Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
25 giugno 2014 3 25 /06 /giugno /2014 20:05

L'Etna è maschio o femmina? Sul genere dei nomi geografici

(Maurizio Crispi) Ho notato negli articoli che mi giungono che molti, scrivendo dell'Etna, gli attribuiscono il genere femminile. E' un uso in verità non appropriato, perchè a parte le definizioni dialettali in cui l'Etna viene frequentemente chiamato "'a muntagna", la denominazione corretta sarebbe - quella che compare sulle carte geografica - "Il Monte Etna".

Quindi, l'Etna è una Maestà al maschile e non al femminile come molti sembrano ritenere o come molti vorrebbero: a meno che non ci sia in questa propensione una sottintesa volontà di affermare - anche in una questione terminologica - il predominio del genere femminile su quello maschile, oppure una tendenza psicologica (peraltro comprensibile) che spinge alcuni a vedere l'Etna come una Grande Madre primordiale, benchè terrifica nelle sue manifestazioni. Oppure un'Entità dall'identità di genere intercambiabile, Uomo o Donna, Padre o Madre, Fratello o Sorella - a seconda delle circostanze e delle necessità.

Alcuni concordano su questo assunto - quello grammaticalmente corretto - dicendo che l'Etna è maschile, ma che, in tante occasioni, diventa "a muntagna" e che, quindi, a volte, va declinato al femminile. "L'Etna è l'Etna, maschile e femminile al contempo" - afferma Elena Cifali, fautrice sfegatata della doppia identità del vulcano più alto d'Europa.
Certo, ma attenendoci alla grammatica ed anche come é riportato in tutte le fonti - è "il" monte Etna. Ma, psicologicamente e anche sotto il profilo del mito e della leggenda, si può capire il desiderio affettivo di farlo essere "ermafrodito",  o con un'identità di genere mobile, adattabile per tutti i gusti...
Se entriamo nel campo dell'immaginario o della fantasia, L'Etna lo potremmo far essere anche "trans", se solo volessimo: così tutti, nessuno escluso, avranno modo di identificarsi con lui/lei...

Personalmente, negli scritti che mi pervengono e che sottopongo ad una revisione redazionale prima di pubblicarli, apporto sempre le correzioni necessario laddove l'Etna viene impropriamente trattato al femminile.

Cercando delle conferme, ho fatto una breve ricerca nel web e mi sono imbattuto in un post dirimente, addirittura targato "Treccani".

 

L'estensore del post ammette che quella dell'attribuzione del genere ai nomi geografici della lingua italiana è una materia piuttosto difficile.Ciò nondimeno vi è una regola generale che rappresenta indubbiamente una partenza confortante, una di quelle che danno certezze.

Infatti, in italiano i nomi delle varie realtà geografiche (mari, monti, fiumi, laghi) di solito sono femminili o maschili a seconda del genere del sottinteso nome della “categoria” cui appartengono, ovvero maremontefiume, ecc. (tecnicamente, questo nome si chiama iperonimo): il (mareMediterraneoil (monteCervinoil (fiumePoil (lago) (diGarda. Talvolta, è obbligatorio utilizzare l'iperonimo. Quando? Non è possibile tirare giù elenchi su elenchi. Bisogna vedere caso per caso. Non è possibile, per esempio, dire *il Bolsena, ma bisogna dire il lago di Bolsena. Nella preziosa grammatica compatta Italiano di Luca Serianni (con la collaborazione di Alberto Castelvecchi e Glossario curato da Giuseppe Patota, garzantina 1988), si scrive (cap. II, par. 20) che, come nel caso di lago di Bracciano, che rende antimateria agrammaticale *Il Bracciano, non è possibile dire o scrivere *Il Bianco e bisogna dire o scrivere il monte Bianco. Qui si tocca con mano come la lingua sia in costante movimento. Quando si muove tanto e per un lasso di tempo ragionevole nella stessa direzione, le tendenze – e infine le regole – che la caratterizzano possono cambiare, per quel che riguarda questa o quella singola rotellina dell'ingranaggio. Tornando al nostro monte Bianco, una rapida ricerca tra gli archivi dei principali quotidiani mostra come l'ellissi il Bianco per il monte Bianco sia ormai molto frequente. Tre titoli a raffica ripresi dal «Corriere della sera»: Campione scialpinista muore sul Bianco (18 giugno 2012), Travolti dal ghiaccio, sciagura sul Bianco (13 luglio 2012), L' alpinista scampato alla valanga e la voglia di tornare sul Bianco (14 luglio 2012); nel corpo di un articolo: «Così ai piedi del Bianco torna il Festival delle Nuove Vie, kermesse letteraria promossa dalla casa editrice Liaison» (C. Car., «La Repubblica»,19 agosto 2012, Torino, p. 13); sempre nel corpo di un articolo ma senza… articolo (determinativo): «[si parla del Cervino, ndr] Nessun itinerario verso i 4.478 metri della cima è facile, a differenza di Bianco e Rosa» (Leonardo Bizzaro, «La Repubblica», 23 agosto 2012, Torino, p. 11).

 

Spero che questa notazione possa avere un valore dirimente in caso di dubbi ed incertezze.

Per me indubbiamente, sì.

E' chiaro che ciascuno può rimanere affezionato all'uso che preferisce, ma quando si pubblica qualcosa occorre essere precisi e dimostrare sempre di possedere una buona conoscenza della Lingua Italiana.

Il lavoro redazionale serve, tra le altre cose, anche a questo: evitare che compaiono in ciò che si pubblica piccoli strafalcioni ed errori. 

 

 

Vedi il post completo: "Nomi geografici, un genere difficile" su Trecani.it

Condividi post
Repost0

commenti

AURORA QUATTROCCHI 12/28/2018 12:38

L'Etna è un vulcano pertanto va considerato, a mio avviso, di genere maschile

Ultramaratone, maratone e dintorni 01/09/2019 12:45

Sì, ne sono convinto. Anche se c'è qualcuno della zona che gli attribuisce il genere femminile.
Ho scritto il post proprio per suscitare un dibattito su queste discrepanze.

alice 06/17/2018 21:20

Non è il solo vulcano l'Etna che viene trattato al femminile. Ci sono anche St.Helens, Mayon, le tre sorelle (un vulcano a scudo e due stratovulcani con nomi di donne, sorti sopra un vulcano a scudo ancor più antico), Bezymjannyj e (forse) il monte Tyatya. Ce ne sono altri ancora ma mi sfuggono al momento.

Ultramaratone, maratone e dintorni 07/30/2018 08:44

Grazie per l'arricchimento al dibattimento sul "sesso" dell'Etna!

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Archivi

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche