiale 24 ore 2012 - Foto di Maurizio CrispiEcco di seguito le considerazioni di bilancio della partecipazione italiana al Mondiale (ed Europeo 24 ore su strada) di Gregorio Zucchinali nella doppia veste di Presidente della IUTA (ma in questa spedizione semplice "official") e di segreterio dell'ASD Runners Bergamo (alla cui compagine appartengono alcuni di coloro che hanno vestito la maglia azzurra). Il presente testo è il frutto di una revisione di una nota interna destinata ai componenti dell'ASD Runners Bergamo, concordata con il suo autore.

(Gregorio Zucchinali) Non sempre è festa, nel senso che ciò che è stato possibile ottenere è stato ottenuto.
Necessita farsene una ragione e, accanto alla sfortuna (che non ci ha risparmiati), riconoscere anche il valore egli avversari. 
Recentemente a Seregno al mondiale della 100 km (aprile 2012), nonostante che come team leader fossi molto preoccupato (qui in Polonia ero semplice official, mentre Capo delegazione era l'amico Stefano Scevaroli) abbiamo fatto grandi cose, mentre qui a Katowice il risultato finale ha dato comunque ragione ai valori in campo finali in cui comunque l'Italia si è confermata tra le prime 10 Nazioni al mondo (e ancora meglio nella graduatoria europea a squadre, pur senza accedere al podio).
Torniamo dalla Polonia con la conferma del valore di  Sara Valdo con 184 km, il personale ottenuto per 100 m da Stefano Montagner che - ricordiamo - lavora in provincia di Bergamo e si allena alla Roncola di Treviolo e che è stato il terzo italiano (ricordiamo che la classifica finale a squadre era calcolata sui migliori tre risultati realizzati dai componenti di ciascun team) , precedendo l'amico Marco Baggi dei Fo di Pe' di quasi 30 km
Da rilevare il personale dell'emiliana Monica Barchetti che nonostante avesse corso con il peso di un recente lutto familiare e in una condizione sua e di Andrea Accorsi molto difficile a causa del terremoto subito ottiene la terza prestazione assoluta italiana di sempre e prima tra le italiane in Polonia.
L'Italia si classifica al decimo posto mondiale maschile coi 3 migliori piazzamenti di Paolo Rovera, Andrea Accorsi ed appunto Stefano Montagner e al decimo femminile con Monica Barchetti, Virginia Oliveri, Monika Moling
Ben 7 infortuni dovuti - ritengo - soprattutto dal fondo del percorso particolarmente duro (ne hanno sofferto, ad esempio, anche i due vincitori della scorsa edizione ed i giapponesi) che hanno falcidiato la formazione italiana e soprattutto fermato i nostri elementi di punta Ivan CudinMonica Casiraghi (indebolita per un problema sopraggiunto appena prima della gara ed acuitosi in corso di svolgimento della competizione), Annemarie Gross. 
Non avevano potuto essere della partita dei "pezzi da 90" il Tiziano Marchesi (ASD Runners Bergamo) per problemi lavorativi ed Ulrich Gross per infortunio, ma visti i valori in gioco espressi dalle altre compagini nazionali - almeno in ambito maschile - il risultato dell'oro di Brive-Le-Gaillarde era di difficile ottenimento per Nazioni, possibile in campo individuale.
In campo femminile si poteva ambire ad una medaglia prestigiosa sia individuale che per Nazioni.
Sta di fatto che la presenza di un'équipe medica coordinata dal dottor Citarella del CTR di Reggio Emilia, dei fisioterapisti coordinati da Stefano Punzo hanno fatto sì che si siano "limitati" i danni.
Si è sperato a lungo che Ivan Cudin raggiungesse lo statunitense Morton e lo superasse e solo l'infortunio l'ha fermato. Esaltante per molto è stata la "cavalcata" di Monica Casiraghi che, dalla terza stava raggiungendo la prima posizione visto che anche la giapponese al secondo posto si era fermata e la campionessa francese Cécile La Fontaine si era messa zoppicare vistosamente, per poi fermarsi
L'appuntamento del prossimo Mondiale 24 ore è ora in Olanda a maggio 2013.
Per quanto concerne alcune criticità degli aspetti organizzativi del Campionato del mondo di Katowice si rimanda ai puntuali commenti tecnici di Stefano Scevaroli, nella sua relazione.
Ringrazio gli amici che ci hanno accolto oggi all'aeroporto di Orio al nostro rientro ed in particolare Fabio Pansera.
 
Condividi post
Repost0

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche