Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
18 luglio 2012 3 18 /07 /luglio /2012 18:38

marathon-trail-lago-di-como-Podio-femminile.jpgSi è svolta tra il 14 e il 15 luglio la 2^ edizione del Marathon trail Lago di Como, con una doppia offerta: per i trailer "duri" la gara individuale di 106 km- 6300 mt D+ (MaratonTrail del Lago di Como "Classico", cui era possibile iscriversi come staffetta) e per i trailer più morbidi la distanza di 35 km (il "Supercorto", individuale oppure aperto a special team uomo+cane). 
Ha partecipato Maria Ilaria Fossati (Road Runners Club Milano), vincitrice nell'edizione 2011 del "Supercorto", ed ecco il suo racconto.
Per la cronaca, Maria Ilaria Fossati si è classificata 18^ assoluta ed è stata terza sul podio femminile con il crono di 19h54'51.
Il primo posto femminile è stato appannaggio di Simonetta Castelli (GS Altitude), 12^ assoluta con il crono di 19h07'37, mentre sulla seconda piazza del podio è salita Giuliana Arrigoni (3 Life), 17^ assoluta con il crono di 19h45'23. 

(Maria Ilaria Fossati; fonte: sito web del Road Runners Club Milano) Della prima edizione 2011, in cui ho fatto il percorso da 36 km, ricordo l'emozione della vittoria, l'orgoglio, la soddisfazione e la festa che mi hanno fatto tutti. 
Quest'anno, in preparazione ai Mondiali 24 ore, qualche trail lungo ci stava: sperimentare il disagio, la notte, la stanchezza, allenare la resistenza mentale alla fatica sono aspetti fondamentali anche se la corsa in montagna non è propriamente assimilabile a quella su strada. 
Gli organizzatori poi mi avevano coccolato per tutto l'anno, offrendomi anche l'onore di avere il pettorale numero 1 (Wow! proprio come quelle vere!) nell'edizione successiva e quindi senza indugio ho scelto il trail lungo.

Non amo descrivere i percorsi delle gare perché in fondo bisogna solo esserci e provarli. 
Un trail vicino a casa, che parte da Como, passando per Campione d'Italia, Argegno arrivando poi a Menaggio: alcune salite davvero ripide, dei veri e propri "muri" come quello che sale da Campione a Sighignola: un km verticale che si sviluppa in 4,5 km di tracciato.praticamente è una parete, fatta sotto un sole implacabile e la maledizione di Minosse. 
Arrivi in cima, trovi un piazzale, le auto, le turiste olandesi col gonnellino, tacco 8 e cocacola ghiacciata e ti chiedi se sia uno scherzo... o cosa? Poi scopri che si poteva salire sin qui in macchina!

E' stato forse in questo momento che ho invocato un po' d'aria (non una tempesta) e qualche nuvola (non l'uragano.) 
Ben presto (ero a Lanzo d'Intelvi) inizia a piovere sempre più forte, un lungo temporale di 5 ore, a tratti violentissimo. L'importante è essere ben attrezzati, e purtroppo ho visto molti atleti senza criterio né buonsenso.né rispetto per chi poi mette a rischio la propria vita per recuperare chi si fa male in montagna. 
Nel momento peggiore, mentre attraversavamo un crinale completamente esposto, senza un albero, si è scatenato l'inferno. 
40 minuti di grandine violenta, grossa come sassolini, nessun riparo e la montagna che franava morbida sotto i nostri piedi. 
I sentieri erano diventati torrenti, i tombini saltati. 
Vicinissimo a me fulmini ovunque, tanto che decido di nascondere i bastoncini metallici piegandoli sotto il k-way. 
Non possiamo tornare indietro, il rifugio è troppo lontano, si deve scollinare la cima del M.Te Crocetta e scendere, non c'è scelta. 
Qualche livido sulla mano che protegge il viso e sulle ginocchia, le sole parti esposte ai sassi-dal-cielo.

Siamo stati fortunati, anzi: siamo stati graziati. sono arrivata ad Argegno sana e salva, mi sono cambiata interamente e sono ripartita per l'ultima tappa, quella notturna. 
La tensione restava alta, dopo quello che avevamo passato. Vedevo animali selvatici ovunque, addirittura un gruppo di 3 cinghialetti che mi hanno provocato una crisi di panico (lo ammetto..). Anche le mucche che dormivano nella notte mi sembravano minacciose..la mia capacità di accogliere imprevisti si era esaurita sotto la grandinata! 
Di questa edizione 2012 ricorderò soprattutto la paura, il terrore puro di rimanere su quella cima Crocetta, in mezzo ai fulmini e alla grandinata a sassi. Non si sente la fatica, il dolore: si corre all'impazzata verso il basso, verso un riparo...poi si continua, si affronta la notte, finalmente serena.
E' stata un'esperienza bellissima, ancora una volta un grande insegnamento. La forza selvaggia e distruttiva della natura, la sua energia pura e primordiale..i lampi che squarciano il cielo nella notte. La luce, il buio.....la solitudine e la meraviglia davanti ad uno spettacolo che pochi possono ammirare. Poi alle 3 di notte un sorriso, un fantasma con la mantellina rossa mi accoglie... "benvenuta sulla Cima Tremezzo". Sono sempre i sorrisi, a volte anche di uno sconosciuto, a modificare le sorti di una giornata, di un'impresa...che non dimenticherò facilmente! 

Dalla Cima Tremezzo a 360 gradi, uno spettacolo mai visto: lontani temporali su tutta la Lombardia e la Svizzera, lampi che tagliavano in due l'orizzonte ed illuminavano il lago per una frazione di secondo. 
Poi ancora il buio ed il vento che soffia in vetta. Uno spettacolo meraviglioso.

Grazie a Matteo Molinari, l'organizzatore, che al traguardo mi ha fatto subito cambiare idea.  Avevo giurato "mai più trail"...ma concedetemi il beneficio della paura: l'ho detto con le dita incrociate.
Alla prossima. 

 

 Classifica percorso "Classico"

Classifica percorso Supercorto

 

Marathon-Trail-del-Lago-di-Como-mappa.png

Condividi post
Repost0

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche