Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
17 febbraio 2014 1 17 /02 /febbraio /2014 09:31
Race Across America. Una gara di ultra-cycling che, nel 2013, ha superato il suo trentennale. Solo 7 gli italiani finisher nella sua storia
La Race Across America, o RAAM, è un'ultra-maratona, corsa in bici (un'"Ultra-cycling") in tappa unica attraverso gli Stati Uniti - da costa a costa in poco meno di 5000 km -  che si disputa dal 1982. 
La gara si svolge solitamente a giugno, quando la temperatura si presenta più mite e le giornate sono più lunghe.
La RAAM è la più nota e più lunga gara endurance al mondo, per partecipare alla quale tutti i concorrenti devono dimostrare la loro capacità di competere completando, in un tempo limite prestabilito, una delle numerose prove di qualificazione che si svolgono durante l'anno. 
La competizione è regolata dalle norme dettate dall'Ultra Marathon Cycling Association (UMCA)1.
http://www.ultracycling.com/
La corsa fu organizzata per la prima volta da John Marino nel 1982. 
Ci furono soltanto quattro concorrenti; John Marino, John Howard, Michael Shermer e Lon Haldeman. 
La gara prese il via da Santa Monica, California per finire all'Empire State Building di New York. Vinse Lon Haldeman. 
L'idea prese piede e l'evento è cresciuto col passare degli anni, addirittura la gara del 1986, fu trasmessa su ABC's Wide World of Sports.
Negli anni sono state affinate le regole soprattutto nella categorizzazione dei partecipanti, ma il vincitore ufficiale è il primo concorrente in solitario che arriva al traguardo.
I concorrenti della gara sono divisi in diverse categoria, coppie (team unisex e miste), quattro  (team unisex e misti), squadre da otto, ma la vera RAAM è quella che si disputa nella categoria "Solo", cioè in solitaria, per la categoria d'età (50-59) è prevista la pedalata orizzontale: tutte le altre modalità di partecipazione sono soltanto un contorno che accresce la spettacolarità della manifestazione e i suoi numeri.
  • RAAM: Donne in solitario
  • RAAM: Uomini in solitario
  • RAAM: Uomo in solitario (50-59 anni)
  • RAAM: Uomini in solitario (60-69)
  • RAAM: Uomo in solitario, guida distesa (50-59)
  • RAAM: Coppia maschile
  • RAAM: Coppia maschile (50-59)
  • RAAM: Coppia mista
  • RAAM: Quattro uomini
  • RAAM: Quattro uomini (50-59)
  • RAAM: Quattro uomini (60-69)
  • RAAM: Quattro donne
  • RAAM: Quattro donne (50-59)
  • RAAM: Quattro miste
  • RAAM: Quattro miste (50-59)
  • RAAM: Otto
Race Across America. Una gara di ultra-cycling che, nel 2013, ha superato il suo trentennale. Solo 7 gli italiani finisher nella sua storiaVittime. Ci sono state due vittime nella storia della corsa, Brett Malin che nel 2003 è stato investito ed ucciso a Pie Town, Nuovo Messico e Bob Breedlove che nel 2005 è stato ucciso in una collisione con un veicolo vicino a Trinidad, Colorado. In quest'ultimo caso non furono mai chiariti i dettagli in quanto il suo gruppo di supporto era a poche miglia dietro e gli unici testimoni furono gli investitori.
Percorso. Durante gli anni il tracciato è variato, ma si è sempre svolto da Ovest verso Est, con partrenza da Oceanside sull'Oceano Pacifico e arrivo ad Annapolis (Maryland), sul versante atlantico degli USA.
A differenza delle corse a tappe come il Tour de France, la RAAM non ha tappe e non c'è una distanza specificata da compiere ogni giorno. 
Non ci sono periodi di riposo designato per il cibo o per il sonno ed il tempo è calcolato dalla partenza al traguardo. 
Il vincitore è colui o colei che pedala il più veloce possibile facendo il minor numero di soste per riposare e rifocillarsi.
Ogni corridore - o squadra - ha un supporto motorizzato formato solitamente da due componenti, che lo segue rifornendolo di cibo, acqua ed al caso può effettuare riparazioni meccaniche e di assistenza medica. 
Durante la notte, un veicolo con luci lampeggianti ha l'obbligo di seguire il corridore per garantire una soglia minima di sicurezza.
Avendo l'obbligo di pedalare quasi ininterrottamente per giorni con pochi o nessun periodo di sonno, pone questo evento nella categoria praticata dagli ultraciclisti o della endurance ciclistica.
L'esposizione continua agli eventi esterni, mette a dura prova i concorrenti e le loro squadre di assistenza. Solitamente il 50% dei partecipanti in solitario si ritira a causa di stanchezza o per ragioni mediche. Inoltre, visto che la gara si svolge su strade aperte al traffico, sono frequenti gli incidenti stradali con automobili o mezzi agricoli.
Non è possibile identificare un record vero e proprio della gara, pichè il percorso di ogni edizione è stato modificato con delle variazioni che hanno implicato, ogni volta, qualche decina di miglia in più o in meno.
Il tempo di percorrenza è stato comunque variabile, dai 10 giorni 16h29' della seconda edizione (1983) che fu, tra l'altro la più lunga (3170 miglia, ovvero 5101,620 km), crono stabilito dallo statunitense Lon Haldeman (vincitore anche della 1^ edizione) a quello di 7 giorni 22h52 nell'edizione 2013, crono realizzato dall'austriaco Cristoph Strasser (vincitore anche delle edizione 2011) sulla distanza di 2993.3 miglia (4187,249 km).
Il vincitore in solitaria il maggior numero di volte è stato lo sloveno Jure Robic (2004, 2005, 2007, 2008, 2010), seguito per numero di vittorie dall'austriaco Wolfgang Fasching, vincitore nel 1997, nel 2000 e nel 2002.
La più veloce in assoluto è stata la RAAM 2013 (che non è stata una delle più corte), il cui vincitore Strasser ha pedalato alla media oraria di 15,68 miglia (25,234 km).
Nelle ultime edizioni hanno preso il via mediamente 25 atleti nella categoria SOLO, ma a concludere la gara riesce circa la metà di loro ogni anno.
Dalla prima edizione datata 1982, dove furono 5 gli atleti al nastro di partenza, sono stati complessivamente 7 gli italiani a concludere la gara.
Un fatto curioso è che di questi 7 atleti, ben 3 provengono dalla Romagna, terra di “eroi a pedali”.
Tra questi uno dei finisher è stato Nick (o Nico) Valsesia (2011), ma possiamo anche menzionare il veneto Paolo Aste e il romagnolo Paolo Fraternali (finisher dell'edizione 2013).

Per completezza, la RAAM di NIck Valsesia viene racconta in un gustoso capitolo del volume di Giovanni Storti e Franz Rossi, Corro perchè mia mamma mi picchia, Mondadori 2013, in un capitolo appositamente dedicato (Race Across America, pp. 149-155). 
Race Across America. Una gara di ultra-cycling che, nel 2013, ha superato il suo trentennale. Solo 7 gli italiani finisher nella sua storia

Note
(1) Welcome to the home of the UltraMarathon Cycling Association (UMCA), founded in 1980 by John Marino, Michael Shermer, and Lon Haldeman. The UMCA is the leading international organization dedicated to ultracycling. We offer a calendar of ultracycling events where riders can earn points toward placement in the UltraCycling Cup and the World Cup of UltraCycling, the Ultra-500 Race Series, and mileage toward the UMCA 6, 12 and 24-hour challenges.
The UMCA offers the Year-Rounder Mileage Challenge, which is a year-long bicycle mileage challenge that recognizes consistent performance in ultracycling throughout the season. Participants may earn credit by riding in centuries, double centuries, 12-hour races, 24-hour races, UltraCycling Cup events, and other ultra rides.
The organization also sanctions UltraCycling Records, including national, state, timed and distance records. The UMCA is a 501(c)(3) non-profit organization and welcomes donations and sponsorships to help fund our charitable programs.
The UMCA publishes UltraCycling, our quarterly publication with expert advice on cycling, training, equipment, nutrition, race strategy, and mental preparation. UltraCycling is included with your membership. Read some of our selected SAMPLE ISSUES -- or login and view the CURRENT ISSUE (Jan 2014).
Reprints of articles on training, nutrition and equipment are now available under articles. (If you're looking for older articles they are available in our website archives).

Condividi post

Repost0

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche