Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
16 giugno 2013 7 16 /06 /giugno /2013 12:49

Supermaratona dell'Etna da 0 a 3000 2013 (7^ ed). Re e regina dell'Etna 2013 sono Lorenzo Trincheri e Francesca MarinLa partenza della 7^ edizione della Supermaratona dell'Etna da 0 a 3000 (promossa dalla Unione Sportiva Mario Tosi di Tarvisio) ha avuto luogo, secondo tradizione, il 15 giugno 2013, alle prime ore del mattino, proprio sul livello del mare, dalla bellissima spiaggia di Marina di Cottone (Fiumefreddo di Sicilia) con il sole da poco sorto che accendeva d'oro il mare in calma piatta.
Circa 150 gli atleti alla partenza, con il favore di una giornata che si preannunciava calda. Presenti allo start molti campioni di ultramaratona in una gara che sta diventando sempre di più il battesimo del fuoco di molti tra i più valenti ultramaratoneti e trailer italiani, dal momento che, pur essendo la distanza da correre solo di poco superiore ai 43 km, rientra a pieno titolo nel novero delleUltra, pur trattantosi di una distanza anomala e ancora non statisticabile dalla IAU (International Association of Runners). Alla distanza superiore ai classici 42,195 della maratona (che a diritto la colloca nel novero delle Ultra), si aggiunge l'importantissimo e pressocchè unico dislivello altimetrico di 3000 metri spalmati sui 43 km in un percorso che, quanto a dislivello positivo, non dà mai requie, offrendo in compenso panorami mozzafiato ed incredibili emozioni.
Con il suo percorso difficile e durissimo che nei primi trentadue chilometri è su asfalto, negli ultimi nove su sterrato con fondo sabbioso o ghiaioso, a tratti ertissimo e con il suo maxi-dislivello altimetrico, la Supermaratona dell'Etna si presenta come una splendida sintesi tra Ultra su strada e Trail.
Ed è questo il motivo per cui tanti campioni ci si vogliono cimentare tentando l'impresa di lasciare impresso il proprio nome nell'Albo d'Oro della corsa.
E, indubbiamente, la gara si presenta come un unico ed irripetibile test.
La Supermaratona dell'Etna è accessibile a molti runner, tuttavia, e non solo ai top runner: ma è molto selettiva. Infatti, con 8 ore di tempo massimo per arrivare ai 3000 metri di quota (km 43,100 circa), gli organizzatori hanno posto una porta cronometrica a Piano Provenzana (32° km), dove i runner che non sono transitati entro le 5 ore, vengono tutti indistintamente fermati.

E' stata cura degli organizzatori, sin dalle precedenti edizioni, provvedere alla omologazione FIDAL del percorso di gara: per questo motivo, essendo applicato ilregolamento delle corse su strada, non era possibile l'uso dei bastoncini, di comune uso nelle gare trail.
Supermaratona dell'Etna da 0 a 3000 2013 (7^ ed). Re e regina dell'Etna 2013 sono Lorenzo Trincheri e Francesca MarinGrande assente il super-campione Giorgio Calcaterra, vincono questa edizione 2013 Lorenzo Trincheri (già azzurro nel campionato del mondo trail) che ha così fatto il bis (è stato il vincitore dell'edizione 2012, battendo proprio il suo diretto avversario Giorgio Calcaterra), mentre la gara rosa è stata vinta dall'Azzurra di ultramaratona Francesca Marin, seguita da un'incredibile Lara La Pera che ha nettamente migliorato il suo crono rispetto all'edizione 2012 di cui è stata vincitrice.
 

(Fonte: sito uffciale della Supermaratona dell'Etna) Il Re dell’Etna è ancora l’ultratrailer Lorenzo Trincheri che, con una gara praticamente identica a quella del 2012, bissa il successo della passata edizione della SuperMaratona dell’Etna, manifestazione da Guinness unica nel suo genere, capace di portare gli atleti – dopo 43  chilometri di fatica – dal mare al cratere di Nord-Est del vulcano attivo più alto d’Europa.

La vittoria di “Super Trink”, nella gara organizzata dall’Unione Sportiva Mario Tosi di Tarvisio (Udine), è giunta al termine dell’ennesima entusiasmante rimonta che – passo dopo passo – lo ha portato a raggiungere la testa della gara quando mancavano circa tre chilometri all’arrivo. Il recupero, una volta lasciato l’asfalto per passare sullo sterrato, è stato praticamente costante e lo ha portato prima a raggiungere Carmine Buccilli (Atletica Casone Noceto) e quindi a superarlo.

Supermaratona dell'Etna da 0 a 3000 2013 (7^ ed). Re e regina dell'Etna 2013 sono Lorenzo Trincheri e Francesca MarinCosì come accaduto lo scorso anno, l’atleta della G.S. Roata Chiusani è giunto a quota tremila, poco sotto il cratere di Nord-Est, in solitaria con un crono praticamente identico a quello della passata edizione (3h50’37”) andandosi a conquistare la seconda vittoria consecutiva davanti a Buccilli (3h55’00”) e a Gianluigi Martinelli (Marathon Club – Alta Quota Livigno) giunto terzo come accaduto nel 2008 (4h18’48”).

In campo femminile, invece, dominio incontrastato di Francesca Marin (ASD Runners Bergamo) capace di infliggere distacchi pesanti alle inseguitrici: la bergamasca ha chiuso in 4h 45’18” davanti alla palermitana Lara La Pera (Polisportiva Nadir) in 5h09’40” e la lombarda Giovanna Confortola (Marathon Club – Alta Quota Livigno) che ha terminato la sua fatica dopo 5h18’47”.

Partecipazione-record per le donne. Sfiorato il record degli iscritti - Nella settima edizione si è sfiorato il record di iscritti con gli atleti che hanno toccato quota 164, ma ancora una volta, la SuperMaratona dell’Etna si dimostra gara da guinness: sono ben 21, infatti, le donne che hanno preso il via facendo segnare il nuovo record della manifestazione.
Hanno retto, invece, i primati stabiliti nel 2008 da Giorgio Calcaterra che in quell’occasione aveva fermato il cronometro a 3h43’44”e da Monica Casiraghi capace di vincere con 4h39’18”.

Supermaratona dell'Etna da 0 a 3000 2013 (7^ ed). Re e regina dell'Etna 2013 sono Lorenzo Trincheri e Francesca MarinLa storia della gara – La gara, così come accaduto dodici mesi fa, si è aperta con una fuga del “neofita” Carmine Buccilli che, approfittando delle sue caratteristiche di maratoneta da strada, fin dai primi metri ha imposto un ritmo molto alto. Dopo otto chilometri il vantaggio su Trincheri era di circa un minuto. Il vantaggio è via via aumentato anche lungo le rampe che hanno portato al traguardo voltante di Linguaglossa dove Buccilli è transitato con quasi quattro minuti di vantaggio.
Quella che sembrava la cavalcata del giovane atleta è poi continuata lungo la Mareneve. A quel punto sembrava che per Trincheri fosse quasi impossibile raggiungere il battistrada che è transitato ai 34 km di Piano Provenzana in 2h28’04” con ancora oltre tre minuti e mezzo di vantaggio sul campione ligure. Chi conosce Trincheri, però, sapeva che proprio da quel momento si sarebbe iniziato a correre sul tracciato che più piace a “Super Trink”. È iniziata così una rimonta che si è conclusa intorno al 40° km quando il vincitore dello scorso anno ha raggiunto e superato il fuggitivo andando a vincere in solitaria.

Supermaratona dell'Etna da 0 a 3000 2013 (7^ ed). Re e regina dell'Etna 2013 sono Lorenzo Trincheri e Francesca Marin«Questa è una gara che bisogna saper gestire. - così ha dicharato all'arrivo Trincheri - Io l’ho fatto in maniera accorta anche perché sapevo che sull’asfalto sarebbe stato davvero impossibile tenere il ritmo di Carmine che sulla maratona è nettamente più forte di me. Sono contento di aver bissato il successo dell’anno scorso perché questa è una gara che porto nel cuore, che mi piace a cui non voglio assolutamente mancare».
Soddisfatto, seppur classificatosi secondo, anche Carmine Buccilli: «Tutti diranno che sono partito troppo forte, ma io vi assicuro che meglio di così non avrei potuto comunque fare. Sono partito bene e sono arrivato bene a quota 1800, a quel punto sapevo che sarebbe iniziato il pezzo che non si adatta a me e quindi ho solo stretto i denti. Negli ultimi 10 km ho camminato tanto e corricchiato nei punti in cui spianava di più. Ma meglio di così non potevo chiedere al mio fisico».
«È un’emozione indescrivibile – il commento di Gianluigi Martinelli, che in lacrime ha tagliato il traguardo piazzandosi al terzo posto - anche perché fino a 15 giorni fa ero addirittura in dubbio se partecipare o meno a causa di un problemino fisico». Così come accaduto lo scorso anno, al quarto posto si è classificato il friulano Ivan Cudin, il testimonial della SuperMaratona dell’Etna giunto in Sicilia per preparare i suoi prossimi impegni: «Ho corso con la testa, perché questa è una gara fantastica in cui non puoi sbagliare niente. Per me è stato un piacere ritornare anche se ho fatto solo tre settimane di preparazione».

La gara femminile - In campo femminile la vincitrice Francesca Marin ha fatto gara più. Sugli uomini che sulle donne, classificandosi settima assoluta: «È una gara bellissima con un panorama unico. Gli ultimi 10 chilometri non sono tanto corribili ma devo dire che è davvero ottima come organizzatore visto che sullo sterrato ogni chilometro c’è un ristoro. Volevo provare questa nuova emozione, unica e indescrivibile».
Supermaratona dell'Etna da 0 a 3000 2013 (7^ ed). Re e regina dell'Etna 2013 sono Lorenzo Trincheri e Francesca MarinLa vincitrice del 2012, Lara La Pera è giunta seconda: «Ho corso dove altri hanno camminato, ma la fatica dell’Ecomaratona delle Madonie della scorsa settimana si è fatta sentire. Sono partita piano perché volevo comunque finire questa gara speciale. Ho anche abbassato il tempo di 13 minuti quindi non posso che essere contenta». Entusiasta anche Giovanna Confortola: «È stato davvero qualcosa di emozionante. Gli ultimi 6-7 km sono davvero molto duri, ma tutto passa quando vedi questo traguardo davvero speciale». Peccato per Graziella Bonanno che a Piano Provenzana era transitata in seconda posizione, poi lo sterrato ha fatto il resto facendola scivolare fino al quinto posto: «È stato davvero un peccato. Ma ho patito troppo il pezzo sullo sterrato. Sono comunque contenta perché ho migliorato il mio tempo e già questo è un successo».

 

Supermaratona dell'Etna da 0 a 3000 2013 (7^ ed). Re e regina dell'Etna 2013 sono Lorenzo Trincheri e Francesca MarinGrande soddisfazione degli organizzatori – Ennesima grande giornata di soddisfazione da parte dell’organizzazione come spiega l’ideatore Mariano Malfitana: "Siamo soddisfatti di essere riusciti a portare nuovamente a termine la nostra “fatica” il tutto grazie all’aiuto di coloro che ci hanno supportato in questa avventura. È per noi un grande orgoglio nonostante l’impegno che dobbiamo metterci visto che ci caliamo nelle difficoltà organizzative che si trovano con gli enti pubblici che spesso sono impegnati in cose più importanti rispetto allo sport, ma che ci hanno già promesso un valido supporto per proseguire nella continua crescita di questa manifestazione unica al mondo. Voglio rigraziare davvero di cuore tutti i volontari che ci hanno dato una mano".

 

Tutte le classifiche ufficiali sul sito della MYSDAM.IT

 

 

Foto di Maurizio Crispi

Condividi post
Repost0

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche