Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
29 maggio 2011 7 29 /05 /maggio /2011 21:04

Fabrizio-Macchi1.jpgDominio del Barilla Blu Team al Piacenza Paracycling. Grandi performance di Alessandro Zanardi, Fabrizio Macchi e Vittorio Podestà, leader della classifica generale

Ancora grandi risultati per il Barilla Blu Team nel percorso di qualificazione verso i Giochi Olimpici di Londra. Alessandro Zanardi, Fabrizio Macchi e Vittorio Podestà sono stati protagonisti della terza edizione del Piacenza Paracycling, gara internazionale di paraciclismo svoltasi nel week end nel piacentino. Impegnati sia nelle prove a cronometro che in quelle su strada, i tre atleti hanno vinto la classifica generale di categoria, grazie agli ottimi piazzamenti ottenuti nelle prove individuali. Nella categoria H4 Alessandro Zanardi, con un primo e terzo posto, si è messo alle spalle gli olandesi Jetze Plat e Johan Reekers; nella categoria C2 Fabrizio Macchi con due vittorie ha prevalso nettamente sullo spagnolo Maurice Eckhard Tio e sul ceco Michail Stark mentre nella categoria H2 Vittorio Podestà, che è arrivato terzo nella prova su strada e primo in quella a cronometro, ha avuto la meglio sullo svizzero Lukas Weber e sul connazionale Paolo Cecchetto.

Splendida doppietta, quindi, per F abrizio Macchi che ha dimostrato di essere in grandissima forma, aggiudicandosi sia la prova su strada che quella a cronometro.

"Sono molto soddisfatto! É la seconda volta che vinco nella prova su strada, una specialità a me non molto congeniale e oggi nella cronometro sono andato molto forte: ho tenuto una media di 45 km/h, provando ottime sensazioni. La mia condizione migliora di gara in gara e questo mi dà molta fiducia".

Zanardi.jpgGioie e dolori, invece, per Alessandro Zanardi. Dopo aver brillantemente vinto la gara su strada di ieri davanti agli olandesi Jetze Plat e Johan Reekers, la prova a cronometro di questa mattina è stata condizionata dalla penalità cronometrica di 38’’ inflitta dalla giuria sportiva. Dopo aver tagliato il traguardo in testa, Alex si è visto declassare dal primo al terzo posto a causa di una motocicletta che lo avrebbe avvicinato troppo durante la gara, creandogli una scia che lo ha avvantaggiato. "Sono stato punito per un errore che, a mio avviso, è solo frutto della mia inesperienza. Non sono stato così lucido da capire che quella moto così vicina mi avrebbe creato tutti questi problemi. Sono contento comunque che, malgrado tutto, la penalità cronometrica e il declassamento non hanno influito sulla classifica generale. Nel mio cammino verso Londra 2012 questi punti sono per me molto importanti".

podesta.jpgRivincita di Vittorio Podestà su Lukas Weber, lo svizzero che due settimane fa a Sydney aveva dominato le prime prove di Coppa del Mondo. "La gara su strada non era adatta alle mie caratteristiche, per cui ieri ho preferito aiutare il mio amico e compagno di nazionale Paolo Cecchetto. Abbiamo fatto gioco di squadra, ho tirato per quasi tutta la gara lasciando riposare Paolo, il quale ha poi indovinato la volata finale vincendo davanti allo svizzero e a me. Oggi invece era la mia gara. La cronometro è la mia specialità, sono andato fortissimo, staccando di 8 secondi l'elvetico. Ho tenuto una media di 42 km/h ma la grande soddisfazione è quella di aver vinto la classifica generale"

Dopo questi ottimi risultati l'obiettivo di Londra 2012 appare più vicino per i tre atleti, e Barilla è al loro fianco perché crede nei sogni e nella possibilità di realizzarli con costanza e impegno. Su www.shareyourdream.it è possibile seguire il cammino del Barilla Blu Team verso il sogno olimpico.

Il Gruppo Barilla. Nata a Parma nel 1877 da una bottega che produceva pane e pasta, Barilla è oggi tra i primi Gruppi alimentari italiani, leader mondiale nel mercato della pasta, dei sughi pronti in Europa continentale, dei prodotti da forno in Italia e dei pani croccanti nei Paesi scandinavi.

Attualmente il Gruppo Barilla possiede 43 siti produttivi (13 in Italia e 30 all'estero) ed esporta in più di 100 Paesi. Dagli stabilimenti escono ogni anno circa 2.500.000 tonnellate di prodotti alimentari, che vengono consumati sulle tavole di tutto il mondo, con i marchi: Barilla, Mulino Bianco, Voiello, Pavesi, Alixir, Academia Barilla, Wasa, Harry's (Francia e Russia), Lieken Urkorn e Golden Toast (Germania), Misko (Grecia), Filiz (Turchia), Yemina e Vesta (Messico). Ai marchi di prodotto si affiancano i marchi Number 1, società del Gruppo specializzata in servizi logistici, e First per i servizi di vendita al dettaglio.

La coerenza con principi e valori antichi ma sempre attuali, la gestione delle risorse umane come patrimonio fondamentale e i sistemi di produzione all'avanguardia fanno di Barilla una delle aziende alimentari più stimate nel mondo come espressione del "saper fare" italiano.

Per maggiori informazioni: www.barillagroup.it.

 

Per ulteriori informazioni:
Marina Morsellino
Ufficio Stampa Barilla
marina.morsellino@barilla.com
0521.262288

Manuela Merlo
Studio Ghiretti & Associati
manuela.merlo@studioghiretti.it
338.2378079
Condividi post
Repost0
27 maggio 2011 5 27 /05 /maggio /2011 22:07

Alex-Zanardi.JPGÈ da oggi online Share Your Dream, il nuovo blog del Barilla Blu Team per condividere il cammino verso il sogno olimpico.  Nuovo appuntamento sportivo nel week end per i tre atleti, impegnati al Piacenza Paracycling, gara internazionale di paraciclismo

  È online da oggi www.shareyourdream.it, il nuovo blog del Barilla Blu Team: a tutti gli effetti, un diario di bordo in cui Alessandro Zanardi, Fabrizio Macchi e Vittorio Podestà racconteranno, passo dopo passo, il loro cammino verso il sogno a cinque cerchi. Ricco di commenti e risultati delle principali competizioni, foto e filmati inediti, il blog sarà soprattutto il luogo dove i tre campioni racconteranno se stessi,  le strategie, i metodi di allenamento, le abitudini alimentari, l’approccio alle competizioni, la loro amicizia ed anche il loro approccio alla vita. Prima ancora di essere dei campioni nello sport, infatti, Alex, Fabrizio e Vittorio sono dei campioni di vita con grandi storie e grandi sogni da condividere.

Su Share Your Dream, dunque, gli appassionati potranno conoscere da vicino i tre atleti e vivere con loro le emozioni di questa nuova avventura.

Ma, come spiega lo stesso titolo del sito, Share Your Dream non appartiene solo al Barilla Blu Team. È piuttosto uno spazio aperto a tutti coloro che vorranno raccontare, vivere e condividere la propria passione e i propri sogni sportivi al fianco dei tre campioni, prendendo e dando ispirazione verso il raggiungimento dei propri traguardi, perché Barilla crede che inseguire e realizzare un sogno può aiutare tutti a vivere meglio.

Proseguono intanto gli appuntamenti sportivi del Barilla Blu Team. Sabato e domenica 28 e 29 maggio i tre atleti saranno impegnati al Piacenza Paracycling, importante gara internazionale di paraciclismo che lo scorso anno vide Zanardi vincere la prova in linea, Podestà la cronometro e Macchi arrivare secondo sempre nella gara contro il tempo. Le premesse sono dunque buone e gli eccellenti risultati ottenuti i primi di maggio alla Coppa del Mondo di Sydney, hanno dato prova dell’ottima condizione dei tre atleti .

 “Il Piacenza Paracycling sarà certamente un appuntamento importante. – spiega Alessandro Zanardi - Essendo una gara di livello europeo che attribuisce punti per la classifica generale, se riesco a far bene qui non dovrò andare alla ricerca di molte altre gare simili e potrò quindi concentrarmi sulle prossime tappe di Coppa del Mondo e sulla preparazione dei Mondiali di settembre. Speriamo che l’immagine della locandina dell’evento, che mi ritrae nella vittoriosa volata dello scorso anno, porti fortuna!

Quelle di Piacenza saranno le prime gare del mese più intenso dell’anno e sento che la condizione è in crescita – commenta Vittorio Podestà -  Fuso orario e stanchezza sono ormai smaltiti, per cui spero davvero di ottenere buoni risultati in una competizione che, lo scorso anno, mi ha dato la vittoria ad una media-record di oltre 40 km/h!”

Punta tutto sulla prova a cronometro, invece, Fabrizio Macchi: “Sarà sicuramente un appuntamento ricco di campioni, e per me un grande stimolo misurarmi con loro nella gara contro il tempo. Nelle ultime edizioni sono sempre andato molto bene, quindi sono ancora più fiducioso di poter disputare una bella gara”.

Oggi Alessandro, Fabrizio e Vittorio nutrono il sogno più grande di uno sportivo: partecipare alle Olimpiadi e conquistare una medaglia. Barilla è al loro fianco per accompagnarli verso questo importante traguardo e vivere insieme il sogno di Londra 2012.

 

Il Gruppo Barilla

Nata a Parma nel 1877 da una bottega che produceva pane e pasta, Barilla è oggi tra i primi Gruppi alimentari italiani, leader mondiale nel mercato della pasta, dei sughi pronti in Europa continentale, dei prodotti da forno in Italia e dei pani croccanti nei Paesi scandinavi.

Attualmente il Gruppo Barilla possiede 47 unità produttive e molitorie (14 in Italia e 33 all’estero) ed esporta in più di 150 Paesi. Dagli stabilimenti escono ogni anno più di 2.500.000 tonnellate di prodotti alimentari, che vengono consumati sulle tavole di tutto il mondo, con i marchi: Barilla, Mulino Bianco, Voiello, Pavesi, Alixir, Academia Barilla, Wasa, Harry’s (Francia e Russia), Lieken Urkorn e Golden Toast (Germania), Misko (Grecia), Filiz (Turchia), Yemina e Vesta (Messico). Ai marchi di prodotto si affiancano i marchi Number 1, società del Gruppo specializzata in servizi logistici, e First per i servizi di vendita al dettaglio.

La coerenza con principi e valori antichi ma sempre attuali, la gestione delle risorse umane come patrimonio fondamentale e i sistemi di produzione all’avanguardia fanno di Barilla una delle aziende alimentari più stimate nel mondo come espressione del “saper fare” italiano.



Per maggiori informazioni: www.barillagroup.it

Per ulteriori informazioni:

Marina Morsellino

Ufficio Stampa Barilla

marina.morsellino@barilla.com

0521.262288

 

Manuela Merlo

Studio Ghiretti & Associati

manuela.merlo@studioghiretti.it

338.2378079

Condividi post
Repost0
23 maggio 2011 1 23 /05 /maggio /2011 06:18

ciechi.jpgDue giorni di competizioni per assegnare i titoli nazionali societari di atletica leggera per disabili: l'appuntamento ha avuto luogo il 21 e 22 maggio presso il Centro Sportivo Comunale di Assago, in provincia di Milano. Centrotrenta gli atleti, provenienti da tutta Italia, hanno preso parte ai Campionati Italiani per Società riservati ad atleti con disabilità fisica e visiva. Si è cominciato sabato mattina alle ore 9.30 con le prove del lancio del disco, getto del peso, 1000 metri e 100 metri. Nel pomeriggio, a partire dalle ore 15, sono andate al via anche le gare del lancio del giavellotto, salto in lungo, 400 metri, 1500 metri e staffetta 4x100. La ripresa domenica mattina alle 9.30 con il lancio del disco, del giavellotto, della clava, i 5000 metri, il salto triplo, gli 800, i 200 metri e, a finire, la staffetta 4x400.
Queste le società partecipanti: Sportinsieme Livorno, AS Disabili La Rondine Cava de' Tirreni, A.S.D.A.O. ASD, Atletica Insieme New Foods, Aspea Padova, Sportdipiù TO, GS UIC Pisa, ASD D'albafiorita, ASHD Novara, G.S. Brixia A.S.D., ASD S. Stefano Sport, A.S.D. Runners BG, ASD Disabili Roma 2000 Onlus, A.S.D. Handy Sport Ragusa, A.S.D. Sa.SPO.Cagliari, ASCCI Roma Onlus, Polisportiva Nordest Gradisca, Polisportiva Milanese, GSD Non Vedenti Milano Onlus, AS Anthropos MC, Oltre Gli Ostacoli Benevento, A.S.D. Atletica Riviera del Brenta, Polisportiva Incontro Alcamo, Polisportiva Dilettantistica Quinto, Polha Varese, GSH Sempione 82, A.N.S.Ha.F. Trieste, A.S.P.E.T. Siracusa, A.S.D. Gela Sport.
Fonte: Atletica leggera: il 21 e 22 maggio, ad Assago, i Campionati Italiani per Società

Le prime impressioni di Guglielmo Boni (Runners Bergamo) di ritorno da Assago.

La sua compagine (Runners bergamo) ha conquistato il terzo posto nella classifica per società.
Partiamo con il gentil sesso. Qui avevamo solo 2 atlete in gara, la promettente Martina Caironi, e la ex- olimpionica Maria Teresa Bettineschi. Martina ha realizzato i propri record personali, sia nei 100, che nel lungo con 3.80, mentre Maria Teresa, un po' fuori forma ha fatto solo i 100m facendo in modo che, comunque, entrassero in classifica, alla fine con un 4° posto, magari migliorabile il prossimo anno…..
E veniamo agli uomini!
Partiamo con i fondisti del gruppo, l'inossidabile Rosario Baratti ha corso 10.000, in 46', non so se sia il suo personal best, da verificare.
Mangili ha fatto una passeggiata, chiudendo in 45', ma gli andrà meglio la prossima volta!
Rosario si è superato, nei 1500 al pomeriggio con 5.54, strapazzando la propria guida.
Ma la giornata di sabato, per rosario non si è ancora conclusa, lo scopriremo più sotto.
Paolo Barbera ha iniziato la giornata con il lancio del giavellotto, facendo attenzione a non infilzarsi le unghie dei piedi, "Diciamo che non è proprio la sua specialità…", 15,30 la sua misura.
Poi, si è rifatto con i 400m, con un previsto 1.05.
Federico Biffa ha disputato i 400m assieme a Paolo, chiudendo con un sorprendente 1'01.
Guli [lo scrivente]: disastro! Inizio al mattino con i 100m, chiamata quasi a sorpresa, riscaldamento praticamente nullo. Ne è uscito un inguardabile 14"35, allora, penso… che nel pomeriggio dovrò recuperare sta figuraccia…..
Salto in lungo: mi preparo, iniziando a provare le rincorse, sull'ultima prova, dò la zampata per staccare, peccato che ero fuori pista, e l'ho data a vuoto, procurandomi uno stiramento del bicipite femorale, che ha reso impossibile il proseguimento delle mie gare per tutto il pomeriggio…
Penso sia superfluo descrivervi la rabbia e la delusione provata in quei minuti.
Per fortuna, il mio amico campione Matteo Tassetti ha pensato lui a recuperare, dando il meglio del meglio di quel che poteva, piazzando i 100m vinti con 12"89, il salto in lungo con 4.72 e una strepitosa frazione della 4x100 ,lasciando sul posto tutti gli altri…..
Quando serve tirar fuori la grinta e gli attributi, matteo ha ben pochi rivali.
A proposito della staffetta 4x100, purtroppo io ero inutilizzabile e la mia frazione se l'e pappata il mitico Rosario, così ha provato l'ebbrezza di fare anche i 100m…..chapeau!!!
Domenica mattina, invece, si parte con i 5000 e qui non si scherza…..Flavio Mangili parte in testa e non ce n'è per nessuno: chiude a 19.40
Super-rosario, riesce a rimanere nel gruppo, e conclude con un 22'24
Poi, viene il turno degli 800 dove eravamo iscritti io e Paolo Barbera.
Dopo essermi maltrattato la gamba tutta sera/notte/mattina, decido di non gettare la spugna, e provarci.
Paolo chiude in 2.32, io non lo so, vado sicuramente sotto ritmo, però decido che la 4x400, me la devo giocare a tutti i costi…..
i 200m vedono protagonisti il Super-matteo, e Federico Boffa.
Bella gara, con Matteo e Federico che se la giocano fino agli ultimi metri, ma anche questa volta il campione olimpico di Sydney ha la meglio su Federico.
L'ultima perla della giornata, la 4x400, la gara delle gare, questa non la salto per niente al mondo.
E allora, via di anestetico, fasciatura auto costruita stretta all'inverosimile, 2 allunghi di prova, e via!
In prima frazione Paolo Barbera fa la sua gara, passa il testimone a me con una decina di metri di svantaggio dai Romani, (squadra da battere); io corro come un'amputato, però riesco a mantenere lo stesso svantaggio che mi aveva consegnato Paolo, quindi passo il testimone al Frecciarossa Matteo che in 400m recupera i 10 metri di svantaggio e gliene rifila 3 o 4 ai secondi. In ultima frazione, Federico Boffa, mantiene il vantaggio e chiudiamo in 4'32, a soli 5 secondi dal record italiano di 4'27!
Ci siamo ripromessi che, ai Campionati individuali di Padova,  nel primo fine settimana di Luglio, il record deve diventare RB.
Nonostante fossimo in meno rispetto al previsto, e nonostante gli infortuni, abbiamo conquistato la terza posizione di società.
in solo 5 atleti e mezzo, (io).
Questo risultato è stato possibile anche grazie alle nostre impagabili  guide: Piero Rossi e Pier Maria Ferrari, a cui va la nostra immensa riconoscenza, e il tutto splendidamente coordinato dall'onnipresente Mario Poletti.
con l'occasione - a nome di tutti  -ringrazio l'inaspettata e graditissima visita del nostro presidente Andrea Dinardo che si è sparato quei 200 km per venire a salutarci in quella calura immane!

 

Matteo Tassetti (sempre della compagine Runners Bergamo) aggiunge: Grazie a tutti, in primis al presidente che, con la sua inaspettata visita, ci ha resi più orgogliosi e spronati a dare il massimo. Grazie al segretario che abbiamo tirato matto con le iscrizioni ed il responsabile del vestiario RB.

Sono contento dei risultati ottenuti ma rimane il rammarico che si poteva fare di più.

Senza l'infortunio del Guly, la seconda piazza era sicura. E con la partecipazione di Angelo Zanotti, (tra i non vedenti) e di Daniel Cattaneo, (categoria amputati) che non hanno potuto partecipare, causa infortuni pochi giorni prima delle gare, il titolo di Campione italiano per società era nelle nostre mani RB.

Tra le donne sarebbe bastata fare una sola altra gara per salire sul gradino più basso del podio.

Il mio rammarico è che un'occasione così sarà dura si ripresenti, parlo della disponibilità di atleti, di guide, mezzi  e della vicinanza del luogo delle gare.

Ringrazio ancora tutti, anche quel papà che non ha potuto vedere il suo bimbo che vinceva la sua gara di judo, quell' ex-autista di Bilici che ci ha scarrozzati ad Assago ed alle nostre case per tutta la provincia.

Quelli che ci hanno sostenuto negli allenamenti, quelli che volevano esserci ma non hanno potuto per ragioni di lavoro, chi ci segue da  vent'anni e chi ci segue su radioRunners e chi ci sostiene anche economicamente.

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche