Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
6 aprile 2014 7 06 /04 /aprile /2014 06:47
Forte, più forte... Le emozioni (e le allucinazioni) di un allenamento notturno in Nordic Walking (Elena Cifali)
La  notte del 4 aprile 2014, Elena Cifali ha fatto un allenamento in Nordik Walking all'interno della pista di atletica della pineta di Nicolosi, dove dal prossimo 28 aprile e fino al 1° maggio, si svolgerà il tentativo di Rosario Catania di battere il Guinness World Record 72 h di camminata nordica.
Elena ha camminato per 2 ore durante la mattina del 4, poi è andata al lavoro per riprendere a camminare alle 21 fino alle o8 del 5 aprile.
Ha percorso 13 km nella mattinata e 60 nelle 11 ore notturne. 
Una bella esperienza, ricca di emozioni che così ha cercato di esprimere.
Per la cronaca, Rosario Catania che il cui allenamento di prova avrebbe dovuto coprire 24 ore, ha percorso oltre 135 km e un'ora e 15' di sosta complessiva.
 
 

Più forte! 
Io sono più forte! Noi siamo più forti!
Più forte della notte.
Più forte della stanchezza.
Più forte della pioggia e del vento.
Più forte del freddo che gela i nostri arti.
Più forte, spingi più forte quelle gambe Ros, sono loro che ti porteranno lontano, sono loro che ti faranno soffrire e ti daranno la forza di ricominciare.
Forte, più forte... Le emozioni (e le allucinazioni) di un allenamento notturno in Nordic Walking (Elena Cifali)Lo guardo girare dall’altro lato dell’ovale; lo guardo e capisco che ce la farà: ha le capacità che servono ad un camminatore e una forza mentale che lo spingerà oltre quel fatidico muro, oltre le 67 ore che gli serviranno per battere il suo Record.
Questa che stiamo affrontando insieme stanotte è una sfida dentro la sfida: il tempo inclemente ci punisce per delle colpe che probabilmente non abbiamo.
La pioggia ci sfianca, ci costringe ad abbassare lo sguardo, il vento ci umilia schiaffeggiandoci.
Abbiamo freddo, tanto freddo, i nostri guanti sono bagnati e quasi non sentiamo più le dita.
Si è abbassata la nebbia, la visibilità è ridotta ad una decina di metri, non lo vedo più, non so dove sia, in quale parte dell’ovale. 
Non potendolo vedere cerco di ascoltare il ticchettio costante dei suoi bastoncini.
Ecco, è poco avanti a me! Allungo il passo e lo raggiungo.
Siamo entrambi stanchi ma troviamo la forza di scambiare qualche battuta, solo poche parole per assicurarci che stiamo bene.
Tutte le volte che affronto una gara ultra di corsa, mi ripeto che camminando farei molto meno fatica. Stanotte mi accorgo che tutto ciò è parzialmente falso.
Camminare è indubbiamente faticoso.
Ho fortissimi dolori alla zona lombare e alle caviglie, dalle anche in giù mi sento come un cristallo che al minimo urto rischierebbe di frantumarsi.
Stringo i denti e proseguo, mi metto davanti a lui, cercando di dargli un passo.
Dopo 19 ore tirate è visibilmente stanco e il mio compito qui, stanotte, è quello di supportarlo.
Ho davvero bisogno di un caffè! Ho moltissimo sonno e mi abbandono a micro-sonnellini dell’ordine di 8 passi per volta.
Tengo gli occhi chiusi e dormendo conto: un passo, due passi, tre passi.
Desidero che la pioggia cessi di battere, desidero che arrivi l’alba, desidero poter vedere davanti a me oltre i miei piedi. 
Alzo lo sguardo sulla destra e vedo una donna che indossa un impermeabile chiaro, il cappuccio le copre quasi completamente il volto e la testa chinata mi impedisce di riconoscerla. La guardo pochi istanti mentre dondola il suo piede destro.
Deve essere arrivato il caffè” penso mentre mi dirigo verso di lei.
Distolgo lo sguardo solo per un istante e non la vedo più.
Sono le 04:24, ho avuto la prima allucinazione di questa lunga e tormentata notte.
Alle allucinazioni, che arrivano immancabili quando la stanchezza è davvero troppa, ormai sono abituata, ma stavolta la delusione per il mio mancato caffè è davvero troppa.
Completo ancora diversi giri di pista quando ho la sensazione che qualcuno mi cammini accanto, ma nulla, sono assolutamente sola.
Forte, più forte... Le emozioni (e le allucinazioni) di un allenamento notturno in Nordic Walking (Elena Cifali)Il pilone dell’illuminazione assume una forma ondulata e sento cantare gli uccellini, le “sensazioni” stanno aumentando e tutto viene amplificato.
E’ deciso, ho bisogno di una pausa e di mangiare qualcosa.
Lo sforzo, la fatica, l’astensione dal sonno ai quali mi sto sottoponendo stanotte sono tutti tasselli di un grande progetto. 
Un progetto lungo, tortuoso ed impegnativo, ma sicuramente gratificante.
Aspetto con pazienza che arrivi il giorno.
Ed é l’alba!
Il chiarore del cielo mi ridona forza e vigore, manca l’ultima ora ormai. “Forza Elena, tira fuori tutto ciò che hai messo in serbo per questo momento”.
Allungo il passo ed inizio a cantare, ormai è davvero finita, i dolori ci sono ma quasi non li sento più. L’umore è alle stelle.
Avevo un obiettivo e l’ho raggiunto con cinque minuti di anticipo, adesso posso tornare a casa, dove gli amori della mia vita mi aspettano.
Io e Ros stanotte abbiamo sfondato il muro della nostra resistenza; io e Ros stanotte abbiamo dedicato la nostra fatica a Manfredi; io e Ros stanotte abbiamo scritto un capitolo importante della nostra storia; io e Ros stanotte ci siamo legati stretti l’uno all’altra.
Condividi post
Repost0
25 marzo 2014 2 25 /03 /marzo /2014 14:15

Test di endurance 24h di camminata nordica per Rosario Catania in vista del tentativo Guinness di 72h NW(Elena Cifali) E’ iniziata la mattina del 25 marzo 2014 alle 8.00 in punto la nuova avventura di Rosario Catania.
Rosario Catania tra il prossimo 28 aprile 2014 e il 1° maggio tenterà di conquistare il Guinness World Record di camminata nordica in 72 ore.
Oggi, per Rosario sarà un lungo allenamento della durata di ben 24 ore, durante le quali camminerà sempre con la tecnica del Nordic Walking all'interno di un campo di calcetto che si trova negli spazi dell’Agriturismo Blandano a Viagrande, alle pendici dell’Etna.
Questa mattina ho corso nello stesso campo in cui lui camminava e vi assicuro che è sempre una grande emozione guardare quest’uomo che, con tutto se stesso, passo dopo passo, accorcia i tempi del suo record.
Per lui è un allenamento, per me sarà una nuova sfida.
Questa notte, al termine della mia giornata lavorativa, gli farò compagnia per le ultime 10 ore del test, cercando di tenere il suo passo.
In questo arco di tempo, userò anche io la tecnica del NW, astenendomi dal sonno e cercando camminare il maggior numero di km, senza mai correre.

Forza Rosario, il Guinness non è poi così lontano!!

Condividi post
Repost0
25 marzo 2014 2 25 /03 /marzo /2014 11:14

Nordic Walking. Allenamento con Rosario Catania alla Schiena dell'Asino (Etna) nel primo giorno di primavera

 

(Elena Cifali) Il 21 marzo 2014 è stato il primo giorno di primavera!
E un meraviglioso giorno di primavera questo.
Il sole è alto in cielo ed io e Ros [Rosario Catania che, a breve, proprio nella Pineta Monti Rossi di Nicolosi tenterà di conquistare il Guiness dei primati in una 72 ore di Nordic Walking - ndr] decidiamo di andare a fare un allenamento di Nordic Walking sull’Etna.
E, se è vero che il buon giorno si vede dal mattino, oggi sarà un giorno memorabile.
Già dalle prime luci dell’alba l’Etna ha deciso di deliziare i nostri occhi con sbuffi di cenere e vapore lasciando intendere che fra qualche ora potrebbe esserci un fenomeno vulcanico parossistico.
Ciò vuol dire che dovremo tenere alto il livello di attenzione e controllare il vulcano sopra le nostre teste. Decidiamo di percorrere il sentiero della “schiena dell’asino”.
Avevo già visto questo luogo incontaminato nei mesi invernali, ma rivederlo oggi, mentre la primavera risveglia la natura mi fa un nuovo effetto.
Tra i due, Ros sembra il vero vulcano: “Parlo troppo, vero, Ele?”
Nordic Walking. Allenamento con Rosario Catania alla Schiena dell'Asino (Etna) nel primo giorno di primaveraNo, in realtà lui non parla troppo, o forse sono io che lo starei ad ascoltare per ore ed ore mentre mi spiega tutto ciò che sa dell’Etna e di ogni cosa che incontriamo sul nostro Cammino.
Io, lui, i nostri bastoncini e Sua Maestà …. Null’altro!
Abbiamo tagliato quella linea tra vulcano ed uomo, tra uomo e donna e passo dopo passo, bastoncino dopo bastoncino la nostra meta si avvicina sempre più.
La mia mente è aperta ad ogni forma di conoscenza e cerco di apprendere quanto più è possibile: e il mio compagno di oggi è davvero un pozzo senza fondo.
Camminiamo uno dietro l’altro per evitare i massi che inevitabilmente smuoviamo con nostro incedere. Camminiamo e parliamo e, intanto, ammiriamo lo spettacolo che questo primo giorno di primavera ci sta offrendo.
Percorriamo parecchi chilometri con la tecnica del Nordic Walching mentre lo scenario vulcanico ci sorprende ad ogni passo.
Sono meravigliata dal modo in cui riesco a trarre energia positiva da tutto ciò che mi circonda. E’ vero che è il mondo esterno a creare il mondo interno, ma è altrettanto vero che é il mondo interno a farci gioire del mondo esterno.
Ognuno di noi entra ed esce dai due mondi in continuazione, in un susseguirsi ed inseguirsi di eventi e circostanze spesso sorprendenti, ma chi ha detto che si debba uscire da dove si è entrati? Davanti a così tanta bellezza esteriore, ognuno di noi può diventare incredibilmente bello ed affascinante.
Nordic Walking. Allenamento con Rosario Catania alla Schiena dell'Asino (Etna) nel primo giorno di primaveraAl cospetto di un tale spettacolo naturale a nulla valgono le bugie e le falsità. Siamo nulla di fronte ad una natura che ci sovrasta e ci domina. E in questo l’Etna è maestra, sempre pronta a ricordarci chi comanda.
Sopra di noi poche nubi e un cielo che sembra dipinto di blu.
Sotto di noi terra nera, lava, bombe vulcaniche ed anche un enorme ragno perfettamente mimetizzato.
Il vulcano è energia, è poesia che si può leggere in un solo verso.
Ci dona vitalità e ci rammenta che siamo vivi, ma per capirne  ed apprezzarne la potenza bisogna essere disposti ad accettare la sua superiorità.
La gente pensa che i sassi non si muovano, pensa che il paradiso stia in alto, pensa che l’inferno stia in basso, pensa che la vita sia una sola, pensa che i sogni siano solo di notte … beh!, penso che la gente si sbagli!
Sull’Etna i sassi si muovono, il paradiso sta sotto i tuoi pedi e l’inferno sta sopra la tua testa.
Sull’Etna la vita è mille vite e i sogni si vivono ad occhi aperti ! Grazie Ros per avermi fatto vivere un nuovo sogno …

 

Nordic Walking. Allenamento con Rosario Catania alla Schiena dell'Asino (Etna) nel primo giorno di primavera

 

 


Per vedere altre foto relative a questa camminata in Nordic Walking vai alla galleria fotografica, originariamente postata nel profilo FB di Elena Cifali: Schiena dell'asino. Il 21 marzo 2014 (30 photos)

E, guardando queste foto, ci si può rendere pienamente conto del senso delle parole di Elena Cifali.

Condividi post
Repost0
23 febbraio 2014 7 23 /02 /febbraio /2014 19:43

Guiness World Record 72 h Nordic Walking. Cambio di destinazione per il tentativo da Guinness di Rosario Catania(Elena Cifali) Guinness Word Record 72h Nordic Walking. Cambio di destinazione per Rosario Catania ed il suo tentativo di Guinness Word Record 72h con le bacchette da Nordic Walking.
Il tentativo da Guinness, inizialmente, doveva essere tentato presso l’Autodromo di Pergusa, ma per una serie di difficoltà ed incertezze riguardo la disponibilità dell'impianto ennese, è stata cambiata la destinazione.
Il record sarà tentato presso il Polo Sportivo Pineta Monti Rossi di Nicolosi (CT).

Le date rimarranno invariate: il 28, 29, 30 aprile e il 1° maggio 2014.
La struttura di Nicolosi sarà a disposizione di Rosario Catania, Ros per gli amici, e ospiterà, oltre l’evento principe, anche altre manifestazioni sportive collaterali.
Il cambio di destinazione è stato possibile grazie alla disponibilità del Sindaco di Nicolosi Antonio Borzì ed al parere favorevole dell’Assessore allo Sport Giuseppe Di Mauro.

Rosario Catania non poteva scegliere luogo migliore in sostituzione dell’Autodromo di Pergusa, considerato che la Pineta di Nicolosi offre un ampio parcheggio, una tribuna coperta per la comodità dei tanti spettatori, di un’area relax ed anche di un parco giochi per i bimbi, di un campo da calcio ed di una pista di atletica a 6 corsie, all’interno del quale il già recordman “girerà” per 72 ore consecutive.
Ad alleviare la fatica di Rosario ci saranno partite di calcio, gare podistiche ed anche un evento di duathlon.
Il tutto all’insegna della tutela dell’ambiente considerando il fatto che tutte le auto utilizzate per coadiuvare l’evento saranno elettriche.

Insomma, ancora una volta, il connubio sarà tra sport ed ambiente.

L’augurio che la nostra testata fa all’instancabile Ros è quello di superare il limite che si è imposto dimostrando che dove non arriva il fisico arriva la mente.

 

  Il blog di Rosario Catania

 

 

Vedi anche su questo magazine:

L'impresa di Rosario Catania che ha camminato con la tecnica del Nordic Walking per 24 ore…  (8/11/12)  - L'impresa di Rosario Catania che ha camminato con la tecnica del Nordic Walking per 24 ore consecutive su una pista di atletica - Il catanese Rosario Catania che, essendo un appassionato…

 

Condividi post
Repost0
8 novembre 2012 4 08 /11 /novembre /2012 15:30

Rosario-catania_01.jpgIl catanese Rosario Catania che, essendo un appassionato trekker, ha percorso con la tecnica del "Nordic Walking" (cioè con l'ausilio dei bastoncini) 111 km in 24 ore, seguito in tutto l'arco della sua prestazione da un'équipe di medici, ad una media di circa 4 km l'ora.
L'impresa è stata compiuta all'interno di uno stadio di atletica di catania
Rosario Catania si ritiene soddisfatto, perchè aveva pronosticato di percorrrne poco più di 87 nelle 24 ore, ma è anche soddisfatto di avere gestito secondo le previsioni le pause di riposo e la loro durata totale.

Quella da lui appena compiuta é un'impresa da rispettare e che non è possibile comparare, ovviamente, alla specialità di ultramaratona 24 ore di corsa su pista o su strada, dove gli importi chilometrici che si realizzano sono di gran lunga superiori.
Ciò nonostante è un'impresa da valutare con grande interesse e con rispetto poichè si tratta in ogni caso di una prova di endurance, portata a termine in solitaria (e chi corre sa quanto sia arduo mantenere la propria determinazione quando si è da soli, senza lo stimolo di altri compagni di corsa).
rosario cataniaNon é da condividere la sufficienza con cui tale notizia è stata commentata da alcuni che praticano le ultramaratone.
Guardare all'impresa di Rosario Catania con un sorrisetto di sufficienza o fare dell'ironia su di essa significa mostrare di non aver capito nulla dello spirito sportivo e di cosa significhi il termine "endurance" che può essere applicato alle più diverse discipline con eguale dignità. 

Questa - di seguito riportata - è la breve notizia comparsa su Repubblica.it, a commento del video che vi è stato pubblicato, con relative interviste.

Una camminata di 24 ore, quasi senza sosta, a una velocità media di 4 chilometri all'ora combattendo la stanchezza fisica e mentale. E' l'impresa record di Rosario Catania, il trekker siciliano che utilizzando la tecnica del "Nordic Walking", la camminata nordica, ha percorso, giorno e notte, una pista di atletica a Catania. 

"L'importante è arrivare, ovviamente, - ha detto - e cercare di fare meno pause possibili. Io mi sono posto come obiettivo di non superare il 5 per cento, quindi 72 minuti di pausa complessiva nelle 24 ore" 

rosario trekker (impresa del Lago di Pergusa 24 ore trekking)L'atleta siciliano aveva già affrontato imprese estreme. Dopo aver scalato l'Etna dal mare alle quote sommitali del vulcano, ha camminato per 24 ore lungo il lago di Pergusa. Prove di endurance che richiedono una lunga preparazione:

"Camminare, camminare parecchio e soprattutto prepararsi psicologicamente ad affrontare un percorso anche ad anello chiuso - spiega l'atleta - dove mentalmente magari può essere più faticoso". 

L'impresa di Catania è stata monitorata da un team di medici.

"A un certo punto l- dice il medico che lo ha assistito - a fatica è tale che le gambe e i piedi ti dicono di fermarsi. A quel punto, deve inevitabilmente subentrare la volontà, la forza di volontà che è poi quella che fa la differenza in questo tipo di prestazioni atletiche".

Dopo 24 ore di camminata Rosario Catania è riuscito a stabilire un nuovo record: "Sono contento perché ho chiuso a 111 km, ne avevo previsti più di 87 - conclude l'atleta - quindi è stato un netto successo e poi la soglia di pausa non doveva superare i 72 minuti e mi sono fermato a 47".

 

 

Vedi il video pubblicato su Repubblica.it

 

Endurance Trekking di 24 ore. Rosario Catania (autodromo di Pergusa, 3-4 settembre 2012)

Condividi post
Repost0
5 ottobre 2012 5 05 /10 /ottobre /2012 08:26

Nordic-walking daySi svolgerà nel Parco di Sirolo (Ancona), presso l'Hotel Il Parco tra il 20 e il 21 ottobre 2012 un seminario tecnico sul Nordic Walking. Sarà un'occasione per scoprire questa disciplimna emergente del walking sportivo e per apprendere i rudimenti base della sua tecnica.
Il Nordic Walking è conosciuto dalla maggior parte delle persone come una attività fisica legata semplicemente al movimento salutistico e indirizzato verso il benessere psico-fisico.
In realtà questa disciplina può essere utilizzata per sviluppare anche una attività orientata al fitness o anche come strumento di preparazione specifica per altre discipline sportive. In questi due giorni di Seminario Tecnico verranno illustrate, in modo semplice e alla portata di tutti, anche per i non sportivi, i principi dell’allenamento e le modalità di utilizzo del Nordic walking in questo ambito grazie ad esempi di training che possono essere utilizzati per tale scopo.
Sarà inoltre possibile effettuare un test funzionale della propria condizione fisica grazie all’esecuzione dell’UKK Walk Test Il Seminario Tecnico è accessibile a tutti coloro che abbiano già avuto una formazione di base per la tecnica del Nordic walking.


Programma (indicativo)
Sabato 20
- introduzione al NWSportivo 
- le basi dell’allenamento.
- adattamento della tecnica del NW per l’allenamento sportivo (con videoanalisi)
- UKK Walking Test per la valutazione dello stato di forma
- sessione dimostrativa
Domenica 21 
- Esercizi di riscaldamento
- uscita dimostrativa del NWSportivo per il lavoro aerobico
- Valutazioni e discussione in gruppo
- tecniche avanzate e Circuit Training
- Esercizi di tonificazione/potenziamento muscolare e sessione di lavoro con Gymstick 
Importante precisazione: coloro che ne fossero in possesso sono invitati a portare il proprio cardiofrequenzimetro
Sede dell’evento:
Parco di Sirolo (AN) 
presso HOTEL IL PARCO
Via Giulietti 50 - Sirolo
QUOTA DI PARTECIPAZIONE
PROMOZIONALE : €5.000
Organizzazione a cura di Scuola Italiana Nordic Walking Marche
Per info e iscrizioni: www.nordicwalkingmarche.it
Condividi post
Repost0
21 marzo 2012 3 21 /03 /marzo /2012 19:10

Nordic-walking-in-tour.jpgNordic Walking in Tour: un anno all’insegna dello sport, del divertimento e della natura. Sono in corso gli ultimi preparativi per la 1^ tappa del Nordic Walking in Tour 2012 che avrà luogo in concomitanza con la 5^ edizione della Belluno-Feltre. Busche di Cesiomaggiore: ormai tutto pronto per la prima tappa sprint del Nordic Walking in Tour “Nello scenario delle Vette Feltrine”, appuntamento attesissimo che -  da anni - si lega alla Belluno-Feltre Run organizzata dal Gs La Piave 2000.

Dopo il successo della trasferta a Tivoli, che ufficialmente ha dato il via all’edizione del Nordic Walking in Tour con la prima prova Trail, domenica 25 marzo è la volta dell’esordio del calendario dedicato alle prove Sprint, dove gli appassionati della camminata nordica si misurano con il tempo ideale e con lo stile di marcia.

E’ ormai il quinto anno che Il Gs La Piave 2000, all’interno della Belluno-Feltre Run, ospita il nordic walking con un successo di partecipanti che cresce di edizione in edizione.

“Nordic Walking nello scenario delle Vette Feltrine”  è un bellissimo  itinerario  di 14 km, facile ed armonioso, in assenza di particolari dislivelli, che si estende su strade di campagna tra Cesiomaggiore, Villabruna e Cart sempre al cospetto della suggestiva catena montuosa che incorona la conca feltrina.

Molti i passaggi per luoghi di particolare interesse paesaggistico e artistico come l’entrata lungo la splendida carpenada che conduce a villa Centenere Tauro, l’attraversamento del torrente Caorame  a Salgarda Vecchia sulla suggestiva e aerea passerella, la chiesetta di San Silvestro nei pressi della Polveriera e il caratteristico borgo di Cart di Sopra scelto un tempo dalla nobiltà feltrino per le ville estive. L’itinerario raggiunge infine Feltre attraverso Borgo Ruga  e Port’Oria dove i mitici Walkers del Nordic Walking in Tour, insieme agli atleti della Belluno-Feltre Run, guadagneranno il traguardo di Campo Giorgio.

Il programma della giornata prevede: dalle ore 8.30 alle ore 9.45 ritrovo presso la casetta della Proloco di Busche; ore 10.00 partenza dal piazzale della Latteria di Busche.   

Le iscrizioni direttamente sul sito www.bellunofeltrerun.it oppure sino a 15’ prima della partenza presso la casetta della proloco di Busche dove verranno consegnati i pettorali e il CIP.

La quota d’iscrizione è di euro 15.00 per le iscrizioni effettuate direttamente sul sito  www.bellunofeltrerun.it, entro il 23 marzo allo ore 24.00. Le prescrizioni danno diritto al pettorale personalizzato. Euro 17.00 per le iscrizioni effettuate la mattina stessa della manifestazione.

La quota comprende: gadget “LAFUMA”, CHIP, pettorale personalizzato (solo per le iscrizioni pervenute entro il 23 marzo) ristori, servizio scopa, “pasta party”, assistenza medica, servizio navetta Feltre – Busche, presenza di Istruttori di Nordic Walking che daranno consigli sulla tecnica a quanti  vorranno avvicinarsi a questa nuova disciplina.

Saranno premiati i tre concorrenti, maschile e femminile, che effettueranno un tempo che si avvicinerà di più al “TEMPO IDEALE”, ossia il tempo preventivamente stabilito dagli istruttori dopo aver effettuato il percorso. Tale “tempo ideale” sarà reso noto soltanto al termine della tappa.

Inoltre verrà premiato il miglior stile e tecnica secondo il parere degli istruttori che effettueranno dei controlli lungo il percorso e come di consueto il gruppo più numeroso. E’ possibile il noleggio dei bastoncini a 2 euro. 

Visto il grande successo della precedente edizione del trofeo “LAFUMA” anche per quest’anno sono  previsti: l’iscrizione di staffette  miste Nordic Walking  3X10 km  in cui i walkers frazionisti  si alterneranno lungo il percorso che da Belluno porta a Feltre oppure di camminare individualmente con i bastoncini l’intero percorso di 30 km Belluno-Feltre entro il tempo massimo di 4.30 ore. Le iscrizioni vanno effettuate sul sito www.bellunofeltrerun.it  entro il 23 marzo 2012.                                                                      

Antonella Giacomini - Ufficio Stampa NW in Tour - tel. 347 1640255. 

Condividi post
Repost0
17 maggio 2011 2 17 /05 /maggio /2011 11:44

Nordic-walking_day.jpgNon di corsa, ma camminando con gli appositi bastoncini. Sabato 21 e domenica 22, a Cison di Valmarino, Maratona di Treviso organizza il 2° International Nordic Walking Trail Meeting, con un convegno tematico e di bilancio della precedente edizione alla vigilia della manifestazione sportiva, dal titolo  "Nordic Walking, un anno dopo".
Sabato 21 e domenica 22 maggio, a Cison di Valmarino, nel cuore dell'Altamarca Trevigiana, si svolgerà il 2° International Nordic Walking Trail Meeting.
Maratona di Treviso proporrà due giornate ricche di eventi e incontri, aperte agli appassionati della Camminata Nordica, ma anche a chi ne approfitterà per andare alla scoperta di una nuova e divertente disciplina, praticabile da chiunque e molto salutare.
Tre i percorsi: 15, 23 e 30 chilometri.

Verrà in particolare valorizzato il sentiero panoramico TV1, con splendide vedute sulle colline del Prosecco, sul Piave e sulla pianura sino al mare.
Tra natura, storia ed enogastronomia, il Nordic Walking prepara insomma un week-end da non perdere.
Le iscrizioni saranno aperte sino al 19 maggio.

Sarà possibile prenotare un pettorale anche presso la segreteria del Comune di Cison di Valmarino (Piazza Roma, 1) nei seguenti orari:  lunedì: 16.30-18.30; mercoledì: 9.00-12.30; venerdì: 9.00-12.30.
Per saperne di più: www.trevisomarathon.com/nordicwalking
Sabato 21 maggio alle 17:00, presso il Teatro La Loggia di Cison di Valmarino, si terrà il convegno: "Nordic Walking, un anno dopo", con il seguente programma.

  1. Pedemontana dell'Altamarca, fra benessere, buongusto, buon vivere e tempo libero, Alberto Resera, Presidente Altamarca
  2. Passato, presente futuro del Nordic Walking, Sig. Fabio Moretti -Fondatore e direttore tecnico della Scuola Italiana Nordic Walking
  3. La scelta della calzatura "outdoor", Dott. Vittorio Forato - Marketing Manager AKU
  4. Caminar es solo el principio, Josè Manuel Fernandez Molina, Direttore Tecnico del Nordic Walking Original Espana
  5. La pedemontana trevigiana, tra natura e cultura, Dott.ssa Elena Piutti
  6. L' emozione del NordicWalking: presentazione del libro di Pino Dellasega, fondatore della Scuola Italiana di Nordic Walking, autore di testi sul Nordic Walking e ideatore del Brain Walking
  7. Conclusioni

L'ingresso è gratuito.

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Archivi

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche