Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
27 maggio 2011 5 27 /05 /maggio /2011 22:18

Logo-Giochi-delle-Isole-Sicilia-2011-265x300Si sono aperti, nel pomeriggio del 26 maggio, a Terrasini ,i lavori della XXII Sessione dell'AONI (Accademia Olimpica Nazionale Italiana). I lavori hanno consentito di sviluppare un  viaggio nella storia delle Olimpiadi classsiche, ma con lo sguardo al futuro dello sport italiano

Rispetto, amicizia, solidarietà, agonismo e fair play nello sport:  queste le premesse base che ahanno ccompagnato la XXII sessione dell’Accademia Olimpica Nazionale Italiana che si è aperta  il 26 maggio 2011 al Centro congressi dell’Hotel-villaggio Città del mare a Terrasini.

Quattro giorni di incontri e confronti - all’interno della XV edizione dei Giochi delle isole - dedicati al rapporto fra i giovani e i principi educativi che ispirano il senso dell’olimpiade.

I lavori sono stati aperti dal presidente della AONI Mauro Checcoli, che ha tenuto a evidenziare: «Il piacere di essere in Sicilia, per la prima volta come Accademia olimpica. Oggi, con la nostra presenza in questa isola, che ha fatto e fa la storia da millenni, colmiamo una lacuna».

«Nel corso dei Giochi delle Isole un importante appuntamento è sicuramente la XXII sessione dell'Accademia Olimpica Nazionale Italiana – ha detto nel suo intervento introduttivo il presidente del Coni Sicilia Massimo Costa, che ha proseguito –  Sono giunti qui tanti relatori per una “tre giorni” di riflessioni attorno ai valori olimpici e all'importanza del contributo che lo spirito olimpico può dare alla società. Il tutto passando attraverso un percorso storico, perché dalla storia bisogna sempre apprendere e imparare, ma soprattutto proiettandosi verso il futuro. Una kermesse che vedrà tante relazioni interessanti e il contributo di studenti provenienti da tutte le facoltà di Scienze Motorie d'Italia. Sarà un momento di aggregazione di tutti quei soggetti che hanno puntato sull'educazione attraverso lo sport come scelta professionalizzante nella loro vita  e che sicuramente saranno soggetti che domani contribuiranno alla ulteriore crescita del movimento sportivo italiano».

Nella sua relazione il Presidente dell'Accademia Olimpica Internazionale (IOA), Isidoros Kouvelos ha ricordato Pierre De Coubertin e i pilastri dell'Olimpismo. «Sono felice di essere tornato per la seconda volta in Italia – ha detto – e sono felice anche perché vedo che l'Accademia Olimpica Nazionale Italiana sta facendo un buon lavoro per i giovani. Io mi auguro che tutte le persone qui intervenute abbiano successo durante questo seminario e voglio chiedere loro che continuino a fare un buon lavoro per i giovani. Come disse Pierre de Coubertin, “nell'olimpismo ci sono due importanti pilastri: lo sport e l'educazione”. Nelle odierne esperienze di vita, ciò che appare importante sopra ogni cosa è l'educazione dei giovani. É vitale per un mondo migliore».

Tra i presenti al convegno, anche il coordinatore AONI Ugo Ristori, che nel suo intervento sul tema “24 anni di impegno dell'Aoni per diffondere i valori olimpici”, ha tenuto a evidenziare che «L'AONI sta svolgendo un impegno per l'educazione olimpica, non rivolgendosi agli insegnanti, ma direttamente agli studenti. Purtroppo molte facoltà universitarie oggi non trattano più nei loro programmi i temi legati alla storia dello sport e in particolare dei suoi principi. Noi continuiamo a mantenere ferma la convinzione che rivolgendoci ai ragazzi arricchiamo il loro percorso di studi, insegnandogli quello che l'università ha cancellato: la storia del movimento olimpico, partendo dai primi giochi panellenici, fino alle olimpiadi moderne. Come fanno i ragazzi, senza delle basi storiche, a diventare degli educatori fisici, nella storia e nello sport? C'è bisogno di un ritorno a una educazione sui principi dell'olimpismo».

Ultima relazione quella di Gian Luca Punzo, storico dell'Arte e dello Sport antico, che ha parlato della vera essenza dell'olimpismo nell'antichità. «Nell'antica cultura greca – ha sottolineato Punzo – non esisteva atleta senza il cittadino e non esisteva cittadino senza l'atleta. Il concetto di Kalokagathia (“bello e valente”) andrebbe tradotto con il binomio “bello e virtuoso”. I giovani greci venivano educati nei ginnasi non soltanto come atleti, ma soprattutto come cittadini che all'allenamento del corpo anteponevano l'educazione civica. Uno degli esempi da ricordare è quello di Astilo, atleta greco originario di Kroton, passato alla storia come un  traditore per aver lasciato la sua città, che si era alleata con i cartaginesi, ed essere andato a gareggiare per i siracusani. In realtà, Astilo era legato alla sua grecità e fece una scelta politica ben precisa: abbandonò la sua città per mantenere il suo senso civico e, non a caso, andò a gareggiare per Siracusa, la città baluardo della grecità in occidente. In questo esempio c'è tutto il significato dell'atletismo antico».

Nel corso della prima giornata l'AONI ha offerto ai relatori in omaggio un piatto-ricordo della manifestazione.

 

 

UFFICIO STAMPA  Giochi delle Isole – Sicilia 2011
Annalisa Castiglione 3341692582
Daniela Ciranni 3339065161
ufficiostampa@jeuxdesiles2011.com
Redazione: 091-6251858

Condividi post

Repost0

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche