Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
4 maggio 2012 5 04 /05 /maggio /2012 00:32

Swimming-3272.jpegSi è tenuta il 3 maggio 2012 - come preannuciato la cerimonia per il conferimento dei premi agli atleti del Circolo Nuoto Uisp.
In Sala Rossa di Palazzo D'Accursio il Presidente della società Mauro Riccucci ha ricordato Dane Olen, giovane nuotatore scomparso in questi giorni.
Sono intervenuti gli Assessori Provinciale e Comunale Pondrelli e Rizzo Nervo, che hanno sottolineato l'importanza del movimento come salute e momento di aggregazione e crescita.
L'assessore della Giunta bolognese, inoltre, ha anticipato che l'Amministrazione Comunale intenderà valutare nelle prossime assegnazioni di impianti l'impegno delle società nel assicurare un servizio di primo intervento, concertando anche col servizio sanitario incontri formativi.
I riflettori, poi, si sono puntati sui campioni del nuoto UISP che sono stati premiati da Renato Rizzoli (Presidente Coni provinciale), Davide Steccanella (Presidente Record Team), Donato Puggioli (Presidente Provinciale Sezione Pinnato FIPSAS Bologna), Claudio Marchi Baraldi (vice Presidente Unifidi Emilia Romagna) e Pietro Speziali (Presidente Fin Emilia Romagna), oltre che dagli assessori presenti.
Telecamere puntate su Marco Orsi (Martina Grimaldi e Sara Sgarzi, molto attese in sala, assenti giustificate), ma spazio anche agli altri atleti ed atlete che stanno crescendo sotto l'egida Uisp in una società che sempre più sta coltivando talenti che promuovano lo sport come abitudine sana,  non solo veicolo di successo o vetrina internazionale.
"E' un piacere poter augurare in bocca al lupo a questi ragazzi e testimoniare la contentezza dell'Associazione per questi risultati di un lavoro di squadra che parte sin dai nostri corsi ed arriva fino ai vertici. Marco Orsi è il simbolo di un ragazzo cresciuto nelle nostre piscine sin dall'infanzia ed arrivato sin qui grazie ad un team compatto ed un lavoro sinergico di tanti, dalla corsistica sino all'agonismo", queste le parole del Presidente UISP Fabio Casadio al termine di un pomeriggio davvero emozionante, per tutti.

Le schede degli atleti le potrete scaricare qui.

(Il comunicato stampa) I Campioni del Circolo Nuoto Uisp premiati in Sala Rossa. Ci sono giovani in rampa di lancio e campioni già affermati in campo internazionale. La consueta premiazione degli atleti del Circolo Nuoto Uisp (14 in tutto) si trasforma come ogni anno in una parata di stelle. Sono presenti gli olimpionici, Martina Grimaldi e Marco Orsi, che si sono qualificati per Londra 2012 a suon di vittorie, c'è la bolognese del sincro, Sara Sgarzi, che a queste premiazione è ormai ospite fisso. Poi ci sono i ragazzi del Pinnato che ad ogni appuntamento importante sono una certezza di medaglie. Martina Grimaldi è la campionessa in senso assoluto e speranza azzurra alle prossime olimpiadi. D'altra parte con un 2011 così con l'oro agli europei, l'argento ai mondiali, la vittoria nel test preolimpico nel bacino di Londra 2012 e altre soddisfazioni nazionali, i riflettori sono tutti su di lei. Riflettori che si è meritato anche il velocista Marco Orsi, stabilmente nella staffetta 4x100 in nazionale che ha mancato il podio per un soffio ai mondiali ma che cercherà di rifarsi nell'appuntamento più importante. A livello individuale Marco difficilmente delude. In vasca corta in Italia non ce n'è per nessuno (agli europei di Eindoven ha conquistato un argento sui 50 stile, l'oro nella staffetta con una frazione da jet, e il bronzo nella staffetta mista) in vasca lunga è migliorato costantemente ottenendo 4 medaglie con un oro, ai campionati primaverili e estivi). Cosa dire di Sara Sgarzi che da anni è ai vertici del sincronizzato nazionale e in pianta stabile nella nazionale azzurra. Nella scorsa stagione agonistica è stata abbonata al settimo posto. Sia ai mondiali, che in coppa del mondo. Tra i giovani del CN si sono distinti in parecchi. Simone Geni è pronto per il salto tra i senior (dopo numerosi piazzamenti da juniores è arrivato terzo nei 200 misti agli assoluti dello scorso marzo), Greta Sandrini è stata argento agli europei juniores di fondo, Ilaria Manzella (classe '97) fa già parte della nazionale giovanile, con importanti piazzamenti ai campionati nazionali.  

Nel pinnato Silvia Baroncini agli scorsi mondiali (di Hódmezővásárhelya) è tornata con una bella medaglia di bronzo, mentre ai campionati italiani in vasca ha totalizzato la bellezza di 10 medaglie d'oro. Alex Battista è l'alfiere della Record Team, e lo scorso anno si è rivelato uno dei migliori della sua lunga carriera. Secondo nella staffetta di fondo ai mondiali ungheresi e ben 4 medaglie di bronzo agli italiani in vasca, e un argento a quelli di fondo. Davide De Ceglie, da astro nascente ha fatto il definitivo (e atteso) salto di qualità. Bronzo ai mondiali nella 6 km individuale e argento nella staffetta 4x3000 con il compagno di squadra Battista. Oro agli italiani di fondo nei 3000, e “svariate” medaglie in vasca. Ma il bello di questo movimento è che non si esaurisce con i campioni. Anzi dietro stanno crescendo giovani interessantissimi. Il primo già pronto per i senior è Riccardo Campana (classe 94) che agli Europei Juniores  ha stabilito un doppio record italiano (Juniores) nei 400 e 800 Immersion . Tra i pari età è il numero uno in Italia come dimostrano le 10 medaglie d'oro conquistate ai campionati di categoria, mentre manca poco anche per primeggiare tra gli adulti dopo le 4 medaglie d'argento agli italiani nella sua specialità con le bombole. Poi c'è Noemi Melotti atleta poliedrica capace di dare il meglio sia sulle brevi che sulle lunghe distanze. Lo dimostrano i due ori nelle staffette in vasca agli assoluti e l'oro e l'argento (sempre assoluti) nella 6 e nella 3 km.  Stagione di lancio anche per Serena Monduzzi (classe 96) pluricampionessa italiana di categoria sulle medie e lunghe distanze, ha conquistato il bronzo agli europei Junior nella staffetta 4x3000. Giulia Bologna (classe 96) è una velocista e predilige le distanze brevi. Lo testimoniano la scorpacciata di medaglie, tra cui 2 primi posti in staffetta, agli italiani di categoria, stagione coronata anche dall'ottimo podio agli europei giovanili di Miskolc. Paolo Cinelli ha contribuito in maniera decisiva (insieme al compagno Riccardo Campana) all'insperato podio della  staffetta del fondo agli europei Juniores, ed ha conquistato un ottimo terzo posto individuale agli italiani Junior nei 1500 metri.

Insomma a Bologna il futuro del nuoto è assicurato!

 

Condividi post
Repost0
24 aprile 2012 2 24 /04 /aprile /2012 10:32

landing_telethon_03.jpgCosa è Wak for Life? Si tratta di 80 chilometri di corsa/marcia per beneficenza (Telethon): otto corse, in otto diverse città italiane per sostenere la lo studio sulle malattie genetiche con Telethon e, come recita lo spot, mai come questa volta “Il destino della ricerca sarà nei tuoi piedi”. “Walk of life” è tutta qui.
E non è poco.
E così la nuova maratona di Telethon non sarà più solo un'infinita diretta televisiva. Si correrà davvero in giro per l’Italia, ogni volta 10 chilometri.
Si è partiti domenica 22 aprile da Roma all’interno di Villa Borghese e poi si correrà in altre sette città per dare un aiuto concreto a chi studia come curare le malattie genetiche.  

blocco-telethon.gifEcco il calendario con le date delle successive corse: 
il 29 aprile si correrà  a Napoli e  Potenza; 
il primo maggio a Bari;
il 6 maggio a MilanoTorinoCatania e Lanciano;  
Domenica nella capitale si è partiti alle 10.00 dal Parco dei Daini dove era previsto anche l’arrivo. In contemporanea è partita anche una passeggiata non competitiva di 5 chilometri,  aperta alle famiglie.
Tra i testimonial dell’iniziativa, c'erano i conduttori televisivi Fabrizio Frizzi ed Elisa Isoardi, la campionessa di scherma Margherita Granbassi e le nuotatrici Giorgia ConsiglioRomina Armellini e Federica Vitale.

A Milano, domenica 6 maggio, il via verrà dato dal Castello Sforzesco. “Milano è presente e risponde presente all’appello di Telethon - ha detto in conferenza stampa di presentazione dell'evento a Palazzo marino il sindaco Giuliano Pisapia - Sono entusiasta che anche la nostra città possa ospitare la ’Walk of Lifè, un’iniziativa che unisce la passione per lo sport e il sostegno alla solidarietà e all’impegno per gli altri».
Quello tra Telethon e Milano «...è un legame speciale – ha affermato il direttore generale di Telethon Francesca Pasinelli -. Qui negli anni la nostra Fondazione ha finanziato 608 progetti di 309 ricercatori in 23 istituti diversi, con un investimento di 118 milioni di euro».  
L’iscrizione alla gara si può fare nei punti gestiti dai volontari oppure online – prevede una donazione a Telethon di 10 euro, mentre dall’11 aprile all’8 maggio si potrà sostenere la ricerca anche con una chiamata da rete fissa al 45595 (valore 5 o 10 euro per clienti Telecom Italia, Infostrada, Fastweb, Tiscali o da 2 euro per TeleTu) o con un sms allo stesso numero (1 euro) per clienti Tim, Vodafone, Wind, 3, Coopvoce, PosteMobile, Noverca, Tiscali, Amobile. Lunga poi la lista di partner che sostengono ’Walk for Lifè, supportando Telethon nell’organizzazione e favorendo le donazioni. 

Ogni informazione è sul sito «http://www.walkoflife.it/
walkforlife.jpgA NAPOLI, il 29 aprile 2012 -  Walk of Life, “...il destino della ricerca è nei tuoi piedi”. La città di Napoli apre le porte a Telethon e ospita la nuova iniziativa a favore della ricerca sulle malattie genetiche che prevede otto mini-maratone di dieci km in altrettante città italiane. La gara podistica, a cui sarà abbinata una passeggiata non competitiva di tre km, si svolgerà domenica 29 aprile con partenza alle 10 da Piazza del Plebiscito. In Campania la ricerca sulle malattie genetiche finanziata da Telethon è particolarmente attiva: ad oggi sono 295 i progetti di ricerca finanziati, con un investimento totale di oltre 66 milioni di euro. 

LA PRESENTAZIONE - Al lancio dell’iniziativa a Palazzo San Giacomo, hanno partecipato le associazioni sportive, le aziende partner e i volontari impegnati nella raccolta fondi, sono intervenuti il direttore dell’Istituto Telethon di genetica e medicina di Napoli (TIgem) Andrea Ballabio, l’assessore allo Sport, Politiche giovanili, Politiche familiari e Pari opportunità Giuseppina Tommasielli, il direttore delle relazioni esterne di Telethon Marco Piazza, il campione olimpico di pallanuoto Franco Porzio, il campione olimpico di canottaggio Giuseppe Abbagnale, i coordinatori Telethon di Napoli Adamo Liguori e Antonio Annunziata ed il presidente dell’A.S.D. Napoli Sport Events, Domenico Scognamiglio

MALATTIE GENETICHE – E’ intervenuto inoltre, Enrico, un ragazzo di 23 anni affetto da laminopatia acuta che da quattro anni gioca a hockey in carrozzina nella squadra dei Blue Devils di Napoli. «La ricerca non può fermarsi – ha detto Ballabio – Storie come quella di Enrico danno grande motivazione al nostro lavoro di ricercatori. Il contributo di tutti i cittadini che parteciperanno alla Walk of Life ci dà i mezzi per rendere sempre più efficace la nostra lotta alle malattie genetiche. Mi auguro che in molti decidano di correre al nostro fianco per continuare a spingere avanti la ricerca dagli studi di base allo sviluppo di nuove terapie».

COME PARTECIPARE - L’iscrizione a Walk of Life prevede una donazione a Telethon di 10 euro. I partecipanti riceveranno la maglia ufficiale dell’iniziativa donata da BNL Gruppo BNP Paribas e un pacco gara fornito da: Amuchina Gruppo Angelini, Antica Cioccolateria Acese, Auchan, Bionike, Biscotti Gentilini, Ferrarelle, Gatorade, Karnak, Simply, The Space Cinema, Vitasnella e TotalErg. Per maggiori informazioni consultare il sito www.walkoflife.it. Dall’11 aprile all’8 maggio si può inoltre sostenere la ricerca con una chiamata da rete fissa al numero 45595 del valore di 5 o 10 euro per i clienti Telecom Italia, Infostrada, Fastweb, Tiscali, oppure di 2 euro da rete fissa Teletu. Sempre allo stesso numero si potrà inviare un sms del valore di 1 euro per i clienti Tim, Vodafone, Wind, 3, CoopVoce, PosteMobile, Noverca, Tiscali, Amobile. 
Condividi post
Repost0
26 marzo 2012 1 26 /03 /marzo /2012 00:49

telemark-18.jpgSi svolge a Livigno dal 24.03.2012 al 31.03.2012 il Festival Internazionale del Telemark (alla sua 18^ edizione), quest'anno in chiave 'Elements', gli elementi della natura. A Livigno si inizia a respirare aria di Telemark: dal 24 al 31 marzo gli appassionati dello sci a tallone libero si ritrovano sulle piste del “piccolo Tibet”. Sette giorni di puro divertimento per gli amanti dello sci a tallone libero. E oltre mille partecipanti da tutto il mondo attesi per l’evento. Tra momenti di convivialità musicale e appuntamenti di formazione e “cultura dello sci”, Livigno si prepara al “Free Heel Fest”, momento clou del telemark internazionale. Acqua, fuoco, terra e aria saranno il tema portante di tutta la manifestazione che aprirà le danze sabato 24 marzo per concludersi una settimana dopo, il 31 marzo 2012. I quattro elementi, entità uniche ma tra loro connesse, faranno da sfondo a tutti gli appuntamenti in programma nel Free Heel Fest 2012, che avrà come leit motiv la frase “Lo spirito del VENTO ci spingerà verso TERRE lontane, dove il nostro FUOCO smuoverà le ACQUE chete di altre valli”. Una scelta fatta per promuovere la consapevolezza di quanto delicato sia l’equilibrio della natura. Ecco le ultime news prima del via, che annunciano un programma denso di eventi. 

Tutto ha avuto inizio sabato 24 marzo, con il primo giorno di accrediti presso Plaza Placheda seguito, in tardo pomeriggio, dal “Welcome Party”. Da domenica 25 marzo iniziano le escursioni con le Guide Alpine che ogni sera, sempre presso Plaza Placheda, illustreranno le gite del giorno successivo indicando il livello e la preparazione necessaria per poter prenderne parte (prenotazione obbligatoria). Sempre domenica sulle nevi del Carosello 3000, la prima gara di questa XVIII edizione, la “Gara dei 4 Elementi”; a partire dalle 20.30 cena presso Plaza Placheda (prenotazione obbligatoria). 

Lunedì 26 presso Mottolino “Discesa Libera by Gipron” mentre alle 21.00 al Cinelux, serata culturale by North Face con la freeskier Giulia Monego.

Martedì 27 confermata la mitica Trepallina dove, oltre alla consueta festa prenderà il via la gara “FreeRide Race by Bergans”. Per chi ama il gusto delle gare l’appuntamento continua mercoledì 28 con il Telekilometro Lanciato by Nordica. Mentre alla sera appuntamento per le 20.00 con la cena in quota presso il rifugio M’eating Point (prenotazione obbligatoria). 

Ma la vera novità sarà tuttavia la massima sostenibilità della Transumanza, che andrà in scena giovedì 29 marzo. Per questa occasione verranno aperte alcune “tee”, baite tipiche di Livigno, dove ospitalità e convivialità saranno da corredo a piatti tipici e prelibatezze d’alta montagna. Ma attenzione: niente bicchieri, piatti o posate di plastica. A tutti i partecipanti, in zona partenza in località Federia, verrà consegnato un “eco-kit” con tutto il necessario. 

Ma non sarà ancora il momento di lasciare Livigno fino a venerdì 30 con la gionrata dedicata alla “Furia dei 4 Elementi” che prenderà il via nel pomeriggio presso la ski area Carosello per poi concludersi in serata a Plaza Placheda. 

Tanti eventi quotidiani, che si sommano al programma giornaliero fatto di escursioni (in base alle condizioni meteo), lezioni singole o collettive di telemark, piccoli clinic sull’uso dell’Artva e persino Telekids riservati ai più piccoli.
Cuore nevralgico di tutta la manifestazione sarà naturalmente Plaza Placheda, la struttura polivalente che farà da meeting point per gran parte degli eventi collaterali, non ultimo l’expo, con le principali aziende del settore.
Per l’occasione ai turisti viene offerto il Free Heel Holiday Fest, un soggiorno di sette notti in appartamento a partire da 350,00 Euro a persona. Il pacchetto include lo skipass di 6 giorni valido per tutta la skiarea di Livigno, escursioni con Guide Alpine internazionali, gare ed eventi collaterali, free drink nei migliori pub di Livigno, partecipazione agli eventi Festa Trepallina, Festa del Fuoco e Transumanza, tutti con musica dal vivo, oltre alla visita all’expo e alla possibilità di testare i materiali delle aziende del settore.

“Lo spirito del VENTO ci spingerà verso TERRE lontane, dove il nostro FUOCO smuoverà le ACQUE chete di altre valli”

Il Telemark è una tecnica sciistica, detta anche "sci a tallone libero". 

telemark3.jpgQuesta tecnica fu inventata da Sondre Norheim, uno sciatore proveniente dalla contea norvegese di Telemark a metà dell'Ottocento. L'invenzione del telemark è comunemente considerata come l'inizio dello sci come sport. Con questa tecnica avvennero le prime gare di sci nel 1843 a Tromsø (Norvegia).

Prima dell'invenzione del Telemark risultava molto difficile per uno sciatore curvare o frenare. Per affrontare le discese ci si aiutava con lunghi bastoni, che frenavano gli sci e fungevano da "timone", mentre le discese più ripide andavano necessariamente affrontate a piedi. Ciò era dovuto principalmente all'attrezzatura disponibile allora, soprattutto agli scarponi di cuoio, che erano flessibili e non fornivano alcun sostegno al piede. Fino a quel momento infatti lo sci era sempre rimasto uno strumento per gli spostamenti in piano su terreni innevati. Il telemark invece permetteva agevoli cambi di direzione, aprendo così le porte alla discesa e alla velocità. La tecnica a tallone libero fu l'unica tecnica che permettesse di affrontare discese ripide e di effettuare curve agevolmente fino all'avvento della tecnica Stem Christiania (Da Christiania, antico nome di Oslo), nel 1910, che consisteva nel far ruotare lo sci a monte per iniziare la curva. Solo dopo la metà del novecento furono sviluppate tecniche a sci paralleli col tallone bloccato.

Il telemark subì un netto declino negli anni quaranta, mentre prendeva invece piede lo sci alpino. La tecnica cominciò a tornare in voga negli Stati Uniti negli anni settanta, quando si osservò una tendenza al "ritorno alle origini" in risposta allo sviluppo di equipaggiamenti per lo sci alpino sempre più tecnologici. La tecnica fu adottata anche dall'associazione Professional Ski Instructors of America, che ne diede una dimostrazione all'Interski tenutosi in Italia nel 1983.

 


Condividi post
Repost0
22 marzo 2012 4 22 /03 /marzo /2012 20:57
deperodiabolicus.jpgAvrà luogo, il 27 marzo alle ore 20.30, presso il centro Civico di Maloso (Trento) uno spettacolo multimediale dal titolo "Cava Tapi. La voce dell'antenna. Omaggio al Futurismo di Fortunato Depero", in occasione della mostra "Depero Diabolicus". 
I convenuti potranno usufruire, dalle ore 18.00,  di una visita alla mostra, guidati dalla curatrice Nicoletta Boschiero.
Fortunato Depero (Fondo, 1892 – Rovereto, 1960)  é il protagonista della mostra Depero diabolicus, attraverso un percorso di circa trenta opere significative, racchiuse nell’arco temporale 1915-1956. 
Il titolo dell’esposizione è preso a prestito da un suo autoritratto nel quale l’artista si effigia  come l’uomo di montagna, lo scalatore ma anche come il personaggio colto e viaggiatore, capace di trasformare “diabolicamente” il proprio destino.
Firmatario con Giacomo Balla del Manifesto Ricostruzione futurista dell’Universo del 1915, Depero, nella sua lunga esperienza artistica, ha creato una forma d’arte totale, che spazia dalla pittura al teatro, dalla scenografia alle arti applicate, dall’editoria alla pubblicità, affermandosi tra i protagonisti del movimento futurista.
A Roma, tra il 1914-1916, esprime il suo potenziale sperimentale applicando le teorie espresse nel manifesto sopracitato; visibili soprattutto nelle marionette dello spettacolo Balli Plastici del 1918. 
Seppur nomade - sono stati molti infatti i suoi soggiorni a Roma, Capri, Milano, Parigi, New York - Depero è restato fortemente legato alla sua terra, il Trentino, che a partire dagli anni venti ha ispirato molte delle sue opere. 
Gran parte della propria produzione artistica dalla fine degli anni trenta diventa una fattiva  collaborazione coll’ENIT – Ente Nazionale Italiano per il Turismo per il quale realizza numerosi lavori in buxus e foto collage.

La mostra, a cura di Nicoletta Boschiero, decorrerà dal 06.12.2011 al 01.04.2012. Fino al primo aprile, trenta opere di Depero in mostra presso il Centro Civico di Malosco, in Trentino.

logoSocietà Podistica Novella
Associazione Sportiva Dilettantistica
Piazza San Giovanni, 7 – 38013 FONDO (TN)
Tel. +39 0463.830180 Fax +39 0463.830057
E-mail: novella@ciaspolada.it Web: www.ciaspolada.it

Condividi post
Repost0
21 marzo 2012 3 21 /03 /marzo /2012 08:04

6xc.jpgL’ASD Sei per Correre è lieta di annunciare che domenica 25 Marzo 2012 alle ore 16.30 presso Villa Vecelli Cavriani, a Mozzecane (Verona), si svolgerà il 1° Meeting "Sport&Corsa".

L’incontro informativo, patrocinato dall’Amministrazione Comunale di Mozzecane, alla presenza di tecnici di Atletica, di medici della Facoltà di Scienze motorie dell’Università di Verona e di esperti del settore running, tratterà vari argomenti legati alla preparazione atletica e fisica, all’integrazione nello sport e alle esperienze di corse a tappe.

Della durata di circa 2 ore, il Meeting sarà l’occasione per tutti gli appassionati di atletica, ed in particolar modo di running, di avere a disposizione relatori di elevato spessore tecnico e professionale disponibili ad affrontare vari argomenti meritevoli di discussione.

Altresì sarà un momento propizio e di sicuro interesse anche a chi da poco si è avvicinato al mondo dello sport o più semplicemente a chi è attento al proprio welness!

La partecipazione è gratuita e l’invito aperto a tutti. Inoltre ai primi 100 partecipanti che confermeranno la propria presenza all’indirizzo info@seipercorrere.it verrà rilasciato un simpatico omaggio.
Al termine del meeting, è previsto un generoso buffet conclusivo!

Al fine di agevolare l'organizzazione dell'evento coloro che sono interessati sono pregati preghiamo all'indirizzo info@seipercorrere.it oppure a info@runandtravel.it.

Per maggiori informazioni visita il sito www.seipercorrere.it (Nicola Del Grande).


meeting-sport-corsa-pag.1.jpg

 


meeting sport&corsa pag.2

 

Condividi post
Repost0
15 marzo 2012 4 15 /03 /marzo /2012 15:32
AAAFesta_2012_Tumi_e_Longob.jpg(Fonte: FIDAL Veneto) L’atletica veneta va veloce. Due sprinter, il vicentino Michael Tumi e la veronese Gloria Hooper, hanno conquistato i premi più ambiti di una brillante edizione 2012 di Atletica Veneta in Festa, la passerella che annualmente celebra i protagonisti della precedente stagione agonistica.
Per la sua ventottesima edizione, Atletica Veneta in Festa ha fatto tappa a Nove, nel Vicentino, dove è tornata anche domenica 11 marzo per il gran finale dei Campionati regionali di corsa campestre.
Tumi – presente a Nove dopo la rinuncia per infortunio ai Mondiali di Istanbul (“In finale potevo esserci anch’io”) – è stato nominato Atleta veneto dell’anno.
Un riconoscimento strameritato dopo che nel 2011 l’aviere di Bolzano Vicentino ha vinto – in rigoroso ordine cronologico - il titolo italiano nei 60 metri indoor, l’argento nei 100 agli Europei under 23 e l’oro con la 4x100 nella stessa rassegna continentale, oltre ad essere giunto quinto, sempre con la staffetta veloce, ai Mondiali di Daegu.
“Sino al 2011 non avevo mai vinto niente d’importante, ma l’anno scorso è improvvisamente cambiato tutto. Per questo, ai giovani, dico: credete sino in fondo nei vostri sogni. A me è successo così e ora mi ritrovo a inseguire l’Olimpiade”, ha detto Tumi.
Se continuerà a correre veloce, all’Olimpiade inizierà presto a pensare anche Gloria Hooper, graziosa veronese d’origine ghanese, che a Nove ha ricevuto il titolo di Promessa Veneta dell’Anno. Per lei, che non è esattamente una chiacchierona, parla l’allenatore Renzo Chemello.
“In allenamento sta facendo cose incredibili. Non voglio fare paragoni impegnativi, ma mi ricorda Manuela Levorato. Anzi: sul lanciato è forse anche meglio. Il ‘minimo’ per gli Europei nei 200 sarà il nostro primo obiettivo”.
Sul palco, a Nove, sono saliti pure Andrea Longo, cui è andato un premio speciale alla carriera, la lunghista Laura Strati e l’eptathleta Elisa Trevisan, oltre ai tanti atleti, dirigenti, tecnici e giudici di gara che hanno contribuito a fare del 2011 un (altro) anno indimenticabile per l’atletica veneta.

Nella foto (di Roberto Perin) Andrea Longo e Michael Tumi    
Condividi post
Repost0
13 marzo 2012 2 13 /03 /marzo /2012 18:45

msicaneve sapienzaOspite della Libreria “Quo Vadis”(in via Brusalfiera, Pordenone) Davide Sapienza, scrittore e traduttore di Jack London, presenta il suo ultimo libro “La musica della neve”, giovedì 15 marzo 2012, alle ore 18.00. 

In occasione del Laboratorio “La Grammatica dei luoghi”, promosso dall'Associazione Bottega Errante, arriva a Pordenone lo scrittore della natura Davide Sapienza (anche esperto di artico e traduttore di Jack London).
Presenterà il libro “La musica della neve.  Piccole variazioni sulla materia bianca” (ediciclo editore) raccontando delle sue esperienze estreme nel Grande Nord e di come la neve sia entrata nei suoi racconti e nella sua anima.

L’evento è in programma alle ore 18.00 alla Libreria Quo Vadis (Via Brusafiera). 
Dialogherà con Davide Sapienza Lorenza Stroppa.

Condividi post
Repost0
11 marzo 2012 7 11 /03 /marzo /2012 18:53

DSC01355.JPGIl 9 marzo, proprio avendo come prima tappa Palermo, è cominciato l'itinerario di Reebok CrossFit che toccherà in totale sette parchi italiani.
I rossi container Reebok CrossFit gireranno l'Italia sull'esempio dellla recente campagna pubblicitaria "The Sport Of Fitness Has Arrived".
Molti nei giorni trascorsi avranno notato all'interno del Giardino Inglese di Palermo una struttura tipo gazebo che deriva dall'apertura del Container e che ospita attrezzature ginniche: proprio qui 
è in corso la tappa palermitana del Reebok Crossfit 7 Park Tour che propone una multidisciplina che coniuga lo sport outdoor con esercizi da palestra che tendono a sviluppare dieci capacità atletiche: la ressitenza cardiovascolare e respiratoria, la resistenza muscolare, la velocità, la forza, flessibilità, potenza, agilità, equilibrio, precisione, coordinazione.
I principi fondamentali applicati sono quelli del circuit training e del cross training, con un'importante applicazione della cultura della Fitness.

Ciò avviene per mezzo dell'ausilio di macchine e di attrezzi, tra i quali il vogatore, la sbarra, la palla medica, i bilancieri e speciali pesi rotondi di maniglia per esercizi a con una o due braccia: quasi sempre presente c'è anche la corsa outdoor o su treadmill.
Le combinazioni degli esercizi sono costantemente variabili e combinate in circuiti da ripetere più volte nell'ìarco della gironata, sulla base del principio del "Workout of the day" (WOD). 
Lo scopo è quello di alllenare per mezzo di una serie di movimenti e di esercixzi funzionali, eseguiti ad alta intensità che, nella loro combinazione e successione (variabile di volta in volta) e con l'utilizzazione di naturali movimenti del corpo (spingere,lanciare, sollevare) vengono denominati appunto WOD
Vengono così combinate assieme le capacità allenanti di sport diversi, quali la ginanstica, il sollevamento pesi, l'atletica, la cardiofitness, il nuoto, con una possibilità di modulazione dei programmi tale da rendere adatta questa tecnica di allenamentoa qualsiasi livello di capacità fisica, senza alcuna distinzione di sesso, età o corporatura. 

Il circuito itinerante italiano, sponsorizzato dalla Reebok promuove la diffusione di questa tecnica di allenamento e, nello stesso promuove delle competizioni che vengono assemblate in un "Reebok Crossfit Circuit Fitness Championship", aperto a tutti gli atleti (Free open class).
Nella struttura predisposta presso il Giardino Inglese dal 9 all'11 marzo sono stati presenti trainer di Crossfit ed era anche possibile iscriversi al Campionato 2012.

Reebox Crossfit7parkA parire dala tappa palermitana il container protagonista della campagna darà a tutti la possibilità di provare il CrossFit, lo speciale allenamento intensivo per migliorare le proprie prestazioni, dal venerdì alla domenica dalle 10.00 alle 19.00, proprio attraverso un box allestito appositamente nelle sette città italiane che saranno nell'ordine Palermo - parco Giardino Inglese, Roma Napoli, Parma, Padova, Torino e Milano.

Chi vorrà sperimentare i movimenti di base del CrossFit (leggi qui) potrà farlo sotto la guida di esperti personal trainer certificati.

Non solo, i partecipanti infatti avranno la possibilità di testare le scarpe  RealFlex di Reebok, ricordate? Le calzature indossate dall'angelo di Venezia (leggi qui) dotate di una suola con 76 elementi indipendenti che favoriscono il naturale movimento del piede e sono quindi ideali per fare CrossFit.

Ma ecco di seguito le date del Seven Park Tour

Palermo 9-11 marzo 

Roma 16-18 marzo

Napoli 23-25 marzo
 

Parma 30 marzo -1 aprile

Padova 14-16 aprile

Torino   21-23 aprile

Milano 4-6 maggio

Per info: 

www.reebok.com <http://www.reebok.com>

http://www.facebook.com/Reebok.

Condividi post
Repost0
10 marzo 2012 6 10 /03 /marzo /2012 11:27

programma alimentazione 1RNel contesto del Progetto per la Salute si svolge oggi, 10 marzo 2012, il primo incontro di un ciclo di tre seminari sul tema Alimentazione e Società. Cibo, gioia e dolori, presso il Palazzo dei Normanni (Sala Gialla).

Il ciclo di seminari è promosso dall'Associazione italiana Donne Medico di Palermo e dall'Istituto Zooprofilattico sperimentale e riceve la collaborazione di numerose altre Associazioni ed Istituti (Az  Salute , Associazione Medici  Sportivi, Coni, Associazione Dossetti, Associazione Sara, Associazione Serena a Palermo, Camelos, Istituto di  Studi  Bioetici “S. Privitera”, Istituto Professionale  dei Servizi di Enogastronomia e Ospitalità  Alberghiera “P. Piazza”, Rotaract, Ufficio Scolastico Provinciale di Palermo, Commissione Distrettuale Sanità Veterinaria, Rotary International Distretto 2110 Sicilia – Malta, Coldiretti) promuovono tre incontri, di cui due con ECM  per diverse figure professionali (Medici Chirurghi, Medici Veterinari, Biologi, Chimici, Dietisti, Tecnici della Prevenzione, Tecnici di Laboratorio) ed è rivoltoanche alla popolazione e alle ultime classi degli Istituti Scolastici Superiori, con lo scopo di analizzare e condividere il ruolo del cibo nella crescita individuale e culturale della società.

In occasione del primo incontro sono intervente diverse Autorità.

Ha aperto i lavori il Prof. Adelfio Elio Cardinale, Sottosegretario Ministero della Salute, a cui seguirà il Rettore dell’UNIPA Prof. Roberto Lagalla, con la Lettura Magistrale “Piacere e Salute”.

La Professoressa Rita Cedrini, Ordinario di Antropologia Culturale all’Università di Palermo, tratterà il tema “Alimentazione e Società”, seguita dal Prof. Paolo Inglese, Ordinario di Colture Arboree, che tratterà “L’alimentazione nella biodiversità”.

Il Fotografo Pucci Scafidi chiuderà l’incontro con la presentazione di una rassegna fotografica su “Cibo di ieri e di oggi”.

Il secondo incontro si svolgerà il 13 aprile alle 15,00 presso l’Aula Magna dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale “A.Mirri”, via G. Marinuzzi 3.

La prima relazione su: “Cibo, Cultura, identità”, sarà svolta dalla Prof.ssa Francesca Puleo dell’Istituto di Studi Bioetici “S. Privitera”.

Il Prof. Mario Affronti affronterà il tema: “Cultura alimentare nelle Società Multietniche”.

Seguirà il Prof. Pietro Cognato dell’ Istituto di Studi Bioetici con “Cibo e generazioni future” e il Dott. Silvio Borrello che relazionerà sul ruolo del Ministero della Salute nel controllo degli alimenti.

Il Prof. Vincenzo Abbate, Storico dell’Arte e Direttore del Museo Mandralisca di Cefalù, ci erudirà sul tema “Cibo e arte”.

Il secondo incontro sarà concluso dalla relazione “Il cibo nel cinema Italiano” del Prof. Filippo Ciffo, Primario Emerito di Medicina Interna e Presidente Regionale FADOI  Sicilia ( Federazione delle Associazioni di Dirigenti Ospedalieri Internisti).

Il terzo incontro si svolgerà il 20 aprile alle 15,00 presso l’Aula Magna dell’Istituto Professionale di Stato per i Servizi di Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera “P. Piazza”, corso dei Mille 181.

Aprirà i lavori il Prof. Costanzo Pascale dell’ IPSSAR “P. Piazza” con la relazione “Baby food: il ruolo dell’informazione nell’alimentazione”, seguito dal Dr. Ferrantelli, Direttore Area Chimica e Sicurezza Alimentare dell’IZS Sicilia, che tratterà “L’alimentazione inconsapevole: Rischio tossicologico dei prodotti della pesca

La tavola rotonda “Cibo per la vita. Prevenzione”,  coordinata dal Dott. Carmelo Nicolosi, vedrà coinvolti i Cardiologi Prof. Salvatore Novo e Prof. Pasquale Assennato, il Diabetologo Dott. Vincenzo Provenzano, la Pediatra Dott.ssa Francesca Cardella, l’Ortopedico Prof. Michele D’Arienzo, il Medico dello Sport Dott. Vittorio Virzì, il docente di Alimentazione  Prof. Pietro Pupillo dell’IPSSAR “P. Piazza” insieme alle Dott.sse  Adele Traina e Nicoletta Salviato con il loro intervento programmato su cibo e prevenzione.

Saranno esaminati i rapporti tra cibo e patologia e saranno messe a punto le strategie di prevenzione.

Saranno stabiliti alcunii legami tra: corretta alimentazione e qualità della vita, attraverso un percorso educativo che  inizi dall’adolescenza e sia condiviso dalla famiglia. Perchè non dobbiamo dimenticare che  “ L'uomo  è ciò che mangia, ma è anche vero che mangia ciò che è “. 

Obiettivi del progetto. I tre eventi hanno come filo conduttore la promozione della Salute, attraverso l’informazione consapevole, finalizzata alla conoscenza e all’adozione di comportamenti salutari di prevenzione, nella sfera dell'almentazione.


programma alimentazione 1



Programma alimentazione 2

Condividi post
Repost0
9 marzo 2012 5 09 /03 /marzo /2012 20:23
press-book-iTA.jpg
Venerdì 23 marzo alle ore 16.00 presso l’I.C. Giovanni Falcone (via Marchese Pensabene 34),verrà proiettato in anteprima il film-documentario “Adieu”(2011, 45’, Koiné Film), regia di Alberto Castiglione, regista palermitano già autore di lavori su Mauro Rostagno e Danilo Dolci, alla presenza, oltre che dell’autore, del Procuratore Aggiunto Vittorio Teresi e di altri esponenti della società civile. Il lavoro ripercorre i venti anni trascorsi dalle stragi del 1992 cercando di capire , anche attraverso il racconto della fotografa Letizia Battaglia, in che modo è cambiato il rapporto tra Palermo e la cultura della legalità. “Adieu” sarà presentato l’11 marzo a Torino con il patrocinio di Piemonte Movie e di Libera Piemonte e il 3 giugno a Berlino, in occasione della settimana della legalità che si terrà nella capitale tedesca, evento organizzato dalla associazione Mafia? Nein Danke!. In occasione della presentazione del film saranno esposte alcune fotografie di Giulio Azzarello sul racconto della “città che lotta”.  

Per contatti:
Annalisa Castiglione - 3341692582
Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche