Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
21 novembre 2011 1 21 /11 /novembre /2011 10:27

Logo IUTASu proposta di Nicola Tiso, coordinatore della Commissione Raduni Iuta, viene formalizzato  con decorrenza immediata l'inserimento di Daniele Gaido all'interno della Commissione Raduni IUTA.
Su analoga proposta di Sara Valdo, Coordinatore dell'Area convegni & seminario, viene formalizzato con decorrenza immediata  l'inserimento di Stefano Montagner all'interno dell'area stessa. Tale inserimento consente di costituire una Commissione Convegni & Seminari Iuta, coordinata da Sara Valdo.
Inoltre, a far data dal 19.11.2011, per decisione unanime del Consiglio direttivo IUTA (con soli tre astenuti) Paolo Valenti  (Milano Road Runners Club), già nominato promoter regionale IUTA per la Lombardia, viene cooptato nell'Area Comunicazione, nella quale è stato di recente inserito anche l'associato IUTA Valerio Fatatis.
Paolo Valenti, dirigente del gruppo sportivo Milano Road Runners Club, a nome del gruppo sportivo cui appartiene, è l’organizzatore della 24 ore di Milano che nel 2012 varrà come Campionato Italiano FIDAL, ma è anche atleta IUTA pluripremiato per la sua assidua e qualificata partecipazione alle gare sotto egida IUTA.

Condividi post
Repost0
18 novembre 2011 5 18 /11 /novembre /2011 08:15

Logo IUTASono stati deliberati dal Consiglio Direttivo della IUTA (Associazione Italiana Ultramaratona Trail) i Campionati Italiani Iuta di specialità del 2012 con ben 11 differenti specialità di ultramaratona.

Ricordiamo qui che, per delega della FIDAL, la IUTA si occupa di organizzare e soprintendere lo svolgimento dei Campionati Italiani di tutte quelle specialità di ultramaratone che non hanno allo stato un Campionato FIDAL dedicato. 

Si noti che, per l'ultratrail, è stata fatta una differenziazione tra ultratrail "normale" (50 km), "medio" (80 km) e "lungo" (125 km).

 

 


  

Specialità

Data

Luogo

Gara

UltraTrail normale

05/08

Pieve Vergonte (VB)

Terraacquacielo Wildtrail - 50 km

UltraTrail medio

28/07

Piovene Rocchette – Valdagno (VI)

Trans d’Havet  - 80 km

UltraTrail lungo

05/05

Pontremoli (MC)

The Abbots Way – 125 km

UltraTrail a tappe

16/06

Cordenons (PN)

Magraid, correndo nella steppa - 25k, 55k, 20k

Ultramaratona in salita

24/06

Pistoia – Abetone

Pistoia Abetone - 50 km

6 ore su strada

15/09

Seregno (MB)

6 ore di Seregno

12 ore su strada

6/10

Fano (PU)

Ultramaratona di Fano

12 ore su pista

24-25/11

Palermo (stadio delle palme)

24 ore del sole - su pista

24 ore su pista

24-25/11

Palermo (stadio delle palme)

24 ore del sole - su pista

6 ore su pista

22-23/09

San Giovanni Lupatoto (VR)

Lupatotissima - su pista

100 km su pista

22/09

San Giovanni Lupatoto (VR)

Lupatotissima - su pista

 

 

I Campionati Italiani Iuta andranno ad aggiungersi a quelli da tempo assegnati dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera per le tre più importanti specialità dell’Ultramaratona:

 

13-14/10

100 km su strada

MASTER

100 km  delle Alpi

Torino - Saint Vincent 

26-27/05

100 km su strada

ASSOLUTI

100 km del Passatore

Firenze - Faenza

20/10

50 km su strada

ASS e MASTER

50 km lungo il mare

Vallecrosia (IM)

09-10/06

24 ore su strada

ASS e MASTER

Milano24

Milano

 

 

 

Condividi post
Repost0
16 novembre 2011 3 16 /11 /novembre /2011 09:14

Logo IUTAPer il 2012, in occasione della decima edizione del GRAND PRIX IUTA, il CD Iuta ha deliberato la nascita di un nuovo GP IUTA dedicato esclusivamente all'UltraTrail, un settore in continua crescita e al quale la Iuta desidera dare ulteriore impulso e soprattutto un giusto riconoscimento a livello istituzionale.

La 1^ edizione del GP IUTA di UltraTrail di cui, prossimamente, saranno diffusi la lista ed il regolamento, andrà quindi ad affiancarsi a quello tradizionale di Ultramaratona, che sarà riservato esclusivamente alle gare su strada e su pista ed in futuro speriamo anche alle gare indoor.

Nel frattempo è stata deliberata la lista delle prove che andranno a comporre il 10° GP Iuta di Ultramaratona 2012 che, di conseguenza, dal 2012 sarà costituito esclusivamente da gare su strada e in pista.

 

 

DATA

LUOGO

GARE

DISTANZA

CORRETTIVO

TELEFONO

4/3

Castiglione del Lago (PG)

Strasimeno

58,04 km

14,70

347.0068742

14-15/04

Torino

24 ore di Torino

24 ore

0,45

337.225250

25/04

Castelbolognese (RA)

50 km di Romagna

50 km

12,40

335.1407676

5/05

Banzi (PZ)

6 ore dei Templari

6 ore

1,10

328.6155114

19-20/05

Cesenatico (FC)

Nove Colli Running (Barbotto)

84,8 km

28,20

338.1858386

26-27/05

Firenze-Faenza

100 km del Passatore

100 km

30,90

0546.664603

9/06

Milano

6 ore di Milano

6 ore

1,05

331.4395460

24/06

Pistoia-Abetone

Pistoia-Abetone

50 km

14,90

335.261308

28/07

Curinga (CZ)

6 ore per le vie di Curinga

6 ore

1,15

331.1110501

1/09

Luco dei Marsi (L’Aquila)

6 ore nella Città di Angizia

6 ore

1,05

338.9389847

15/09

Seregno (MI)

6 ore di Seregno

6 ore

1,00

338.8575295

06-07/10

Fano

24 ore di Fano

24 ore

0,45

329.8049905

13-14/10

Torino-St. Vincent

100 km delle Alpi

100 km

30,50

337.225250

1/11

Puntarazzi (RG)

Skampagnata marathon

50 km

12,40

328.0006568 

24-25/11

Palermo stadio delle palme

24 ore del sole

24 ore

0,45

335.6294849 

 

 

Vedi anche

Formalizzato il Calendario Nazionale IUTA delle ultramaratone: classiche e new entry

 

Il Grand Prix IUTA 2012, con un format ridisegnato. Ecco il calendario 2012 con i suoi razionali

Condividi post
Repost0
15 novembre 2011 2 15 /11 /novembre /2011 10:15

Logo IUTALa IUTA (Associazione Italiana Ultramaratone Trail) ha deliberato e diramato il Calendario Nazionale IUTA del 2012, arrivato quest’anno a comprendere ben 45 manifestazioni di Ultramaratona, di cui  1 indoor, 2 su pista, 31 su strada e 11 di UltraTrail.

Tra le novità assolute Il Venice Ultramarathon Festival (con l'abbinata di una 6, 12 e 24 ore) la cui prima edizione avrà luogo tra l'11 e il 12 marzo 2012.

Ritorna - speriamo con maggior fortuna - la "Sicilia ... 100 km", ai cui orgsnizzatori auguriamo che nel 2012 non ci siano imprevisti.

Si aggiungono numerose gare di ultratrail tra cui la Trans d'Havet che, dopo l'edizione "Zero" 2011, si accinge a celebrare la sua 1^ edizione, grande banco di prova per il Campionato del Mondo Trail che ospiterà nel 2013.

Si nota anche con molto piacere la proliferazione delle gare di 6 ore, che rappresentano un ottimo punto di incrocio tra le ultramaratone a tempo e le 100 km e che, in linea generale rappresentano un test nella preparazione alla 100 su strada per i top runner e una prova propedeutica per quei runner più lenti che intendono cimnetari nella 100 km.

La IUTA ha atteso alcune settimane per accogliere ulteriori manifestazioni, interessate ad entrare nel Calendario nazionale delle Ultramaratone e l'attesa non è stata vana, poiche, proprio negli ultimi giorni,  sono state diverse le Ultra che sono entrate, mentre numerose altre, specialmente di UltraTrail, hanno anticipato il loro interessamento.

 

Di seguito il calendario IUTA, con le new entry grassettate.

 

Data

Luogo

I

n

d

o

o

r

P

i

s

t

a

S

t

r

a

d

a

Trail

Salita

Distanza

(km)

D

u

r

a

t

a

Denominazione della gara

E

d

i

z.

2012

15/01

Bagnacavallo (RA)

 

 

 

X

 

48

 

Maratona della pace sul Lamone

4

21/01

Piancavallo      INDOOR

X

 

 

 

 

 

6-12

Piancavallo Indoor

2

12/02

San Benedetto del Tronto (AP)

 

 

 

X

 

50

 

50 km sulla sabbia

10

04/03

Castiglione del Lago (PG)

 

 

X

 

 

58,040

 

Strasimeno

11

11/03

Ibla-Ortigia (RG)

 

 

X

 

 

100

 

Sicilia …. In 100 km

6

11/03

Reggio Emilia

 

 

X

 

 

 

6

6 ore di Reggio Emilia

1

10-11/03

Venezia

 

 

X

 

 

100

6-12-24

Venice Ultramarathon Festival

1

17/03

Vicenza

 

 

 

X

 

65

 

Ultrabericus

2

24/03

Putignano (BA)

 

 

X

 

 

 

6

6 ore di San Giuseppe

1

01/04

San Vito di Gaggiano (MI)

 

 

X

 

 

 

6

Self Transcendence 6h race

3

09/04

Bologna

 

 

X

 

 

 

8

OttOre AIAS

1

14-15/04

Torino

 

 

X

 

 

 

24

24 ore di Torino

4

15/04

Azeglio (TO)

 

 

 

X

 

56

 

Lago Eco Trail

1

22/04

Seregno (MI)

 

 

X

 

 

100

 

100 km di Seregno

4

25/04

Castelbolognese (RA)

 

 

X

 

 

50

 

50 km di Romagna

31

05/05

Banzi (PZ)

 

 

X

 

 

 

6

6 ore dei Templari

4

19-20/05

Cesenatico

 

 

X

 

 

202

 

Nove Colli Running

15

19-20/05

Cesenatico

 

 

X

 

 

84,8

 

Barbotto (Nove Colli Running)

15

26-27/05

Firenze – Faenza

 

 

X

 

 

100

 

100 km del Passatore

40

02/06

Spoleto

 

 

X

 

 

 

6

6 ore di Spoleto

1

2-9/06

Torino - Roma

 

 

X

 

 

720

 

Torino-Roma no stop

2

09-10/06

Milano

 

 

X

 

 

 

6-24

Milano24 e Milano6

2

15-17/06

Cordenons (PN)

 

 

 

X

 

3 tappe

 

Magraid Correndo nella steppa

5

24/06

Pistoia – Abetone

 

 

X

 

X

50

 

Pistoia – Abetone

37

30/6 – 5/07

Pignola (PZ)

 

 

X

 

 

 

6gg

24-48-72h e 6gg del Pantano

1

28/07

Curinga (CZ)

 

 

X

 

 

 

6

6 ore per le vie di Curinga

5

28/07

Piovene Rocchette – Valdagno VI

 

 

 

X

 

50 miglia

 

Trans d’Havet

2

4-5/08

San Benedetto del Tronto (AP)

 

 

X

 

 

 

6

6 ore sotto le stelle

2

05/08

Pieve Vergante (VB)

 

 

 

X

 

50

 

Terra Acqua Cielo Wild Trail

2

01/09

Luco dei Marsi (AQ)

 

 

X

 

 

 

6

6 ore di Angizia

5

09/09

Buttrio (UD)

 

 

X

 

 

 

6

6 ore Città di Buttrio

4

15/9

Seregno (MI)

 

 

X

 

 

 

6

6 ore di Seregno

13

22-23/09

San Giovanni Lupatoto (VR)

 

X

 

 

 

100

6

Lupatotissima - su pista

18

6-7/10

Fano (PU)

 

 

X

 

 

100

6-12-24

Ultramaratona Città di Fano

4

12-13-14/10

Vivaro (PN)

 

 

 

X

 

100 miglia

 

Magredi Mountain Trail 100M

2

13-14/10

Vivaro (PN)

 

 

 

X

 

60

 

Magredi Mountain Trail 60K

3

13-14/10

Torino - Saint Vincent

 

 

X

 

 

100

 

100 km delle Alpi

4

20/10

Vallecrosia (IM)

 

 

X

 

 

50

 

50 km lungo il mare

2

20-21/10

Macomer (NU)

 

 

 

X

 

2 tappe

 

Sardinia Ultramarathon

5

21/10

Buja – Marano Lagunare (UD)

 

 

 

X

 

68

 

Cormorultra

6

27-28/10

Reggio Emilia

 

 

X

 

 

 

6-12-24

24 ore di Reggio Emilia

1

28/10

Adorno Micca (BI)

 

 

 

X

 

46

 

Lafuma Trail Monte Casto

7

01/11

Puntarazzi (RG)

 

 

X

 

 

50

 

Skampagnata Marathon

2

04/11

Gaiole in Chianti (SI)

 

 

X

 

 

65

 

L’Eroica Running

3

24-25/11

Palermo (stadio delle palme)

 

X

 

 

 

 

12-24

24 ore del sole - su pista

7

1-2/12

San Benedetto del Tronto (AP)

 

 

X

 

 

 

6-12-24

Io sto con Telethon

3

 

Condividi post
Repost0
10 novembre 2011 4 10 /11 /novembre /2011 11:33

Logo IUTADal 2012 il Grand Prix IUTA avrà un nuovo format che scaturisce dalla necessità di sfoltire un cartello troppo fitto, di contenere i costi dei runner che intendono partecipare a tutte le gare previste ed evitare l'inserimeto di manifestazioni non affidabili che, poi, in prossimità dell'evento dano forfait.

Il Grand Prix IUTA viene ridisegnato, grazie anche al fatto che da esso sono state espunte tutte le gare di tipologia trail che entreranno invece a far parte di un Grand Prix IUTA Trail che partirà - con la sua prima edizione - dal 2012 e che è in corso di elaborazione definitiva prima di essere sottoposto al vaglio finale (con relativa votazione) da parte del CD IUTA.

La nuova configurazione del Grand Prix IUTa 2012 (da uqest'anno composto, dunque, esclusivamente di gare su strada) si deve a Gianni Migneco, incaricato di portare a termine questa rielaborazione, dal CD IUTA di cui lui stesso fa parte, come responsabile appunto del Grand Prix IUTA.

Ecco le premesse generali, seguite dalle motivazioni e dalle valutazioni che hanno portato alla rielaborazione e il risultato finale del ripensamento con i suoi razionali.

(Fonte IUTA) Giovanni Migneco ha elaborato un progetto articolato sul GP Iuta tradizionale, accompagnato puntualmente dalla lista delle gare, dalle regole sottostanti e dalle motivazioni che hanno portato a maturare questa proposta che formalmente è stata proposta all’approvazione del CD IUTA e approvata.

Premessa a carattere generale. Nel corso della stagione sportiva 2011 sono maturate le basi per un riconoscimento vero e proprio del settore dell’UltraTrail. La strada intrapresa dalla IUTA si è concretizzata in questi primi anni del presente mandato quadriennale con un approccio “soft-morbido” verso un ambiente ancora del tutto intriso di anarchia e assente di regole, un ambiente composto da atleti e dirigenti molto appassionati con idee talvolta veramente interessanti, ma non ancora disposti a convivere con le regole imposte dall’alto”. Per questo motivo, pur avendo avviato nel lontano 1999 un interessamento a questo mondo allora pressoché pionieristico, la IUTA non ha voluto negli ultimi due, tre anni imporre regolamenti e paletti.

Sotto la guida e i suggerimenti di Enrico Vedilei, coordinatore incaricato dalla Iuta per il settore UltraTrail, sono stati tenuti dei contatti con alcuni Organizzatori e soprattutto si è cercato di tutelare le ambizioni degli atleti d’elite, convincendo la Fidal, tramite il Consigliere Nazionale Migliorini e il Coordinatore Tecnico federale dell’Ultramaratona, a portare due rappresentative azzurre ai Mondiali biennali del 2009 a Serre Chevalier in Francia e nel 2011 a Connemara in Irlanda, in entrambi i casi con importanti risultati.

Per questo motivo in questa stagione è maturata, come sappiamo, la necessità di elaborare delle prime regole specifiche dell’UltraTrail da inserire nei cosiddetti REGOLAMENTI IUTA DI ULTRAMARATONA, che il CD IUTA ha deliberato il 19/9 scorso.

Allo stesso modo e in pari data per supportare questa azione di sviluppo e riconoscimento dell’UltraTrail, il CD IUTA ha deliberato di creare dal 2012, sempre su proposta di Vedilei, un nuovo Grand PRIX IUTA dedicato all’UltraTrail, da affiancare a quello tradizionale riservato alle gare su strada e su pista.

 

Grand Prix IUTA 2012 - 10^ edizione (gare su strada e su pista)

Motivazioni

  • cercare di limitare i costi delle trasferte;
  • cercare di contenere il numero delle gare;
  • privilegiare le gare consolidate nel tempo;
  • COL (comitato organizzativo locale) che diano garanzie sullo svolgimento delle gare (troppe le gare inserite e poi annullate);
  • evitare il più possibile gare separate solo da una settimana; 
  • cercare una distribuzione sul territorio nazionale la più equa possibile;

PUNTI SALIENTI

  • le gare sono quindici in totale
  • la distribuzione sul territorio è adesso di:        
    6 gare al nord: 24h Torino, 100km Torino, 6h Seregno, 50km Romagna, Barbotto, 6h di Milano
    5 gare al centro Strasimeno, 100km Passatore, Pistoia-Abetone, 24h Fano, 6h di Angizia
    2 gare al sud 6h dei Templari, 6h di Curinga
    2 gare in Sicilia 50km Skampagnata; 24h Palermo

                           

           

  • contribuisce al punteggio un max di nove prove per la classifica individuale (le migliori nove ovviamente);
  • tutte le prove valgono per la classifica di societ;
  • rimane fermo il limite minimo di 4 partecipazioni per entrare in classifica;
  • visto il numero delle sei ore, 5 prove, per il Criterium di specialità proporrei di fare la classifica sulle migliori 3;
  • propongo la deroga (per il 2012) per la 50 km Skampagnata e il Barbotto (vds Nove Colli) di essere inserite nella classifica individuale, nonostante le loro gare non saranno omologate dalla Fidal, ma solamente da un Ente di Promozione Sportiva; la 50 km siciliana per una necessaria e irrinunciabile promozione del territorio; il Barbotto di Castagnoli per la sua storicità e, inoltre, per equità;
  • purtroppo non sarà possibile effettuare il Criterium delle 100 km; le gare di 100 km presenti in Calendario hanno già una grande visibilità: la 100 km di Seregno ospiterà il Campionato del mondo, la 100 km del Passatore e la 100 km delle Alpi ospiteranno il Campionato Italiano Fidal (a Faenza quelli Assoluti, a Saint Vincent quelli Masters); è notizia di questi ultimi giorni che la TransAppennini Challange di Piediluco (Terni), dove figurava anche una 100 km, non debutterà nel 2012, ma solamente nel 2013;

Non sono state prese in considerazione:

  • La 100 km Ibla-Ortigia in virtù della scarsa affidabilità (due cancellazioni nelle due candidature); è importante che ne disputino almeno una e poi si vedrà
  • La 100 km di Seregno (22/04) in quanto campionato del mondo (si prevede un gran numero di partecipanti assoluti ed open e così come fu per il mondiale della 24 ore a Bergamo) è preferibile evitare; altro validissimo motivo è l'estrema vicinanza con la 50 km di Romagna (25/04) che sarà anche sede delle premiazioni del GP 2011. Inoltre il COL di Seregno avrà in calendario la 6 ore di Seregno (campionato italiano IUTA di specialità)
  • La Torino-Roma non ha le caratteristiche di una gara da GP e tralascio altre considerazioni di ordine tecnico
  • La 24 ore di Milano alla sua prima effettiva edizione ha già l'onore/onere di ospitare il campionato italiano Fidal e nel GP ci fa molto più comodo inserire la 6 ore milanese, che ritengo la specialità più promozionale tra le nostre; fra l’altro ci sono altre tre gare di 24 ore già rodate.

GRAND PRIX IUTA 2012

 

 

LUOGO

PISTA

 STRADA

 TRAIL

 SALITA

 KM

ORE

GARE

ED.

2011

Ed.

2012

04/03

Castiglione del Lago (PG)

 

X

 

 

58,040

 

Strasimeno

10

11

14-15/04

Torino

 

X

 

 

 

24

24 ore di Torino

3

4

25/04

Castelbolognese (RA)

 

X

 

 

50

 

50 km di Romagna

30

31

05/05

Banzi (PZ)

 

X

 

 

 

6

6 ore dei Templari

3

4

19-20/05

Cesenatico

 

X

 

 

84,8

 

Barbotto (Nove Colli Running)

14

15

26-27/05

Firenze – Faenza

 

X

 

 

100

 

100 km del Passatore

39

40

09/06

Milano

 

X

 

 

 

6

6 ore di Milano

1

2

24/06

Pistoia – Abetone

 

X

 

X

50

 

Pistoia – Abetone

36

37

28/07

Curinga (CZ)

 

X

 

 

 

6

6 ore per le vie di Curinga

4

5

01/9

Luco dei Marsi

 

X

 

 

 

6

6 ore di Angizia

ANN

5

15/9

Seregno (MI)

 

X

 

 

 

6

6 ore di Seregno

12

13

06-07/10

Fano (PU)

 

X

 

 

 

24

Ultramaratona Città di Fano

3

4

13-14/10

Torino - Saint Vincent

 

X

 

 

100

 

100 km delle Alpi

3

4

01/11

Puntarazzi (RG)

 

X

 

 

50

 

Skampagnata Marathon

1

2

24-25/11

Palermo (Stadio delle Palme)

X

 

 

 

 

24

24 ore del sole - su pista

6

7

 

 

CRITERIUM

6 ore Banzi, Milano, Curinga, Luco dei Marsi, Seregno al meglio di 3 gare (su 5)
24 ore Torino, Fano, Palermo
al meglio di 2 gare (su 3)
50 km CastelBolognese, Pistoia-Abetone, Puntarazzi
al meglio di 2 gare (su 3)

 

               

Condividi post
Repost0
8 novembre 2011 2 08 /11 /novembre /2011 19:12

promoter-regionali-IUTA-conferenza-nazionale-2011.jpgLa 2^ Conferenza nazionale dei promoter IUTA (Associazione Italiana Ultramaratone e Trail) s’è svolta sabato, 5 novembre, a Saint Vincent, presso l'Hotel Bijou che guarda la piazza ove si conclude la Torino Saint Vincent, con inizio alle ore 14.00. Gli onori di casa sono stati fatti da Pietro Trabucchi, mentre l’ospitalità è stata offerta dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta, rappresentata dall’Assessore allo Sport.

Come preambolo, è stato proiettato - anche a scopo di promozione turistica - un breve filmato che ha mostrato i solenni paesaggi montani della Regione, con i top runner in azione durante un recente raduno.

hanno fatto seguito gli auguri di benvenuto, e i ringraziamenti da parte della IUTA.

L’Assessore ha voluto personalmente premiare Antonio Tallarita per aver portato a termine la la 1oX100= 1000 km (Ultramaratona del Tricolore), e compiere un cordiale gesto di riconoscimento verso Angela Gargano e Michele Rizzitelli, unici fra i presenti, reduci dell’avventura di Reggio Emilia.

Ha fatto seguito una degustazione di prodotti locali.

Erano presenti:

Per lo staff IUTA
  • Gregorio Zucchinali,presidente
  • Claudio Sterpin, vice-presidente
  • Stefano Scevaroli, segretario
Promoter regionali
  • Santo Borella (Lombardia)
  • Giorgio Cambiano  (Sicilia)
  • Angela Gargano (Puglia)
  • Giovanbattista Malacari (Calabria)
  • Angelo Massaro (Abruzzo)
  • Stefano Montagner (Piemonte - V. d’Aosta)
  • Michele Rizzitelli (Puglia)
  • Luigi Stella (Sicilia)
  • Antonio Tallarita (Emilia Romagna)
  • Sara Valdo(Veneto)
  • Paolo Valenti (Lombardia)
  • Giovanna Zappitelli (Molise).

 

Logo IUTALa Conferenza vera e propria è stata presieduta da Gregorio Zucchinali, assistito dal segretario Stefano Scevaroli.

Ha preso la parola anche il triestino-istriano, Claudio Sterpin, uno dei pionieri dell’ultramaratona: “Non avrei mai immaginato” ha esordito “che, dal fai da te dei miei tempi, si sarebbe arrivati ad una struttura organizzativa così complessa ed efficiente”. In realtà, fu negli anni 1998-1999, in occasione della 1^ Lupatotissima, che l’ultramaratona è uscita dal "medioevo" per addentrarsi nella modernità. Un ulteriore salto di qualità s’è avuto con l’elezione dell’ultimo Consiglio Direttivo.

I lavori hanno seguito una scaletta predisposta dalla Segreteria e sviluppata nei dettagli su un CD consegnato ai partecipanti.

In primo luogo, s’è rimarcato il ruolo e le competenze dei Promoter che, due per Regione, esplicano importanti funzioni su tutto il territorio nazionale. Allo stato embrionale fino a qualche anno fa, attualmente sono una scommessa vinta. Rappresentano l’interfaccia fra il Consiglio Direttivo e i praticanti l’ultramaratona.

Sono figure di riferimento non solo per quanto riguarda il Calendario del Club, ma anche portatori dell’etica IUTA.

Sono state, poi, passate in rassegna le Aree Operative (Atleti, Comunicazione, Convegni, Marketing, Organizzazione, Primati e Statistiche, Ultra trail), su cui ciascuno ha espresso la propria opinione.

S’è ravvisata la necessità di mettere in cantiere incentivi per incrementare ulteriormente il numero degli iscritti, attualmente attestati a poco più di 300. Il sito web necessiterebbe di un coordinamento, cui sarebbe utile affiancare una rivista cartacea.

L’area Primati e Statistiche ha fatto progressi, e grandi passi potrebbe fare con le idee di Stefano Montagner, che sta curando l’allestimento di un database, che verrà caricato appena possibile sul sito IUTA.

Per l’Ultra trail è stata annunciata una primizia: è in programma un Grand Prix dedicato dal 2012.

 

Tra le proposte sono state  verbalizzate le seguenti:

a) sviluppare (a cura dei Promoter regionali, nell’ambito del proprio territorio) delle convenzioni con Organizzatori per quote agevolate ai tesserati Iuta;

b) individuare nuovi mezzi di comunicazione per promuovere le adesioni alla IUTA (si veda il punto successivo);

c) la produzione di un volantino promozionale, da consegnare da parte dei Promoter regionali agli arrivati delle corse podistiche (in particolare maratone) del proprio territorio, con l’intento di spiegare, innanzitutto, cos’è la IUTA e poi per facilitare il tesseramento IUTA con inserimento sul retro del modulo di tesseramento (unico senza anno di riferimento);

d) Antonio Tallarita si dichiara disponibile ad agevolare e coordinare la consegna di questi volantini ai Promoter regionali, ma anche dei volantini del Grand Prix Iuta 2012 (sia di Ultramaratona che di UltraTrail), in occasione della Maratona di Reggio Emilia di metà dicembre; per i Promoter che non potranno andare a Reggio Emilia, si provvederà poi invece alla spedizione postale da parte della segreteria Iuta;

e) promuovere relazioni regionali con gli esponenti dei Comitati regionali FIDAL;

f) convincere gli organizzatori dell’Ultramaratona dei 2 mari a chiedere l’inserimento della loro corsa nel Calendario Iuta;

g) allestire una convenzione con le aziende di rilevamento dati con chip, per gli Organizzatori di Ultramaratone

h) viene ribadita la necessità e l’auspicio di presentare agli eventi istituzionali IUTA un incaricato istituzionale che non corra ed un altro che corra nella gara stessa;

i) i promoter regionali chiedono di essere messi a conoscenza anche loro del programma semestrale definito per le presenze istituzionali;

j) viene auspicata la pubblicazione (web o cartacea) di tutti gli arrivati nelle varie gare italiane, sulla falsa riga di quanto fa la rivista Correre per le maratone italiane;

k) i Promoter chiedono la delega di assegnare autonomamente l’organizzazione di Campionati regionali di specialità (prova unica) e il Presidente in merito a ciò ha espresso parere assolutamente favorevole;

l) Massaro accetta di coordinare l’inventario delle certificazioni dei percorsi di Ultramaratona e degli impianti di atletica utilizzati per gare di Ultra.

 

Di seguito le riflessioni inviate dal Promoter Regionale Alessandro Samsa (Umbria), impossibilitato a partecipare.

 

  Relazione di Alessandro Samsa, promoter Umbria.  
 

Il periodo intercorso dall’avvio dell’attività recente della Iuta permette già di rivolgere un duplice sguardo, da un lato, a quanto fatto, dall’altro alle possibili strategie attuabili e alle strade da intraprendere al fine di una pianificazione delle attività future.

In una duplice prospettiva - agonistica da un lato (relativa ai risultati di atleti italiani) e sulla base di una considerazione generale del movimento dell’ultramaratona dall’altro - il bilancio di questo primo periodo non può che essere positivo, stante le numerose affermazioni di atleti italiani in ambito nazionale/internazionale in questi anni, che collocano di diritto l’Italia nel novero dell’élite della disciplina, e in considerazione di una costante crescita del movimento dell’ultramaratona italiana, testimoniata dall’aumento del numero di podisti che orientano il proprio interesse verso le distanze ultra, nonché da una accresciuta attenzione, tra l’altro, dei media nei confronti dell’ultramaratona.

Ci si trova pertanto di fronte all’imperativo di rafforzare l’impegno che ha permesso il raggiungimento di tali traguardi, nell’ottica di un costante miglioramento del livello gestionale, che negli auspici deve tradursi in un’ulteriore crescita del movimento, con il raggiungimento di nuovi risultati sportivi e partecipativi.

Fondamentale a tale riguardo è senza dubbio la cura di alcuni passaggi a livello di pianificazione, stante le continue sfide a cui il mutamento dei tempi pone di fronte, con l’emersione di realtà nazionali che, se fino a un passato recente venivano considerate minori, si stanno oggi imponendo nel panorama internazionale sia da un punto di vista dei risultati agonistici (con affermazioni di propri atleti in competizioni internazionali), sia da un punto di vista organizzativo, con eventi che richiamano un numero sempre maggiore di podisti e che, caratterizzati da uno standard qualitativo decisamente elevato, accrescono di anno in anno la propria fama.

Si tratta di fide che l’Italia dovrà cogliere, e raccogliere, compiendo lo sforzo di un continuo aggiornamento delle proprie agenzie di gestione dello sport, per evitare il rischio di ritrovarsi in una posizione di svantaggio che, per tradizione sportiva, non le è propria; e per farlo dovrà porsi nella prospettiva di un costante perseguimento della massimalizzazione delle proprie risorse umane, finanziarie e organizzative.

 

Nell’obiettivo di continuare sulla strada di una duplice crescita al contempo agonistica e del movimento, di fondamentale importanza sarà a mio avviso l’accrescimento dello standard qualitativo delle manifestazioni italiane, le quali dovranno prevedere, da un lato, una continua opera di consulenza e supervisione da parte degli organismi Iuta (al fine di affiancare sinergicamente le organizzazioni; opera già attualmente svolta), dall’altro un’eventuale ripianificazione di alcune norme previste dall’attuale regolamento, oltre a una possibile redistribuzione degli incarichi tra aree di competenza. Ciò al fine, come detto, di accrescere il livello qualitativo delle manifestazioni, ed evitare, tra le altre cose, il verificarsi di fenomeni quali la cancellazione di gare già inserite nel calendario, più volte occorsa negli ultimi anni, o deficit organizzativi in gare pure affermate.

Per ciò che concerne l’aspetto relativo alle norme, due potrebbero essere le modifiche apportabili:

1) l’abolizione (o una riformulazione) delle classi di qualità, attraverso la redazione di un elenco di requisiti in grado di eliminare già in partenza la possibilità di un basso livello della manifestazione

2) l’obbligatorietà del sito Internet

 

Per quanto riguarda l’eventuale redistribuzione degli incarichi - cosa specificamente attinente alla conferenza in oggetto - potrebbero essere prese in esame le funzioni attualmente in carico all’Area Comunicazione e all’Area Marketing, ipotizzandone un’estensione e una parziale sovrapposizione con la funzione dei Promoter,  il cui ruolo potrebbe essere ripensato sulla base dell’esperienza di questi anni e di un condiviso processo di dibattito interno. Ciò permetterebbe la creazione di un raccordo operativo di fatto tra settore comunicativo, settore marketing e settore di rappresentanza (in futuro dotato magari anche di un portafoglio autonomo, ovviamente sulla base delle possibilità), che potrebbe rappresentare un ottimo volano di crescita dell’ultramaratona in Italia.

In aggiunta a ciò, potrebbe essere perseguito un ruolo più attivo della Federazione nell’ideazione stessa di nuove manifestazioni, stimolando, attraverso gli organi centrali e i Promoter, l’organizzazione di nuove gare laddove se ne individui l’opportunità o la lacuna (in Italia non è presente ad esempio una competizione plurigiornaliera).

L’obiettivo di una Federazione è del resto quello dell’ampliamento della base di partecipazione, che tra le altre cose si traduce anche nella garanzia dell’esistenza di un serbatoio, in particolare giovanile, in grado di fornire il ricambio necessario al raggiungimento dei risultati agonistici.

 

Con l’occasione rivolgo un saluto a tutti i partecipanti.

 

 

 

Condividi post
Repost0
30 ottobre 2011 7 30 /10 /ottobre /2011 00:10
Logo IUTASabato 5 novembre, a Saint Vincent, avrà luogo la 2^ Conferenza annuale dei promoter IUTA.
La prima Conferenza si è svolta, con esiti pienamente soddisfacenti, lo scorso giugno 2010, alla vigilia della Pistoia-Abetone.

Ritorna un appuntamento di grande importanza per l'Associazione Italiana Ultramaratone e Trail, dal momento che i promoter regionali rappresentano, a tutti gli effetti, l'interfaccia operativa dell'Associazione e promozionale ai fini della divulgazione della conoscenza delle ultramaratone nei diversi contesti territoriali.

Alla Conferenza dei Promoter Regionali IUTA sono invitati a partecipare i promoters regionali IUTA, i componenti dell'Area Organizzazione (nella persona di Angelo Massaro  per i regolamenti e di Gianni Migneco per quanto concerne le "presenze istituzionali Iuta" e di Santo Borella per le procedure operative relative al tesseramento IUTA); il Presidente IUTA (Gregorio Zucchinali); il Vice-presidente IUTA (Claudio Sterpin) e il Segretario IUTA (Stefano Scevaroli), in quanto responsabile dell'Area Organizzazione.
Questo l'orario sintetico della Conferenza annuale
  • ritrovo: 14.30
  • inizio lavori: ore 15.00
  • fine lavori: ore 19.00
  • cena ufficiale: ore 19.30 circa

A far data dal 25 ottobre 2011, con delibera del Consiglio Direttivo della IUTA, è stato cooptato come Promoter IUTA per la regione Lombardia Paolo Valenti (ASD Milano Road Runners), appassionato ultramaratoneta e colui che ha gettato le basi organizzative per la 24 ore di Milano (Milano24) che, il prossimo anno, ospiterà Il Campionato Italiano FIDAL, assoluti e master, 24 ore su strada dal 9 al 10 giugno 2012. Paolo Valenti va così ad affiancare le attività sinora svolte da Santo Borella.

Del pari, per la Regione Piemonte, Marinella Satta è ora affiancata da Stefano Montagner e per la Regione Sicilia, a Luigi Stella (organizzatore della 24 ore del Sole, gara su pista) si è aggiunto - sin dai primi di ottobre - Giorgio Cambiano.

 

Vedi anche:

IUTA. Nominati due nuovi promoter regionali per il Piemonte e la Sicilia

Condividi post
Repost0
3 ottobre 2011 1 03 /10 /ottobre /2011 07:08

Per decisione unanime del consiglio esecutivo della IUTA (Associazione italiana Ultramaratone e Trail) sono stati cooptati due nuovi promoter regionali per il Piemonte e la Sicilia.

Si tratta di Stefano Montagner (Piemonte) che andrà ad affiancare Marinella Satta e di Giorgio Cambiano (Sicilia) che collaborerà con il preesistente promoter, Luigi Stella.

Il provvedimento, con decorrenza immediata, sarà valevole per il quadriennio in corso 2009-2013.

Proseguendo una tradizione avviata nel 2010, anche nel 2011 avrà luogo la 2^ Conferenza Nazionale dei Promoters regionali Iuta, fissata per sabato pomeriggio 5 novembre a Saint Vincent.

 

Ricordiamo che le funzioni dei promoter regionali IUTA che, a tutti gli effetti, rappresentano i terminali periferici di tutte le attività dell'Associazione, comprese quelle necessarie di consulenza e verifica sulla qualità organizzativa delle ultramaratone che sono state accolte nel calendario nazionale IUTA e dei loro standard di efficienza. In questo senso, essi rappresentano un importante raccordo tra le realtà podistiche territoriali (regionali), le associazioni podistiche, gli organismi federali regionali e provinciali, e - infine - gli organizzatori di ultramaratone. Ma vediamo più nel dettaglio funzioni e obiettivi che meglio aiutano a comprendere e a definire la figura dle promoter.

 

Linee-guida dei promoter regionali (elaborate e approvate dal Consiglio Direttivo IUTA nel 2009)

A) FUNZIONI

1) E' referente di zona nel rapporto con:
-  con gli organizzatori di manifestazioni della zona, quando hanno necessità di contattare i responsabili di ciascun settore a livello centrale della Iuta (vds area Organizzazione dell’Organigramma Iuta);
-  con il responsabile tesseramenti IUTA, nella campagna tesseramenti annuale IUTA;
-  con i Comitati Regionali e Provinciali della Fidal e degli Enti di promozione, con il referente regionale Fidal del settore Master;
-  con gli enti locali (Regione, Provincia e Comuni), cercando - quando possibile- di "sfruttare il momento politico buono" per proporre nuove gare ad amministratori particolarmente "illuminati" e magari vogliosi di organizzare qualcosa di diverso dal solito torneo di calcio
2) Ha funzione consultiva, per il principio della territorialità, per cui qualunque problematica abbia effetto sul territorio deve avere il parere consultivo del promoter di zona;
3) Ha la funzione di  rappresentanza ufficiale, quando è richiesta la presenza istituzionale IUTA in occasione delle manifestazioni di Ultramaratona di interesse istituzionale Iuta (Camp. Italiano Iuta o prova del Grand Prix Iuta), prima (nelle presentazioni stampa) e durante lo svolgimento delle gare e così pure alle premiazioni finali;

B) ATTIVITA’ E OBIETTIVI
 
1) incrementare il numero di tesserati IUTA nella Regione;
2) sviluppare la cultura delle ultramaratone, anche grazie alla realizzazione di convegni e di conferenze stampa;
3) promuovere iniziative tecniche a livello territoriale tese a diffondere la conoscenza più consapevole delle problematiche tipiche delle nostre discipline, che solo apparentemente sono una derivazione della maratona
4) portare un’Ultramaratona e/o una UltraTrail laddove non ce ne siano;
5) creare le premesse perché gli eventi del proprio territorio possano candidarsi a prova del  Grand Prix IUTA e/o di Campionato Italiano IUTA;
6) curare i rapporti con i mezzi di informazione soprattutto locali, recuperare nuovi mezzi di informazione, compresi i siti di alcune associazioni sportive;
7) curare i rapporti con organizzatori di eventi sportivi quali, ad esempio, maratone e mezzemaratone, allo scopo di far conoscere il nostro movimento.
Condividi post
Repost0
17 agosto 2011 3 17 /08 /agosto /2011 15:30

IAU logo 01La IAU (International Association of Ultrarunners) autorizza, con l'accordo della IAAF, l'utilizzo dei GPS, con decorrenza immediata.

Negli ultimi Campionati del Mondo, in mancanza di una normativa univoca, si sono verificate spesso discrepanze dalle disposizioni regolamentarie degli organizzatori e la IAU in merito all'utilizzo dei GPS, in corso di gara.

Clamoroso è stato il caso verificatosi a Gibilterra, in occasione del Campionato del Mondo 100 km su strada 2010. Inizialmente i GPS, in conferenza tecnica preliminare, sono stati vietati, con grande costernazione di molti dei podisti convenuti e dei loro accompagnatori ufficiali, anche se poi, in extremis, grazie ad una mediazione messa in moto proprio dei vertici IAU presenti sul campo, sono stati ammessi.

A sanare eventuali future controversie, arriva finalmente una normativa chiara e univoca, che anticipa  le modifiche regolamentari introdotte dalla IAAF  (che avrebbero avuto decorrenza dal 1 novembre 2011).

Il Consiglio Esecutivo della IAU ha deciso di permettere - in accordo con la IAAF - l'utilizzo di apparecchiature GPS, con decorrenza immediata, ovverossia già nei prossimi eventi internazionali di Assen e Winschoten.

 

La notizia ufficiale con il titolo IAU Policy Revision. Garmins permitted at MIAUCs è pubblicata sul sito web della IAU

Condividi post
Repost0
28 luglio 2011 4 28 /07 /luglio /2011 19:46

squadra-azzurra-e-staff.JPGIn occasione della Stralivigno (12^ ed.), che si correrà domenica 31 luglio, l’APT di Livigno ospiterà la Nazionale Italiana di Ultramaratona e, in particolare, gli atleti convocati ai Mondiali 100 km di Winschoten (Olanda) che si svolgeranno il 10 settembre 2011.

Il raduno pre-Mondiale offrirà agli atleti la possibilità di incontrare lo staff tecnico nel corso di incontri personali, per preparare al meglio il giorno della gara: verranno valutate tutte le esigenze di ciascuno, soprattutto per quanto riguarda l’assistenza nutrizionale richiesta durante la competizione e verrà fatto un primo punto sullo stato di forma e sugli obiettivi che ciascuno si prefigge.

Gli specialisti daranno il loro supporto per quanto riguarda i controlli medici (Luca Speciani e Lyda Bottino) ed i colloqui privati (Pietro Trabucchi).

Ma il week-end che l’ APT di Livigno dedica all’Ultramaratona non finisce certo qui: il sabato pomeriggio infatti si terrà presso la Sala Conferenze di Plaza Pacheda un interessante convegno scientifico sul tema “Allenamento in altura: metodologie, effetti e possibili esiti”  a cui interverranno come relatori Federico Schena, Eugenio Luigi Iorio, Luca Speciani e Pietro Trabucchi.

Al termine della conferenza, avrà luogo la presentazione ufficiale della Nazionale Italiana 100 km che ci rappresenterà tra poche settimane a Winschoten , composta da:

Uomini. Antonio Armuzzi, Andrea Bernabei, Silvio Bertone, Marco Boffo, Giorgio Calcaterra, Francesco Caroni, Ivan Cudin, Marco D’Innocenti, Michele Evangelisti

Donne. Monica Carlin, Sonia Ceretto, Lorena Di Vito, Maria Ilaria Fossati, Noemy Gizzi, Francesca Marin, Elena Simsig, Maria Grazia Villella, Cristina Zantedeschi.

La generosa ospitalità dell’APT di Livigno consentirà, inoltre, a tutti gli Ultratop che hanno aderito all’iniziativa di effettuare un periodo di allenamento in altura di 3 settimane, sostenendo il nostro sforzo con l’offerta di un’ottima visibilità mediatica sul territorio.

Nel pomeriggio del 13 agosto, nella stessa Sala conferenze di Plaza Placheda si terrà un Seminario di Ultramaratona con un confronto tra tecnici e specialisti. Alla Tavola Rotonda parteciperanno Marco Boffo, Massimo Galletti, Stefano Punzo, Norberto Salmaso, Pietro Trabucchi e Alessandra Vezzoli.

Moltissimi sportivi di diverse discipline ormai da anni scelgono Livigno come sede dei propri ritiri estivi: gli Ultratop non potevano essere da meno!

Alla cittadina valtellinese va tutta la gratitudine dello staff IUTA per la sensibilità dimostrata e il generoso sostegno economico.

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Archivi

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche