Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
23 ottobre 2011 7 23 /10 /ottobre /2011 23:30

Atleti-2-8787.JPGDi seguito il racconto di Filippo Castiglia (ASD H13.30 Palermo) che ha partecipato il 16 ottobre 2011 alla 5^ edizione dell'Ecomaratona del Chianti a Castelnuovo Berardenga (Siena).

(Filippo Castiglia) Quando si parla di Chianti … tutti pensano al vino.

Quando racconti che hai corso l’Ecomaratona del Chianti tutti ti chiedono anche se hai bevuto il vino… Magari immaginano che si tratti di una gara semiseria dove ai rifornimenti si possa trincare abbondantemente, ma non c’è
bisogno di bere vino durante la gara per rimanere inebriati alla maratona trail organizzata dalla Polisportiva La Bulletta di Castelnuovo Berardenga.

Componente storica del Circuito Ecomaratone d’Italia è la più partecipata del circuito grazie alla posizione logistica ed al richiamo che queste splendide colline esercitano. I puristi del trail con una punta di scettiscimo la giudicano “facile” perché in 42 km ci sono soltanto 1200 m di dislivello positivo, perché ci sono pochi passaggi tecnici, e per lo più si corre su piste e stradelle sterrate.

Ma a ben vedere nasconde le sue insidie, in particolare dovute alla infide crete senesi che bagnate sono plastiche e viscide, ed alla distribuzione delle salite piazzate magistralmente al 25°, 34° e 40° km. E così la ecomaratona “facile” si può trasformare in una serie di detonazioni anche dei più titolati.

L’anno scorso ero partito spavaldo, ma non troppo, le crete erano viscide e malleabili come quelle di un vasaio, al 34° quella spavalderia presentò il conto nei pressi di San Gusmè, lungo un viale costeggiato da superbi cipressi che si rimpicciolivano all’orizzonte per via della salita.

Quest’anno sapevo che la mia sfida era su quella salita, e così predicai prudenza a Vito, mio compagno di ecomaratona, ci godemmo il paesaggio anche se in molti ci superarono lungo i primi km. Siena era vicina, sembrava quasi la si potesse toccare con le dita.  

Uomini e donne ansimanti ci sorpassavano nelle discese, ma ad ogni piccola salita qualcuno perdeva terreno. E cominciammo a recuperare posizioni, le crete erano asciutte e polverose, i campi arati erano rugosi di grosse zolle esposte al sole, le boscaglie di querce e pini odoravano come quelle di San Martino delle Scale (Palermo, e questo ci faceva sentire un po’ a casa). A metà gara nessuno dei podisti che sembravano apprezzare la nostra compagnia aveva resistito, tranne qualcuno che si ostinava ad allungare furiosamente in discesa e pianura, ed a nulla era valso vederci salire la gradinata a passo di corsa fino al poggio sormontato da un magnifico podere.

Al 25°, in mezzo al bosco, la prima vera salita su sentiero, io e Vito si correva (si apprezzi il toscanismo) e gli altri camminavano. Nella successiva discesa qualcuno ci volle far vedere che era tonico e si lanciò a rotta di collo, noi
continuammo di buon passo ma sapevamo che  sarebbero servite energie per il viale coi cipressi. E questo arrivò magnifico e ingannevole, una salita lunga ed all’inizio non percettibile, in cima ci siamo voltati a guardarla, mentre
bevevamo (acqua e succo di frutta, non vino) al punto di ristoro, tralasciammo le citazioni del Carducci e continuammo a correre per i vigneti ormai mancava poco all’arrivo.

Scorgiamo la maglia di un nostro amico siciliano, fiero competitore nei trail siciliani, lo chiamiamo a gran voce. Quando lo raggiungiamo, intonando “Siamo rimasti in tre, tre briganti e tre somari” ci chiede se abbiamo una gamba di ricambio, ma abbiamo solo quelle in dotazione e cosi facciamo gli ultimi km insieme, anche questi in mezzo al bosco con la voce dello speaker che è sempre più vicina.

Riusciamo ad allungare ancora un po’ e ci presentiamo con Vito sul rettilineo d’arrivo per produrci in doppio aeroplanino tra gli applausi del caloroso pubblico.

Sia che si corra spavaldi che si sia prudenti questa ecomaratona lascia comunque il segno, organizzazione e cordialità (nota comune a tutte le ecomaratone del circuito) sono eccellenti e qui sommando i partecipanti alla maratona alla 18 km e alla 10 i partenti sono quasi 1800 (docce e pasta party per tutti!).

Grande coinvolgimento del paese e dei produttori di vino, olio, conserve, formaggi ed insaccati che propongo, in negozi aperti e bancarelle i loro prodotti, ai podisti ed accompagnatori. In ultimo i paesaggi, suggestivi e conosciutissimi, ma che hanno nella attenzione quotidiana e nel rispetto degli abitanti i più grandi alleati (lungo tutto il percorso non c’è stato modo di vedere immondizia o rifiuti abbandonati!). E per chi pensava di venire a correre per il vino, è ottimo (ma con moderazione)!

Condividi post
Repost0

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Archivi

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche