Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
18 aprile 2011 1 18 /04 /aprile /2011 07:02

Emmanuel-Mutai.jpgEmmanuel Mutai e Mary Keitany hanno realizzato due splendide performance nella Virgin London Marathon che si è corsa domenica 17 aprile, vincendo il titolo maschile e femminile con impressionanti margini di vantaggio sugli avversari.Si è svolta una delle gare di corsa più suggestive del pianeta, la maratona di Londra.

Quasi 50.000 gli iscritti, un numero considerevole che comprende anche 377 italiani, una delle pattuglie più numerose dopo quelle inglesi e francesi. Nella gara maschile si è imposto Emmanuel Mutai, che ha tagliato il traguardo di Buckingham Palace in 2 ore, 4 minuti e 39 secondi. L'africano aveva annunciato l’assalto al record mondiale dell'etiope Hailé Gebrselassié (2h03'59"): l’impresa non è riuscita, ma il quarto miglior crono della storia e il primato del percorso lo possono certamente consolare.
Mutai ha infranto il precedente record della corsa con una performance di assoluto dominio che ha lasciato il campione uscente, Tsegaye Kebede, in un fluttuante naufragio, mentre Keitany ha vinto la gara con un crono che soltanto Paula Radcliffe aveva precedentemente mai realizzato.
L'anno precedente Mutai aveva avuto un tardivo slancio che lo aveva portato a conquistare il secondo posto, ma stavolta ha lasciato poche opportunità agli avversari, lanciandosi avanti in maniera quasi esplosiva dopo 20 miglia di corsa (dal 34° km circa in avanti) e conquistando una posizione dopo l'altra per vincere in 2h04'40", ben 30" più veloce del record stabilito da Sammy Wanjiru nel 2009.
"Da quando sono venuto a correre qui a Londra, ho concluso due volte in 4^ posizione e l'anno scorso sono stato secondo - ha dichiarato l'atleta 26enne che ha anche conquistato un Argento in occasione del Campionato del Mondo di Atletica e che, del pari, è stato secondo alla Maratona di Londra nel novembre 2010. "Quest'anno sono tornato e i miei sogni si sono realizzati. Volevo tanto vincere in una delle maggiori maratone e, alla fine, ce l'ho fatta" - ha aggiunto.
Keitany ha ha avuto anche lei un drammatico incremento di andatura per lasciarsi alle spalle la campionessa uscentte Lilyna Shobukhova e un gruppetto di altre rivali talentuose.
La detentrice del record del mondo nella mezza maratona ha tagliato il traguardo da sola in 2h19'19, laureandosi come la quarta donna al mondo più veloce in maratona, a pari merito con Irina Miritenko.
Dopo aver infranto il record della Mezza maratona, quest'anno, Keitany aveva dichiarato - nel corso dello stage di allenamento finalizzato alla maratona - di essere in ottima forma e di  sentire di avere la possibilità di migliorare il suo personale nella distanza di almeno 10 minuti.
Alle spalle del vincitore, seguiva il tre volte vincitore della maratona di Londra Martin Lel, segnando un rimarchevole suo ritorno alla distanza di maratona (dopo il suo infortunio), soffiando il secondo posto in volata finale al Patrick Makau, laeratosi campione a Berlino nel 2010.
Entrambi hanno fatto staccare il crono su 2h05'45", un tempo che ha sforato di soli 30" il personale di Martin Lel: da parte sua, s'è trattato davvero di una prestazione stupefacente, considerando che  egli si è aggiunto tra i partenti soltanto tre settimane fa e che non aveva corso una Maratona dai Giochi Olimpici a Pechino.
Kebede si è sentito soddifatto dal suo 5° posto in 2h07'48", dopo che i suoi sogni di un record del mondo si sono infranti. Nel gruppetto di testa, peraltro, il ritmo di corsa è stato molto serrato: sono stati, infatti, ben otto gli atleti a fermare il proprio cronometro al di sotto delle due ore e dieci minuti.

Shobukhova, nella gara femminile, ha conquistato il secondo posto in 2h20'15", mentre Edna Kiplagat con il crono di 2h20'15", ha aggiunto il suo terzo posto sul podio, al titolo vinto a New York nel 2010.
David Weir ha scritto un capitolo di storia nella storia sulle carrozzine, diventato il primo uomo a vincere cinque titoli consecutivi. Il Britannico ha tagliato il traguardo in 1h30'05", appena davanti allo svizzero, dentore del record del mondo, Heinz Frei, mentre la statunitense Amanda McGrory ha sprintato su Shelly Woods, riguadagnando la corona della vittoria che le era spettata due anni addietro con il crono record della corsa di 1h46'31", limando all'arrivo il record britannico della corsa di una manciata di secondi.

Condividi post
Repost0

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Archivi

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche