Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
10 luglio 2014 4 10 /07 /luglio /2014 16:42

Pietro Scidurlo e il suo Cammino sino a Santiago de Compostela su handibike: freewheeling verso Santiago ed oltre

 

Nel 2012 Pietro Scidurlo, paraplegico dalla nascita, ha compiuto in 14 giorni il Cammino di Santiago sulla sua Handybike. Dal compimento di questo pellegrinaggio è nata FreeWheels (con omonimo sito web) un'associazione non lucrativa di utilità sociale, che si pone il compito di favorire il compimento di imprese come quella da lui compiuta da parte di persone che non hanno la possibilità di camminare sulle proprie gambe, portando avanti l'idea che il Cammino debba "essere per tutti", ma che si occupa anche di progetti con le scuole, di campagne di sensibilizzazione per la rimozione delle barriere architettoniche, di assistenza alle famiglie con disabilità e di eventi benefici.

Prima dell'ideazione dell'impresa di compiere il suo cammino su handybike, Pietro, paraplegico dalla nascita, era un ragazzo normalissimo con un pessimo rapporto con la sua disabilità, mai plasmatosi del tutto alle regole imposte dalla società e con la forte esigenza di fare qualcosa di straordinario per se stesso e per le persone come lui.

Viveva la vita in cerca di una via di fuga da quella instabilità caratteriale, senza mai trovarla. Poi un giorno, in un letto d’ospedale gli venne regalato il libro di Coelho “Il cammino di Santiago”.
Lo lesse e, giunto alla fine, si ripromise che, una volta dimesso, avrebbe quanto prima compiuto quel Cammino.

Si comprende così come FreeWheels sia sempre stata nell’ animo di Pietro, come fosse parte della sua natura, del suo modo di non arrendersi mai davanti alle salite della vita.

Dopo 8 anni e 4 mesi da quella lettura, Pietro partì e, in soli 14 giorni, in sella alla sua handbike, compie il suo Cammino. Prima di partire, avviò un blog attraverso il quale raccontò a tutto il mondo il suo viaggio: in soli 20 giorni, più di 34.000 persone visitano la sua pagina.

"Che io cammini con due gambe o due ruote che differenza fa? Mi chiamo Pietro Scidurlo, ho 35 anni e sono un pellegrino. Un disabile su ruote. Ebbene sì, per un incidente da parto sono paraplegico dalla nascita… ma sebbene per molti questo rappresenti un limite (e anche per me lo è stato per diversi anni), questa condizione mi ha permesso di seguire un percorso di crescita personale che si è completato, ed ha trovato ragione a tanti perché, lungo il mio Cammino di Santiago. Non ho mai accettato la mia situazione e questa “rabbia” ha avuto conseguenze dirette sulle persone che mi vivevano accanto. Ignoravo come, prima o poi, la vita mi avrebbe chiesto un prezzo a questi comportamenti.
In un letto d’ospedale ho maturato come il Cammino di Santiago poteva esser per me l’ennesimo tentativo di fuggire da una realtà troppo stretta: una realtà vissuta in una città non adeguata a chi per spostarsi usa una sedia a rotelle, in un paese che crea barriere culturali, una realtà ad ostacoli mi piace definirla. 
Un bel giorno, fuggendo da questa realtà, mi son ritrovato a pedalare e piangere lontano da casa senza conoscerne il motivo. Giunto dove le mie ruote oltre non potevano continuare, ho capito molte cose. Le persone riempiono il loro zaino delle loro paure, anch’io l’ho fatto. E man mano che camminavo disseminavo la strada di cose che infondo non mi servivano. 
E quando son arrivato 'laddove il vento soffia più forte', ho aperto il mio zaino ed era vuoto. Ed ho capito che quel che ho sempre cercato, quel di cui più avevo bisogno… non era nel mio zaino".

 

Pietro Scidurlo e il suo Cammino sino a Santiago de Compostela su handibike: freewheeling verso Santiago ed oltre

 

Leggi anche questo illuminante articolo-intervista sul web: Da sognatori a viaggiatori: i consigli di Pietro Scidurlo sul Cammino di Santiago in handbike

 

 

Nella foto in alto: Pietro Scidurlo alla partenza da Roncisvalle."Ricordo benissimo quel momento: pensavo 'L’unico modo per sapere dove porta una strada, è percorrerla tutta' - racconta -. Ed io ero pronto a farlo!"

Condividi post

Repost0

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche