Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
28 agosto 2014 4 28 /08 /agosto /2014 07:44
Il mio Cammino di Santiago. 19^ giornata di cammino, 35 km da Tricastela a Ferreiros. Santiago si fa vicina, ma anche si manifesta la nostalgia nei suoi molteplici aspetti
E siamo al 19° giorno di cammino dei due pellegrini siciliani Elena Cifali e Rosario Maccarone, sempre accompagnati dallo spagnolo Pedro Caceres. La 19^ tappa del 27 agosto 2014 si è snodata da Tricastela a Ferreiros, su di una distanza di 35 km, portandoli ad addentrarsi nel cuore della Galizia montuosa, boschiva e pastorale (e sentieri che, consumati dalla suola dei pellegrini vanno sprofondando sempre di più tra mura di alti alberi contorti).
E Santiago de Compostela si fa sempre più vicina, mentre intanto il "Male del Pellegrino" comincia a manifestare i suoi sintomi, che poi, al ritorno, diventeranno probabilmente una "Sindrome del Reduce", analoga a quella di cui soffrono coloro che vengono dall'aver compiuto imprese estreme in solitudine e che fanno ritorno alla vita quotidiana. E così pure si manifesta il sentimento della nostalgia per ciò che si è lasciato a casa, ma anche nostalgia e tristezza per una cosa che si è intrapresa e che sta per finire. Quando si arriva a santiago ci sarebbe però un'ultima tappa da compiere, sino al mare e a Finisterre: oltre non si può più andare. Ma forse i nostri pellegrini non potranno aggiungere questo altro centinaio di chilometri al loro andare: gli impegni quotidiani e gli affetti li richiameranno indietro probabilmente.

Finisterre (Fisterra, in galego, è il toponimo ufficiale) è un comune spagnolo di 4.959 abitanti situato nella comunità autonoma della Galizia. Il suo nome deriva dall'espressione latina Finis terrae, cioè "confine della terra" in quanto il capo Fisterra è uno dei punti più occidentali della Spagna (il primato spetta a Cabo da Nave e a capo Touriñán presso Muxía).
È spesso visitato dai pellegrini che compiono il Cammino di Santiago di Compostela e decidono di prolungare il pellegrinaggio per circa un altro centinaio di chilometri. La tradizione vuole che i pellegrini qui compiano un bagno nell'oceano in segno di purificazione, brucino un indumento indossato durante il cammino stesso e infine raccolgano una delle conchiglie (simbolo che segna il cammino a partire da Roncisvalle) che si trovano su una spiaggia a prova dell'avvenuto pellegrinaggio.


Il mio Cammino di Santiago. 19^ giornata di cammino, 35 km da Tricastela a Ferreiros. Santiago si fa vicina, ma anche si manifesta la nostalgia nei suoi molteplici aspetti(Elena Cifali) Diciannovesimo giorno di Cammino con Rosario e Pedro, da Triacastela a Ferreiros per 35 km. 
È buio quando usciamo dall'albergo dove abbiamo passato la notte e piove ancora. 
Piove quell'acqua che ti entra dentro, sottile e costante, che gocciolina dopo gocciolina ti bagna fin dentro l'anima. 
Scaliamo l'ennesima montagna in un sali e scendi continuo che con lo spuntare del sole ci affascina ancora di più. 
Come farò senza tutto questo?
Cosa farò senza la terra, il cielo e la natura di Spagna?
Mi avvicino ad un castagno secolare e con fare gentile lascio scorrere le mani sul tronco. Mi mancherà il poterlo fare tutte le volte che lo desidero.
Poco più avanti una decina di mucche attraversano la strada, una mi passa talmente vicina da poterne sentire l'alito. 
E pensare che le mucche mi facevano paura!
Cos'è successo durante questi 19 giorni?
Sono partita dall'Italia da maratoneta con uno zaino di 9 kg, oggi mi ritrovo felicemente pellegrina con uno zaino di 6 kg.
E nel frattempo cos'è accaduto?
Potrei dire ciò che dicono tutti: il Cammino ti entra dentro e ti cambia.
Sì, potrei dire proprio così e voi vi accontentereste di questa spiegazione. In realtà nessuno al mondo, neppure coloro che hanno già vissuto questa esperienza, può spiegare a qualcun altro ciò che si verifica lungo questa via. 
Il giorno che tarda ad arrivare, il sole che picchia forte sulla pelle, i volti segnati dalla stanchezza, la fame, il sonno mancato e poi lei: la natura
Una natura che ti sfida, che ti aiuta e annienta al contempo. 
I volti dei pellegrini che giorno per giorno incontri ti sembrano quelli degli angeli che vedi dentro le centinaia di chiese. 
Il mio Cammino di Santiago. 19^ giornata di cammino, 35 km da Tricastela a Ferreiros. Santiago si fa vicina, ma anche si manifesta la nostalgia nei suoi molteplici aspettiI volti delle persone che senti subito amiche. 
Le camerate dove poter dormire che sembrano torri di Babele dove si parlano decine di lingue. 
Il russare del vicino di branda, il rumore delle buste di plastica nel cuore della notte. 
La nonnina che ti augura buon cammino. 
Lo scricchiolio delle foglie sotto le suole.
I sassolini che, a decine, ti entrano di continuo dentro le scarpe. 
Rosario che come un angelo custode veglia su di me. 
Pedro, uomo gentile e discreto che mi cammina sempre accanto, silenzioso e fiero. 
Ho sempre pensato che le persone speciali si sappiano riconoscere fra loro ed ancora una volta la vita me ne dá dimostrazione. 
Avevo paura di partire per fare il Cammino di Santiago, oggi ho paura di tornare. 
Come farò a riabituarmi alla frenesia della città, alle chiacchiere sconclusionate della gente, al menefreghismo, all'invidia, alla gelosia, ai maltrattamenti psicologici di cui è intessuta la vita quotidiana "ordinaria"?
Come farò a vivere senza indossare lo zaino e il cappello?
Tornare non sarà semplice.
Tornare fisicamente sarà un obbligo, ma per riuscire a tornare mentalmente ci vorrà più tempo di quanto avrei mai pensato. 
Il Cammino ti da ciò di cui hai bisogno! 
Non mi aspetto che mi capite, mi aspetto che mi comprendiate.
Io, abituata a correre oggi ho bisogno di camminare ancora e poi ancora e poi ancora.
Il mio Cammino di Santiago. 19^ giornata di cammino, 35 km da Tricastela a Ferreiros. Santiago si fa vicina, ma anche si manifesta la nostalgia nei suoi molteplici aspetti

Leggi il resoconto di tutte le tappe

  1. Il mio Cammino di Santiago. E' iniziato il viaggio di Elena Cifali. La prima tappa da Saint Jean Pied de Port a Espinal 

  2. Il mio Cammino di Santiago. Oggi tappa di 35 km da Espinal a Pamplona 

  3. Il mio Cammino di Santiago. Il viaggio prosegue! La terza tappa da Pamplona a Mañeru: in anticipo sulla tabella di marcia

  4. Il mio Cammino di Santiago. Quarto giorno, da Mañeru a Los Arcos 

  5. Il mio Cammino di Santiago. Quinto giorno di viaggio per Elena Cifali e i pellegrini siciliani (13.08.2014)

  6. Il mio Cammino di Santiago. Sesto giorno di viaggio (14 agosto 2014): da Navarrete a Santo Domingo de la Calzada. La spiritualità del Cammino e le motivazioni ad affrontarlo

  7. Il mio Cammino di Santiago. Settima tappa: 36 km da Santo Domingo de la Calzada al minuscolo borgo di Villafranca Montes de Oca

  8. Il mio Cammino di Santiago. Ottava tappa (16.08.2014): 40 km da Villafranca Montes de Oca a Burgos

  9. Il mio Cammino di Santiago. Nono giorno di viaggio da Burgos a Hontanas: 31 km nel cuore della Meseta. Ma la felicità é nel camminare!

  10. Il mio Cammino di Santiago. Decimo giorno di viaggio: 36 km da Hontanas a Frómista

  11. Il mio Cammino di Santiago. 11° giorno di viaggio: 37 km da Frómista a Calzadilla de la Cueza. La lezione di oggi: Il Cammino ti dà ciò di cui ha bisogno!

  12. Il mio Cammino di Santiago. 12° giorno di viaggio: 40 km da Calzadilla de la Cueza a El Burgo Ranero

  13. Il mio Cammino di Santiago. 13° giorno di viaggio: i 39 km da El Burgo Ranero a León

  14. Il mio Cammino di Santiago. 14° giorno di viaggio: 36 km da León a Hospital de Órbigo. 300 km alla meta e il desiderio che il Cammino non debba mai finire

  15. Il mio Cammino di Santiago. 15° giorno di viaggio da Hospital de Órbigo a Rabanal del Camino. Ultreya! Suseya! Vai oltre! Vai su, Pellegrino!

  16. Il mio Cammino di Santiago. 16° giorno di viaggio: da Rabanal del Camino a Ponferrada. Il mio è un Cammino di gioia!

  17. Il mio Cammino di Santiago. 17° giorno di viaggio: 37 km da Ponferrada a La Portela de Valcarce. Impronte di passi ed impronte indelebili nel cuore

  18. Il mio Cammino di Santiago. 18° giorno di viaggio: 36 km da La Portela de Valcarce a Triacastela, al vento e alla pioggia

Condividi post
Repost0

commenti

Gianni Orfila 08/28/2014 23:13

Cara Elena, sto seguendo con attenzione e molto piacere la storia della tua avventura, capisco perfettamente cosa vuoi dire quando cerchi di spiegare le tue sensazioni, io ci sono già stato nel
2011 e a settembre sarei dovuto essere ancora li per la seconda volta, ma ho avuto un infiammazione ai legamenti del ginocchio destro durante un allenamento e sono stato costretto a rimandarlo per
la prossima primavera. per questo motivo ti invidio un po nel senso buono del termine, mentalmente per me è come se fossi li con voi.
Voglio dirti anche che, io e te abbiamo fatto la stessa strada per quanto riguarda lo sport, io come te, ma 20 anni prima, ho corso parecchie maratone, la cento del passatore e per ultimo il
cammino di Santiago. e credo anche, almeno da come scrivi, che il mondo lo guardiamo dallo stesso punto di vista. SuperElena, grazie e buon cammino!

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Archivi

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche