Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
31 ottobre 2012 3 31 /10 /ottobre /2012 08:29

Sulla spiaggia dfi Mondello (1978 - Foto Petyx)

(Maurizio Crispi) La foto riportata sopra (che venne fatto attorno a mezzogiorno sulla spiaggia di Mondello Valdesi di Palermo, il 17 ottobre 1978) mostra i miei primordi della corsa, quello che si potrebbe definire il mio ur-running.
Nella foto, ci sono io (alquanto irriconoscibile rispetto ad ora), immortalato nel gesto della corsa, mentre corro sulla spiaggia assieme al mio primo pastore tedesco, una femmina che venne battezzata Petra (un nome che venne fuori, perchè quelli erano gli anni di Petra Klause, ma anche perché scelto da mia madre che, sin da subito, quando portai questa cucciolotta in casa, ebbe come prima reazione quella di considerarla una "pietra" difficile da digerire.
Di fatto, cominciai a correre sistematicamente da quando ebbi Petra, ma solo dopo che completò la sua crescita. 

Uscivo regolarmente ogni mattina, ma - a volte - con il mio stakanovismo (quello che scatta quando comincio ad applicarmi ad una cosa, tipo che nella fase in cui andavo spesso a lavorare in campagna, dovevano essere almeno otto o nove le ore di lavoro duro, perché io mi sentissi soddisfatto) anche di pomeriggio o in seconda mattinata.
Del resto, in quel periodo, avevo anche un sacco di tempo libero, perché avevo appena finito il mio servizio militare e ancora non lavoravo regolarmente.
Il mio posto preferito dove andare a fare le mie sgambate era Mondello, dove correvo regolarmente a piedi scalzi, sia sulla spiaggia, sia sul vialetto sterrato che si stende parallelo alla sabbia.
Non più oberato dai vincoli militari, avevo dato libero corso alla crescita di barba e capelli: la barba, in particolare, la feci allungare a dismisura, quasi avessi fatto un voto di non tagliarla mai oppure sostenuto dal retro-pensiero (un po' magico) al quale indulgevo nelle mie segrete fantasie che questa barba dalla crescita incolta fosse come i capelli di Sansone e che, qualora l'avessi tagliata, avrei immediatamente perso le mie forze.
Perché correvo a piedi nudi?
Immagino che vorrete saperlo.
Di sicuro, per diverse ragioni...
La prima era che mi piaceva sentire il contatto dei piedi scalzi sul terreno e avevo la sensazione che questo contatto mi desse vigore ed energia (e, oltretutto, mi sentivo più leggero)...
La seconda era che, allora, il mio principio fondamentale era che occorresse temprarsi a qualsiasi cosa: una cosa che nasceva da lontano, quando da bambino esponevo un dito alla fiamma viva per vedere quando avrei resistito al dolore (ben poco, direi: ma almeno potevo dire di averci provato), oppure quando - per lo stesso motivo - mi sottoponevo a piccole torture, per incrementare la mia resistenza (e tenete conto che la mia fantasia era infiammata dalle letture dei romanzi di Emilio Salgari, dove l'eroe di turno resisteva sempre - indomito - ai disagi e alle sofferenze che gli venivano inflitti).
Poi, perché uno dei miei miti cinematografici di quegli anni era diventato il film "Un uomo chiamato cavallo" (uscito proprio in quegli anni), in cui il protagonista deve fuggire completamente nudo e a piedi scalzi dai Pellerossa che lo hanno catturato e che, dopo aver pensato di lui che fosse uno smidollato, devono ricredersi per l'incredibile resistenza che mostra di possedere e lo accettano tra loro, ma sottoponendolo a tutta una serie di riti iniziatici.
Ma devo anche dire che già allora ero preso dal mito di Maratona e, mentre correvo a piedi scalzi, rimbalzavano nella mie mente, le immagini di un altro film-icona che erano quelle de "Il maratoneta" in cui era riportato il mito di Maratona e della corsa di Abebe Bikila a piedi scalzi alla Maratona di Roma Olimpica nel 1960) e il cui protagonista (Dustin Hoffmann), aspirante maratoneta che si nutre del mito di Abebe e della sua vittoria, si salva dal sicario che vorrebbe ucciderlo, correndo a piedi scalzi per le vie di Manhattan).

Ed ecco la storia della foto che ha dato spunto a questo racconto.
Era una giornata ottobrina, calda e sciroccosa. Io correvo sulla spiaggia, altri facevano windsurf, altri prendevano il sole o facevano il bagno.
C'er un fotografo che tirava foto, con una buona macchina (Petyx, allora fotografo del Giorrnale L'Ora).
Nel numero de "L'Ora" del pomeriggio venne fuori un servizio su come i Palermitani avevano vissuto quella incredibile giornata di scirocco, servizio ovviamente corredato con foto, tra cui anche la mia, titolata "Lui e il cane".
Passai nei giorni successivi dalla redazione dell'Ora e me ne feci dare una copia...
E questo è quanto...

"Lui e il cane": si pone come un'immagine-mito della mia personale galleria fotografica...

Condividi post

Repost0

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche