Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
6 novembre 2013 3 06 /11 /novembre /2013 00:18

Sport e disabili. Salvo Campanella e Stefano Rametta vessilliferi dello sviluppo dello sport su handbike in Sicilia(Maurizio Crispi) Anche Salvo Campanella (Marathon Monreale) e Stefano Rametta (ASD Vento in Faccia) hanno partecipato alla 11^ edizione del Memorial Luigi Zarcone - Trofeo Città di Villabate che ha avuto luogo il 3 novembre 2013 a Villabate (Palermo).

E' da un po' di tempo che i due su handbike si vedono gareggiare tra loro (con moltissimo fair play e altrettante solidarietà reciproca) nelle gare siciliane su strada.

Sono entrambi neofiti della disciplina, entrambi costretti a esplorare nuove possibilità, dopo un incidente che li ha resi disabili.

Salvo Campanella viene dal podismo amatoriale: nelle gare su strada era divenuto una presenza costante e generosa.
Stefano Rametta, invece, prima dell'incidente praticava il body building (o fitness).

A loro non interessa vincere l'uno sull'altro, ma partecipare e, con la loro presenza, servire da stimolo a tanti altri che, come loro, hanno subito degli incidenti e che non sanno come intraprendere un'attività sportiva che sia praticabile nelle loro nuova (e diversa) condizione: una condizione di disabilità che, pur presentandosi come un limite nello stesso tempo, inaspettatamente, offre nuove opportunità e apre inattesi, orizzonti. tutti da esplorare, a condizione che si abbia la forza d'animo di uscire dallo stato d'animo di chi ha subito una sorte avversa e voglia trasformare il limite in risorsa, abilità, voglia di fare e gioia di vivere.

Dal primo esordio alla 6 ore Clarentina (svoltasi nell'estate 2013), Salvo Campanella è stato presente con la sua handbke a numerose manifestazioni podistiche e, assieme a Stefano Rametta, sta diventando vessillfeiro dello sport per diversamente abili su handbike, di cui l'ex-pilota di Formula Uno Alex Zanardi è un fulgido esempio.

La determinazione di Salvo e Stefano è encomiabile.

La loro voglia di fare è tanta, come anche il loro desiderio di poter trovare tanti emuli, attraverso l'esempio che stanno dando con le loro performance.

Salvo e Stefano sono i battistrada di un'applicazione dello sport per diversamente abili che ha già tantissimi praticanti in Italia e nel mondo: basti pensare che alla Maratona di Padova (Maratona di Sant'Antonio) sono oltre un centinaio i partenti disabili tra wheelchair e handbike.

Entrambi, uniti in questa straordinaria avventura, tuttavia, toccano con mano un'arretratezza del contesto siciliano.

"Qui a Palermo, non c'è un posto dove possiamo allenarci - dice accorato Salvo - andare su strada è davvero impensabile. C'è il rischio di essere travolti dalle auto. L'unica volta che abbiamo potuto allenarci seriamente, lo abbiamo dovuto fare scortati dai Vigili Urbani".

Occorre sensibilizzare i nostri amministratori su come sormontare questo problema e creare delle piste apposite dove gli utenti in handbike possano tranquillamente allenarsi.

In altre regioni italiane più evolute (e sicuramente più attente a questi problemi) esistono già le piste su asfalto per l'avviamento al ciclismo. Si tratta di piste asfaltate o in cemento di lunghezza variabile (tra un chilometro circa e 1500) metri con curve e rettifili, create in spazi suburbani, che possano servire per l'avviamento alle attività ciclistiche (nelle quali rientrano a pieno titolo quelle su wheelchair e su handbike).

Palermo (e territorio limitrofo) non ne ha nemmeno una, allo stato attuale, con un'eccezione (che tuttavia è palesemente insufficiente). "In realtà - precisa Salvo - esiste a Torretta una pista [frse non nata a questo scopo, ma per il Go-kart - ndr] che io frequento, perchè a faccia aperta mi ci sono presentato a chiedere se mi davano la possibilita di allenarmi. E lì, devo dire, ho subito trovato porte aperte. L'architetto Ragusa, gestore e proprietario della pista, mi ha detto che non c'era nessun problema e che, quando avessi voluto, avrei potuto andarci durante la settimana ad esclusione del sabato e della domenica. E' un po distante da Monreale dove abito, ma è gia qualcosa. Certo, se fosse realizzata una pista del genere a Palermo o, nelle immediate vicinanze, non sarebbe male,considerando che noi che pratichiamo il ciclismo para- e normo- non abbiamo un impianto nel quale allenarci.


Sarebbe il caso che gli amministratori, raccogliendo le istanze di molti si decidano a dare l'avvio a un progetto di questo tipo che, del resto, per la sua realizzazione, non richiederebbe grandi strutture: solo un terreno disponibile, la sua recinzione e la costruzione di un percorso asfaltato idoneo. 
Ma certamente non è accettabile l'idea, ventilata da alcuni che questo anello lo si possa realizzare all'interno di Villa delle Ginestre (che è uno dei due presidi regionali - quello di palermo - per il trattamento dei medullo lesi e della loro riabilitazione).
Si potrebbe lanciare l'idea di riprendere a questo scopo la vecchia pista per il Go-Kart, tuttora esistente nella bellissima location di Capo Gallo (a Palermo, ubicata all'interno della Riserva naturale Orientata di Capo Gallo e Isola delle Femmine). L'intero impianto, peraltro semplicissimo versa in uno stato di grande abbandono, ma con pochi interventi potrebbe essere rimesso in condizione di ospitare coloro che vogliano apprendere in sicurezza i rudimenti del ciclismo e praticare l'handbike o allenarsi in wheelchair. Una simile realizzazione del Comune di Palermo in Joint venture con l'amministrazione della Riserva Naturale Orientata potrebbe diventare un fiore all'occhiello per la nostra città, dove esistono tante risorse che purtroppo rimangono inutilizzate e vanno inesorabilmente verso il degrado. 

L'idea portante è che un impianto del genere debba essere per tutti i cittadini: è anche così che si "normalizza" la disabilità.

Tutto ciò all'insegna dell'esigenza di offrire pari opportunità a tutti.


Nella foto (di Maurizio Crispi), Salvo Campanella e Stefano Rametta in azione, durante il Memorial Luigi Zarcone dello scorso 3 novembre 2013.

Condividi post

Repost0

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche