Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
4 luglio 2011 1 04 /07 /luglio /2011 07:15

L'Area Atleti IUTA, di concerto con i tecnici consulenti di specialità (Giorgio Marchesi per la 24 ore, Maurizio Riccitelli per la 100 km, Enrico Vedilei per l'Ultratrail), ha diramato un terzo aggiornamento della lista degli atleti di interesse nazionale Ultratop per il 2011.

Questi atleti verranno seguiti nel corso dell'anno dalla Commissione raduni e inclusi, di conseguenza, nelle attività ad essa collegate.

Questi gli atleti inseriti:

Atleta
specialità
proponente
Agostini Giancarla
24h
Marchesi
Canepa Francesca
UltraTrail
Vedilei
Fori Katia
UltraTrail
Vedilei
Galimberti Barbara
100 km
Riccitelli
Tosi Nadia
100 km
Riccitelli
Bonfiglio Marco
100 km
Riccitelli
Bravi Paolo
100 km
Riccitelli
Di Cecco Alberico
100 km
Scevaroli
Granzotto Fabio
UltraTrail
Vedilei
Palladino Daniele
100 km
Riccitelli
Ruzza Stefano
UltraTrail
Vedilei
Tagliaferri Massimo
UltraTrail
Vedilei
Trentadue Vincenzo
100 km
Riccitelli

 

Di seguito, l'intera lista degli atleti di interesse nazionale UltraTop 2011, divisi per specialità.

 

Lista atleti Top Ultra 2011 (atleti seguiti dalla commissione raduni della Iuta) - Versione 3 del 03.07.2011 In ordine alfabetico
100 km – uomini (19)
ARMUZZI Antonio
BERNABEI Andrea
BERTONE Silvio
BOFFO Marco
BONFIGLIO Marco
BRAVI Paolo
CALCATERRA Giorgio
CARONI Francesco
DI CECCO Alberico
D’INNOCENTI Marco
EVANGELISTI Michele
FATTORE Mario
GAIDO Daniele
GIUSTI Daniele
PALLADINO Daniele
QUADRI Luigi
RIGO Andrea
SESTITO Leonardo
TRENTADUE Vincenzo
100 km – donne (16)
ALCHERIGI Katia
GALIMBERTI Barbara
CARLIN Monica
CASIRAGHI Monica
CERETTO Sonia
DI VITO Lorena
FOSSATI Maria Ilaria
GIZZI Noemy
MARIN Francesca
PITONZO Cristina
ROSSI Patrizia
SIMSIG Elena
TOSI Nadia
VILLELLA Maria Grazia
ZANTEDESCHI Cristina
ZECCHINO Luisa
24 ore - uomini (13)
ACCORSI Andrea
BAGGI Marco
BARICHELLO Gastone
BUSETTI Fabio
CUDIN Ivan
DI TOMA Diego
GROSS Ulrich
MARCHESI Tiziano
MONTAGNER Stefano
ROVERA Paolo
SACCANI Carlo
TALLARITA Antonio
VANNUCCI Marco
24 ore – donne (7)


AGOSTINI Giancarla
BARCHETTI Monica
CASIRAGHI Monica (*)
DI VITO Lorena (*)
GROSS Annemarie
MOLING Monika
OLIVERI Virginia





Ultra Trail – uomini (12)
CARONI Francesco (*)
CAVALLO Giuliano
FEDEL Silvano
FORNONI Daniele
GHEZZI Matteo
GRANZOTTO Fabio
RUZZA Stefano
TAGLIAFERRI Massimo
TRINCHERI Lorenzo
ZANCHI Marco
ZANOTTI Franco
ZARANTONELLO Marco
Ultra Trail – donne (10)
ARRIGONI Giuliana
BERTASA Cinzia
CANEPA Francesca
CARLINI Alessandra
FORI Katia
MIRAVALLE Raffaella
MORA Cecilia
OLIVERI Virginia (*)
PENSA Patrizia
ZANTEDESCHI Cristina (*)
(*) atleti presenti in altra specialità




 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Stefano Scevaroli, Coordinatore Tecnico federale Ultramaratona 

Condividi post
Repost0
4 maggio 2011 3 04 /05 /maggio /2011 18:43
AbbotsWay-3920.JPGGli "Ultratop" hanno partecipato numerosi alla 4^ edizione della Abbots' Way: il motto "Per aspera ad astra" che è stato scelto dagli organizzatori per dire sinteticamente il senso della corsa da loro voluta, si addice perfettamente agli atleti azzurri e azzurrabili di ultramaratona e, in questo caso specifico, di ultratrail.
(Ilaria Fossati) "Per aspera ad astra"  è il motto della Abbots Way, l’entusiasmante ultratrail dell’Appennino tosco-emiliano che sabato 30 aprile ha visto impegnati su varie distanze parecchi atleti di interesse nazionale per l’ultramaratona. Chi si è cimentato sulla Twin Team, la gara a coppie che frazionava l’intero percorso in 4 diverse tappe, chi sulla Doppia (due tappe in due giorni), chi invece sull’intera distanza, in un’unica tappa di 125 km con 5500 mt D+ da Pontremoli a Bobbio.
Benedetti da una giornata di sole, schivando fortunatamente la pioggia e i temporali, gli Ultratop hanno affrontato con serietà, sotto gli occhi vigili del consulente tecnico di specialità per l’Ultratrail, Enrico Vedilei, l’ultimo appuntamento per la selezione ai Mondiali 2011 di Connemara, che si terranno a luglio.
“Mi è piaciuto soprattutto lo spirito di gruppo di tutti i ragazzi”  - dice proprio Enrico Vedilei - “Hanno confermato il loro stato di forma con delle buone prestazioni alla Abbots Way, dimostrando una crescita effettiva come atleti e come squadra.
L’importanza del gruppo è fondamentale perché il Mondiale Ultratrail di Connemara vedrà per la prima volta l’assegnazione non solo del titolo individuale, ma anche quello di squadra, sia maschile che femminile. E’ stata anche l’occasione di valutare la gara di altri forti atleti, tra cui Francesco Caroni, già atleta di interesse Nazionale per la 100 km, che ha disputato un’ottima prova anche su trail”
Manca pochissimo dunque alla pubblicazione dell’elenco dei convocati; la presentazione alla stampa avverrà a Cantalupo in occasione dell'Ultratrail delle Porte di Pietra, a metà maggio.
In attesa di conoscere i nomi dei rappresentanti Azzurri, il prossimo weekend ultratrailer e stradisti saranno impegnati al raduno di Sommacampagna, in occasione della 12^ ed ultima edizione della Maratona del Custoza.
Condividi post
Repost0
27 aprile 2011 3 27 /04 /aprile /2011 06:22

IAU logo 01La Segreteria della IAU ha inviato formalmente alla Federazione Italiana di Atletica Leggera e alla Segreteria Nazionale della Iuta i dettagli organizzativi (GIS) del Campionato mondiale IAU 2011 di UltraTrail, che avrà luogo a Connemara in Irlanda il prossimo 9 luglio. Per la prima volta, grazie anche all'importante supporto del Comitato Organizzatore Locale, la IAU ha inserito anche la competizione a squadre nazionali.

Ogni squadra, sia quella femminile, sia quella maschile, potrà essere composta da un massimo di sei atleti per sesso.

I tre migliori risultati di ogni squadra andranno a comporre le due classifiche per nazione.

La Iuta segnalerà le proprie proposte di convocazione al settore tecnico della Federazione Italiana di Atletica Leggera, tramite il Coordinatore Tecnico federale, ad inizio di maggio, non appena avrà avuto luogo l'ultima prova di valutazione e selezione 2011, la "Abbots Way tra il 30 aprile e il 1° maggio 2011.

 

Connemara_1.jpgIl Connemara (nome originale, in gaelico irlandese, Conamara) è una regione selvaggia e aspra situata nell'Irlanda occidentale, più precisamente nella Contea di Galway. Rinomato in tutto il mondo per i suoi bellissimi, desolati e selvaggi paesaggi, il Connemara è tappa fissa di molti turisti che visitano l'Irlanda e di molti trekker o amanti della natura.

Il territorio di quest'ampia regione infatti è composto quasi esclusivamente di torbiere, basse ma aspre e brulle montagne e soprattutto costellata da laghi, stagni e piccoli corsi d'acqua.

Sulla strada fra Westport e Clifden, quest'ultima ritenuta la capitale del Connemara, dopo il paese di Letterfrack c'è anche il Parco Nazionale del Connemara, zona protetta con lunghi sentieri nella natura sperduta.

Caratteristici senz'altro i monti centrali ad est di Clifden, i Twelve Bens ovvero le Dodici Cime.

Condividi post
Repost0
24 aprile 2011 7 24 /04 /aprile /2011 17:33

Logo IUTASono stati pubblicati nel sito uficiale della IUTA i cosiddetti CRITERI DI SELEZIONE per il Campionato del mondo 2011 di 100 km su strada che - come è noto - svolgerà a Winschoten (Ned) il prossimo 10 settembre e sarà anche valevole come Campionato Europeo 100 km (e saranno, rispettivamente, il 25th IAU World Championships e il 20th IAU European Championships).

Quello finale è un documento di sintesi di diverse proposte ricevute, spesso molteplici ed indirizzate su diversi versanti, ma quasi mai in contrasto, messo a punto - nella sua elaborazione definitiva dalla solerte attività della Commissione Tecnica Iuta.
Per maggiori notizie sul campionato del mondo vai a questo documento (in Inglese) incluso nel sito web ufficiale della blasonata gara podistica olandese.
Condividi post
Repost0
24 aprile 2011 7 24 /04 /aprile /2011 07:14

3.jpgIn occasione dell'ultimo Consiglio direttivo della IUTA (Associazione Italiana Ultramaratone e Trail) dello scorso 2 aprile, a Seregno, è stato nominato  Promoter Regionale dell'Umbria, Alessandro Samsa che viene ad affiancare Filippo Poponesi, già da tempo investito del ruolo di Promoter regionale e già molto attivo nel promuovere eventi stimolanti per catalizzare l'avvicnamento di nuovi podisti al mondo delle ultramaratone.

Con Alessandro Samsa acquista sicuramente un valido collaboratore per la crescita del movimento dell'Ultramaratona nella sua regione. "Ringrazio sentitamente - afferma Alessandro Samsa - cogliendo l'occasione per salutare chi già conosco e chi avrò modo di conoscere sulle strade dell'ultramaratona. Da parte mia impegnerò con piacere le mie energie per rappresentare adeguatamente la IUTA nella mia Regione".
Samsa_Fano_2010_01.JPG "Con l'aiuto di Alessandro rimetteremo in piedi una fantastica 100 km che farà invidia al Passatore - così ha contestualmente affermato Filippo Poponesi - la Perugia-Terni,  passando per Assisi, Santa Maria degli Angeli, Spello, Foligno e Spoleto. Un percorso davvero fantastico. Per ora, però, è solo un sogno".
E Alessandro Samsa ha rincalzato: "In tema di disvelamento di segreti, aggiungerei il sogno di rinverdire la 50 km del Terminillo su un percorso anch'esso da favola: Lago di Piediluco, Labro, Leonessa, vetta del Terminillo (altitudine 1901 m). Come dice Filippo, sono però ancora sogni".

 

Non possiamo che augurare ad Alessandro Samsa (che, tra l'altro, ha l'onore di portare il cognome di Gregor Samsa, protagonista di uno dei più famosi racconti di Kafka) di svolgere in seno alla IUTA un grande lavoro, sorretto da entusiasmo e passione.

Condividi post
Repost0
19 aprile 2011 2 19 /04 /aprile /2011 15:35
IAU_logo_01.jpgLe ultramaratone italiane sono in costante crescita: ciò si ravvisa sia nell'incremento dei runner che, per la prima volta, si cimentano in un'ultra (e le statitische della 100 km del Passatore confermano che, ogni anno, diverse centinaia di podisti iscritti, ogni anno, sono delle "matricole), sia per quanto concerne il numero globale di iscritti.
Ma ciò si vede anche sia nell'implementazione del calendario nazionale IUTA, sia nelle gare "esordienti" che, non ancora incluse a far parte del Calendario IUTA,  dall'Associazione delle Ultramaratone italiane ricevono una consulenza o, a volte, un patrocinio, in attesa di acquisire i requisiti per far parte a pieno titolo delle gare calendarizzante.
Il piatto si fa sempre più ricco: alle gare "targate" IUTA si aggiunge il numero sempre crescente degli eventi Ultratrail, alcuni dei quali in collegamento con la IUTA, mentre altri preferiscono mantenere una propria autonomia.
Proprio, a causa di questa offerta sempre più variegata, i top runner che ambiscono ad una qualificazione per la partecipazione ai Campionati del Mondo delle specialità riconosciute dalla IAAF, ma anche  gli amanti e appassionati dell'ultramaratona possono scegliere, oggi, a quale evento di ultramaratona iscriversi.
A parte quelli ormai collaudati, come la 100 km del Passatore, la 50 km di Romagna oppure la Pistoia-Abetone, quali criteri possono ispirare un podista a scegliere un evento piuttosto che un altro?
Lasciando da parte gli aspetti organizzativi (accoglienza, ospitalità, qualità del supporto logistico), oggi l'elemento davvero discriminante è diventato l'omologazione del percorso di gara e il fatto che la gara sia celebrata con tutti i crismi sotto il profilo tecnico.
E' chiaro che i podisti possono ambire a che la propria perfomance venga omologata a livello nazionale ed internazionale. E ciò è particolarmente importante nel caso che qaulcuno realizzi una prestazione di alto livello, o assoluta o anche di categoria.
Per l'omologazione del risultato di gara a livello nazionale è sufficiente che la gara sia stata misurata ufficialmente e sia quindi omologata dalla FIDAL.
Invece, per l'omologazione del risultato ottenuto in gara a livello internazionale, si richiede che l'evento podistico su di una specifica distanza o di specialità, nel caso delle gare a tempo, abbia ottemperato alle procedure necessarie per ottenere una delle tre label IAU (Bronze, Silver e Gold).
Segue la circolare diramata dalla Segreteria IUTA agli organizzatori delle ultramaratone in Italia e ai Promoter regionali IUTA.
IUTA-1321.JPG(Fonte: IUTA) Si ricorda alle società organizzatrici di Ultramaratone italiane la necessità per alcune (gare di specialità) e l'opportunità per le altre di richiedere alla IAU la LABEL per la loro gara del 2011 (più Label in caso di più gare di diversa specialità).
La IAU, come sappiamo, è l'Associazione di riferimento delle Ultramaratone per la IAAF, la Federazione Internazionale dell'Atletica Leggera. Di concerto con la IAAF, la IAU coordina il movimento, supporta la IAAF nello stabilire eventuali regole specifiche, indice i Campionati Mondiali e Continentali di alcune specialità (100 km e 24 ore), stila le graduatorie stagionali e all time, mondiali e continentali.
 Le LABEL rappresentano e garantiscono una sorta di classificazione di qualità, che la IAU assegna alle gare di tutto il mondo in base a requisiti oggettivi, quali l'omologazione della gara da parte della Federazione Nazionale di appartenenza, la certificazione del percorso nel caso specifico delle specialità riconosciute, l'invio delle classifiche ed altri requisiti standard, illustrati nel relativo regolamento.
Le Ultramaratone che si vedono assegnate una delle tre Label disponibili (Gold, Silver e Bronze), oltre all'immagine, acquisiscono una prerogativa molto importante dal punto di vista degli atleti che vi partecipano, che rientrano - in caso di Label assegnata - nella lista ufficiale delle prestazioni stagionali e all time (mondiali, continentali e nazionali).
L'assegnazione di una delle tre Label costituisce, quindi, una sorta di garanzia per tutti coloro che intendono parteciparvi.
Gli atleti d'élite possono inoltre vedersi riconosciuti dalla IAAF, per il tramite della IAU, l'eventuale record mondiale conseguito nel caso delle 100 km su strada, oppure le Migliori Prestazioni Mondiali o Continentali, assolute o di categoria, nel caso delle altre specialità riconosciute dell'Ultramaratona.
Le squadre Nazionali ricevono durante i Campionati del mondo uno specifico rimborso - sebbene parziale - delle spese viaggio, in base al valore complessivo delle prestazioni con le quali gli atleti vengono iscritti, limitatamente a quelle ottenute nelle gare con una qualsiasi delle tre Label.
La Label minima, ovvero quella Bronzo, non comporta nessun costo per gli Organizzatori e costituisce il punto di riferimento di questa normativa.
Quelle d'Argento (Silver) e Oro (Gold) che prevedono anche il pagamento d'una quota stabilita annualmente, conferiscono all'organizzatore dell'evento/gara anche dei benefit aggiuntivi da parte della IAU.
Sul sito IUTA (www.iutaitalia.it), nella sezione download (IAU: documenti/moduli) sono pubblicati i moduli di richiesta per il 2011:
  • modulo di prima richiesta;
  • modulo di richiesta-rinnovo;
  • la normativa aggiornata in Italiano ed Inglese ed infine un elenco delle gare italiane che hanno  ottenuto una Label dal 2006 ad oggi.
La Segreteria della Iuta (segreteria@iutaitalia.it) rimane a disposizione, per eventuali informazioni e necessità.
Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Archivi

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche