Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
31 dicembre 2013 2 31 /12 /dicembre /2013 14:11

Maratona Città di Ragusa - Hybla Barocco Marathon 2014 (11^ ed.). Tutto pronto per la prima maratona siciliana nel nuovo anno, fiore all'occhiello della ASD No al Doping e alla Droga(Maurizio Crispi) Il prossimo 12 gennaio 2014, si svolgerà la 11^ edizione della Maratona Città di Ragusa - Hybla Barocco Marathon. In ambito nazionale, sarà seconda in calendario dopo la Maratona di Crevalcore (che si svolge il 6 gennaio) e a pari merito con l'Ultramaratona (+Maratona) della Pace sul fiume Lamone a Bagnacavallo, Ravenna, (pure in programma per il 12 gennaio). 
La manifestazione, organizzata dall'attivissima ASD “No al Doping e alla Droga” che, nel 2013, ha avuto al suo attivo ben 30 eventi podistici, tutti portati avanti con lodevole passione e in povertà di mezzi, mantiene il suo profilo di "Maratona point to point" con partenza diversa dal punto di arrivo e con la possibilità per i runner di apprezzare il suggestivo paesaggio dell'altopiano raguso, con i suoi caratteristici muretti a secco e poi della veduta mozzafiato dell'antica Hybla, nel corso della "calata" finale verso di essa.
Alla Maratona sarà abbinata la 11^ 
StraRagusa una mezza maratona (con partenza ad orario sfalzato rispetto alla distanza maggiore), valevole come 1^ prova del Grand Prix Provinciale Ragusa di Podismo su Strada 2014.
Ma, poichè la mission precipua della ASD "No al Doping e alla Droga" è quella di fare promozione per l'attività sportiva per tutti, sarà in programma anche una “Family Run”, non competitiva sulla distanza di 3km.

Le iscrizioni saranno aperte sino al 10 gennaio 2014.
Tempo massimo per la 42,195 km è fissato in 6 ore. 

La Maratona di Ragusa presenta senz’altro un percorso “anomalo” con la prevalenza netta di discese e falsipiani a scendere. Spulciando attentamente la planimetria ci si accorge subito di essere in presenza di un tracciato molto veloce seppur abbastanza ondulato. D’altronde, dando un’occhiata ai “numeri” della scheda tecnica della Maratona iblea, si nota subito questa anomalia del dislivello in discesa, di gran lunga superiore al dislivello in salita. Ma, se si considera la planimetria della città di Ragusa ( collinare e molto difforme), si nota altresì subito, come gli organizzatori abbiano disegnato un percorso che ha realmente del “miracoloso”, con solamente 273 metri di dislivello totale in salita, e una pendenza media dell’appena 0,64%, il quale è anch’esso un valore che ha dell’incredibile e del “miracoloso” ( dislivello totale in salita che scende ulteriormente al valore di 187 metri, se si tiene conto dei soli strappetti di effettiva salita con oltre 2% di pendenza). Perché nel computo dei 273 metri, sono considerati tutte quelle minime (e tantissime) oscillazioni dell’0,5-1,5% che gli altimetri rilevano meticolosamente, ma che in realtà rientrano come “leggerissimi falsipiani” da additare come pianura e dal “nullo” grado di difficoltà. A Ragusa, per la sua morfologia “collinare” è possibile trovare tanti tratti con “pendenze atroci”(anche dell’ordine del 15-20%), ma, da come si vede, in questa maratona di tali “pendenze atroci” non ve ne è neanche la ben che minima traccia. Ad ogni modo la Maratona di Ragusa più che in relazione ai dislivelli, è stata disegnata soprattutto per esaltarne il suo enorme “patrimonio artistico”, e da questo punto di vista il tracciato non ha proprio tralasciato nulla. La città di Ragusa è simile come morfologia ad altre due famose città italiane: “Bergamo e Matera”. Infatti presenta una parte Alta e una parte Bassa, o una parte Nuova e una parte Vecchia ( proprio come Bergamo Alta e Bergamo Bassa, o Matera e “I Sassi”). Ma Ragusa è anche (anzi sicuramente!) una delle Città più belle di Sicilia, che negli ultimi tempi ne ha visto aumentare il suo “Excursus turistico” da due avvenimenti principali: 1) il riconoscimento UNESCO come città “Patrimonio mondiale dell’Umanità”, e l’enorme successo avuto dalla famosa fiction di Rai Uno “Il Commissario Montalbano”, girata in gran parte a Ragusa e nel suo hinterland. E la Maratona di Ragusa attraversa tantissimi luoghi che sono noti come location della suddetta fiction, per poi concludersi nella sontuosa Piazza Duomo di Ragusa Ibla che è stata tantissime volta sede di scene del “Commissario Montalbano”, e che da sola vale il prezzo del tagliando d’iscrizione alla Maratona. Un’altra caratteristica principe di questa Maratona è quella di essere molto variegata: nella prima parte presenta tanti lunghi vialoni tipo “Maratona di New York”, per poi passare a belle stradine di campagna con un ottimo contesto naturalistico, la zona mineraria, e finire quindi con stradine caratteristiche incastonate nel contesto di palazzi nobiliari e di vecchie abitazioni. Tutto questo fa della Maratona Città di Ragusa “Hybla Barocco Marathon” una delle più uniche nel panorama delle maratone che si corrono in Italia. Infine come caratteristica tecnica questa Maratona può permettere, se percorsa con prudente sagacia nella prima parte e sfruttando a pieno la parte centrale e finale, di far migliorare a tanti atleti anche di 3-4 minuti. - See more at: http://www.siciliarunning.it/2013/10/il-12-gennaio-2014-si-corre-la-hybla-barocco-marathon/#sthash.ZfA0D7LL.dpufDescrizione del percorso (dal sito web) La Maratona di Ragusa presenta senz’altro un percorso “anomalo” con la prevalenza netta di discese e falsipiani a scendere.

Spulciando attentamente la planimetria ci si accorge subito di essere in presenza di un tracciato molto veloce seppur abbastanza ondulato.

D’altronde, dando un’occhiata ai “numeri” della scheda tecnica della Maratona iblea, si nota subito questa anomalia del dislivello in discesa, di gran lunga superiore al dislivello in salita.
Ma, se si considera la planimetria della città di Ragusa ( collinare e molto difforme), si nota altresì subito, come gli organizzatori abbiano disegnato un percorso che ha realmente del “miracoloso”, con solamente 273 metri di dislivello totale in salita, e una pendenza media dell’appena 0,64%, il quale è anch’esso un valore che ha dell’incredibile e del “miracoloso” ( dislivello totale in salita che scende ulteriormente al valore di 187 metri, se si tiene conto dei soli strappetti di effettiva salita con oltre 2% di pendenza). Perché nel computo dei 273 metri, sono considerati tutte quelle minime (e tantissime) oscillazioni dell’0,5-1,5% che gli altimetri rilevano meticolosamente, ma che in realtà rientrano come “leggerissimi falsipiani” da additare come pianura e dal “nullo” grado di difficoltà.

A Ragusa, per la sua morfologia “collinare” è possibile trovare tanti tratti con “pendenze atroci”(anche dell’ordine del 15-20%), ma, da come si vede, in questa maratona di tali “pendenze atroci” non ve ne è neanche la ben che minima traccia.
Ad ogni modo la Maratona di Ragusa più che in relazione ai dislivelli, è stata disegnata soprattutto per esaltarne il suo enorme “patrimonio artistico”, e da questo punto di vista il tracciato non ha proprio tralasciato nulla. La città di Ragusa è simile come morfologia ad altre due famose città italiane: “Bergamo e Matera”. Infatti presenta una parte Alta e una parte Bassa, o una parte Nuova e una parte Vecchia ( proprio come Bergamo Alta e Bergamo Bassa, o Matera e “I Sassi”). Ma Ragusa è anche (anzi sicuramente!) una delle Città più belle di Sicilia, che negli ultimi tempi ne ha visto aumentare il suo “Excursus turistico” da due avvenimenti principali: 1) il riconoscimento UNESCO come città “Patrimonio mondiale dell’Umanità”, e l’enorme successo avuto dalla famosa fiction di Rai Uno “Il Commissario Montalbano”, girata in gran parte a Ragusa e nel suo hinterland. E la Maratona di Ragusa attraversa tantissimi luoghi che sono noti come location della suddetta fiction, per poi concludersi nella sontuosa Piazza Duomo di Ragusa Ibla che è stata tantissime volta sede di scene del “Commissario Montalbano”, e che da sola vale il prezzo del tagliando d’iscrizione alla Maratona. Un’altra caratteristica principe di questa Maratona è quella di essere molto variegata: nella prima parte presenta tanti lunghi vialoni tipo “Maratona di New York”, per poi passare a belle stradine di campagna con un ottimo contesto naturalistico, la zona mineraria, e finire quindi con stradine caratteristiche incastonate nel contesto di palazzi nobiliari e di vecchie abitazioni. Tutto questo fa della Maratona Città di Ragusa “Hybla Barocco Marathon” una delle più uniche nel panorama delle maratone che si corrono in Italia.

Infine come caratteristica tecnica questa Maratona può permettere, se percorsa con prudente sagacia nella prima parte e sfruttando a pieno la parte centrale e finale, di far migliorare a tanti atleti anche di 3-4 minuti.


Di seguito tutte le info  (a cura del Comitato Organizzatore). 

Iscrizioni: dal 1° Dicembre 2013 al 10 Gennaio 2014 ore 24,00

Quota di partecipazione: €10,00 sia per la Maratona che per la StraRagusa, comprensibile di: pettorale, piccolo pacco gara, medaglia, diploma, servizio navetta, degustazione a fine gara prodotti tipici ragusani

Ai fini dell'iscrizione occorrono i seguenti documenti: modulo iscrizione; documento di riconoscimento in corso di validità; tesserino sportivo o altri Enti di promozione sportiva; certificato medico “agonistico” in corso di validità

Modalità di invio dei documenti: via fax al numero 0932 1856820, oppure al numero 0932 653840 oppure via  e mail all’indirizzo  sicilyisone@gmail.com

Tempo massimo per la Maratona: 6 ore

Iscrizione per la Family Run Km. 3 non competitiva: gratuita

Per informazioni ed eventuali aggiornamenti dell'ultim'ora: Elio Sortino 328 0006568 ; Mimmo Causarano 331 5785084  Sebastiano La Mesa 330 590032

 

ORARI BUS NAVETTA

STRARAGUSA SCHEDA ISCRIZIONE

MARATONA SCHEDA ISCRIZIONE

PROGRAMMA

Sabato 11/01/2014: dalle ore 16.00, ritiro pettorali, presso il Palazzo Comunale, Piazza Pola  Ragusa Ibla (Nota bene: “I pacchi gara”, saranno consegnati all’arrivo).

Domenica 12/01/2014

  • Dalle ore 6.30-8.00: Raduno presso“Conad Barocco” di Via Feliciano Rossitto a Ragusa Alta.
  • Ore 8.00:  Via Feliciano Rossitto partenza XI  Hybla-Barocco Marathon 42,195 Km
  • Partenza camminatori percorso km 21,097
  • Ore 9.45:  Via Feliciano Rossitto Partenza della StraRagusa 21,097 Km
  • Ore 10.30: Piazza S.Giovanni: Partenza “Family-Run”una “non-competitiva” di 3 Km, fino Piazza Duomo, a cura della Croce Rosa Italiana sezione di Ragusa
  • Ore 10.30 (ca.): Piazza Pola (Ragusa Ibla): Probabile arrivo dei primi maratoneti al traguardo
  • Dalle ore 12.00:    Intrattenimento con Prodotti tipici per tutti i partecipanti
  • Ore 14.30:  Fine ufficiale della XI° Maratona Città di Ragusa

 P.S.) Previsto Servizio-Navetta per recarsi al Luogo di Raduno,  e alla fine per ritorno a Ragusa Alta.

 Previsto anche Furgone-scopa e “Furgone-spogliatoio” per trasporto sacche all’arrivo.

Condividi post
Repost0

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Archivi

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche