Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
20 giugno 2015 6 20 /06 /giugno /2015 05:56
Etna Endurance UNESCO 2015. Rosario Catania pronto allo start per una grande, poliedrica, impresa di endurance in cui l'Etna sarà percorso in su e giù, in lungo e largo

Da oggi 20 giugno 2015, prenderà il via l'impresa di Rosario Catania, denominata Etna Endurance UNESCO, in cui l'Etna e i suoi versanti verranno percorsi da Rosario Catania in lungo e in largo, in modalità Nordic Walking, Trekking, Running, MTB e perfino Canoing: un totale di cinque prove in continuità - una appresso all'altra - per la realizzazione di una grande poliedrica impresa di endurance.
Un'impresa, nel corso della quale Rosario Catania verrà monitorato e sottoposto a controlli medici nel quadro di una ricerca su alcuni aspetti della resistenza fisiologica in una prova di endurance.
Nei giorni precedenti sono stati portati avanti i preparativi, con meticolosa attenzione, in modo tale che nulla debba essere affidato al caso.

Ecco le parole di Rosario Catania alla vigilia della sua impresa.

"Ogni tappa di questa meravigliosa avventura avrà le sue luci e le sue ombre. So cosa mi fa paura. So che il caldo, il freddo, la sete, il sonno, il sale, la terra, il vento e l'acqua si ciberanno di me. Ma io darò tutto me stesso perché queste paure si trasformino in energia sinaptica e poi cinetica, perché so di essere nel miglior posto al mondo per sensazioni ed emozioni. Perché sono nella Terra del Mito".

È questo lo spirito giusto per affrontare una sfida, dove ciascuno di noi si rapporta direttamente con il proprio io, con i propri limiti, con le proprie paure.
È facile crearsi una barriera per proteggersi dalla paura di una sconfitta o quando dobbiamo affrontare delle scelte importanti: basta evitare il problema.
Ma non è la soluzione giusta e soprattutto non è la strada che ci permette di crescere.
Mettere in discussione le proprie capacità per migliorarle, facendo emergere le criticità di ogni nostra azione, analizzandone le cause e aggredendo i punti chiave, quella si che rappresenta la strada da seguire.
Solo così una paura o un ostacolo può davvero rappresentare una opportunità di crescita.
Mi piace citare Albert Einstein con una frase che sintetizza tutto questo: "Una barca al porto è sempre al sicuro, ma non è per quello che è stata costruita".

Condividi post

Repost0
15 maggio 2015 5 15 /05 /maggio /2015 04:04
Etna Endurance UNESCO 2015 (1^ ed.). Si svolgerà tra il 20 e il 21 giugno, come prova di endurance in combinata di Nordic Walking, Trekking, Running, MTB e Canoa

Tutto ciò che la natura ha di grande, tutto ciò che ha di piacevole, tutto ciò che ha di terribile, si può paragonare all’Etna e l’Etna non si può paragonare a nulla.

Dominique Vivand Denon, “Voyage en Sicilie”, 1788

Si svolgerà tra il 20 e il 21 giugno (sabato-domenica) 2015, la prima edizione dell?Etna Endurance UNESCO: si trattà di un'impresa ideata dall’atleta catanese Rosario Catania, 42 anni, detentore del Guinness World Record nella specialità Camminata Nordica, ufficialmente conseguito a Nicolosi (CT) dal 28 aprile al 01 maggio 2014.

Organizzata dal Parco dell’Etna, per celebrare il secondo anniversario dell’iscrizione della location nella World Heritage List del vulcano attivo più alto d’ Europa.

Rosario, testimonial dell’evento, percorrerà interamente l’itinerario, per complessivi 134 km, completando 5 tappe consecutivamente e con le sole pause tecniche, in regime di Endurance.

Nordic Walking, Mountain Bike, Trekking, Running, Canoa, sono le cinque discipline rappresentative dello sport, di questa impresa, nel sito Unesco per eccellenza, dove Acqua, Terra e Fuoco, si fondono, dando vita alla Terra del Mito.

Si tratta di un’ impresa non competitiva, con il solo scopo di promuovere lo sport e il territorio, in cui Rosario Catania verrà circondato da una cornice di sostenitori.

E’ possibile partecipare alla tappe di Running e Canoa, per gli atleti regolarmente tesserati a federazioni o circoli sportivi, con finalità Running o Canottaggio, mediante iscrizione e accettazione del regolamento.

E’ anche possibile partecipare alla tappa escursionistica in alta quota, mediante iscrizione e accettazione del regolamento.

Regolamento Etna Endurance UNESCO 2015

Il Parco dell’ Etna, in occasione del secondo anniversario dell’ iscrizione alla World Heritage List dell’ Etna, organizza l’ Evento denominato “Etna Endurance Unesco 2015”, in prima edizione.

Il comitato promotore CEPES (Comitato Etneo Promozione Eventi Sportivi), con il supporto di Etna e Dintorni, Scuola Italiana Nordic Walking, Nordic Walking Etna, Gruppo Guide Alpine e Vulcanologiche dell’ Etna, FIDAL Federazione Italiana di Atletica Leggera sede provinciale di Catania, Circolo Canoa Catania, è ideatore del programma e cura lo svolgimento della manifestazione, che avrà luogo sabato 20giugnoe domenica 21 giugno 2015, come prima edizione.

Collaborano alla realizzazione dell’ evento il Parco dell'Etna, il Corpo Forestale Regionale, l’ Azienda Demaniale Foreste, I comuni di Riposto, di Mascali, di Fiumefreddo di Sicilia, di Piedimonte Etneo, di Linguaglossa, di Randazzo, di Castiglione di Sicilia, di Maletto, di Bronte, di Ragalna, di Belpasso, di Nicolosi, di Mascalucia, di Gravina di Catania, di Catania, di Aci Castello, di Acireale, di Giarre.

Obiettivi:

  1. Valorizzare l’ immenso patrimonio storico e naturalistico che contraddistingue il bacino del Golfo di Catania, del centro storico di Catania, dell’area pedemontana e delle zone sommitali del monte Etna, queste ultime iscritte nel 2013 alla World Heritage List.
  2. Accrescere la consapevolezza di tale ricchezza, attraverso lo strumento per eccellenza: lo sport.
  3. Coinvolgere tutte le fasce di età a sostenere un’ impresa che mira a raccontare questa storia meravigliosa dove Acqua, Terra e Fuoco, si fondono, dando origine alla Terra del Mito.
  4. L’evento ha anche un’ obiettivo sociale, in quanto chiude la Walk of Life 2015, campagna promossa da Telethon anche a Catania per il sostegno alla ricerca per la lotta alle malattie geneticamente rare.

L’intero itinerario è stato appositamente studiato per attraversare le aree più suggestive del vulcano attivo più alto d'Europa, dal tratto di costa alle quote sommitali, racchiudendo in se ben 2 siti patrimonio Unesco e 3 aree naturalistiche protette.

Siti interessati:

  1. Monte Etna (riconoscimento Unesco)

  2. Catania e il Barocco (riconoscimento Unesco)

  3. L'Area Marina Protetta Isole Ciclopi

  4. La Riserva Naturale Orientata “La Timpa”

  5. La Riserva NaturaleOrientata“Fiume Fiumefreddo”

Le cinque tappe

  1. 20/06/15 ore 08:00 Porto di Riposto – Marina di Cottone - Km 8

  2. 20/06/15 ore 10:00 Marina di Cottone – Linguaglossa Piano Provenzana – Km 33

  3. 20/06/15 ore 18:00 Linguaglossa Piano Provenzana – Nicolosi rifugio Sapienza – Km 21

  4. 20/06/15 ore 23:00 Nicolosi rifugio Sapienza – Porto di Catania – Km 36

  5. 21/06/15 ore 07:00 Porto di Catania – Porto di Riposto – Km 36

1. Sviluppo dell’ itinerario e altimetrie. L’itinerario, parte dalla quota mare, e vede un suo primo sviluppo lungo il litorale, su tratti di marciapiede alternate a tratti di strada asfaltata e soggetta a traffico veicolare. Questa prima tappa si pratica in Nordic Walking.

L’itinerario prosegue in salita, in Mountain Bike,lungo il versante nord orientale del vulcano,fino a raggiungere quota 1800 metri sul livello del mare, quello settentrionale, lungo strade asfaltate e soggette a traffico veicolare.

L’itinerario prosegue ancora in salita, raggiungendo le quote sommitali , per un breve tratto attraverserà il versante occidentale, per perdere successivamente quota in direzione sud, su terreno caratterizzato da sabbia vulcanica e in alcuni tratti da roccia vulcanica, con quote comprese tra 1800 – 3000 – 1800 metri sul livello del mare. Non si esclude la presenza di neve e temperature prossime agli 0°C nelle aree sommitali dell’ Etna, trattandosi di orari prossimi al tramonto-sera. Pertanto si richiede ai partecipanti che intendono iscriversi, una buona preparazione fisica, equipaggiamento adeguato, illuminazione autonoma, ed esperienza di trekking in alta quota in montagna, nonché il rispetto della normativa vigente alle quote alto montane e sommitali dell’ Etna. A tale scopo i partecipanti che intendono iscriversi sono tenuti ad accertarsi delle restrizioni in vigore alla data dell’ evento (*).Non sono previsti ristori lungo tutto il tratto di tappa.

Da qui in poi l’itinerario si sviluppa nuovamente su strade asfaltate e soggette a traffico veicolare, e totalmente al buio, di corsa fino a raggiungere i primi centri abitati e solo nelle ore prossime all’ alba, l’area metropolitana di Catania ed il piazzale della Direzione Marittima. Pertanto per questo tratto si chiede ai partecipanti che intendono iscriversi di indossare equipaggiamento adeguato al Running in notturna a quote altomontane, e impianto di illuminazione autonoma. Non sono previsti ristori lungo tutto il tratto di tappa.

La quinta ed ultima tappa, vede uno sviluppo dell’itinerario completamente in mare, sul tratto di costa che unisce l’ area portuale della Città di Catania all’ area portuale del Comune di Riposto, regolarmente aperto alla navigazione. Questo tratto di tappa sarà effettuato utilizzando esclusivamente canoe (**). Pertanto si richiede ai partecipanti che intendono iscriversi, esperienza ed equipaggiamento adeguato alla disciplina e di contattare il Circolo Canoa Catania. Non sono previsti ristori lungo tutto il tratto di tappa.

  1. Porto di Riposto – Oasi di Fiumefreddo; distanza = 8 km; ​intervallo elevazione = 2m à13 m
  2. Oasi di Fiumefreddo – Linguaglossa Piano Provenzana; distanza = 33 km; intervallo elevazione = 13m à 1885 m
  3. Linguaglossa Piano Provenzana* – Nicolosi Rifugio Sapienza*; distanza = 21 km; intervallo elevazione = 1885 m à 3115 m à 1914m
  4. Nicolosi rifugio Sapienza – Porto di Catania; distanza = 36 km; intervallo elevazione = 1885m à 0m
  5. Porto di Catania** – Porto di Riposto**; distanza = 36 km; intervallo elevazione = sul livello del mare

Appendici:

* In condizioni di criticita’ delle zone sommitali, è previsto un percorso alternativo, lungo la pista Altomontana a quota 2000, che allunga questo tratto di trekking da 21km a 42km e prevede l'ingresso da Piano Provenzana verso il rifugio Timparossa e uscita in località Filiciusa Milia nei pressi del rifugio Ariel.

** In caso di condizioni avverse meteo o del mare, è previsto esclusivamente per l’ Atleta, un itinerario alternativo lungo la SS114 e/o strade che seguono la costa, in MTB, al fine del completamento di tappa.

2. Partecipazione. La partecipazione alla tappa n.3 (Trekking) è aperta a uomini e donne d'età non inferiore a 18 anni in possesso di sana costituzione e in regola con i requisiti di cui al punto 1.

La partecipazione alle tappe n. 4 (Running) è aperta a uomini e donne d'età non inferiore a 18 anni in possesso di sana costituzione e in possesso di regolare tesseramento con federazione sportiva.

La partecipazione alle tappe n. 5 (Canoa) è aperta a uomini e donne d'età non inferiore a 18 anni in possesso di sana costituzione e in possesso di regolare tesseramento con il Circolo Canoa Catania.

3. Modalità di iscrizione e partecipazione
I partecipanti dovranno compilare il form di iscrizione sul sito www.etnaenduranceunesco.eu

Le iscrizioni si apriranno il 10 maggio 2015 e si chiuderanno il 05 Giugno 2015 o al raggiungimento del numero di partecipanti.

Per l'iscrizione è necessario:

a) completare il form on-line
b) inviare copia della liberatoria debitamente compilata e firmata entro il 10 giugno 2015 (da presentare al momento del ritiro del pass in copia originale)

Le iscrizioni prevedono una copertura assicurativa obbligatoria al costo di 5Euro, da versare online cliccando sull’ apposito link presente sul sito ufficiale, nella pagina relativa alle iscrizioni (bottone PARTECIPA). Ogni iscrizione è valida per un solo partecipante, non è prevista l’iscrizione di gruppi.

Ad ogni iscritto nelle tappe n. 3,4,5, verrà data conferma di iscrizione via email, verrà assegnato un numero progressivo e verrà’ consegnato apposito pass evento, da un incaricato, presso l’ INFO POINT del CEPES (presente ad ogni inizio tappa). Il pass dovrà essere portato ben visibile durante la tappa. Pertanto I partecipanti dovranno presentarsi al luogo di raduno, almeno 30’ prima dell’ inizio tappa, come indicato al successivo punto 6.

Casella email per l’invio dei documenti: ufficioeventi@comitatoetneosport.it

4. Prezzi e condizioni. Non e’ prevista alcuna quota di partecipazione. E’ prevista una copertura assicurativa obbligatoria per tutti i partecipanti regolarmente iscritti,da sottoscrivere al momento della registrazione sul sito dell’ evento e da versare contestualmente al ritiro del pass, come indicato al punto 3.Per le condizioni assicurative si rimanda al sito web dell’ evento.

Servizi opzionali e a pagamento offerti dai partners:

Per le convenzioni e le offerte riservate esclusivamente agli iscritti, si riporta alla pagina web dell’ evento.

5. Equipaggiamento obbligatorio. Ogni partecipante alle tappe 3,4,5, dovrà portare con se: una riserva d'acqua adeguata alla tappa, una giacca impermeabile (k-way) a maniche lunghe, pass (indossato e ben visibile). Ogni partecipante sprovvisto di materiale obbligatorio verrà considerato sconosciuto al comitato. Verranno effettuati controlli a campione in partenza e durante le tappe. In caso di particolari condizioni atmosferiche l' organizzazione si riserva la possibilità di variare la lista dei materiali obbligatori. E' consigliato l'utilizzo di bastoncini per la tappa n.3.

6. Ritrovo e partenza delle tappe: per tutte le tappe: ritrovo 30’ prima della partenza (per la descrizione delle tappe vedi sotto)

7. Abbandono. Un partecipante che abbandona la tappa, per qualunque motivo, deve comunicarlo allo staff dell'organizzazione per notificarlo, e in caso di emergenza sanitaria, contattare i numeri di emergenza come indicato al punto 10. I costi delle eventuale ricerche di un partecipante che non ha notificato il suo abbandono saranno a suo carico.

8. Interruzione della manifestazione. In caso di avverse condizioni atmosferiche o vulcaniche tali da costituire elemento di pericolo oggettivo per i partecipanti, il percorso può essere modificato a giudizio insindacabile da parte dell’ organizzazione, tanto come essere sospesa in qualsiasi momento, anche a tappa già iniziata. È previsto un percorso alternativo per la tappa n. 3, lungo la pista alto montana, e 5, via strada asfaltata in mountain bike, in caso di condizioni proibitive della navigazione in mare (vedi appendice punto 1). In caso di interruzione forzata, l'organizzazione, in sinergia con I gruppi di supporto, provvederà ad informare tutti I partecipanti. In caso di interruzione per cause di forza maggiore, non e’ previsto rientro assistito.

9. Annullamento della manifestazione. La manifestazione può essere annullata dall'organizzazione nel caso si verifichino condizioni tali da costituire elemento di pericolo oggettivo per i partecipanti. In caso di annullamento per cause di forza maggiore, non e’ previsto rientro assistito.

10. Primo Soccorso

Emergenza Sanitaria: 118

Emergenza in mare:1530

iI tracciato complessivo  (134 km circa – 36 h circa in regime di Endurance no-stop)

iI tracciato complessivo (134 km circa – 36 h circa in regime di Endurance no-stop)

Partenza: coordinate: 37°43'56.44"N - 15°12'20.30"E (google earth)

Partenza: coordinate: 37°43'56.44"N - 15°12'20.30"E (google earth)

Arrivo: coordinate: 37°43'42.82"N - 15°12'34.08"E (google earth)

Arrivo: coordinate: 37°43'42.82"N - 15°12'34.08"E (google earth)

Etna Endurance UNESCO 2015 (1^ ed.). Si svolgerà tra il 20 e il 21 giugno, come prova di endurance in combinata di Nordic Walking, Trekking, Running, MTB e Canoa
Etna Endurance UNESCO 2015 (1^ ed.). Si svolgerà tra il 20 e il 21 giugno, come prova di endurance in combinata di Nordic Walking, Trekking, Running, MTB e Canoa

Tappa ❶ - 20/06/2015 ore 08:00 – Riposto via Duca del Mare coordinate: 37°43'56.44"N - 15°12'20.30"E (google earth)

Partenza con la tecnica del Nordic Walking, lungo il litorale in direzione Fiumefreddo (8 Km).

Questa prima tappa verrà affrontata da Rosario in collaborazione con la Scuola Italiana di Nordic Walking e il gruppo Nordic Walking Etna.

AREA MARINA: litorale di Riposto- Fondachello – Marina di Cottone

COMUNI: Giarre – Mascali – Fiumefreddo

STRADE: Via Duca del Mare (Piazza del Commercio), Via Colombo, Via Spiaggia Sant’Anna.

Nordic Walking: dal Porto di Riposto a Oasi di Fiumefreddo

Etna Endurance UNESCO 2015 (1^ ed.). Si svolgerà tra il 20 e il 21 giugno, come prova di endurance in combinata di Nordic Walking, Trekking, Running, MTB e Canoa
Etna Endurance UNESCO 2015 (1^ ed.). Si svolgerà tra il 20 e il 21 giugno, come prova di endurance in combinata di Nordic Walking, Trekking, Running, MTB e Canoa

Tappa ❷ - 20/06/2015 ore 10:00 –Oasi di Fiumefreddo: coordinate:37°47'22.22"N - 15°13'48.24"E

Si lasciano i bastoncini da Walking e si procede in Mountain Bike, in direzione Linguaglossa – Piano Provenzana (33 Km).

La seconda tappa verrà affrontata in collaborazione con l’Associazione Etna e Dintorni, nell’ impegnativa salita che collega il mare alla quota altomontana, attraverso un’alternanza di storia, cultura e i paesaggi boschivi unici del versante Nord-Est del Vulcano.

AREA PEDEMONTANA: ore 11:15 passaggio da Porta di Piedimonte Etneo / ore12:15 passaggio da Porta di Linguaglossa

COMUNI: Fiumefreddo – Piedimonte Etneo – Linguaglossa.

STRADE: SP71i, SS120 Piedimonte – Linguaglossa, Via Mareneve.

Mountain Bike da Oasi di Fiumefreddo a Linguaglossa piazzale Piano Provenzana

Etna Endurance UNESCO 2015 (1^ ed.). Si svolgerà tra il 20 e il 21 giugno, come prova di endurance in combinata di Nordic Walking, Trekking, Running, MTB e Canoa
Etna Endurance UNESCO 2015 (1^ ed.). Si svolgerà tra il 20 e il 21 giugno, come prova di endurance in combinata di Nordic Walking, Trekking, Running, MTB e Canoa
Etna Endurance UNESCO 2015 (1^ ed.). Si svolgerà tra il 20 e il 21 giugno, come prova di endurance in combinata di Nordic Walking, Trekking, Running, MTB e Canoa

Tappa ❸ - 20/06/2015 ore 18:00 - Piano Provenzana Etna Nord; coordinate: 37°47'54.29"N - 15° 2'12.13"E

Si lasciano le due ruote per procedere in Trekking, scalando la vetta del Vulcano attivo più alto d' Europa,attraverso i faticosi sentieri sabbiosi, in direzione del Rifugio Sapienza (21 Km).

Questa terza tappa, sarà affrontata in collaborazione delle Guide del Parco dell’ Etna e del Gruppo Guide dell’ Etna;

AREA ALTOMONTANA/SOMMITALE: ore 20:30 Crateri sommitali / ore 23:00 Piazzale Rifugio Sapienza

SITO UNESCO, ETNA ZONA A

* In condizioni di criticita’ delle zone sommitali, è previsto un percorso alternativo, lungo la pista Altomontana a quota 2000, che allunga questo tratto di trekking da 21km a 42km e prevede l'ingresso da Piano Provenzana verso il rifugio Timparossa e uscita in località Filiciusa Milia nei pressi del rifugio Ariel.

Trekking: da Linguaglossa piazzale Piano Provenzana a Nicolosi piazzale Rifugio Sapienza

Etna Endurance UNESCO 2015 (1^ ed.). Si svolgerà tra il 20 e il 21 giugno, come prova di endurance in combinata di Nordic Walking, Trekking, Running, MTB e Canoa
Etna Endurance UNESCO 2015 (1^ ed.). Si svolgerà tra il 20 e il 21 giugno, come prova di endurance in combinata di Nordic Walking, Trekking, Running, MTB e Canoa

Tappa ❹ - 20/06/2015 ore 23:00 – Rifugio Sapienza (*) - coordinate: 37°42'1.00"N - 14°59'55.31"E

Cambio disciplina, dal Trekking al Running, giù per i fianchi pedemontani fino a raggiungere la costa catanese, dentro il porto di Catania (38 km).

Parte di questa quarta tappa, sarà affrontata, in collaborazione con la Federazione Italiana di Atletica Leggera sede provinciale di Catania, coinvolgendo quanti vogliono accompagnare Rosario, cimentandosi nella corsa notturna urbana, in regola con i requisiti previsti al punto 1 e 2.

AREA PEDEMONTANA: ore 01:00 Nicolosi centro / ore 02:30 Mascalucia centro / ore 03:30 Gravina centro / ore 05:00 Catania UNESCO Piazza Duomo

COMUNI: Nicolosi – Ragalna - Mascalucia – Gravina - Catania

STRADE: SP92, Via Vincenzo Torre, Via Napoli, Via Etnea, Via Del Bosco, SP10, Via Pulei, SP10var, Via Due Obelischi, Via Gaetano San Filippo, Via Fratelli Bandiera, Via Passo Gravina, Via Filocomo, Piazza Cavour, Via Etnea, Piazza Stesicoro, Via Manzoni, Via di S. Giuliano, Piazza Dante, Via Gesuiti, Via Crociferi, Via Teatro Greco, Via Sant’ Agostino, Via Vittorio Emanuele, Via Garibaldi, Via Castello Ursino,Piazza Federico di Svevia, Via S. Sebastiano, Via Transito, Via Zappalà Gemelli, Fontana Amenano, Piazza Duomo, Via Merletta, Via Roccaforte, Piazza Università, Piazza Duomo, Porta Uzeda, Via Cardinale Dusmet, Vecchia Dogana, Capitaneria di Porto di Catania.

Running In (notturna), da Nicolosi piazzale Rifugio Sapienza al Porto di Catania piazzale Direzione Marittima.

 

Etna Endurance UNESCO 2015 (1^ ed.). Si svolgerà tra il 20 e il 21 giugno, come prova di endurance in combinata di Nordic Walking, Trekking, Running, MTB e Canoa
Etna Endurance UNESCO 2015 (1^ ed.). Si svolgerà tra il 20 e il 21 giugno, come prova di endurance in combinata di Nordic Walking, Trekking, Running, MTB e Canoa

Tappa ❺ - 21/06/2015 ore 07:00 - Capitaneria di Porto di Catania (**) - coordinate: 37°30'0.68"N - 15° 5'31.48"E

Si cambia ancora per affrontare il mare e le sue correnti, in Canoa lungo le coste che raccontano la storia di questa splendida terra dell' Etna, in direzione del porto turistico di Riposto (36 Km),.

Quinta e ultima tappa, che vede protagonista ancora il litorale, stavolta vissuto in acqua, in collaborazione con il Circolo Canoa Catania, coinvolgendo quanti vogliono accompagnare Rosario nella pagaiata a pelo d’acqua, ammirando la meravigliosa costa catanese che passa dalla sabbia alla scogliera, in regola con i requisiti previsti al punto 1 e 2.

AREA MARINA: ore 10:00 A.M.P. Isola dei Ciclopi / ore 12:00 R.N.O. Timpa di Acireale / ore 16:00 Porto di Riposto

COMUNI: Catania, Aci Castello, Acireale, Giarre

Canoa: dal Porto di Catania piazzale Direzione Marittima al Porto di Riposto

** In caso di condizioni avverse meteo o del mare, è previsto esclusivamente per l’ Atleta, un itinerario alternativo lungo la SS114 e/o strade che seguono la costa, in MTB, al fine del completamento di tappa.

Etna Endurance UNESCO 2015 (1^ ed.). Si svolgerà tra il 20 e il 21 giugno, come prova di endurance in combinata di Nordic Walking, Trekking, Running, MTB e CanoaEtna Endurance UNESCO 2015 (1^ ed.). Si svolgerà tra il 20 e il 21 giugno, come prova di endurance in combinata di Nordic Walking, Trekking, Running, MTB e CanoaEtna Endurance UNESCO 2015 (1^ ed.). Si svolgerà tra il 20 e il 21 giugno, come prova di endurance in combinata di Nordic Walking, Trekking, Running, MTB e Canoa

Sintesi

Siti interessati

  1. Monte Etna (riconoscimento Unesco)
  2. Catania e il barocco (riconoscimento Unesco)
  3. L'Area marina protetta Isole Ciclopi
  4. La Riserva Naturale Orientata La Timpa
  5. La Riserva naturale Fiume Fiumefreddo

Atleta: Rosario Catania, Guinness World Record Holder, Nordic Walking.

Nordic Walking, Montain Bike, Trekking, Running, Canoa, sono le cinque discipline sportive
rappresentative dello sport, di questa nuova impresa, nel sito Unesco per eccellenza, dove Acqua,Terra e Fuoco, si fondono, dando vita alla Terra del Mito.Tutto avverrà in 134 km circa e meno di 36h, in regime di Endurance no-stop, con le sole pause tecniche per il cambio abbigliamento e i rifornimenti. Coinvolgimento di sportivi, sostenitori e supporters.

Tappe e discipline sportive (fa fede il regolamento intergrale presente sul sito web)

  1. 20/06/15 ore 08:00 Porto di Riposto – Marina di Cottone - Km 8
  2. 20/06/15 ore 10:00 Marina di Cottone – Linguaglossa Piano Provenzana – Km 33
  3. 20/06/15 ore 18:00 Linguaglossa Piano Provenzana – Nicolosi rifugio Sapienza – Km 21
  4. 20/06/15 ore 23:00 Nicolosi rifugio Sapienza – Porto di Catania – Km 36
  5. 21/06/15 ore 07:00 Porto di Catania – Porto di Riposto – Km 36

Numeri di emergenza

Soccorso Stradale (Aci): 800116

Soccorso Alpino Etna Nord:095 643300
Soccorso Alpino Etna Sud: 095914141

Numeri utili

Atleta : Rosario Catania 333 698 1888

Circolo Canoa Catania 320 4567048

Coordinamento CEPES:

  • Antonio 347 190 2220

  • Luca 3382248309

  • Marco 342 077 0517

  • Elena 3346117392

 

Presidente CEPES - presidente@comitatoetneosport.it

Ufficio Stampa CEPES - ufficiostampa@comitatoetneosport.it

Relazioni Pubbliche CEPES - info@comitatoetneosport.it

Ufficio Tecnico (Web Master) CEPES - ufficiotecnico@comitatoetneosport.it

Ufficio Eventi CEPES - ufficioeventi@comitatoetneosport.it

 

WEBSITE - CEPES : http://www.comitatoetneosport.it

WEBSITE – EVENTO: http://www.etnaenduranceunesco.eu

Condividi post

Repost0
27 agosto 2014 3 27 /08 /agosto /2014 07:13

The Longest Marathon Nordic Walking Guinness Record. Il 30 agosto 2014, nell'impianto di Atletica di Nicolosi, per festeggiare l'avvenuta registrazione del record GWR realizzato da Rosario Catania

Sabato 30 Agosto 2014 avranno luogo, presso lo SPORT STADIUM Nicolosi (Località Monti Rossi) i festeggiamenti per Rosario Catania e per l'avvenuta vidimazione/registrazione ufficiale del record conseguito come Guinness World Records (GWR) nella The Longest Marathon Nordic Walking, record da lui realizzato tra fine aprile e il primo di maggio 2014 (28 aprile -1 maggio).

L'evento avrà luogo dalle ore 17.00 alle 24.00.

Sono in programma varie attività sportiva per i grandi e i piccini: Beach volley, Atletica bimbi, Mountain bike, Parco giochi, Musica,  Osservazioni al telescopio.

La Scuola Sicania West animerà la serata con la Country Line Dance, Stage ed effettuerà promozioni anche per il nuovo anno di danza-sportiva.

Inoltre, si potrà fare barbecue o portare cena a sacco. 

Per il party grande fermento insieme ad Alex al campo sportivo work in progress, tanto sport e divertimento assicurato.

Non mancate al Party da Guinness!

L'adesione entro oggi Mercoledi’ 27 Agosto a: vitaleg3@alice.itcataniact6@alice.it.

 

 

Vedi anche i seguenti articoli: 

 

 

 

 

The longest marathon nordic walking guinness record attempt. In scena dal 28 aprile al 1° maggio,…

 

The Longest marathon nordic walking guinness record attempt. Ieri la conferenza stampa di…

 



 

Condividi post

Repost0
25 luglio 2014 5 25 /07 /luglio /2014 22:52

The Longest Marathon Nordic Walking Guinness Record Attempt. Il bilancio finale dell'impresa compiuta da parte dello stesso Rosario Catania, con una premessa di Elena Cifali: come costruire un sogno

(Elena Cifali) Di persone ne conosco tante, tante davvero, al punto che ormai non conto più le figuracce che faccio quando non riconosco qualcuno. Tra tutti coloro che posso definire amici c’è anche Rosario Catania, Ros.
Ho conosciuto Ros lo scorso febbraio. Dopo aver letto di lui, delle sue imprese e del tentativo di Guinnes Word Record che si accingeva a battere non potei fare a meno di cercarlo. Lo contattai tramite facebook e solo allora scoprii che abitavamo molto vicini. Uno stretto giro di messaggi, una telefonata e subito dopo il nostro incontro. Un incontro da veri atleti oserei dire. Niente di formale, solo scarpette, pantaloni, maglietta e bastoncini. Una stretta di mano e “piacere sono Elena”, “piacere mio sono Rosario”.

Iniziammo da subito ad allenarci, il medesimo giorno. Da Nicolosi all’osservatorio di Piano Vetore, camminammo in salita io da una parte della carreggiata e lui dalla parte opposta. Gli avevo chiesto di insegnarmi ad usare il corretto utilizzo dei bastoncini ed in cambio gli avrei fatto compagnia durante i lunghi ed estenuanti allenamenti di endurance, anche in notturna.

Così fu!

Io e Rosario iniziammo ad allenarci insieme costantemente, lunghi su lunghi, di camminata ed anche di corsa. Ognuno dei due aveva un obiettivo e senza parlare, concentrati, a testa bassa, assorti nei rispettivi pensieri portavamo a termine le nostre sfide, costruivamo il nostro futuro, gettavamo le basi per la buona riuscita delle nostre imprese. Io all’epoca mi allenavo per l’imminente 100 km del Passatore che avrei dovuto correre l’ultima settimana di meggio.

Non fu necessario parlare molto di noi, era come se ci conoscessimo da sempre, sentivamo le stesse emozioni e ci nutrivamo delle stesse passioni.

I mesi passarono in fretta e il giorno del record arrivò prima che potessimo renderci conto che la nostra amicizia si era consolidata e diventata importante.

Rosario riuscì nel suo tentativo di GWR. Ci riuscì grazie alla sua capacità e anche grazie ad un team fatto di persone speciali. Oggi posso dire con fierezza che anche io sono parte del suo team.

Alcuni giorni fa, preso dall’emozione e dalla fierezza, mi mandò questo scritto che col suo permesso ho il piacere e l’onore di condividere con tutti voi, con tutti coloro che avranno voglia di leggerlo.

Cosa mi ha insegnato Ros?

Mi ha insegnato che i sogni vanno cercati, costruiti ed infine vissuti affinchè si realizzino.

Grazie Rosario. 

 

Ed ecco lo scritto emozionante di Rosario Catania, con le sue considerazioni, bilanci, ringraziamenti.


"LONGEST MARATHON NORDIC WALKING "
Guinness World Record Attempt
(tentativo di record nella specialità Camminata Nordica)
Dal 28 aprile al 1 maggio 2014
Nicolosi centro sportivo pineta Monti Rossi (CT)

     The Longest Marathon Nordic Walking Guinness Record Attempt. Il bilancio finale dell'impresa compiuta da parte dello stesso Rosario Catania, con una premessa di Elena Cifali: come costruire un sognoDal 28 aprile al 1 maggio 2014, io Rosario Catania, già titolare della più lunga maratona internazionale " Endurance Walking" con 215 km percorsi in 48 ore, su una pista sintetica di atletica, ho tentato di battere il Guinness World Record (GWR) nella specialità  Camminata Nordica, definito come Longest Marathon Nordic Walking.

La prova è stata effettuata dentro lo stadio sportivo Monti Rossi nel comune di Nicolosi (Catania - Italy).

La sfida era camminare ininterrottamente, per almeno 67h e 17 minuti, con 5 minuti di pausa ogni ora di camminata effettiva (o cumulativi ), come previsto dal regolamento di GWR. Tre giorni e tre notti di resistenza al sonno, alla stanchezza, sfidando se stessi e i propri limiti. Per realizzare questo record è stata necessaria una quantità incredibile di risorse e una capillare organizzazione. Ma la domanda a cui io stesso volevo darmi una risposta era questa: cosa ispira le persone a raggiungere un livello di prestazioni cosi elevate? Per capirlo profondamente non mi restava altro che tentare la madre di tutte le sfide, il Guinness World Record!

Ho tentato questo record per spingere i miei limiti ancora piu' avanti, verso zone ignote, e per me non vi era riconoscimento più elevato che essere un Guinness World Record Holder nel Nordic Walking, un sport che amo profondamente e che ho adottato come stile di vita. Ho sempre considerato il GWR come la madre di tutte le sfide, quasi irraggiungibile, ma sentivo di essere pronto per tentare ufficialmente questa magnifica impresa. Volevo dimostrare a me stesso che potevo aggiungere qualcosa di molto speciale nella mia vita, e man mano che organizzavo tutta la formazione associata all'evento e la logistica, ho iniziato a capire la grandezza del compito che mi attendeva.

Per ottenere i migliori risultati mi serviva un' ispirazione, qualcosa di estremamente coinvolgente, un modello da seguire. Sono una persona competitiva e amo le sfide, e ne ho avuto conferma quando ho conosciuto Manfredi Salemme.

Lui è un amico, un modello da seguire, qualcuno per il quale nutro un profondo rispetto. Mi avviò al nordic walking anni fa ed è stato il mio allenatore durante i primi tentativi. Manfredi ha speso la sua vita camminando per le cause importanti, come le malattie che colpiscono i bambini. Ho imparato da lui la generosità nello sforzo e sopratutto, che una sfida, non dovrebbe mai essere limitata solo alle prestazioni personali ,ma deve essere utilizzata per aumentare la consapevolezza nelle cause importanti. In generale, credo che tutti noi dovremmo avere mentori e modelli di ruolo nella vita , e dovremmo sforzarci di assomigliargli. A volte non sono facili da incontrare , e spesso apprendiamo le loro gesta dai libri o nelle notizie. Se siamo fortunati possiamo incontrarli e trascorrere del tempo con loro.

A me e' successo con Manfredi. Ho un passato come atleta competitivo e ho praticato trekking, speleologia e recentemente il Nordic Walking. Ho raggiunto importanti traguardi noti a livello internazionale, come il record per la più lunga maratona "Endurance Walking" con 215 km in 48 ore. Era il maggio del 2013. Mi alleno periodicamente con Endurance da 24 ore, ma da 24 a 48 ore cambiano molte cose, e raggiungere questo traguardo è stato un passo importante e particolarmente difficile. Alla fine della prova mi sentivo ancora in grado di proseguire il cammino per un altro giorno, e in quel preciso momento, ho capito che ero pronto per tentare la Longest Marathon Nordic Walking di GWR.

La cosa più difficile da imparare era combattere la mancanza di sonno. Dopo 36 ore cominciano le allucinazioni ed è sempre più difficile rimanere nella realtà e sopratutto in piedi! Ricordo di aver visto cose che non erano reali, come segnali stradali di STOP trasformati in pizze (la fame è anche difficile da gestire). Vien da ridere leggendo queste cose, ma c'è una zona grigia tra la coscienza e il sogno, dove l'estremo camminatore rimane per molte ore durante la sua performance. Un'altra cosa difficile è combattere il dolore fisico. Vesciche e dolori muscolari sono a volte insopportabili. Così, alla fine, tutto si riduce alla forza mentale e alla propria capacità di resistere alla pressione e al desiderio di sdraiarsi e dormire. Tutto ciò è particolarmente più intense, quando si fa in spazi relativamente ristretti, come dentro un anello di atletica, lungo solo 400 metri, con il paesaggio che non cambia mai!

Ma dopo ogni sforzo estremo, si verifica un incredibile benessere fisico e mentale, a disprezzo del dolore. E' una sensazione unica e ne vale lo sforzo. Amo la natura e l'avventura e il Nordic Walking è uno sport che si pratica all'aria aperta e comprende tutto ciò. E' uno sport fisico e muove oltre il 90 % dei muscoli del corpo.  Durante lo sforzo prolungato si consumano tra le 6000 e le 7000 Kcal in 24 ore (consumo medio giornaliero per un uomo sedentario è 2000-2500 Kcal). Allo stesso tempo, è uno sport che ti permette di vivere la natura e catturarla per sempre, come quando si scatta una fotografia.

The Longest Marathon Nordic Walking Guinness Record Attempt. Il bilancio finale dell'impresa compiuta da parte dello stesso Rosario Catania, con una premessa di Elena Cifali: come costruire un sognoQuando cammino ho la sensazione che sto davvero facendo ciò che amo, ma nel tempo ho maturato l'esigenza di camminare bene e aumentare le mie prestazioni. Dopo l'incontro con Manfredi Salemme, ho cercato un istruttore professionista per imparare le basi di questo sport.

Mi sono rivolto alla Scuola Italiana di Nordic Walking e ho conosciuto Rosario Costanzo. Il Nordic Walking è molto tecnico, nonostante le apparenze, quindi ho dovuto imparare e approfondire tutti gli aspetti. Ho iniziato con un modulo base, poi sono andato all'intermedio, e ora sono a livello avanzato. Tra i miei obiettivi, quello di diventare Istruttore di Nordic Walking. Tutti questi livelli sono estremamente pratici e solo il 20 % di questi programmi trattano teoria, principalmente Fisiologia e Posturologia. Con il mio allenatore abbiamo programmato incontri successivi per migliorare il mio stile. Non c'era più la teoria durante questi incontri e abbiamo scelto diversi percorsi di allenamento sul Monte Etna, con la tecnica del Nordic Walking. Ci siamo incontrati circa 4 volte dopo il corso, in media per 4 ore.

Durante queste sessioni di follow-up , Rosario Costanzo, ha corretto I miei errori e mi ha portato ad un buon livello di padronanza del Nordic Walking. Inizialmente non sapevo come il corpo si sarebbe comportato in queste condizioni estreme, e nemmeno avevo esperienza sulla componente nutrizionale, psicologica e osseo-muscolo-posturale.

Per questo aspetto ho lavorato con l'Università di Catania e le facoltà di altre università come Enna e Verona. Tra i ricercatori che mi hanno seguito, cito Fabio Galvano, Donatella Di Corrado, Giovanni Li Volti, Ignazio Barbagallo, Elisa Tricarichi, Valeria Tarascio, Anna Pedrinolla, Rocco Tinnirello.

Durante il mio primo tentativo di record di 24 ore, nel settembre 2012, abbiamo sperimentato e registrato gravi problemi intorno alla 19^ ora: debolezza muscolare, crampi, disidratazione, e l'accumulo di liquidi negli arti, soprattutto mani e piedi, con conseguente gonfiore e dolore. E' stato estremamente difficile continuare a utilizzare una rigorosa tecnica del Nordic Walking, mentre vivevo questi problemi e devo ammettere che è stata un'esperienza scoraggiante. Ma ho superato questi aspetti grazie al loro sostegno e al supporto di chi mi seguiva.

The Longest Marathon Nordic Walking Guinness Record Attempt. Il bilancio finale dell'impresa compiuta da parte dello stesso Rosario Catania, con una premessa di Elena Cifali: come costruire un sognoPer il problema di accumulo di liquido, ho dovuto migliorare una parte della tecnica del Nordic Walking chiamato rollaggio e pompaggio. Un corretto movimento di piedi e mani (il piede appoggia in sequenza tallone-metatarso-alluce) e aprendo e chiudendo le mani in modo speciale durante il movimento (attività di pompaggio), si possono spostare i liquidi intorno al corpo attraverso il sistema linfatico. Per la disidratazione, abbiamo capito, dopo alcuni test con diverse temperature, altitudini e terreni, che l'assunzione media di liquido per me doveva essere di circa 30 ml per km attraverso una miscela di acqua, sali minerali e succo d'arancia. Per l’alimentazione mi sono basato essenzialmente sulla dieta mediterranea, in preparazione e avvicinamento al record. Durante lo sforzo, ho basato la mia nutrizione, privilegiando gli zuccheri da spremuta di agrumi e carboidrati da pane prodotto in casa con farine da cereali, con pochissimi grassi e quasi nulla di proteine.

Un ringraziamento particolare va alla comunità di amici, colleghi e partner, che mi hanno sostenuto, fin dal primo momento. E’ stato fondamentale ed e’ cresciuto in modo straordinario, con un gruppo attivo di oltre 20 persone che condividono la stessa passione per il Nordic Walking. Atleti come l’ultramaratoneta Elena Cifali (che corre i 100 km), che si sono uniti recentemente al team, mi hanno sostenuto nella preparazione al Guinness World Record. Il 4 aprile, insieme ad Elena ho battuto il mio record personale in 24 ore con 136 km percorsi dentro una pista di atletica. Ha camminato con me per tutta la notte in condizioni terribili: pioggia, vento, nebbia e temperature sotto 5°. E 'stata di grande aiuto nel portare a termine quel record.

Ho una squadra molto versatile, che comprende parenti, amici, medici, atleti, includendo tante altre professioni, comprese le funzioni pubbliche. Tutti hanno le loro priorità, le proprie famiglie, e tutti hanno contributo al tentativo di questo record. Due  persone straordinarie, che fanno parte della mia vita, a cui sono profondamente legato, Manuela Pecorella e mia figlia Elena, hanno determinato il completamento di questo record, con un pensiero speciale alla mia famiglia e dedica a mio Padre, che ha lasciato questo mondo nel 2008. I tentativi non sarebbero stati possibili senza il loro supporto e maggiormente in questo record. Ho sentito una forte responsabilità nel mantenere questa squadra unita e impegnata, consapevole di non avere alcuna autorità. Sono tutti volontari e bisogna mantenere sempre alta la motivazione.

Pensandoci bene, cosa è un record dal loro punto di vista? L'emozione iniziale poteva non durare, e come i giorni e le settimane passavano, il rischio di ritrovarsi persone demotivate era alto. Mi piace dire che il rischio di fallimento è inversamente proporzionale alla quantità di entusiasmo! Quindi è stato necessario lavorare molto su questa dimensione. Gli eventi formativi intermedi, come la 24 ore non-stop che ho fatto il 4 aprile, hanno dato alla gente emozioni e speranze sul raggiungimento del prestigioso traguardo del GWR. Il segreto era lavorare a breve termine, pensando a lungo termine. Il tempismo era fondamentale. Dovevo fare tutto il possibile per non demotivare. La motivazione è dentro e fuori. Non si può motivare qualcuno a meno che non si crei il giusto contesto in cui egli stesso possa prosperare, migliorare e crescere.

La comunicazione è estremamente importante. Ho utilizzato i social media per tenere la squadra aggiornata su ogni evento. Ci congratulavamo per tante altre realizzazioni, anche personali, come aver trovato un nuovo sponsor, o aver trovato la soluzione ad un problema. Questo è un meccanismo che si auto-alimenta, una sorta di circolo virtuoso in cui l'ottimismo è contagioso e si diffonde. Per la comunicazione faccia a faccia , ci siamo organizzati con riunioni di gruppo ogni due settimane , facendo il possibile per incontrarci fisicamente e stabilire un legame umano. La trasparenza è fondamentale, trasmette fiducia, crea allineamento, ma deve avvenire in piccole dosi. Non si possono sovraccaricare le persone con le informazioni, quindi comunicavamo brevemente, ma spesso, dopo ogni piccolo successo. Anche in questo caso il tempismo è fondamentale.  La mia squadra di amici conta molto sulla responsabilità reciproca.

Ogni comunicazione è condivisa attraverso i social media e le e-mail, e quando una persona annuncia pubblicamente un' idea, una proposta o un' azione, si assume la responsabilità per qualcosa, che coinvolge l'intero gruppo. Tutti hanno la loro parte e riconoscono che il successo di questa avventura dipende anche da loro. Nessuno vuole deludere ed è orgoglioso di completare il suo compito. Ma veniamo al record.

Dovevo camminare 67 h e 17 minuti chiuso dentro una pista. La cosa non mi spaventava, ma sapevo che prima o poi sarebbero emersi problemi noti e ignoti. Ho sempre gestito con grande determinazione lo stress fisico attraverso un percorso di autocontrollo mentale, ma sapevo che questa volta ciò che dovevo governare era proprio la mente.

Infatti, alla 40^ ora volevo fermarmi a tutti i costi, le ginocchia cedevano sotto impulsi del cervello, avevo la schiena bloccata, e non riuscivo a tenere nemmeno gli occhi aperti, diventando intollerante con coloro che mi circondavano, e sentivo che il crollo era vicino. Tutto il team si e’ confrontato, raggiungendo al telefono il team leader per trovare una soluzione. Non controllavo più le mie azioni, sbandando dentro le corsie di marcia, avevo le visioni di scene e oggetti che non esistevano nel contesto, avevo la febbre, tremavo come una foglia sferzata da un vento gelido, sentivo la corda che stava per spezzarsi, quella corda che mi aveva tenuto unito al gruppo fino a quel momento.

La mia adorata Manuela, mi urlava guardandomi negli occhi, di lasciar perdere la pista, e insieme a me, ha percorso ben 30 giri camminando di spalle con lo sguardo incollato al mio. Avevo accanto mio fratello, un amico, e mio cognato, ma sentivo la presenza, e allo stesso tempo il peso, di tutto il gruppo, quel gruppo, che ha lasciato le proprie famiglie in piena notte, sapendo della mia crisi profonda, la crisi di Ros, cosi mi chiamano gli amici. Non potevo  interagire con nessuno, ne potevo fermarmi senza aver raggiunto un tempo sufficiente di cammino tra una pausa e l'altra, rispettando il regolamento di GWR, non potevo né mangiare né bere, dovevo aspettare la pausa e l'alba era ancora lontana. Era ancora piena notte! La fine era prossima, quando ho guardato negli occhi coloro che mi sostenevano senza tregua in tutte le direzioni, nonostante il freddo e la stanchezza.

Sapevo che il record e la gioia non sarebbero stati solo miei, così come sapevo, che se mi fossi fermato me ne sarei pentito amaramente. La zona grigia che avevo sperimentato nelle precedenti imprese era sprofondata in un terribile nero. Quindi ho cercato, voluto e trovato, quel sottile meandro nella mente che poteva governare le mie stesse azioni e grazie ai precedenti test effettuati insieme alla mia assistente psicologa Donatella Di Corrado, ho reagito portandomi alla  pausa. Li e’ cambiato tutto, ho ritrovato un po' di calore, ho mangiato, bevuto, abbracciato Manuela, Luca, Giuseppe, Rosario, ho pianto, ma sapevo che il peggio era passato, l'alba del terzo giorno avanzava e i primi raggi di sole riscaldavano cuori e gambe.

Ritrovavo energie ed amici, e scandendo, come in un battito di cuore, i miei passi a colpi di bastoncini, completavo gli ultimi chilometri della mia incancellabile impresa! Ormai tirava un vento di festa, ormai era fatta, e cosi e’ iniziato il conto alla rovescia, con tutti che si stringevano attorno a quell' atleta che aveva regalato tante emozioni.

La Longest Marathon Nordic Walking è stata l'endurance della gente, degli sportivi, degli amministratori, dei volontari, di chi ama Rosario e le sue imprese, di chi ama lo sport e la montagna, di chi non si arrende, di chi sfida i propri limiti per conoscersi meglio e migliorarsi. Il traguardo e' stato raggiunto. Alle 8:19 del primo maggio ho raggiunto le 70 ore e con un applauso collettivo ho rallentato e mi sono fermato Il record è stato battuto.

La corda non si e' spezzata.

Io, Rosario Catania ho raggiunto il mio obiettivo

 

 

Condividi post

Repost0
17 luglio 2014 4 17 /07 /luglio /2014 23:34

The Longest Marathon Nordic Walking Guinness Record Attempt. Ufficialmente registrate nel Guinness dei Primati la prestazione di Rosario CataniaE' ufficiale. La prestazione realizzata da Rosario Catania nei tre giorni di Nordic Walking continuo tra la fine di maggio e l''inizio di giugno è stata validata dall'organizzazione del Guinness e registrata ufficalmente. La dizione del Record ufficiale conseguito è questa: Longest Marathon Nordic Walking set 70h - 669 turns - 274,300 km.

Per festeggiare il risultato conseguito, Rosario Catania e Team di supporto per la realizzazione del Record, invitano tutti gli amici, simpatizzanti e sostenitori a partecipare ad una piccola festa-celebrazione che avrà luogo sabato 30 agosto 2014 dalle ore 18.00 alle 24.00 a Nicolosi, proprio presso lo Sport Stadium che è stato sede della realizzazione del record

Programma

 

  • sport in pista (running, corsa, Nordic walking, mountain bike, beach volley, aperta ad adulti e bambini con bici proprie)
  • musica
  • osservazioni astronomiche al telescopio
  • cena a sacco (ognuno porti qualcosa)
  • bevande, torta e spumante, offerti da Rosario

Chi è interessato, é pregato di dare adesione entro il 23 luglio a: vitaleg3@alice.itcataniact6@alice.it;

 

 


Questa la lettera ufficiale di conferma della validazione e dell'avvenuta registrazione nel Guinness dei primati

Dear Mr ROSARIO CATANIA, 

We are delighted to confirm that you have successfully achieved a new GUINNESS WORLD RECORDS title for ’Longest marathon nordic walking’.

We would like to congratulate you on your record-breaking achievement.

You are OFFICIALLY AMAZING. 

Your official GUINNESS WORLD RECORDS certificate confirming your world record is being created and will be sent to you shortly.

So expect to receive it within 2 to 3 weeks. 

Thank you and congratulations once again on your achievement! 

Yours sincerely, 

Records Management Team 
GUINNESS WORLD RECORDS 

 

Condividi post

Repost0
19 maggio 2014 1 19 /05 /maggio /2014 22:43

The Longest Marathon Nordic Walking Guinness Record Attempt. Reportfinale e ringraziamenti da parte del teama tutti i supporter e simpatizzanti.Festa del Walking con Rosario e gli Amici della TerraSi può ben dire che il risultato conseguito da Rosario Catania nel suo tentativo di stabilire un record da inscrivere nel Guinness dei Primati GWR), come "The longest Nordic Walking" (ovvero,la più lunga camminata nordica"), infrangendo il record preesistente (andato in scena tra il 28 aprile e il 1°maggio 2014, nel campo di Atletica della Pineta Monti Rossi Nicolosi) sia stato certamente il frutto di 3 anni di preparazione fisica e mentale, il  momento apicale del raggiungimento di un obiettivo e di una filosofia di vita.

Questa esperienza ha insegnato a tutti i componenti del team che hanno spalleggiato Rosario Catania nei quasi tre giorni consecutivi di performance, di fatica, di sofferenza, ma anche di infinita gioia, tre  cose fondamentali:

  • Mettersi in discussione e migliorarsi sempre.
  • Soli non si va da nessuna parte: il team é la risposta per raggiungere certi risultati.
  • Crederci fino in fondo anche quando ragione e forze ti dicono il contrario

Il team di supporto e Rosario Catania estendono un ringraziamento sentito a tutti coloro che - anche da lontano - hanno dato con i loro incoraggiamenti, con le loro parole econ piccoli gesti il loro prezioso supporto per tutta la durata dell'evento.

Tutti sono stati in qualche modo indispensabili a Rosario Catania:per il regolare svolgimento della gara e per l’omologazione del Record: l'aver consentito all'atleta, nel corso della sua performance, ma anche prima e  dopo, di sentire che attorno a lui c'era una comunità palpitante, viva, solidale ed empaticamente interessata.

Chiunque voglia è invitato a prendere parte della Festa del Walking indetta per Domenica 25 Maggio 2014 dalle 09:45 alle 16:00 con l’Atleta Rosario Catania che si svolgerà all’interno della struttura "Amici della Terra" il cui Responsabile è Ettore Barbagallo che viene ringraziato sin da ora per la sua disponibilità presso Monte Serra Viagrande Casa delle Farfalle Via Umberto N'244 Viagrande (CT).

Chiunque voglia partecipare è invitato a portare il pranzo a sacco che potrà essere consumato comodamente in loco presso la struttura. 
Info-line: Ettore Barbagallo (3470415868); e-mail:info@parcomonteserra.it; Rosario Catania (3336981888) 
The Longest Marathon Nordic Walking Guinness Record Attempt. Reportfinale e ringraziamenti da parte del teama tutti i supporter e simpatizzanti.Festa del Walking con Rosario e gli Amici della Terra(Report Finale) Rosario doveva camminare almeno 67h17', approfittando di brevissime pause tecniche e fisiologiche, e per farlo aveva programmato tutto alla perfezione, circondandosi con un gruppo affiatato che non lo ha lasciato un soloistante da solo, specialmente nei momenti più difficili come il passaggio delle 48 ore, momento in cui, Rosario ha dovuto fare i conti con un mix pericoloso tra dolori muscolari e crampi, rialzo termico, temperatura notturna vicina allo zero e crollo psicologico.
Ha sempre gestito con grande determinazione lo stress fisico attraverso un percorso di auto-controllo mentale, ma stavolta ciò che doveva governare era proprio la mente. 
Voleva fermarsi a tutti i costi, le ginocchia cedevano sotto impulsi del cervello, la schiena bloccata, gli occhi non riuscivano a stare aperti, diventava intollerante con coloro che lo circondavano, il crollo era vicino. 
Il team si confronta, si raggiunge al telefono il team leader per trovare una soluzione. 
Rosario non controlla più le sue azioni sbandando dentro le corsie di marcia, ha le visioni di scene e oggetti che non esistono nel contesto, la febbre sale, cammina tremando come una foglia sferzata da un vento gelido, la corda sta per spezzarsi: quella corda che lo ha tenuto unito al gruppo fino a quel momento. 
La compagna gli urla di guardarlo negli occhi e di lasciar perdere la pista, lei percorre 30 giri camminando al contrario con lo sguardo incollato. 
Ha accanto il fratello e un amico, ma stanno gia salendo, lasciando le proprie famiglie in piena notte, gli altri membri del team, che in chat hanno saputo della crisi profonda di Ros, cosi lo chiamano gli amici. 
Non possono interagire con lui ne puo' fermarsi senza aver raggiunto un tempo sufficiente di cammino tra una pausa e l'altra: ciò é dettato dal regolamento, non può ne mangiare ne bere, deve aspettare la pausa e l'alba è ancora lontana. 
La fine è prossima, quando Rosario guarda negli occhi coloro che lo sostenevano senza tregua in tutte le direzioni, si gira e vede che la golfcar è li a seguirlo nonostante freddo e stanchezza. 
Sa che il record e la gioia non sarà solo sua e sa che, se dovesse cedere, poi se ne pentira' amaramente, allora trova quel sottile meandro nella mente che può governare le sue stesse azioni e reagisce portandosi alla sua pausa. 
Cambia tutto, un po' di calore, si mangia, si beve, ci si abbraccia forte, si piange, il peggio è passato, mentre l'alba del terzo giorno avanza e i primi raggi di sole riscaldano cuori e gambe. 
Rosario ritrova energie ed amici, e scandisce i suoi passi a colpi di bastoncini, macinando chilometri.
Ormai è aria di festa, ormai è fatta, inizia il conto alla rovescia e tutti si stringono attorno a quell'atleta che ha regalato emozioni a non finire. 
Questa è stata l'endurance della gente, degli sportivi, degli amministratori, dei volontari, di chi ama Rosario e le sue imprese, di chi ama lo sport e la montagna, di chi non si arrende, di chi sfida i propri limiti per conoscersi meglio e migliorarsi. 
Il traguardo é stato  raggiunto. 
Dati tecnici 
70 ore effettive, dalle 08:19 del 28/04/2014 alle 08:20:00 del 01/05/2014 
Dati dai giudici in pista 
  • n° giri registrati 669 
  • lunghezza media giro in 2° corsia metri 407.037 (ha girato tra la 1° e la 3° corsia per ragioni tecniche di ripresa video: e, di conseguenza , il giro ufficiale sarà la mediana della seconda corsia) 
  • km calcolati in 2° corsia 272.308 
Dati gps garmin dakota10 
  • km registrati 283.80 
Dati medici 
  • peso alla partenza 68 kg 
  • peso all’ arrivo 66.800 kg 
  • % massa grassa alla partenza 15.2% 
  • % massa grassa all’ arrivo 13.3 
Dati holter rilevati per mezzo di metabolic armband 
  • dispendio energetico 20730 kcal met’s 4.1 
  • dispendio energetico attivo 18.278 kcal 
  • numero di passi 392788 
  • km 312.9 
  • bmi 23.1 - bsa 1.8mq - rmr oms 1707.2 kcal/giorno

Condividi post

Repost0
7 maggio 2014 3 07 /05 /maggio /2014 20:34

The Longest Marathon Nordic Walking Guinness Record Attempt. Tentativo riuscito e adesso inizia il percorso di omologazione da parte del GWR

Rosario Catania, tra il 28 aprile e il 1° maggio 2014 ha tentato il Guinnes World Record nella specialità Camminata Nordica.
Il suo cammino ha avuto inizio lunedì 28 aprile 2014 ore 10:19 all'interno del campo sportivo Pineta Monti Rossi di Nicolosi. 
Ha terminato il suo cammino giovedì 1° maggio 2014 alle ore 08:20, dopo 70 ore di camminata ininterrotta (solo brevissime pause tecniche), avendo compiuto 669 giri da 423 mt per un totale di 276,297 km.

Rosario Catania aveva fissato come suo obiettivo ottimale 72 ore di camminata consecutiva, per avere un largo margine sul preesistente record. 
Ha quasi del tutto rispettato il suo obiettivo di massina, dunque.

L'impresa è stata possibile grazie ad un forte e complesso supporto di squadra e, su tutto, ha primeggiato la figura di Rosario Catania, con la sua fiera determinazione, ma nello stesso tempo con la sua umiltà e semplicemente.

Rosario Catania, eroe umile: grande per questo motivo e non solo per l'impresa che ha compiuto.

Tutta la sua impresa è stata documentata attraverso riprese video, e testimonianze di Giudici FIDAL, Giudici Nordic Walking. 
Steward e cronometristi hanno completato il team di supporto. Seguirà adesso l'invio di tutta la documentazione alla sede della Guinness World Record di Londra e il processo di omologazione, che potrebbe durare fino a 12 settimane. 

Al riguardo - con particolare riferimento al lavoro di supporto svolto dal team - Elena Cifali  ha scritto: "E Rosario Catania ce l'ha fatta. Ha mantenuto le sue promesse e ha cammminato per 70 ore consecutive in Nordic Walking, concludendo la sua prova estrema alle ore 9.00 del 1° maggio 2014. 
Sono stati 3 giorni difficili e complicati per tutti e in particolar modo per lui.
Ha camminato ininterrottamente per 70 ore, compiendo 669 giri da 423 mt per un totale di 276,297 km.
Per tutti noi è un eroe buono e umile che oggi ha fatto la storia dell'endurance mondiale.
Ecco ragazzi, questo è quello che io intendo per gruppo. Nella vita scelgo con cura le persone che voglio accanto e non mi sforzo di frequentare chi non mi piace. 

Lealtà e sincerità sono il sale della mia vita, senza questi ingredienti l'esistenza non è gioia.
Ho lottato con Rosario per 70 ore e questo mi ha unito a lui in maniera speciale. La nostra terza alba è stata un'esperienza che non voglio dimenticare mai!
Il gruppo, il team divenne famiglia, divennero la sua mente e i suoi piedi"!

 

 



 

 


 

 

 

 

 



 

 

Condividi post

Repost0
28 aprile 2014 1 28 /04 /aprile /2014 07:10
The Longest Marathon Nordic Walking Guinness Record Attempt. Oggi, 28 aprile 2014 alle ore 10.00, avrà inizio l'avventura di Rosario Catania in marcia verso la conquista d'un nuovo record da GuinnessL'avventura di Rosario Catania, in marcia per la conquista del record Guinness di 72 ore consecutiva in Nordic Walking, avrà inizio il 28 Aprile 2014 di qui a poche ore soltanto, alle ore 10:00.
Il "Record Attempt" si svolgerà dalle ore 10:00 del 28 Aprile sino alle ore 10:00 del 01 Maggio presso la struttura del Campo Sportivo Pineta Monti Rossi del Comune di Nicolosi (CT), Piazzale Monti Rossi accesso tramite Via Goethe (subito dopo la Pineta di Monti Rossi I’ Traversa a sinistra).
Sul sito web di Rosario Catania si potranno trovare tutte le informazioni e si potrà seguire seguire in diretta la manifestazione e l'evolversi della sua performance (clicca qui), mentre cliccando su Streaming - sempre nel sito - sarà possibile invece collegarsi (solo utilizzando come browser Internet Explorer) alla pagina: www.starvedia.com/live.html, dove - inserendo le credenziali nei campi CAM ID 001224207 e come 
password 7784 - si sarà collegati in diretta Webcam con l'evento. 
Nel corso delle 72 ore sono in programma numerose manifestazioni sportive collaterali.
 
Avendo un Smartphone o un Tablet si potrà anche scaricare l'applicazione mcamview x android e iOS (Iphone), aggiungendo all’applicazione una nuova telecamera cliccando sul segno +;quindi, assegnando come nome GWR Streaming, e digitando come ID 001224207 e come password 7784. 

In questo modo si potrà seguire lo streaming dai dispositivi mobili ovunque ci si trovi. Viene fornita una vista sulla pista a campo largo, 
quindi, con una definizione non ottima ed una risoluzione è purtroppo definita dal flusso video 3G.  Ma si potrà comunque visualizzare e seguire l'evento, registrarlo e scattare anche foto con il proprio Smartphone o Tablet. 

Il team organizzatore e di supporto resta a disposizione di tutti coloro che saranno interessati per ulteriori informazioniin merito.

Condividi post

Repost0
23 aprile 2014 3 23 /04 /aprile /2014 03:52

The Longest Marathon Nordic Walking Guinness Record Attempt. Ieri la conferenza stampa di presentazione dell'evento-impresa. Rosario Catania, siamo tutti con te!

 

Si è svolta il 22 aprile 2014, a Catania, la conferenza stampa di presentazione dell'impresa-tentativo Guinness dei Primati che Rosario Catania intraprenderà dal 28 aprile al 1° maggio prossimi, all'intenro dell'impianto sportivo della Pineta Monti Rossi di Nicolosi con 72 ore di Camminata Nordica (Nordc Walking), tentativo denominato "The Longest Marathon Nordic Walking Guinness Record Attempt".
Elena Cifali che farà parte del team di supporto a Rosario catania durante la sua impresa ci fa di questa conferenza stampa un breve resoconto impressionistico ed emozionale.

 

(Elena Cifali) Seduta in prima fila di fianco al Sindaco e all’Assessore allo sport di Nicolosi, di fianco ad uno dei responsabili della nutrizione di Rosario Catania, seduta tra i “grandi” dello sport: e non mi sento davvero una bimba al suo primo giorno di scuola.
Seduta di fronte a coloro che accompagnano Rosario da mesi e mesi in questo lungo Cammino mi sento infinitamente piccola, eppure così utile.
Un forte senso di appartenenza coinvolge tutti noi che amabilmente osiamo chiamarci con orgoglio “famiglia”.
Nessuno di noi ha scelto i propri genitori o i propri fratelli, ma oggi ognuno di noi ha avuto l’occasione di scegliere la propria famiglia. “Siete il mio team” – queste le parole che il nostro leader usa per coinvolgerci, per farci capire quanto contiamo per lui e quanta forza siamo in grado di dargli.
Noi siamo pronti! Tutti noi, nessuno escluso è pronto per affrontare insieme a quest’uomo coraggioso la sfida, anzi, le sfide!
Avete mai provato a correre o camminare dentro un ovale di 400 metri per 12, 24, 48 ore?
Bene, io si e vi assicuro che non è roba per tutti.
La forza fisica e mentale che serve è davvero impressionante. Il mondo si racchiuderà dentro un anello che diverrà piccolo piccolo oppure enorme ed infinito a seconda del momento, dello stato d’animo, a seconda del tempo trascorso e del tempo che deve ancora trascorrere li dentro.
Per portare a termine questa impresa l’obiettività è stata messa da parte, si va avanti a suon di bastoncini e sogni.
Faremo tanto, ci affideremo alla nostra forza interiore ed ognuno pregherà il suo Dio di non lasciarlo mai solo.
Ho sentito tanta determinazione nelle parole di Rosario stamattina, ho letto dentro quelle frasi pronunciate con enfasi il coraggio, la voglia di fare, di non arrendersi, la capacità di sconfiggere tempo e chilometri, la fiducia nel conquistare un titolo che resterà suo per molto tempo a venire.
Ci sono voluti ben tre anni per prepararsi atleticamente, fisicamente e mentalmente a questa impresa. Le aspettative ci sono e sono certa non saranno disattese. Noi siamo pronti, tra la partenza e l’arrivo ci sarà un lasso di tempo di 72 ore durante le quali il team e una moltitudine di amici non lasceranno mai solo Rosario, seppure so con assoluta certezza che ci saranno momenti difficili durante i quali nessuno di noi sarà gradito e durante i quali noi ci sentiremo inermi.
La strategia sarà solo quella di mettere un passo avanti all’altro senza mollare mai, pensando che come sempre la “fatica è momentanea ma la gloria dura per sempre”.
Da questo evento tutti ne usciremo più ricchi in termini di amicizia, più ricchi in termini di sentimenti, più ricchi mentalmente ed umanamente.
Perché Rosario Catania fa tutto ciò ? Lo fa sicuramente per se stesso, lo fa per lasciare un po’ di sé nella storia, lo fa per superare un limite che sino ad oggi non è mai stato superato da nessun essere umano, ma lo fa anche per la ricerca, per la scienza e anche per aiutare i meno fortunati.
Rosario, nella sua infinita voglia di vivere ha inserito anche la solidarietà, camminando di volta in volta per una associazione benefica e per aiutare a raccogliere fondi necessari alla ricerca.
Questo tentativo di Guinness è supportato dalla presenza di Telethon. Il ticchettio che sentirete giorno e notte sarà quello dei bastoncini di Ros, ma quel tum tum che rimbomberà dal mare fin su alla montagna sarà il battito dei cuori di tutti noi che tifiamo per lui.
Noi siamo pronti Ros, tu da il via e noi partiamo!

 

Vedi anche: 

The Longest Marathon Nordic Walking Guinness Record Attempt. In scena dal 28 aprile al 1° maggio, quando Rosario Catania tenterà di raggiungere le 72 ore consecutive di camminata nordica

 

Nordic Walking. Rosario Catania, nella sua marcia di avvicinamento al tentativo di record (GWR) delle 72 ore, ci parla di sé, dei suoi obiettivi e dei suoi sogni

Condividi post

Repost0
16 aprile 2014 3 16 /04 /aprile /2014 19:15

The Longest Marathon Nordic Walking Guinness Record Attempt. In scena dal 28 aprile al 1° maggio, quando Rosario catania tenterà di raggiungere le 72 ore consecutive di camminata nordicaLa conferenza stampa di "The Longest Marathon Nordic Walking Guinness World Record Attempt" che vedrà Rosario Catania impegnato a raggiungere le 72 ore consecutive di camminata nordica, stabilendo così il nuovo record Guinness di "camminata nordica più lunga", in programma tra il 28 aprile e il 1° maggio 2014, avrà luogo a Catania, presso l'Auditorium C. Marino (ST Microelectronics, Palazzina 7), il 22 aprile alle ore 10.00.
Nel corso della conferenza stampa verranno illustrati i diversi aspetti della manifestazione, che prevede un palinsesto ricco di iniziative - vedi programma allegato - all'interno del Centro di Atletica della Pineta Monti Rossi di Nicolosi (Catania), che avranno la funzione sia di intrattenere il pubblico, sia di tener compagnia a Rosario catania nel corso della sua impresa, sia infine di far vivere l'impianto di atletica di Nicolosi e di animarlo, nel pieno sfruttamento delle sue finalità (che sono anche quelle di promuovere lo sport tra i più giovani).
Il record da battere è attualmente detenuto dal pluricampione del mondo Thomas Muller che ha camminato in Nordic Walking per 67h17'. 

"Si tratterà di una sfida bella ed impegnativa, contro il tempo, i chilometri e me stesso. - dichiara Rosario Catania - Il vostro contributo, il vostro aiuto, sarà graditissimo. Per tale ragione vi allego un file excel in cui troverete dei campi da compilare in precisi momenti delle giornate di gara (4 ore per turno) , che sono 28-29-30 aprile e arrivo 1° maggio, notti comprese. Ci sono già turni coperti, ma esprimete pure la vostra disponibilità per fare da steward ufficiale, ed avere se volete, anche il piacere di guidare una golfcar elettrica durante il vostro turno scelto (vi allego foto). Questa minicar dotata di sistema di ripresa digitale (per la prova televisiva), mi seguira' 24/24h (ce ne sono due che si avvicenderanno ogni 4h).


Questo il programma della manifestazione
22 APRILE 
ORE 10.00 CONFERENZA STAMPA, PRESSO AUDITORIUM "C. MARINO" PALAZZINA L7, ST MICROELECTRONICS - CATANIA 
 
28 APRILE 
  • ORE 08.00: APERTURA ATTIVITA' 
  • ORE 09.00: INAUGURAZIONE DEL "LONGEST MARATHON NORDIC WALKING", PRESSO IL CAMPO SPORTIVO "MONTI ROSSI DI NICOLOSI" 
  • ORE 10.00: INIZIO DEL TENTATIVO DI GUINNESS WORLD RECORD NELLA SPECIALITA' CAMMINATA NORDICA DELL' ATLETA ROSARIO CATANIA (NO-STOP) 
  • ORE 16.00: ATTIVITA' PER BAMBINI A CURA "A.S.D. MONTI ROSSI DI NICOLOSI" (CONSEGNA GADGET OFFERTI DAGLI SPONSOR) 
  • ORE 17.00: DIMOSTRAZIONE DISCIPLINA NORDIC WALKING A CURA "SCUOLA ITALIANA DI NORDIC WALKING - SEZ. ETNA" 
  • ORE 18.00: ATTIVITA' TAI CHI QUAN A CURA "ARTI E FILOSOFIE ORIENTALI" 
  • ORE 20.00: CHIUSURA ATTIVITA' 
 
29 APRILE 
  • ORE 09.00:APERTURA ATTIVITA' 
  • ORE 16.00:  ESCURSIONE IN PINETA CON MOUNTAIN BIKE a cui farà seguito una CORSA IN PISTA (NON COMPETITIVA) A CURA "ETNA E DINTORNI" (a conclusione CONSEGNA GADGET OFFERTI DAGLI SPONSOR) 
  • ORE 20 CHIUSURA DELLE ATTIVITA'  
30 APRILE 
  • ORE 09.00: APERTURA ATTIVITA' 
  • ORE 10.00:  TRIANGOLARE AMATORIALE DI CALCIO A 5 A CURA "JOCACALIDO" (CONSEGNA GADGET OFFERTI DAGLI SPONSOR) 
  • ORE 16.00: DIMOSTRAZIONE DISCIPLINA NORDIC WALKING A CURA "SCUOLA ITALIANA DI NORDIC WALKING - SEZIONE ETNA" 
  • ORE 19.00: QUADRANGOLARE AMATORIALE DI CALCIO A 5 A CURA "F2F COMPUTERS" (CONSEGNA GADGET OFFERTI DAGLI SPONSOR) 
  • ORE 24 CHIUSURA ATTIVITA' 
01 MAGGIO 
  • ORE 10.00: FINE DEL TENTATIVO DI GUINNESS WORLD RECORD NELLA SPECIALITA' CAMMINATA NORDICA DELL' ATLETA ROSARIO CATANIA 
  • ORE 09.00: DIMOSTRAZIONE COLLETTIVA DISCIPLINA NORDIC WALKING CON MASTER TRAINER SCUOLA ITALIANA  NORDIC WALKING (PREVISTO ARRIVO AL TRAGUARDO INSIEME ALL’ATLETA) 
  • ORE 12.00: CERIMONIA DI CHISURA DEL "LONGEST MARATHON NORDIC WALKING" 
The Longest Marathon Nordic Walking Guinness Record Attempt. In scena dal 28 aprile al 1° maggio, quando Rosario catania tenterà di raggiungere le 72 ore consecutive di camminata nordicaPer tutta la durata dell' evento sarà allestito da Telethon un banco per la distribuzione del pacco gara, valido per partecipare alla tappa catanese Walk of Life 2014, in programma il prossimo 4 maggio, a fronte di un contributo minimo di 5 euro (vedi regolamento su Telethoncatania.it).
Il centro sportivo "Monti Rossi", sara' aperto dalle 09-13 e dalle 15.00 alle 19.00.
Per accedere e' necessario accreditarsi. Restera' chiuso nella giornata del 1 maggio. 

 

Questo il programma della conferenza stampa.

Longest Marathon Nordic Walking

(tentativo di guinness world record nella specialita' camminata nordica)

Martedì 22 Aprile alle ore 10:30 in ST Catania Site presso Auditorium Carlo Marino,

Edificio L7, Portineria L7 via Franco Gorgone 39/41 Zona Industriale Catania 95121.

 
Inizio ore 10:30
Prof. Giuseppe Sperlinga (moderatore): 
Apertura Conferenza Stampa e presentazione del Longest Marathon Nordic Walking (tentativo di guinness world record nella specialita' camminata nordica);
Scaletta interventi
Giovanni Vitale (Team Leader e dipendente ST) darà il benvenuto e porterà i saluti da parte del Direttore Francesco Caizzone, direttore stabilimento ST di Catania; infine, presenterà il programma, il Team, e ringrazirà istituzioni e partners (10 minuti);
Elisa Maria Tricarichi (Biologo Nutrizionista) descriverà la componente medico-sportiva e nutrizionale (con slide - 10 minuti);
Rosario Costanzo (istruttore della Scuola Italiana Nordic Walking e dipendente ST) parlerà della componente atletica e della disciplina del Nordic Walking (con slide - 10 minuti);
Davide Bandieramonte (presidente provinciale di Catania della Federazione Italiana di Atletica Leggera FIDAL) interverrà sulla partecipazione dei giudici federali come testimoni ufficiali richiesti dal regolamento della Guinness World Record (5 minuti);
Maurizio Gibilaro (presidente provinciale di Catania di Telethon) interverrà sul gemellaggio tra il Longest Marathon Nordic Walking e la Walk of Life 2014 per Telethon (5 minuti);
Rosario Catania (Atleta ASD Sport Extreme e dipendente ST) per i saluti finali e il lancio Video Promo (con slide - 10 minuti);
Durata prevista 1h
 

 


Infoline: Giovanni Vitale (3472648648) - Luca Catania (3382248309) – Salvo Cincotta 3335207469 – Alessandro Vassallo 3334473951 
Webmail: vitaleg3@alice.it - cataniact6@alice.it 
Weblink: http://rosariocataniaendurance.blogspot.com 
Website: http://gwrrosariocatania.altervista.org/cms/ 
Rosario Catania: cell 3336981888; email cataniact6@alice.it

Condividi post

Repost0

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche