Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
6 agosto 2011 6 06 /08 /agosto /2011 07:38

image006La Notturna di Milano (12^ edizione) che gode anche del Patrocinio del Comitato Paralimpico Italiano vedrà la partecipazione della cantante Annalisa Minetti che si è avvicinata alle gare da poco tempo, ottenendo fin da subito grandi risultati.

Di seguito un’intervista a Annalisa Minetti, a meno di due mesi dal Meeting.

 

Il debutto nei 1500 di Annalisa Minetti: “Concerti e gare, i miei Nuovi Giorni”

Una vita scandita dal tempo e dal ritmo quella di Annalisa. Ritmo e tempo su spartiti e testi nel suo lavoro quando è sul palco, con la sua musica che l’ha portata più volte a Sanremo. Tempo e ritmo per correre forte anche in pista, il cronometro si sa in atletica non ha pietà. Da quasi un anno le scarpe da corsa sono sempre nella sua valigia di viaggiatrice, nomade tra un concerto e l’altro. Corre nella categoria T11, animale d’allenamento come le piace definirsi, il risultato che farà nei 1500 metri alla Notturna l’ha già scritto e rimane un segreto.

Annalisa, perché proprio l’atletica?

“Perché mi è sempre piaciuto fare sport. Correvo in bici anche con buoni risultati, tante le gran fondo nelle mie gambe. Poi un giorno il mio istruttore di bici mi ha fatto fare un test sui 1500 che ha avuto un esito…dignitoso”.

Subito grandi risultati…

“Subito grandi emozioni, sono rimasta folgorata. Ho fatto il primato mondiale degli 800 metri nella mia categoria con 2’24”76. E’ la mia distanza preferita, anche se c’è un purtroppo di mezzo…”

Sarebbe?

“Alle Paralimpiadi di Londra non ci sarà il doppio giro di pista. Siamo poche atlete, ci saranno i 400 oppure i 1500. Nei 400 sono a 1’02”, per giocarmi la gara dovrei scendere almeno di 10”, un’infinità. Farò i 1500”.

Alla Notturna ci sono i 1500, a quanto fermi il cronometro?

“E’ qui che viene il bello, qui che si accende la sfida. Alla Notturna ci sarà il vero debutto, in passato ho fatto un 5’16” ma voglio scendere subito sotto i 5’, per le Paralimpiadi sarà necessario andare molto più forte. Non farò gara sulle avversarie, come sempre mi capita andrò in trance agonistica, non sentendo più nulla se non la mia guida che mi dirà i passaggi e la corsia da tenere. Spero di passare bene ai 1000, negli ultimi 300 metri mi giocherò la gara, darò tutto. Ho scritto su un bigliettino il tempo che voglio fare e l’ho consegnato ad una persona di fiducia. Lo riaprirò solo dopo la gara di Milano e vedrò se avrò raggiunto il mio sogno”.

Tempi, numeri, giri di pista, misure. Quando hai imparato tutto questo?

“Da settembre dell’anno scorso quando ho iniziato a correre, prima ne sapevo poco o nulla. La mia atletica non è solo questo. Le sensazioni che ricevi correndo è ciò che mi piace di più”.

Quante volte ti alleni alla settimana?

“Tutti i giorni, ogni dieci me ne prendo uno di riposo. Sono un animale d’allenamento, nella mia vita rendo quando sono in difficoltà e gli allenamenti ti mettono in difficoltà. In gara la tensione spesso mi taglia le gambe, non sempre riesco a rendere al meglio. Devo dire un grazie grande così ad Andrea Giocondi il mio preparatore che corre sempre con me, una guida preziosa. A Milano mi allenavo al XXV Aprile, a Roma a Villa Spada nel centro sportivo della Guardia di Finanza, ma sono una nomade per via del mio lavoro, il bello della corsa è che ti puoi allenare ovunque sei”.

La tua vita d’atleta ha anche un ruolo sociale?

“Mi fa piacere che la mia notorietà possa servire ad accendere i riflettori sul mondo Paralimpico, bello che si alzi l’attenzione anche su di noi. Tra i normodotati ci sono grandi atleti, ma anche tra di noi ce ne sono di eccezionali. Oscar Pistorius è un grande e ha già vinto la sfida più importante, l’essere considerato un atleta normale”.

Cantante di successo, moglie, madre ed infine atleta. Come conciliare tutto questo?

“Con la volontà e la determinazione. Allenamenti e gare ti tolgono tanto, ma mi danno tutto. Un gioco di parole che è la verità. In pista mi sento pienamente autosufficiente, mi dà dignità. Mi sento benissimo in questa sfida con me stessa ogni giorno che metto le scarpe chiodate. Mio figlio Fabio è spesso con me al campo, tenero quando mi dà lo ‘start’ nelle prove ripetute, stimolante invece quando nella fatica tento di andare ancora più forte nell’immaginarmi che devo correre a prenderlo per abbracciarlo”.

Domanda di rito, ascoltando musica quando ti alleni?

“La uso solo sul tapis-roulant, in pista preferisco ascoltare i consigli di Andrea”

L’atletica serve a cantare meglio?

“Decisamente sì. Non posso limitare i miei impegni discografici, amo il mio lavoro ed ho anche il nuovo disco ‘Nuovi Giorni’ ed il singolo ‘Mordimi’ da promuovere. Più di una volta sono tornata da un concerto alle 4 di mattina e mi sono comunque alzata alle 6 per allenarmi. La mia gara migliore l’ho fatta la mattina dopo un altro concerto della notte prima, distratta dall’impegno musicale non ho avuto tempo di far salire la tensione ed in gara ho reso alla grande. Da quando corro sul palco rendo meglio, canto e ballo senza alcuna fatica. Poi mi piace pensare che la musica è soggettiva, può piacere oppure no, è quasi un colpo di fortuna avere successo con un disco. Le gare invece ti rendono per ciò che hai fatto. Ottieni sempre ciò che hai dato in allenamento, le gambe non mentono mai”.

 

Di seguito la scheda e i risultati di Annalisa Minetti

CHI E’ ANNALISA MINETTI (fonte www.annalisaminetti.com)

  Annalisa Minetti nasce il 27 dicembre 1976 a Rho, in provincia di Milano.

Il medico del reparto neo-natale fu il primo a pronosticare ad Annalisa un futuro da cantante, dicendo alla mamma Filomena di non aver mai sentito una bambina urlare così tanto.Ma Annalisa non imboccherà subito la strada della musica. A cinque anni sente di poter esprimere qualcosa, ed inizia un corso di danza che però durerà solo quattro anni. Così a quindici anni, aiutata dallo zio Michele che negli anni sessanta aveva intrapreso la carriera di cantante, scopre il mondo della musica, il suo immenso talento e la grande possibilità di affermarsi come cantante. Inizialmente Annalisa è la voce solista di un duo.

Comincia ad esibirsi nei pianobar tra Crema e Cremona proponendo cover di Prince, Ray Charles, Celine Dion e Aretha Franklin, sua cantante preferita. Nel frattempo, si iscrive a ragioneria conseguendo il diploma. Nel 1995, con i PerroNegro, partecipa a Sanremo Giovani.1996. Anno in cui Annalisa viene messa a dura prova dalla vita: nella musica ottiene svariati rifiuti dalle case discografiche e, tra aprile e maggio dello stesso, anno le diagnosticano la retitinite pigmentosa e la degenerazione maculare.

 

Lo Sport di Annalisa Minetti

2 Aprile 2010 - Montecatini - Duathlon

28 Settembre 2010 - Cava dei Tirreni

03 Ottobre 2010 - Velletri - 1500m - Fissato Record Italiano 5'16''54

16 Ottobre 2010 - Velletri - 800m - Fissato Record Italiano 2'32''90

22 Gennaio 2011 - Ancona - Qualificazioni Mondiali Indoor - Conferma Record Italiano 2'32''90

12 Marzo 2011 - Ancona - Campionati Italiani Indoor - 400m 1° Classificata e Record Italiano 66''10

13 Marzo 2011 - Ancona - Campionati Italiani Indoor - 800m 1° Classificata Record Italiano 2'32'' netto

23 Marzo 2011 - Milano - Manifestazione per Doppia Difesa in Spinning

03 Aprile 2011 - Montecatini - Duathlon 3' Assoluta

10 Aprile 2011 - Numana (Ancona) - 10 Km Corsa "Testimonial"

16-17-18 Maggio 2011 - Aix Les Bains (Lione) Francia - Meeting Atleti Internazionali Record Miglior Prestazione Mondiale 2010/2011 con gli 800 metri in 2m24s76c

21-22 Maggio 2011 - Forum di Assago - Campionati Italiani - 400 metri in 62" - 800 metri in 2'26"

3 Luglio 2011 - Campionati Italiani di Padova - 800 metri

 

Ufficio Stampa
Notturna di Milano
Cesare Monetti
cesare.monetti@atleticaweek.it
Cell 380.3114270
Condividi post
Repost0

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Archivi

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche