Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
5 novembre 2013 2 05 /11 /novembre /2013 19:20

Ultramaratona del Tricolore (2^ ed.). Reggio Emilia per un giorno è stata capitale dell'ultramaratona in pistaSi è svolta il 26 novembre 2013, a Reggio Emilia, la 2^ edizione dell'Ultramaratona del Tricolore, un vero è proprio festival dell'Ultramaratona in pista, con ben tre differenti specialità di Ultra, oltre alla distanza della classica distanza della maratona. Per un giorno, Reggio Emilia è stata capitale dell’Ultramaratona in pista.  
La gara ha avuto un forte successo, sia dal punto di vista delle partecipazione, sia come numero e qualità performativa di atleti di ultra che hanno indossato la maglia azzura in precedenti campionati del mondo ed europei di Ultra.

Reggio Emilia ha indossato il tricolore da lei ideato come bandiera italiana 216  anni fa (era il 7 gennaio del 1797) e ,il 26 novembre 2013, per un giorno, é diventata capitale Italiana dell’Ultramaratona in pista. Stando ai "numeri", l’Ultramaratona del Tricolore del 26 novembre scorso, svoltasi nella pista di avviamento al ciclismo dedicata al massaggiatore di Fausto Coppi, Giannetto Cimurrri, ha superato tutte le altre manifestazioni per numero di partecipanti,  per numero di  atleti della Nazionale Italiana di ultramaratona presenti e per numero di chilometri totali percorsi dai primi tre classificati nella 12 ore che è stata anche Campionato Italiano IUTA.

All’interno dell’evento sportivo erano previste 4 diverse gare e, precisamente, la  Maratona, la 6 ore, la 100 km e la 12 ore.
Il circuito posto nella prima periferia di Reggio Emilia, vicino all’aeroporto ed a fianco al più noto “Campo Volo”,  dove il reggiano cantautore Ligabue ha fatto il suo ultimo mega concerto e dedicato  hai suoi fans l’ultimo CD, ha visto girare ben 164 atleti provenienti da 6 nazioni diverse. 
L’Ultramaratona del Tricolore ha regalato agli atleti, ai loro sostenitori e familiari, ma anche  agli automobilisti che viaggiavano sul vicino cavalcavia uno spettacolo unico nel suo genere.
Una pista di 1.022 metri completamente piatta immersa nel verde, affollata da atleti alla ricerca ciascuno del proprio record personale.

L’evento, organizzato dalla Podistica Biasola e dal CTR (Centro Terapia Riabilitativa) il cui Direttore Sanitario è Roberto Citarella (medico della Nazionale Italiana dell’Ultramaratona) è stato gestito  con  armonia da Antonio Tallarita, atleta della Nazionale Italiana del la 24 ore e noto ai più per aver vinto la Torino-Roma in tappa unica e per essere entrato nel 2011 nel  libro Guinness dei World Records, percorrendo (sulla stessa pista) 100 km al giorno per dieci giorni consecutivi.

 

Vincitore del  Campionato Italiano IUTA della 12 ore è stato l’atleta di Putignano Vito Intini che ha percorso 130.459 km, seguito a pochi metri da  Andrea Guiducci  con 130.106 km, mentre terzo stato l’atleta brianzolo Stefano Alzani che ha percorso 128.289 km.
Campionessa Italiana della 12 ore è stata incoronata l’atleta della nazionale Italiana della 24 ore e detentrice del record italiano della 6 giorni, Monica Barchetti  (Lippo Calderara)  che ha percorso 127.396 km classificandosi 4° assoluta. Al secondo posto, Luisa Zecchino che
portacolori della AS Marathon Massafra e anche lei Nazionale della 24 ore e detentrice del Record Italiano della 48 ore. Terza  Giuliana Aiazzi. Da ricordare che, al secondo posto femminile, nella gara assoluta si è classificata la slovacca Nadyova Alica che ha percorso 122.214 km.

La gara dei 100 km, con il crono di 8h11'28, ha visto vincitore il lettone Klavins Uldis che è andato vicinissimo al record  della Lettonia, mentre - tra le donne - ha visto l’italianissima atleta già della Nazionale della 100 km e della 24 ore, Ilaria Fossati che ha colto l’occasione per regalarsi una “pausa di recupero” dopo l’intensa attività estiva.

Ultramaratona del Tricolore (2^ ed.). Reggio Emilia per un giorno è stata capitale dell'ultramaratona in pistaEntusiasmante la gara della 6 ore che ha visto protagonista assoluta l’atleta della Nazionale italiana della 100 km, che corre per la Runners Bergamo, Paola Sanna con 74.414 km seguita da Marco Raffo che ha percorso 67.505 km. 

Possiamo affermare senza tema di smentita, dati alla mano, che è stata la 12 ore italiana su strada più veloce di sempre in quanto i primi 5 assoluti hanno tutti superato la quota di 124km.
Ha vinto dopo un duello fino alla fine, Vito Intini con la misura di 130,459 km (14° italiano di sempre), seguito da Andrea Guiducci con 130,106km (17° italiano di sempre). Il podio veniva completato da Stefano Alzani con 128,283km (26° italiano di sempre), a seguire Tiziano Marchesi con 125,781 e Ciro Di Palma con 124,173.


La Maratona, figlia minore di questo evento sportivo che si è posto - come nell'edizione precedente - l’obiettivo della diffusione dell’Ultramaratona, ha visto premiati gli sforzi di Stefano Fubelli  che ha chiuso i 42,195 km in 3h16' e di Maurizia Gambarelli della Podistica Biasola.
Quest’ultima gara ha visto al suo interno lo svolgimento della Lombardini Cup, azienda Reggiana produttrice di motori endotermi per le diverse applicazioni industriali, agricole e nel settore  automotive. Per la cronaca, vincitore della Lombardini Cup è stato Ivano Bezzi, responsabile delle linee di montaggio, collaudo e allestimento finale.

Come era stato già anticipato in un precedente comunicato, ooriginalissima e molto gradita la medaglia di partecipazione, realizzata in ceramica e riportante il logo della manifestazione, numerata e firmata dall’artista che le ha prodotte in edizione limitata (con colori diversi per le 4 gare) e le targhe premio, sempre in ceramica per i vincitori assoluti e di categoria.

La giornata sportiva è stata rallegrata dalla presenza della Banda musicale di Viano, cittadina alle porte di Reggio Emilia che, oltre al repertorio dei classici brani bandistici, ha suonato l’inno nazionale italiano ed europeo  durante la premiazione degli atleti e negli ultimi minuti di gara.

 

 

Condividi post

Repost0

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche