Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
3 marzo 2014 1 03 /03 /marzo /2014 20:40
Treviso Marathon 1.1 2014 (11^ ed.). Imprimono il loro sigillo alla 42,195 km l'ugandese Rugut e Laura Giordano. Grande connubbio tra sport competitivo e festa per tutti
Si è svolta il 2 marzo 2014, la 11^ edizione della Treviso Marathon 1.1, con start per la prima volta a Conegliano. L'ugandese Simon Rugut e Laura Giordano hanno impresso il loro sigillo alla 42,195 km della Marca. L'ugandese, dopo aver tagliato il traguardo in 2h16'32 è caduto a terra, vittima dei crampi. 
In mattinata, festa in centro a Treviso con  i 1037 della Tuttincorsa
 
L'africano che non t'aspetti mette il sigillo sulla Treviso Marathon 1.1, per la prima volta con start da Conegliano. È l'ugandese Simon Rugut, in gara con il numero 8, a tagliare per primo il traguardo in piazzale Burchiellati, dopo 2h16'32''. Solo dal 35esimo km, affronta pioggia e vento contrario e poi lo scivoloso porfido del centro storico, arrivando davvero stremato. Tanto da cadere vittima dei crampi, appena passato sotto l'arco.
Il favorito della vigilia (con il miglior tempo di accredito), Geoffrey Kanyanjua Ngugi, ventinovenne keniota in forza alla squadra austriaca Run2gether, team di atleti che collabora con la Ong Medici per l'Africa - Cuamm, all'interno del progetto Run for Africa, Run With Africa (in particolare, per l'acquisto di protesi da donare ai ragazzi africani amputati), finisce secondo, anche lui vittima dei crampi. Per lui il crono di 2h20'25''. L'eritreo Hamid Mohammendnur ha fermato il cronometro sul tempo di 2h21'03''.
Primo italiano al traguardo è Massimo Leonardi (Gs Valsugana Trentino), che hA onorato il titolo 2013 di vicecampione italiano sulla distanza. "Sono contento di essere arrivato primo degli italiani - afferma il master 40 - era la mia prima Treviso Marathon, mi è piaciuto molto il percorso, veloce e filante fino agli ultimi km".

In campo femminile, dominio della trevigiana d'adozione, Laura Giordano. Era lei a dover fare la gara e così è stato. La trentasettenne di Atletica Silca Conegliano è rimasta coperta fino al passaggio alla mezza e poi ha attaccato per portarsi a casa la vittoria, la seconda (dopo quella del 2009) in cinque delle sue partecipazioni (per lei anche due secondi posti nel 2008 e nel 2011 e un terzo nel 2010). Oggi ha chiuso in 2'46'36''. "Sono arrivata qui per fare un lungo, il primo dopo la maratona di Reggio Emilia di dicembre - commenta la marchigiana - speravo comunque di essere tra le protagoniste e così è stata. Il nuovo percorso mi è piaciuto molto, tanta la gente nonostante il brutto tempo. Sentirsi incitare con così calorosamente con frasi del tipo "ormai sei dei nostri", mi ha fatto davvero emozionare".
Dietro di lei, la triatleta Francesca Iachmet (Atletica Trento) in 2h50''07'' e Francesca Marin (Runners Bergamo), terza, come l'anno scorso, in 2h54'16''.

Accanto ai top runner, anche il popolo dei 2731 podisti che hanno animato la maratona (valevole anche come il Campionato italiano di maratona Us Acli vinto da Valerio Mogna e da Cristina Guzzi), la Staffetta 3x14 di Carnevale, le gare di handbike (primi il francese Ludovic Narce e Valeria Corazzin) e di carrozzina olimpica (vittoria per lo spagnolo Rafael Botello Jimenez).
Tra gli entusiasti e numerosi team che hanno preso parte alla Staffetta 3x14 di Carnevale, quelli del sindaco di Treviso Giovanni Manildo, degli assessori comunali Ofelio Michielan e Alessandra Gazzola, del sindaco di Villorba, Marco Serena e quello del "Best Western Hotels member of Treviso La Provincia dello Sport", composto da Federico Capraro, Tiziano Simonato e Giovanni Simonetto, alla guida di tre hotel della catena, rispettivamente il Canon d'Oro di Conegliano, il BHR e il Titian Inn di Treviso.  In gara anche la sorella di Igor Cassina, Mara che ha corso insieme a due amiche. Proprio il campione olimpico della ginnastica ha poi animato il parterre e l'area Vip, venendo ancora una volta accolto con entusiasmo.
Bellissimo l'arrivo degli XI di Marca in sella alle hugbike.
Treviso Marathon 1.1 2014 (11^ ed.). Imprimono il loro sigillo alla 42,195 km l'ugandese Rugut e Laura Giordano. Grande connubbio tra sport competitivo e festa per tuttiOltre a far vivere la gioia di una maratona ai piccoli passeggeri (i bambini autistici di Fondazione Oltre il labirinto Onlus), le sei "biciclette degli abbracci" hanno fatto anche alcune brevi soste lungo il percorso intrattenendosi con il pubblico e facendo vedere da vicino questo speciale tandem, che porta la firma della Cooperativa sociale Opera della Marca. All'arrivo infine c’è stato anche un altro grande abbraccio, quello della folla e con delle vere e proprie premiazioni con medaglia per i bambini e gli atleti.
La pluricampionessa di pattinaggio a rotelle, l’opitergina Silvia Marangoni, ha commentato entusiasta l’esperienza: “Ho vinto dieci mondiali ma non ho mai provato un’emozione forte come quella di oggi”. Con lei anche i campionissimi del basket, Riccardo Pittis, del ciclismo, Marzio Bruseghin, e del vetro, Marco Varisco (di sua creazione i bellissimi trofei consegnati ai vincitori della Treviso Marathon 1.1).

Mentre Conegliano stava vivendo la frenesia della partenza della 42,195 km a Treviso incominciava la festa. Quella dei 1037 (tanti i pettorali consegnati) che hanno animato la Tuttincorsa, passeggiata non competitiva dedicata alle famiglie, scuole e associazioni di volontariato. Qualcuno si è fatto intimidire alla pioggia ma al nastro di partenza erano davvero in tanti i coraggiosi che hanno percorso i 2.4 km del tracciato dentro le mura.
Centinaia di palloncini colorati a contraddistinguere i sorrisi, i volti e le associazioni di appartenenza. Importante l'impegno, oltre che del Miur, del coordinamento delle associazioni di volontariato della provincia di Treviso, che ha anche organizzato la “Gara nella Gara”, rivolta agli atleti impegnati in iniziative di volontariato.
Treviso Marathon 1.1 2014 (11^ ed.). Imprimono il loro sigillo alla 42,195 km l'ugandese Rugut e Laura Giordano. Grande connubbio tra sport competitivo e festa per tuttiUna trentina i volontari-podisti iscritti al concorso, con primo Denis Meneghel, volontario Protezione Civile e ProLoco Refrontolo, con 16 ore mensili di volontariato e un tempo gara di 2h56’, Stefano Zanatta, volontario Croce Rossa, con 60 ore mensili di volontariato  e un tempo gara di 3h58, e Gianni Zanatta, Ass.ne “Al centro della Vita” con 18 ore mensili di volontariato e 3h16’ di tempo gara.
Consegnata anche targa ad Unitalsi che con i suoi trenta partecipanti, tra volontari e disabili, era il gruppo più numeroso.

Ma quella di oggi non è stata dunque solo una giornata d'agonismo, è stata una grande festa.
A 360° gradi. Quella dei quasi 2.000 volontari, del pubblico, dei visitatori di Expo Run ed Expo Natura. Di tutta la provincia di Treviso, tutta insieme per questo grande evento. 


 
Pienamente soddisfatto il presidente del comitato organizzatore Lodovico Giustiniani, che ha già dato l'appuntamento al 2015.

 

CLASSIFICHE TREVISO MARATHON 1.1
Maschile. 1. Simon Rugut (Uganda) 2h16’32”, 2. Geoffrey Kanyanjua Ngugi (Kenia) 2h20’25”, 3. Hamid Mohammendnur (Eritrea) 2h21’03”, 4. Massimo Leonardi (GS Valsugana Trentino) 2h23’40”, 5. Alberico Di Cecco (Vini Fantini By Farnese) 2h25’08”, 6. Linus Nilsson (Svezia) 2h28’17”,  7. Charlie Cilia (Malta) 2h38’05”, 8. Gianluca Cola (Circolo Minerva Asd) 2h38’28”, 9. Fabrizio Paro (Idealdoor Libertas S. Biagio) 2h38’29”, 10. Francesco Palattella 2h38’53”.
Femminile. 1. Laura Giordano (Atletica Silca Conegliano) 2h46’36”, 2. Francesca Iachemet (Atletica Trento) 2h50’07”, 3. Francesca Marin (Runners Bergamo) 2h54’16”, 4. Lara Mustat (Calcestruzzi Corradini Excels) 2h57’36”, 5. Sara Cremonese (Atletica Mogliano) 2h59’18”, 6. Elena Neri (Polisportiva Madonnina) 3h00’41”, 7. Juliet Champion (Stade Laurentin Athletisme) 3h03’28”, 8. Emanuela Scilla Tonetti (Atletica Futura A.S.D.) 3h04’52”, 9. Rosanna Saran (Atl. Ponzano G. R. Autotrasporti) 3h05’43” 10. Monia Coletti (Fit Program By Naiadi) 3h08’38”.
Handbike maschile. 1. Ludovic Narce (Csbj Handisport) 1h11’20”, 2. Stephane Massard (Team Handbike Comtois) 1h12’42”, 3. Saverio Di Bari (Sportabili Alba) 1h13’06”. 
Handbike Femminile. 1. Valeria Corazzin (Body Evidence) 1h43’55”.
Carrozzine Olimpiche. 1. Rafael Botello Jimenez (Spagna) 1h43’36”, 2. Francesc Sola Garcia (Spagna) 2h05’28”.
 
Staffetta 3x14 di Carnevale. 1. Atl. Ponzano G.R. Autotrasporti 2h46’53”, 2. Runners Team Zanè 2h53’36”, 3. Pederiva Runners 2h55’18”, 4. BTG Susa 2h59’15”, 5. Atletica Mottense 2h59’23”, 6. Do Top E Un Tap 3h02’46”, 7. Silca Milf Lovers 3h05’40”, 8. I Nati Stanchi 3h05’51”, 9. Rumba 3h06’56”, 10. Staffetta Bunesca 3h07’45”.
CAMPIONATO ITALIANO US ACLI. 
Maschile. 1. Valerio Mogna (G. S. D. Pod. Buschese) 3h07’01”, 2. Sergio Orlandi (Atl. San Marco Us Acli) 3h15’13”, 3. Angelo Lovat (A.S.D. Us Acli Saccon) 3h23’59”.
Femminile. 1. Cristina Guzzi (Atl. San Marco Us Acli) 3h24’37”, 2. Antonella Feltrin (Nuova Atletica Roncade) 3h26’00”, 3. Valeria Benedetti (Nuova Atletica Roncade) 3h45’00”.
Le previsioni della vigilia. Dopo il forfait di Giovanni Gualdi per influenza, la chiave della Treviso Marathon sarà tutta africana. Saranno infatti gli atleti del continente con i più grandi “corridori” a contendersi domani, domenica 2 marzo 2014, la vittoria nella maratona trevigiana. Oggi alle 15 in Ca' dei Ricchi, si è tenuta la presentazione dei top runners, con la consegna ufficiale dei pettorali.
Favorito d'obbligo è Geoffrey Kanyanjua Ngugi, ventinovenne keniano in forza alla squadra austriaca Run2gether, team di atleti che collabora con la Ong Medici per l'Africa - Cuamm, all'interno del progetto Run for Africa, Run With Africa (in particolare, per l'acquisto di protesi da donare ai ragazzi africani amputati). Con un personale di 2h12'17'' conquistato nel 2012, l'africano sarà in gara con il pettorale numero 3. Colui che sembra potergli dare un certo "fastidio" è Wilson Kipkemei Busienei, ugandese di 32 anni, all'esordio in maratona. L'africano, in gara con il pettorale numero 24, vanta però nel suo palmarès tre ori alle Universiadi del 2005 (5000, 10.000 e mezza maratona) e un quarto posto ai Mondiali di corsa su strada nel 2006. In Veneto l'anno scorso, a maggio, si è aggiudicato la terza Moonlight Half Marathon di Jesolo.
In lizza per giocare un ruolo da outsider, ci sono l'eritreo Hamid Mohammendnur (classe 1978) che indosserà il pettorale numero 6, e l'ugandese Simon Rugut Kipngetich (con il numero 8) che cerca a Treviso il salto di qualità per entrare nell'élite dei maratoneti. Nell'ultima recente mezza maratona di Beirut ha corso in 1h03'14''. Tra i master, c’è Massimo Leonardi, vicecampione italiano di maratona nel 2013.
A trainare la gara, al ritmo di 3'08''- 3'10'' al chilometro, sarà Denis Curzi, che dopo le due vittorie alla Treviso Marathon (2005 e 2008), tornerà quest'anno nella veste di pace maker. Sarà attorno al 25esimo km che la gara potrebbe trovare la chiave di volta: i lunghi viali che portano a Villorba sono terreno ideale per l'attacco di uno dei top runners. Il passaggio alla mezza dovrebbe avvenire attorno a 1h06' - 1h06'30''. "Sono davvero legato a Treviso, dove ho iniziato a correre nella prima edizione, quella del 2004 - afferma il carabiniere - qui ho avuto le mie prime affermazioni, qui c'è un'organizzazione eccellente, sono curioso di scoprire il nuovo percorso".
In campo femminile, la favorita è Laura Giordano, l'atleta marchigiana, in forza all'Atletica Silca Conegliano, già vincitrice a Treviso nel 2009 (con titolo di campionessa italiana), seconda nel 2008 e nel 2011 e terza nel 2010. "Dopo la maratona di Reggio Emilia, sono un po' indietro nella preparazione, ma ci tenevo a essere presente, il nuovo percorso mi incuriosisce parecchio. Treviso mi ha sempre portato bene, spero di essere anche in questa edizione protagonista".
Oltre alla 37enne in gara con il pettorale 2, ci saranno le coetanee Lara Mustat (pettorale numero 3), nazionale di ultramaratona e Francesca Marin (pettorale numero 6), terza l'anno scorso a Treviso. Francesca Iachemet, che indosserà il pettorale numero 4, potrebbe invece essere l'outsider, dopo il quinto posto l'anno scorso a Firenze.

Condividi post

Repost0

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche