Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
20 novembre 2012 2 20 /11 /novembre /2012 14:58

Muore danzando. Nella foto, la sede della scuola di danza dove si allenava la giovane ballerinaL'altro giorno, il 18 novembre 2012, durante la Maratona internazionale Città di Palermo, è morto quasi sul colpo un podista impegnato nella distanza della Mezza maratona, a pochi chilometri dal traguardo.
Poco più di un mese prima, durante una gara di trail nel Parmense, un podista è deceduto per infarto, mentre gareggiava sulla distanza corta di 23 km, tra le due previste dal regolamento.
Poco più di un anno fa un mio caro amico, runner molto conosciuto nel mondo del podismo amatoriale a Palermo, è stato colto da malore mentre si allenava nella Villa accanto allo Stadio comunale di Palermo e, soccorso tardivamente (il luogo era praticamente deserto), è rimasto a lungo  in coma in terapia intensiva per morire di una complicanza polmonare qualche mese più tardi.
Analoga sorte è toccata ad un podista impegnato in un'ecomaratona siciliana lo scorso giugno (2012).

Si muore: di questo si deve prendere atto e si muore a prescindere del fatto che si stia facendo o meno una gara podistica o un'attività sportiva.
E' come se l'orologio di ciascuno fosse settato in un certo modo, cosicché, in alcuni casi, scatta il momento irrevocabile.
Bisogna prendere atto di ciò e riflettere sul fatto che forse soltanto la fede (o l'accettazione del principio dell'impermamenza) possono aiutarci a farci ragione di ciò che accade, una volta sgombrato il campo da eventuali negligenze ed omissioni.
Tutto il putiferio mediatico che accade quando simili eventi si verificano in manifestazioni pubbliche deriva in gran parte da un atteggiamento di rifiuto nei confronti della morte in quanto evento che fa parte della vita.
E siccome si rifiuta ciò che accade, quando ha la cifra dell'irrevocabilità, si cercano sempre delle responsabilità altrui, applicando tutte le proprie forze per identificare un colpevole, come se - così facendo - si possa in parte fugare l'ansia che ci coglie di fronte all'irrevocabilità e al senso assoluto di una morte.
Proprio in concomitanza dell'evento di Palermo un altro fatto luttuoso nel mondo dello sport si è verificato, questa volta a Genova. 
Si tratta della morte improvvisa di una ragazza sedicenne che sognava di diventare ballerina, deceduta proprio mentre danzava sul palco, preparandosi ad uno spettacolo di una certa rilevanza.
Ecco la notizia.

(ANSA.it) Sognava di diventare ballerina professionista. Invece la sua vita è finita per questo, danzando: Martina B., una ragazza di 16 anni, è morta a Genova sul palco di un teatro, preparandosi per un'esibizione da portare in scena a Natale. La tragedia si è consumata nella serata di sabato, sul palco del Von Pauer, un piccolo teatro nel quartiere Marassi, adiacente alla palestra e scuola "Immagine Danza", dove Martina aveva studiato danza per tutta la vita. La ragazza era a lezione per provare con le colleghe uno spettacolo in preparazione, "Stelle Danzanti", che avrebbe dovuto andare in scena a Natale, per poi essere trasmesso anche in tv.
Mentre stavano verificando le luci, Martina sul palco stava provando un esercizio quando ha accusato un malore e all'improvviso si è accasciata a terra. "Pensavo fosse solo svenuta - ha raccontato l'insegnate, Viviana Pozzolo, testimone diretta della tragedia -. Invece non si è più ripresa".

L'insegnante ha dato subito l'allarme e sul posto sono intervenuti i medici del 118 che hanno trasportato d'urgenza la ragazza in ospedale.
E' morta per arresto cardiaco mentre si trovava sull'ambulanza. I medici prima in ambulanza e poi al pronto soccorso hanno tentato per più di un'ora di farle riprendere il battito, senza riuscirci: il decesso è stato constatato intorno alle 22,00.
Scontata l'apertura da parte della Procura di un'indagine per capire le cause del decesso. Martina era piuttosto nota nell'ambiente della danza moderna.
Nonostante la giovane età, Martina vantava già alcuni tour a livello nazionale, e aveva alle spalle anche alcune apparizioni televisive. "Era la più brava di tutte - ha detto Viviana Pozzolo -. Il suo sogno era di fare la ballerina professionista. Viveva per la danza. Era una ragazza solare e divertente. Piena di vita. Non riesco ancora a crederci". Martina studiava danza da quando aveva 4 anni. Aveva iniziato con la danza classica per poi passare a quella contemporanea e moderna. Per affinare le sue doti aveva anche seguito per due anni lezioni di ginnastica acrobatica.
Al suo attivo pure un tour "da professionista" con lo spettacolo "Jesus Christ Superstar" della T&M Live Liguria Art Show.
Il profilo di Facebook di Martina è stato inondato da migliaia di messaggi di cordoglio: lettere, post, canzoni. Amici, compagni ma anche semplici conoscenti che hanno voluto dare alla loro maniera l'ultimo saluto a Martina

Condividi post

Repost0

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche