Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
16 settembre 2011 5 16 /09 /settembre /2011 10:10

Maratona AcquaAlla Maratona dell'Acqua lo scorso 11 settembre hanno partecipato molti associati alla ASD Runners Bergamo. Ecco i racconti di tre di loro.

(Santo Borella) Si è rivelata un’avventura piena di inattese sorprese, di quelle che non ti aspetti, una gara con parecchi imprevisti e sorprese. Ed è proprio vero che ogni gara merita rispetto, che sia corta, media, Ultra, Trail, Sky, mai fare l’errore di sottovalutarne qualcuna. La Maratona poi la conosco bene, ne ho corse una sessantina (chissà, forse ho raggiunto l’età agonistica pensionabile), quindi non ho la scusante di essere un novizio.

Mi presento a Lovere tranquillo e rilassato, come uno dei turisti che oziano sul lungo lago, per niente impensierito della gara, ritiro il pettorale e come riscaldamento mi dirigo verso la  collina che sovrasta Lovere, alle 9.28 mi schiero per la partenza come fanno i top. Sono sempre rilassato: l’unico pensiero che mi assilla è se riuscirò a fare il bagno nel lago ad Iseo.

Prima sorpresa della giornata il gran caldo.

6-ore--e-maratona--di-Curinga-2011-2671.JPGSeconda sorpresa il percorso che presenta la seconda parte più impegnativa della prima.

Questi due fattori messi assieme hanno condizionato pesantemente la gara di tutti quanti, causando un alto dispendio di energie, il pericolo di disidratazione, la percezione che i chilometri finali siano lunghi ed interminabili, l’esperienza che ti ricorda che la poca distanza che manca all’arrivo è insignificante, ma il caldo assurdo che cancella subito tutti i buoni propositi, frequenti dubbi che forse non ce la farai a terminare la gara.

Non c’è che dire: è stata una bella domenica tosta.

La cosa positiva è che è stata una maratona che non si dimenticherà subito tanto facilmente.

 

(Andy, Runners Bergamo) Devo dire che mi è piaciuta la prima parte sulla sponda bergamasca (e non lo dico per campanilismo!), perchè panoramica con persone che facevano il tifo sui motoscafi, le gallerie che rinfrescavano,ecc. Personalmente ho iniziato a soffrire nei 5 km che separano Paratico da Clusane: tutti sotto il sole lungo la strada intasata da auto. Le salite le avevo messe in conto guardando l'altimetria, ma proprio per il caldo eccessivo sono sembrate più dure di quanto non fossero in realtà tanto è vero che in alcuni punti ho camminato. All'arrivo ho sentito una voce che mi incitava (il grande Renato!) ed è stata una vera liberazione tagliare il traguardo perché comunque l'obiettivo era finirla. Certo è che dopo l'arrivo ho pensato subito: questa era la mia 10^ maratona... adesso basta, solo mezze, ma si sa che poi si comincia subito a trovarne un'altra a cui partecipare. Due appunti per l'organizzazione: i bagni alla partenza erano troppo pochi, mentre i contenitori per bicchieri e bottiglie vuote andrebbero messi in maggior quantità e soprattutto più distanti dal ristoro.

 

maratona-sull-acqua-medaglie.jpg(Carlo Papetti, Runners Bergamo) A proposito della maratona dell’acqua tutti hanno parlato del “durante” della gara  (tutto vero quello che è stato detto), io Vi intratterrò sul “dopo”.

Chi non l’ha fatta (tutta) non può capire la soddisfazione di potersi pavoneggiare con al collo la meritatissima medaglia, specialmente se il tuo vicino la medaglia al collo non ce l’ha!!

A proposito di medaglia al collo: guardate con attenzione la foto e prendete nota che la piccola differenza fra avere “la medaglia al collo” (meritata) e “la medaglia appoggiata al petto” (prestata provvisoriamente) non è così piccola: ci sono oltre 21 km di differenza!!!

E poi altra SSOODDIISSFFAAZZIIOONNEE (doppia) è essere riusciti a fare il personale  in queste condizioni atmosferiche e di percorso proibitive: tutti hanno detto che hanno fatto un tempo molto più alto del loro personale, io invece mi sono migliorato di oltre 10 minuti! Preparatemi una pergamena speciale scritta in oro zecchino perché me la sono meritata.

Altro aspetto importante del dopo gara è la voglia che ti viene appena tagliato il traguardo di prepararti per un’altra maratona, anche se fino a pochi minuti prima maledivi il momento in cui ti eri iscritto e ripromettevi a te stesso di non fare più una c… del genere.

Finisco qui se no diventa troppo lunga e ci impiego più della maratona.

Buone corse a tutti.

Nota. Il personale è stata un’opera di alta strategia di gara: la mia unica maratona fatta (Venezia 2010) l’ho chiusa in oltre 5 ore, così ero sicuro di potermi migliorare alla successiva … come puntualmente avvenuto a Iseo. Se poi qualcuno vuole sottilizzare sul “tempone” prometto che alla mia prossima maratona (la terza della mia vita, Venezia 2011) farò un nuovo personale (spero). E poi l’importante è migliorarsi, cioè vincere contro se stessi, non vincere contro gli altri.

Condividi post

Repost0

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche