Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
7 febbraio 2012 2 07 /02 /febbraio /2012 15:48

Atleti-2-0867.JPGCorri tra il Verde della Sicilia (6^ edizione): si è svolta il 5 febbraio, dentro una parentesi di condizioni meteo relativamente migliorate, all'interno del Parco Ninnì Cassarà, la terza tappa del Circuito "Corri tra il Verde della Sicilia (alla sua sesta edizione), le cui due prime tappe erano state disputate sempre nella stessa location, rispettivamente il 22 e il 29 gennaio 2012. Massimiliano Buccafusca (Marathon Monreale) e Loredana Marrone (Fiamma Rossa Palermo) hanno firmato con i loro nomi la vittoria del Circuito.
Nella stessa location delle due prime tappe, si è corso nuovamente sullo stesso circuito, pieno di saliscendi e di colpi d'occhio della lunghezza di 2250 metri che gli atleti hanno dovuto percorrere per tre volte (con alcune caratteristiche del cross, visto che alcuni tratti del circuito erano su sterrato).

La manifestazione il cui successo è stato confermato dalla notevole partecipazione di runner e di appassionati al via in ciascuna delle tre tappe è stata organizzata dall’ASD Sport Nuovi Eventi e dalla Lega Atletica Uisp Sicilia, che ha visto anche nell’ultima tappa tantissimi appassionati al via.
Alla fine premi e trofei per tutti: premiati i primi tre di ogni categoria e tutti gli atleti che hanno corso tutte e tre le prove (quella del 22 e 29 gennaio e del 5 febbraio).
Per la cronaca, l’ultima tappa è stata vinta da Giovanni Soffietto (ASD Universitas Palermo) che si era aggiudicato anche la prova della scorsa domenica. Per lui però vi erano state solo due partecipazioni e, quind, ai fini della classifica finale assoluta non c'p stato niente da fare. Secondo di tappa a ruota Buccafusca (per lui un successo e due secondi posti sono bastati a regalargli il meritato primo posto assoluto).
Ruolino di marcia diverso per Loredana Marrone seconda nella prima tappa (dietro alla fortissima Rinicella che poi non ha preso parte agli altri due appuntamenti) e prima nelle altre due prove.

Il trofeo alla memoria di Franco Ciulla è stato invece assegnato a Mario Luzzu, M60 (Sport Amatori Partinico).
Epilogo finale è stata - come nella tappa del 29 gennaio - la corsa dedicata alle categorie giovanili che hanno ancora una volta appassionato per dedizione e professionalità.

Il cross, dunque, è tornato da protagonista nella corsa degli amatori e questo grazie al nuovo input voluto dagli organizzatori che hanno sposato un regolamento consolidato (quello delle tre prove con classifica finale a tempo) con la bella novità dello scenario di gara, il parco Ninni Cassarà che esce come il vero vincitore di questa riuscita manifestazione.
Di seguito i nomi dei primi classificati (categoria per categoria).

MF 35
MARIA LA BARBERA (MARATHON ALTOFONTE)

MF40
LOREDANA MARRONE (FIAMMA ROSSA PALERMO)
MONICA GALLUZZO (GS AMATORI PALERMO)
GIUSEPPINA SARDINA (SCUOLA ATL. BERRADI)

ASSOLUTI
CALOGERO DI GIOIA (SCUOLA ATL. BERRADI)

MM50
SERGIO INGRASSIA (UNIVERSITAS PA)
ELIO AMATO (UNIVERSITAS PA)
MAURIZIO ANCORA (ASD POLIZIA DI STATO)

MM65
FRANCESCO PAOLO CORONA (UNIVERSITAS PA)
GIUSEPPE MISURACA (GS AMATORI PALERMO)
SALVATORE PRESTIGIACOMO (ASD POLIZIA DI STATO)

MM40
ROBERTO LO CASCIO
VITTORIO AMMIRATA
BIAGIO CONCIAURO

MM35
ANTONINO RENDA (MARATHON MONREALE)
GIORGIO ALONGI (FIAT ATL. TERMINI IMERESE)
GIUANLUCA MESSINA (UISP PALERMO)

MM70
GIOVANNI VITERBO (GS AMATORI PALERMO)
GIUSEPPE CAMILLO CUCINA (ATL. MONDELLO)

MF45
ANTONELLA RONCONE (SCUOLA ATL. BERRADI)
LOREDANA PERRUCCIO (GS AMATORI PALERMO)

MM45
PIETRO MACHI’ (FIAMMA ROSSA PA)
RENATO RUMORE (FIAT ATL. TERMINI IMERESE)
GAETANO D’ALCAMO (UNIVERSITAS PALERMO)

MF50
CARMELA TAGLIAVIA (UISP PALERMO)
FABIOLA ARNONE (POLISPORTIVA NADIR)

TM
MASSIMO BUCCAFUSA (MARATHON MONREALE)
SALVATORE AGNELLO (MARATHON MONREALE)
ANGELO LO IACONO (MARATHON MONREALE)

TF
ELENA DRAGOTTO (FIAMMA ROSSA)

MM60
MARIO LUZZU (AMATORI PARTINICO)
GUGLIELMO DI MAGGIO (UNIVERSITAS PALERMO)
GIUSEPPE MONARCA (FIAT ATLETICA T.I.)

MM55
ANTONIO LA ROSA (TRINACRIA PALERMO)
MAURIZIO D’IPPOLITO (H13.30)
GIANNI SCIACCA (SCUOLA ATL. BERRADI)

Condividi post
Repost0
23 gennaio 2012 1 23 /01 /gennaio /2012 21:28

DSC07331.JPGBuccafusca e Rinicella si aggiudicano la prima prova del trittico "Corri tra il Verde della Sicilia (6^ edizione) che si è svolta il 22 gennaio 20122 all'interno del parco Ninni Cassarà di Palermo.
(RunningSicilia.it) Massimo Buccafusca (Marathon Monreale) e Angela Rinicella (G.S. Esercito) si sono aggiudicati la prima tappa del trittico di cross “Corri tra il verde della Sicilia” che si è disputata oggi lungo i viali del Parco Ninni Cassarà.
La gara, organizzata dall'ASD Sport Nuovi Eventi e dalla Lega Atletica della Uisp, è stata dedicata alla memoria di Franco Ciulla atleta dell’ASD Fiamma Rossa, scomparso lo scorso anno.
Ritrovatosi “... uomo solo al comando"  sin dalle prime battute della gara (tre giri di un DSC07508circuito di 2250 metri con fondo sterrato e con nervosi saliscendi), Massimo Buccafusca ha messo in fila tutti gli avversari, correndo in perfetta solitudine

per tutta la distanza di gara.
Strada sterrata, saliscendi, staccate, cambi di direzione, un percorso tecnico da cross che ha impegnato gli atleti, esaltando le loro caratteristiche migliori.
Al secondo posto tra gli uomini Antonino Renda compagno di squadra di Buccafusca. Terzo Leonardo Lunetto (APB Bagheria).
Tra le donne altra corsa in solitudine per l’atleta di Altofonte Angela Rinicella che non ha  mai avuto rivali. Piazza d’onore per Loredana Marrone (Fiamma Rossa Palermo).
L’appuntamento adesso è per domenica prossima (29 gennaio 2012) sempre all'interno del parco "Ninni Cassarà", con la seconda tappa del circuito.

Condividi post
Repost0
21 gennaio 2012 6 21 /01 /gennaio /2012 15:33

Parco Ninni CassaràIl Parco Ninni Cassarà a Palermo (Largo Claudio Traina 1), di recente inaugurato, ma ancora non del tutto aperto al pubblico, ospiterà la 6^ edizione del Corri Tra il Verde della Sicilia, una  eco-podistica a tappe.

La manifestazione organizzata dalla Lega Atletica UISP Sicilia in collaborazione con la Fidal Palermo e l’ASD Sport Nuovi Eventi Sicilia vedrà al via i migliori specialisti Amatori/Master regionali della specialità di corsa campestrei.  

Tre le tappe previste: si parte domenica prossima 22 gennaio con ritrovo alle ore 8,30 presso l’anfiteatro del Parco dove alle ore 9,30 sarà data la partenza.

Gli atleti affronteranno uno spettacolare e tecnico circuito, allestito lungo i viali del Parco,  di m.1500 circa da ripetere cinque volte.

Le altre due tappe sullo stesso circuito si svolgeranno nelle domeniche del 29 gennaio e 5 febbraio. Al termine delle tre gare sarà stilata la classifica finale. 

Tra gli atleti iscritti pronostici di vittoria per Dario Nicchitta dell'Universitas Palermo e Max Buccafusca del Marathon Monreale.

 

Parco Ninnì Cassarà1

 

Alcune informazioni utili sull’area del Parco che già oggi è aperta al pubblico.

Partiamo dagli orari di apertura/chiusura dell’area:

AUTUNNO/INVERNO: dalle ore 7:00 alle ore 18:30 (orario attuale)

PRIMAVERA/ESTATE: dalle ore 7:00 alle ore 20:00

 

E’ possibile entrare nel parco dall’ingresso di Largo Traina 1 (Corso Pisani – Piazza Gen. Turba) e da via Basile, poco prima dello svincolo su Viale Reg. Siciliana.

I lavori sull’area continueranno nonostante sia  già possibile accedervi giornalmente.

Attraverso un ingegnere responsabile abbiamo appreso che vi saranno 40 giardinieri all’opera per definire quelle zone ancora non ultimate.

Inoltre, come già preannunciato, saranno le guardie giurate del COIME a garantire la sicurezza all’interno del parco.

Si passerà dagli attuali 8 addetti ai futuri 15 che vigileranno sistematicamente le aree interne.

Parte dei locali di Villa Forni saranno adibiti ad accogliere una rappresentanza permanente dei Vigili Urbani.

Inoltre sarà possibile mettersi in contatto con i responsabili comunali per promuovere eventi e iniziative all’interno delle strutture del parco (teatro, prato, campi di bocce, pista di pattinaggio etc.).

Condividi post
Repost0
15 gennaio 2012 7 15 /01 /gennaio /2012 07:38

Lovoleto-2011.jpgSi avvierà anche quest'anno il Trofeo Pier Ugo Bentivogli, che giunge alla sua 14^ edizione e che si può ben definire un vero e proprio Campionato Provinciale Bolognese di Corsa su Strada, prevedendo 3 prove di Mezza Maratona (LolliAuto-Zola, 4 Porte-Pieve di Cento e Canapa-Lovoleto) e 3 prove sui 10.000 metri (Granarolo, Castenaso e Sant'Agata). Le gare, inoltre, vedono anche una presenza qualificata e proveniente da tutt'Italia.

E’ indiscusso che da 14 anni il vero Campionato Provinciale Bolognese di Corsa su Strada ha un solo nome: il Trofeo “Pier Ugo Bentivogli”, voluto da Iside e dai suoi fratelli e che anno dopo anno aumenta sempre come interesse e presenze, a tutto vantaggio dei singoli Organizzatori che nel 2011 hanno visto, parlando solo dei bolognesi, quasi 950 Atleti al via delle proprie gare apprezzate e molto partecipate da Atleti provenienti da tutt’Italia.

Anche nel 2012 saranno 6 le prove in programma.

Si comincerà il 5 febbraio con il Trofeo LolliAuto a Zola Predosa con una prova sulla Mezza Maratona per poi passare ad una coppia di 10000 metri: il 12 febbraio a Granarolo ed il 26 febbraio a Castenaso.

Ancora Mezza Maratona l’11 marzo con la Maratonina delle 4 Porte a Pieve di Cento che sarà poi seguita, unica gara in programma di sabato, dal 10000 metri di Sant’Agata Bolognese; la Maratonina della Canapa, in programma a Lovoleto il 22 aprile, concluderà il Trofeo.

Tutte le gare sono approvate dalla Fidal e, novità 2012, molto di queste avranno la rilevazione tramite chip, finora esclusiva della gara dei Cagnon di metà marzo.

Sempre secondo Regolamento Fidal anche le premiazioni di categoria, con gli uomini premiati dagli M23 fino agli M75 mentre le donne avranno il limite a F60; al momento i premiati previsti sono oltre 160, ma il cuore grande di Iside ci ha abituato ad avere alla fine sempre un aumento di riconoscimenti; di sicuro c’è allo studio una novità che verrà illustrata  tra breve.

Immutata anche la formula che prevede la somma dei 2 migliori tempi sui 10000 metri e dei 2 migliori sulla Mezza Maratona, mentre 1 minuto di bonus verrà accreditato a chi completa le 6 prove.

Anche le Società avranno i loro riconoscimenti, con premi alle prime 3 sia Maschili che Femminili sulla somma dei migliori tempi (10 per gli Uomini e 5 per le Donne).

I programmi delle manifestazioni e le classifiche saranno pubblicate sul sito www.claudiobernagozzi.net, mentre ogni richiesta di informazione potrà essere inoltrata all’indirizzo mail claudiobernagozzi@alice.it.

Appuntamento per tutti a Zola Predosa il 5 febbraio con il Trofeo LolliAuto di Mezza Maratona, per un’altra annata di sport sulle strade di Bologna e Provincia

 

Claudio Bernagozzi

Addetto Stampa

Trofeo Pier Ugo Bentivogli 2012

 

 L'immagine: Partenza Lovoleto 2011 (foto Franco Brina)
Condividi post
Repost0
14 gennaio 2012 6 14 /01 /gennaio /2012 14:12

accorsi.jpg(Andrea Accorsi, Krakatoa Sport)  Si chiude domenica 15 Gennaio la 1^ edizione del “Trittico d'inverno”, con l’ultima prova della tre in programma, ovvero la Maratona della Pace sul Lamone.

Il “Trittico d'Inverno” contempla nel suo statuto 3 gare: la Maratona di San Silvestro (31/12/11); la Maratona di Crevalcore (06/01/12) e la Maratona della Pace sul Lamone (15/01/12).

L’intento di unire tre prove di tale portata concentrate nell’arco temporale di soli 15 giorni, era una scommessa che gli organizzatori azzardavano con fiducia. Tale fiducia è stata ampiamente ripagata dagli atleti, che hanno partecipato copiosamente.

Basti pensare che la maratona di San Silvestro ha raggiunto il numero record di partecipanti; la maratona di Crevalcore alla 1^ edizione ha superato abbondantemente quota 200 iscritti; l’Ultratrail del Lamone a 4 giorni dall’evento è già al record d’iscritti, con oltre 200 unità.

Le premiazioni di rito avverranno proprio a Traversara di Bagnacavallo (RA), sede dell’ultima gara in programma domenica 15 Gennaio. Saranno premiati tutti coloro che avranno preso parte alle tre prove, indipendentemente dalla classifica di merito.

Inoltre verranno premiati, secondo la classifica a punteggio, le prime 5 donne assolute e i primi 5 uomini assoluti con materiale tecnico.

Al momento la speciale classifica combinata vede in testa in campo maschile Marco Bonfiglio con punti 290, davanti ad Andrea Guiducci (p. 284). 3° è Claudio Caforio (p. 260); 4° Fabio Busetti (p. 246); 5° Stefano Mezzolla (p. 236).

In campo femminile comanda Alice Modignani con punti 203 davanti a Maria Ilaria Fossati (p. 197). 3^ è Tiziana Sportelli (p. 190); 4^ Giovanna Zappitelli (p.175); 5^ Carolina Agabiti (p.164).

Ricordiamo che i punteggi vengono assegnati in base al piazzamento in classifica generale su ogni prova, come segue:

1° uomo 180 punti;

2° uomo 165 punti;

3° uomo 150 punti;

4° uomo 147 punti;

a seguire a scalare di 1 punto fino al 150°, a tutti gli altri 1 punto.

1° donna 120 punti;

2° donna 110 punti;

3° donna 100 punti;

4° donna 97 punti;

a seguire a scalare di un punto fino all'ultimo.

 

Condividi post
Repost0
6 gennaio 2012 5 06 /01 /gennaio /2012 13:32

ValdiFassaRunning_logo.jpgDal 24 al 29 giugno 2012 si correrà in Val di Fassa per quasi 60 km in 5 tappe spalmate lungo tutta la valle, con la Val di Fassa Running 2012, che è la nuova denomizazione della "classica" Traslaval.  Il "tappone" conclusivo della corsa, che giunge con il 2012 alla sua 14^ edizione, sarà sul Buffaure, come nel 2005. Sul sito web rinnovato (www.valdifassarunning.it), disponibili regolamento, modulo di iscrizione e tanto materiale della “gloriosa” Traslaval. Messi a punto per l'edizione 2012 nuovi percorsi.

La Val di Fassa Running corre veloce e anche sul web intende bruciare ogni tappa. Alla 14^ edizione del giro podistico della vallata dolomitica mancano oltre cinque mesi e la stagione invernale non è certo quella più adatta per calzare le scarpette e fare una sgambata tra sentieri e boschi, tuttavia il comitato presieduto da Francesco Cincelli vuole tenere il passo, e da qualche giorno si presenta a runners e curiosi nella sua nuova veste telematica.

Il nuovo sito www.valdifassarunning.it è accessibile in ogni sua parte, incluso il regolamento di gara, il programma dettagliato delle cinque tappe previste tra il 24 e il 29 giugno 2012 e il modulo di iscrizione, perché, come recita la pagina iniziale del sito stesso, della Val di Fassa Running non si può fare senza!

Ed ecco quindi che almeno sulla piattaforma web si può cominciare a immaginare le Dolomiti fassane in estate e i sempre spettacolari percorsi che il “Giro” fassano propone fin dal 1999.

Fino alla scorsa edizione l’evento era conosciuto sotto il nome di “Traslaval” e Stefano Benatti ne era principale curatore, oltre ad esserne stato l’ideatore.

Dal 2012 cambia il nome, il direttivo si rinnova, ma la continuità viene assicurata in ogni aspetto organizzativo, tecnico e logistico, con lo stesso Benatti a ricoprire un ruolo di supporto con i suoi preziosi ed esperti consigli in materia di corsa in montagna.

Sfogliando le pagine del nuovo sito dell’evento trentino, come detto, è possibile consultare nel dettaglio i 57,5 km di gara, spalmati nelle cinque consuete tappe da domenica 24 a venerdì 29 giugno 2012. Ogni prova offre la visualizzazione “terrestre” su Google Earth e l’altimetria. ValdiFassaRunning01

Il fischio di inizio sarà dato alle 9.30 del mattino del 24 giugno da Soraga. Si tratta della tappa più breve della settimana, con 10,4 km che serviranno a scaldare a dovere i muscoli ed entrare in clima Val di Fassa Running 2012, andando già a scoprire angoli della valle rimasti forse sconosciuti, ma scovati dagli attenti uomini del team organizzatore. Già, perché un’altra caratteristica della manifestazione ladina è quella di proporre ogni anno qualcosa di nuovo e di inedito, sia questo un passaggio in quota, piuttosto che una serie di sentieri, o anche un’intera tappa. Così facendo, tutti quanti, anche i più affezionati, hanno la possibilità di apprezzare l’evento in maniera completa e correre diventa un piacere assoluto, sempre nuovo.

Moena, la “Fata delle Dolomiti”, ospiterà lo start e il finish della seconda tappa (25 giugno) che nei suoi 14 km interesserà parte del tracciato della Marcialonga invernale. Si transiterà quindi nei pressi di malga Panna e malga Peniola, ci si arrampicherà in direzione di Passo Costalunga e si correrà lungo parte del tracciato della nota Val di Fassa Bike di mtb. È la prova più lunga della Val di Fassa Running e di sicuro porterà i primi segnali alla classifica provvisoria. Canazei farà da fulcro alla terza prova (26 giugno) e i corridori gireranno verso Alba ed il Ciampac prima, per dirigersi poi a Campitello e tornare infine in direzione Canazei, con l’area di arrivo allestita in zona piscina.

Il mercoledì sarà giorno “sacro” di riposo anche nel 2012, per riprendere fiato e godersi in totale relax le Dolomiti, prima di attaccare giovedì 28 la penultima tappa di 10,6 km che avrà Vigo di Fassa come quartier generale. Dopo una passerella per il centro del paese e una “passeggiata” sopra Pozza di Fassa, inizierà un bel saliscendi fino a Pera che anticiperà la risalita verso il Gardeccia, tra sentieri e boschi degni forse di una sosta per poterne apprezzare meglio la bellezza. Ma occhio, perché alle spalle potrebbe palesarsi il vostro più diretto avversario. E allora giù, in picchiata di nuovo fino all’arrivo di Vigo.

valdiFassaRunningAlla Val di Fassa Running le buone abitudini – come detto – si mantengono, e venerdì 29 giugno sarà ancora una volta tempo di “tappone”. Si partirà da Pozza di Fassa e dopo una scappata verso Pera e Mazzin si attaccherà la Val Giumela con l’obiettivo del Buffaure (fu questo il “tappone” anche nella Traslaval del 2005), da raggiungere dopo una salita che tocca anche il 30% di pendenza. Giunti in vetta, il panorama che si aprirà agli occhi dei partecipanti sarà semplicemente strabiliante, un premio che riempirà occhi e cuore di ogni concorrente e del pubblico presente.

Dal sito www.valdifassarunning.it è possibile iscriversi alla newsletter dell’evento per essere sempre informati sulle novità, prima e anche durante la gara. Sono inoltre consultabili le classifiche e le gallerie fotografiche delle 13 edizioni della Traslaval, di cui rimane attivo anche il simpatico e utile blog.

La quota di iscrizione attuale alla 14^ Val di Fassa Running è di € 48 e rimarrà invariata fino al 31 marzo prossimo.

Info: www.valdifassarunning.it

Condividi post
Repost0
2 settembre 2011 5 02 /09 /settembre /2011 04:36

trivenetorun.jpgPiù si corre e più si vince: ecco lo slogan che, idealmente, accompagna Trivenetorun. L'obiettivo dei partecipanti al circuito è infatti quello di fare più strada possibile, indipendentemente dal ritmo di corsa.

Previsti premi per chi, al termine delle nove gare, avrà percorso almeno 140, 160 oppure 180 chilometri.

Ma il riconoscimento più prestigioso andrà agli atleti che prenderanno parte all'intero circuito, mettendo insieme la bellezza di 216 chilometri.

E c'è poi la classifica di società basata sulla somma di tutti i chilometri percorsi dagli atleti dello stesso club.

Archiviata la Mezza del Brenta (il prossimo 4 settembre), Trivenetorun proseguirà con la 12^ Maratonina Città di Udine (25 settembre, 21,097 km) e la 4^ maratonina di San Martino (Paese, 6 novembre, 21,097 km), per poi concludersi a Vidor, il 4 dicembre, con la Prosecco Run (25 km) e la grande festa di fine annata.

Buona corsa a tutti, con Trivenetorun.

 

Per informazioni: www.trivenetorun.com

Condividi post
Repost0
1 settembre 2011 4 01 /09 /settembre /2011 10:00

M.-Rizzitelli-arrivo-5--tappa-Transmarathon-2011.jpgSi è svolta dal 16 al 21 agosto l'11^ edizione della Transmarathon, una corsa estrema a tappe sui sentieri e sulle strade del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano: una gara unica nel suo genere in quanto si passa, nel giro di pochi minuti, dal blu della costa cilentana al verde mozzafiato della montagna.

Sono convenuti oltre 400 gli atleti, provenienti da tutta Italia, dalla Svizzera, dalla Francia, dalla Spagna e dal Marocco, molti dei quali hanno già partecipato alle precedenti edizioni, onorando l'impegno di tutti i giorni, sfidando il caldo umido e il percorso molto impegnativo, fatto di salite, discese e sterrato.

La gara a tappe è promossa dalla Libertas Agropoli assieme alla Agropoli Half Marathon in programma ogni primavera: ambedue gli eventi sportivi, strettamente legati allo straordinario territorio del Cilento, hanno riscosso, sin dalla loro nascita, un notevole successo, sia per l'organizzazione che per la bellezza dei luoghi in cui si svolgono

Di seguito la cronaca della partecipazione di Michele Rizzitelli

 

(Michele Rizzitelli)  La Transmarathon, ovvero benvenuti al Sud. Giunta alla XI edizione e disputatasi dal 16 al 21 agosto, è una gara di 5 tappe che si svolge su sentieri e strade del Cilento, territorio della Campania meridionale che si distende, quasi una penisola, fra i golfi di Salerno e di Policastro. E’ il luogo reale della vicenda dell’impiegato statale milanese trasferito a Castellabate. Infatti, la Libertas, società organizzatrice, è di Agropoli, a due passi da Castellabate, ed una delle tappe parte proprio da Santa Maria di Castellabate. Ma la Transmarathon è soprattutto una metafora di “Benvenuti al Sud” per il trattamento che riserva ai partecipanti e per il portare alla ribalta una subregione di bellezza eccelsa, ignorata e sconosciuta. Sono luoghi isolati in cui si viene di proposito. Il prevenuto nordista conobbe questi posti, e ne rimase sorprendentemente ammaliato, per esservi stato spedito d’autorità.

La manifestazione ti porta per mano alla scoperta del Cilento e del suo Parco Nazionale, che è un insieme di mare cristallino e montagna selvaggia. Le tappe itineranti offrono un gustoso assaggio di questi due elementi naturali, cui vanno aggiunti i borghi e i paesaggi costruiti dall’uomo.

Tutto mare la tappa che da Santa Maria di Castellabate porta ad Agropoli. I nove chilometri del percorso sono una felice sintesi della costa cilentana che, con il suo profilo accidentato, è un susseguirsi di promontori scoscesi, insenature, baie, porticcioli turistici, spiaggette sabbiose e borghi marinari accarezzati dal baluginio del mare. Le numerose torri costiere ricordano i tempi tristi delle scorrerie barbaresche.

Tutta montagna dell’entroterra le tappe Ogliastro-Cicerale di 10 km, Piaggine-Laurino di 15 km e Castel San Lorenzo-Roccadaspide di 7 km, località lontane dalle grandi vie di comunicazione e difficili da visitare se non ci avesse portato Roberto Funicello, patron della Transmarathon. Come dimenticare i vasti panorami offerti da strade snodantesi sulle irregolari dorsali montuose; i borghi medievali con casette dai tetti rossi aggrappate a montagne rocciose e sovrastate dalla mole superba di castelli, immersi in ambienti naturali di eccezionale qualità; il mantello boscoso di lecci, faggi e castagni attraversato da fiumi.

Ma la tappa più spettacolare è stata quella che dal Santuario della Madonna di Pietrasanta ci ha portati a San Giovanni a Piro. Tredici chilometri che riassumono tutto il Cilento in piccola scala: la sua religiosità, l’alta montagna nel cui costolone pietroso è ricavato il solitario santuario, il mare con la straordinaria visione d’insieme dei due golfi.

Non c’è che l’imbarazzo della scelta del come impiegare la giornata di riposo che segue la terza tappa. Ci si può abbronzare al mare, ammirare i templi di Paestum con le colonne doriche che hanno influenzato per lungo tempo l’architettura, visitare Velia per ripassare la filosofia di Parmenide e Zenone, raggiungere Acciaroli amata da E. Emingway, sostare a Palinuro di virgiliana memoria, fare quattro passi nel silenzioso centro storico di Agropoli, andarsene per boschi, per sagre, per mozzarelle di bufala, per fusilli, per funghi, per castagne, per ceci.

Io sono stato più banale e, seguendo la moda del momento, sono salito a Castellabate. E’ cosi chiamato perché il paese è sorto attorno ad un castello eretto da un abate, nel 1120, per la difesa contro i pirati. E quando ci sono di mezzo gli abati, gli elementi artistici e culturali non mancano mai. Il panorama che si gode sulla costa è da mozzafiato e giustifica da solo l’ascesa. Ho scoperto che qui è nato Matarazzo, creatore di importanti industrie in Brasile; quando sono stato a San Paolo, tutti ne parlavano con grande rispetto.

A coloro che vi partecipano, raccomando di affrontare la Transmarathon senza dannarsi l’anima per apprezzare la natura dei luoghi.

Chi viene per allenarsi trova pane per i suoi denti. Il Cilento è duro e selvaggio, e la pianura non esiste. Avrà di che divertirsi su asfalti, sterrati, sassi, discese rompicollo e salite spezzagambe.

Gli accompagnatori possono soddisfare le loro virtù e i loro vizi: impigrirsi sulla sabbia, cedere alla golosità, emozionarsi davanti alla sacra danza delle fanciulle ed al volo del tuffatore nel museo di Paestum, andare in bicicletta.

C’è da tener presente che le partenze avvengono, di solito, con un quarto d’ora di ritardo accademico. I trasferimenti sono puntuali, ma qualcuno potrebbe non trovare un posto a sedere sui pullman.

La morale della Transmarathon è un tantino diversa da quella del film, in quanto è meno piagnucolosa. “Al sud si piange due volte”, esclama il protagonista, “quando si arriva e quando si parte”. Alla Transmarathon si piange una sola volta: quando si parte. Si vorrebbe che le tappe non finissero mai per poter conoscere compiutamente la bella sconosciuta.

Barletta,31/8/2011 Michele Rizzitelli

 

Il programma dettagliato

Martedì 16 Agosto: I Tappa: Ogliastro - Cicerale

Partenza Navette ore 16:00

 

Mercoledì 17 Agosto: II Tappa: Piaggine - Laurino

Partenza Navette ore 14:30

 

Giovedì 18 Agosto: III Tappa: S. Maria (Zona Lago) - Agropoli

Partenza Navette ore 16.00

 

Venerdì 19 Agosto: Giorno di Riposo

 

Sabato 20 Agosto: IV Tappa: Santuario Madonna di Pietrasanta - S.  Giovanni a Piro

Partenza Navette ore 15.30

 

Domenica 21 Agosto:

V Tappa: Castel San Lorenzo - Roccadaspide

Partenza Navette ore 16.00

 

Il sito web 

Condividi post
Repost0
26 agosto 2011 5 26 /08 /agosto /2011 09:53

gazzetta Run tappa di vigevano presentazioneIl prossimo 11 settembre, avrà luogo nel centro storico di Vigevano la 6^ tappa del circuito Gazzetta R.U.N.

Il prossimo 31 agosto la presentazione ufficiale.

Saranno le piú belle ed eleganti vie del centro storico, con un’affascinante partenza nella Piazza Ducale con il suggestivo passaggio nel cortile del Castello Sforzesco e nella quattrocentesca Strada Coperta, il sublime palcoscenico della tappa vigevanese di Gazzetta R.U.N. 2011. Un circuito di 3.2 km da ripetersi tre volte, altamente spettacolare ma estremamente tecnico ed impegnativo, ricavato interamente nel cuore della città e reso celebre negli anni da protagonisti come Paul Tergat, Alberto Cova, Gelindo Bordin, Stefano Baldini e dalla Scarpa d’Oro Half Marathon.
Le gare in programma saranno: la gara competitiva e non d 9,6 km (3 giri); una sulla distanza di 6,4 km (due giri), non competitiva.
Questi gli orati:

  • Apertura Villaggio: Sabato 10 settembre ore 14.00 – 19.00
  • Partenza Gare: Domenica 11 settembre ritrovo ore 8, partenza ore 09.30 per tutte le gare

 

IL PERCORSO

 

percorso-vigevano-2011.jpg


Quello che segue è il resoconto della 4^ tappa, svoltasi a Ravenna
Quarta tappa. Grande spettacolo a Ravenna per la 4° Tappa del circuito: Iommi sul podio e Lyazali a New York:

gazzetta-run-ravenna_podio.jpgRavenna, 25 giugno 2011 – Con il sole ancora caldo che volge al tramonto e l’aria salmastra proveniente dal vicino mar Adriatico, piú di 1.000 gli iscritti alla quarta tappa di Gazzetta R.U.N., partita alle 20.00 dalla storica Piazza del Popolo (XIII secolo) di Ravenna, sotto lo sguardo marmoreo delle statue di San Vitale e di Sant’Apollinare, patroni della città.

Organizzato da RCS Sport – La Gazzetta dello Sport, in collaborazione con il Comune di Ravenna, Ravenna Runners Club e il Comitato Società Podistiche Ravennati, il circuito di running piú importante d’Italia, con la sua quarta tappa, ha chiuso la prima parte di Gazzetta R.U.N..

La squalifica di Lyazili Adil e di Mucerino Giuseppe, decisa all’unanimità dai giudici di gara, in base al regolamento nazionale della FIDAL, per una errata interpretazione del percorso all’ultimo giro, ha lasciato la vittoria a Iommi Giovanni (G.P. Livenza Sacile) con il tempo di 30′34″, atleta di spicco nella corsa di montagna, si sta preparando ai Campionati italiani di Piancavallo a luglio e ai Mondiali di Paluzza a settembre: “mi dispiace molto per i miei colleghi, se non avessero tagliato il percorso sarei arrivato dietro di loro, avevano già guadagnato un bel vantaggio; però il verdetto dei giudici di gara è corretto”.

Secondo classificato Costoncelli Gabriele (Calcestruzzi Corradini Excels.) in 31′51″ e terzo Solito Fabio (Fartlek Ostia) in 32′02″.

Nella categoria femminile, si è imposta Eliana Patelli (Atl. Valle Brembana) con il tempo di 33′17″, specializzata nella disciplina della maratona, ha ottenuto ottimi risultati vincendo le maratone di Lucca, Bergamo, Brescia, la 30km Cortina–Dobbiaco e la 30km Sarnico–Lovere, detiene la ° posizione nel ranking femminile italiano nella maratona e nel 2012 parteciperà alla Milano City Marathon “ho trovato bellissimo correre in un centro storico come questo di Ravenna, non sempre è possibile trovare percorsi così suggestivi, anche se era tosto e ricco di curve”.

Al secondo posto si è classificata Sara Berti (GS Valsugana Trentino e vincitrice dell’edizione 2009)) in 34′37″ e terza classificata Sanna Paola (Atl. Ambrosiana e vincitrice edizione 2010) con il tempo di 35′11″.

In base alla classifica finale delle prime quattro tappe, con il risultato di oggi, Lyazali Adil con 355 punti e Sanna Paola con 313 punti, si sono aggiudicati un soggiorno nella “Grande Mela” e un pettorale per poter partecipare alla maratona di New York.

Come promesso durante la conferenza stampa di presentazione della tappa di Ravenna, si è presentato puntuale in prima linea alla partenza, l’assessore allo Sport del Comune di Ravenna Guido Guerrieri, che ha dato anche il via alla corsa dei bambini.

Proprio Piazza del Popolo, punto d’incontro per i giovani della città romagnola, ha ospitato, dalle 17.00 alle 22.00, il Villaggio di Gazzetta R.U.N. con animazione e intrattenimento per gli appassionati e gli atleti, grandi e piccoli, che hanno partecipato alle gare in programma, “carrello Trophy” per Conad e “Retro Running” per Reebok. I primi a partire, alle ore 19.00, sono stati i numerosi bambini della Kids Run; alle 19.30 è partito il warm-up in compagnia della palestra SPORTING CLUB di Ravenna, un riscaldamento con esercizi di aerobica. Alle 20.00 il via per tutti i partecipanti a i 10 km competitivi e non competitivi e i 5,5 km non competitivi.

Per tutti coloro che volessero acquistare una quota singola di partecipazione alla maratona di New York possono visitare il sito www.born2run.it, ricordiamo inoltre che a tutti i partecipanti, anche di una sola tappa di Gazzetta R.U.N. la quinta notte di soggiorno è omaggiata dal circuito di running ú famoso d’Italia.

Ad affiancare la quinta edizione del circuito si riconferma Reebok, in qualità di sponsor tecnico, EuropAssistance, sponsor ufficiale, lo sponsor Conad, lo sponsor auto ufficiale Citroen, il partner sport drink Isostad e il media partner Runner’s world.

CLASSIFICA MASCHILE
  • IOMMI GIOVANNI (G.P. LIVENZA SACILE) 30′ 34″
  • COSTONCELLI GABRIELE (CALCESTRUZZI CORRADINI EXCELS.) 31′ 51″
  • SOLITO FABIO (FARTLEK OSTIA) 32′ 02″
CLASSIFICA FEMMINILE
  • PATELLI ELIANA (ATL. VALLE BREMBANA 33′ 17″
  • BERTI SARA (GS VALSUGANA TRENTINO) 34′ 37″
  • SANNA PAOLA (ATL. AMBROSIANA)3 5′ 11″

 


Gazzetta R.U.N.

Dal 17 aprile al 16 ottobre 2011 corri insieme a noi

le 8 tappe del circuito Gazzetta Run


gazzetta RUN mappa-tappe

 

 


 

 

Follow the Gazzetta R.U.N. on face book: www.facebook.com/GazzettaRUN
Le immagini della gara sono disponibili sulla photo-gallery www.pressroom.rcssport.it
Per informazioni:
FEDERICA MOSCHIANO
UFFICIO STAMPA RUNNING RCS SPORT
C/O ACCIARI CONSULTING MILANO
Cell: 393.9905236


Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche