Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
25 agosto 2011 4 25 /08 /agosto /2011 09:59

Francois-Pierdet-Dolomiti-SkyRace.jpgFrançois Pierdet, dopo la sua partecipazione alla Maratona di Bressanone, ha preso parte alla Ecomaratona della Solidarietà Fonte di Pietramarina, alla sua prima edizione (che si è svolta lo scorso 16 luglio 2011) e valevole - ricordiamo - come prova del Circuito Nature Race, dove si è classificato - su di percorso duro per via del profilo altimetrico che non dava tregua (vedi il profolo sotto) - in 5h09' e decimo assoluto.

La gara - come si evince dal suo bel racconto - non è mai soltanto una gara, ma sempre occasione di convivialità, di incontri e di racconti.

Ecco di seguito il racconto di François Pierdet.

(François Pierdet) Dopo l’avventura di Brixen ho deciso di iscrivermi a questa ecomaratona un po’ perché mi sentivo bene, un po’ perché le prime edizioni mi hanno sempre affascinato e infine perché sarebbe stata l’occasione di rivedere amici che non vedo da tempo…
I primi contatti con l’organizzatore Samuel (nonché il nome della manifestazione) mi fanno subito capire che l’atmosfera della manifestazione non sarà solo quella di una gara competitiva ma anche un’occasione di stare insieme ad altri trailers! Samuel non solo mi trova una sistemazione per dormire a pochi passi dalla partenza, ma mi fa trovare un suo amico alla stazione di Prato (poi mi ci riporterà di persona la domenica mattina!).
Alla stazione siamo in tre ad approfittare della macchina di Fedele: mi ritrovo seduto accanto ad un signore la cui faccia non mi è sconosciuta (poi capirò dai racconti che gli sento fare che è un supermaratoneta) e a Ciro [Di Palma], l’ultramaratoneta ultrainterista (e ultrasimpatico), del quale leggo spesso le avventure …

E, come al solito, ascoltando le loro innumerevoli storie mi chiedo come mai sono qui anche io (lo so lo so che lo scrivo ogni volta però così è …)!
Partenza-eco-Fonte-di-Pietramarina.jpgArriviamo al luogo della partenza e mi rilasso: non sono l’unico podista “normale”! Rivedo con grande piacere Enrico [Vedilei] e Maria Luisa [Costetti] (è anche un po’ “colpa” loro se sono qui) che non vedevo da tanto!. Faccio un piccolo riscaldamento ma fa molto caldo quindi bevo molto e cammino tranquillo senza correre troppo. Samuel ci illustra quello che ci aspetta facendo alcune raccomandazioni sul percorso e alle 17:30 si parte dietro di lui: ci fa strada per circa 300 metri.
Avendo visto che l’inizio è un piccolo e stretto sentiero decido di partire un po’ veloce in modo tale di essere davanti (siamo circa in 115 i partenti) e seguo Enrico che a sua volta segue Daniele Giusti (che sarà il vincitore).
Il percorso è un anello: partiamo da circa la metà e dopo avere raggiunto la zona di arrivo bisogna ripeterlo altre 8 volte. L’arrivo è in cima al monte e dopo una breve discesa si inizia quindi a salire; fa molto caldo e dopo un po’ decido di lasciare partire il quartetto di testa e rimango da solo (quanto mi piace correre da solo in mezzo alla natura!!!). Arrivo al ristoro (e zona d’arrivo) in quinta posizione ed inizio quindi il primo degli 8 giri …
Il percorso è molto tecnico e non da mai tregua con pochi centinaia di metri per “riposarsi” (bisogna essere sempre molto concentrati, perché il fondo è molto irregolare); natura (lucciole, uccelli …) e panorama (vista su Firenze) sono splendidi.
I giri sono stati tutti diversi: all’inizio con il sole poi piano piano i colori cambiano, la luce sparisce e gli ultimi due giri con la luce frontale. E’ la prima volta che corro un trail con la frontale (e ringrazio l’amico Marcello che me l’ha prestata) e ammetto è che non è facile perché la luce bianca appiattisce tutto …

E’ sicuramente un’esperienza da fare ma non sono certo di voler/poter correre una notte intera così …
Inoltre, in corso d'opera, è stato quasi impossibile fare calcoli per la classifica, perché supero qualcuno, vengo superato da un altro, uno si ferma e dopo un po’ perdo il conto e va bene così!
L’unico punto fermo è stata Maria Luisa che, a ogni giro, mi ha incoraggiato (forse all’ultimo non c’era più o forse era troppo buio o forse ero troppo stanco per sentirla ….)
Perfino il ristoro sembrava diverso ad ogni giro: a parte i liquidi (acqua, coca, poi birra e vino …) sono apparsi sui tavoli riso poi pasta, poi salame senza dimenticare la frutta!!! E lì sempre una persona che ti sorride, che ti incoraggia …


profilo-altimetrico-Fontana-di-Pietramarina.png

Il profilo altimetrico

 

Anche questa volta ho rallentato durante la gara e ho sofferto negli ultimi 2 giri di crampi: in alcune piccole salite (anche di pochi metri) ho corso all’indietro perché era l’unico modo per evitare che le gambe si bloccassero (e ancora non ho capito il perché di questi crampi…): con una lampada frontale correre all’indietro non è molto facile e potete immaginare la scena!
Ero al ristoro prima di iniziare l’ultimo giro, quando ho visto arrivare Enrico (quarto assoluto), mentre Ciro che mi aveva superato il giro precedente mi dice che vuole camminare per evitare di farsi male in vista di altri impegni.
Ho chiuso i 42,300 km in 5h09' (il primo, Daniele Giusti, ha impiegato 3h49'…): decimo assoluto, con tanto di premio (sono tornato a casa con belle bottiglie di vino)! All’arrivo oltre al ristoro un eccellente Samuel mi ha accolto sorridente e mi ha messo al collo una medaglia in legno bellissima, decisamente in pieno spirito trail!
Ho scoperto poi che tanti hanno deciso di fermarsi durante i giri: una gara con 8 giri è complicata da gestire perché l’essere superato e la facilità nel potersi fermare mette a dura prova la mente e la propria volontà.

Per questo motivo consiglio a tutti di provare almeno una volta una gara di questo tipo.
Ma la gara non finisce qui: dopo aver mangiato, bevuto e chiacchierato ho deciso di andare a dormire e mi sono accortoo che siamo in cima alla montagna e che l’unico modo per raggiungere il luogo della partenza (e quindi il letto) è il sentiero della gara!!!

Ho rimesso quindi la frontale e con la borsa piena di bottiglie sono ripartito ma questa volta camminando (qualcuno sta ancora correndo e mentre mi supera lo incito)!

La domenica mattina, mentre faccio colazione, ancora una sorpresa. ho avuto modo di incontrare Angelo [Massaro] con il quale avevo scambiato in passato tante mail trasformando così una conoscenza virtuale in reale!

Infine Samuel, con tutta la famiglia, mi è venuto a prendere per accompagnarmi alla stazione: un grazie sincero per la passione che ha messo nell’organizzazione!

Condividi post

Repost0

commenti

Cirinho Di Palma 08/25/2011 11:03


Bel racconto François...complimenti ed è stato un piacere conoscerti


Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche