Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
12 agosto 2014 2 12 /08 /agosto /2014 17:58

6 ore per le Vie di Curinga 2014 (7^ ed.). Nella 6 ore individuale trionfano Francesco Milella e Ilaria Marchesi

Sabato 2 agosto 2014 si è disputata la "Sei ore per le vie di Curinga", classico appuntamento di ultramaratona su strada ormai giunto alla 7^ edizione.
L'evento, 
organizzato e gestito dall'ASD Podistica Curinga, con il patrocinio del Comune di Curinga e della Regione Calabria insignito anche per il 2014 cn la Bronze IAU Label, riconoscimento che la International Association Ultrarunners conferisce alle manifestazioni caratterizzate dalla qualità del percorso, dai servizi offerti e dall'organizzazione, ha proposto anche quest'anno agli atleti partecipanti il classico circuito cittadino di km 3,605 (omologato Fidal), articolato nel centro storico del Paese, chiuso quasi interamente al traffico. 

Presenti atleti di diverse aree geografiche della penisola.
Nella specialità di punta, la 6 sei ore, a prevalere è stato Francesco Milella (Asd Quelli della Pineta) 76,399 km, seguito da Erik Panatti (Gruppo Pod. Valchiavenna) 74,609 km e da Marco Lombardi (A.Libertas Runners Li) 74,537 km, in terza posizione.

Tra le donne ha vinto la 6 ore Ilaria Marchesi (cat. MF 40 Polisportiva Scandiano), che ha totalizzato 67,319 km, con Laura Ravani (cat MF35 - Runners Bergamo) in seconda posizione con 65,744km e Luisa Zecchino (cat. MF45 Marathon Massafra) terza, con un totale di 64,951 km percorsi.

Nel palinsesto della manifestazione, era prevista - secondo tradizione - anche la maratona e, in più, la possibilità di parteipare alla 6 ore in squadre di tre atleti ciascuno dei quali ha corso per due ore consecutivamente. Oltre a questa opzione, anche la Maratona a staffetta con quattro frazionisti.

Nella maratona individuale, il calabrese Leonardo Sestito è stato il vincitore, abile a mettersi alle spalle Andrea Pileggi (2° class.to - Libero) e Gianluca Adornetto (CRAL Poligrafico dello Stato, 3° class.to). Tra le donne il 1° posto è spettato a Carolina Agabiti (UISP), seguita da Giuseppina Romanazzi tesserata per l'ASD Pink Panter.

Le rispettive frazioni di maratona a staffetta sono state vinte nell'ordine: prima frazione Giuseppe Sinopoli e Bruna Morelli (Curinga), seconda frazione Giuseppe Martino (Curinga) e Alessandra Landolfi (Violetta club), terza frazione Antonio Condito e Marcella Elefante, quarta frazione Gennaro De Fazio (Violetta club) ed Emanuela Fiorenza.

Nella 6 ore a staffetta ha vinto il Menza Manilupa Team con Falvo, Cimino e Guzzo capaci di percorrere 80,218 km, al 2° posto  il trio di frazionisti targati Hobby Marathon Cz, (Vitaliano Rubino, Toni Iiritano e Massimo De Meca) con 72,260 km totalizzati e, piuttosto staccano, il terzetto Valerio, Lotriglio, De Benedictis dei Runners del Levante (terzi) in 54,107 km .

Condividi post
Repost0
10 agosto 2014 7 10 /08 /agosto /2014 19:49

24 ore del Sole 2014 (9^ ed.). In forse l'edizione 2014. L'appello di Luigi StellaLa 24 ore del Sole 2014, allo stato attuale l'unica 24 ore di corsa individuale su pista del Sud Italia, è in forse. Sono tempi di ristrettezze e Luigi Stella (alla guida di ASD MOL, società organizzatrice dell'evento) non è ancora rientrato dalle spese sostenute per l'edizione 2013. E quindi, il COL sta seriamente riflettendo su da farsi, in una situazione in cui pressochè l'unica alternativa da prendere in considerazione potrebbe essere quella di sospendere la gara in attesa di tempi migliori.
Sarebbe un vero peccato, poiché nel corso degli anni la manifestazione di ultramaratonaè cresciuta impeccabilmente, sotto il profilo sia tecnico sia organizzativo, ma anche nel numero dei partecipanti, con una sostanziosa presenza italiana e straniera.
A meno che...
Quello che segue è l'appello di Luigi Stella, patron della manifestazione.

(Luigi Stella) Cari amici, cari atleti,la crisi economica sta condizionando notevolmente oltre al settore privato anche la possibilità di avere contributi significativi dalle Istituzioni pubbliche per l'organizzazione di eventi sportivi.
Tuttora non è ancora stata definita la percentuale di riduzione di quanto già richiesto e promesso per l'edizione scorsa... 
e, ovviamente, siamo ancora allo scoperto di quanto anticipato.
Con questo messaggio vi vorrei proporre un sondaggio per avere un orientamento da parte vostra, per poter comunque realizzare quest'anno la 24 ore del Sole. Il sondaggio di opinioni è relativo alla possibilità (e alla disponibilità) di quanti vorranno partecipare ad affrontare un maggiore sacrificio economico con un aumento della quota di iscrizione a €100,00, quota stimata per garantire il noleggio dei gazebo, il cronometraggio con i chip elettronici, il rifornimento idrico ed alimentare, la presenza del il medico e dell'ambulanza a bordo campo.

Come vi sarete accorti, quest'anno non ho ancora attivato il sito www.asdmol.it per non creare problemi ad eventuali iscritti.
Il sacrificio economico che vi chiedo nasce dalla voglia immensa che ho di poter mantenere in vita la gara che, nel tempo, èdivenuta anche la vostra gara.
In base alle vostre risposte, potrò orientarmi in qualche modo sulla decisione da prendere entro breve, una decisione che conto possa essere positiva.
Aspetto fiducioso una vostra risposta per lanciare la 9^ edizione della 24 del sole per il prossimo fine novembre.

Un caro saluto
Luigi Stella

Condividi post
Repost0
21 luglio 2014 1 21 /07 /luglio /2014 19:19

Pistoia-Abetone Ultramarathon 50 km 2014 (39^ ed.). L'Arma dei Carabinieri e il Trofeo del Bicentenario, vanto della Pistoia-Abetone 2014

 

Mentre il Comitato Organizzatore della Pistoia-Abetone Ultramarathon 50 km sta già lavorando all'edizione del Quarantennale, occorre riavvolgere il nastro indietro di tre settimane per sottolineare quanto la Pistoia-Abetone 2014 sia stata speciale: la gara del 29 giugno scorso ha fatto registrare il successo dell'iniziativa dedicata al Bicentenario dell'Arma dei Carabinieri, un particolare trofeo inserito all'interno della manifestazione e riservato ai militari dell’Arma, in servizio e in congedo.
Il "Trofeo del Bicentenario" è stato allestito grazie all'interessamento del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri e all’impegno, determinante, dell’Associazione Nazionale Carabinieri della Sezione di Pistoia e di San Marcello Pistoiese, presenti come ogni anno con i propri volontari dislocati lungo il percorso a supporto del servizio viabilità insieme alle altre associazioni che compongono.

L'iniziativa ha ricevuto il plauso sincero del Colonnello Eugenio Cacciuttolo, Comandante Provinciale Carabinieri, che ha espresso il proprio compiacimento per questo evento di eccellenza nel campo dello sport e della solidarietà. «Gli atleti, tra i quali Carabinieri in servizio e in congedo - ha dichiarato l’Ufficiale - hanno affrontato una dura prova che hanno potuto superare perché allenati con disciplina e perché sostenuti da spirito di sacrificio, tenacia, umiltà, voglia di aggregazione. Queste peculiarità - ha proseguito - sono l’essenza del Carabiniere, lo spirito di sacrificio e l’abnegazione nello svolgere i compiti istituzionali, l’umiltà e la tenacia nel servire i territori affidati facendo rispettare le leggi, tutelare i deboli, stare in mezzo alla gente per la gente».

Soddisfazione è stata espressa anche dal Comitato Organizzatore della Pistoia Abetone nelle persone del Presidente, l’Avv. Franco Ballati, e del Vice Presidente Antonio Iadanza, Luogotenente dei Carabinieri che insieme al Brigadiere Giuseppe Calderaro hanno curato l’organizzazione del Trofeo, significativo valore aggiunto alla manifestazione che quest’anno ha potuto vantare il record di 1752 iscritti.

Trenta, tra Carabinieri in servizio e in congedo, sono stati gli iscritti al traguardo dell’Abetone e quindi di diritto inseriti nel trofeo Bicentenario dell’Arma: tutti hanno affrontato la corsa celebre per le sue mille difficoltà, soprattutto per l’atipicità del percorso, che si snoda attraversa cinque diversi Comuni e presenta solamente 5 Km di falsopiano nella fase iniziale per poi dare luogo ad un alternarsi mozzafiato di salita (ben 31 Km) e discesa.

Vincitore dello straordinario Trofeo, l’attuale Campione Italiano 2014 dei 100 km su strada, Alberico Di Cecco, Appuntato dei Carabinieri in servizio, che ha percorso i micidiali 50 Km in soli 3h 37' 03’' (3° assoluto della gara a circa 7 minuti dal 1°) e che sin dall’inizio della gara è stato sostenuto e incoraggiato soprattutto dai suoi commilitoni iscritti alla competizione. Specializzato nelle lunghe distanze, Di Cecco nel 2005 ha vinto la Maratona di Roma stabilendo il suo record personale. Ha partecipato ai campionati mondiali nel 2001 e nel 2003, ottenendo rispettivamente il 17º e il 22º posto mentre alle Olimpiadi di Atene del 2004 è arrivato 9º.

Tutti i militari dell’Arma che hanno concluso il traguardo dell’Abetone sono stati premiati con una esclusiva medaglia coniata dal Comitato Organizzatore per l’eccezionale Trofeo “Bicentenario Arma dei Carabinieri”.

 

Classifica Trofeo Bicentenario Arma Carabinieri. 1° Appuntato DI CECCO Alberico, 3h 37’03’’; 2° Car. congedo CARDIA Gaetano, 4h 29’17’’; 3° Appuntato PARISE Marco 5h 00’39’’; 4° Car. congedo PRUNETI Adamo 5h 16’30’’; 5° Appuntato GAMMIERI Ettore 5h 16’39’’; 6° Brigadiere BONI Sandro 5h 24’21’’; 7° Car. congedo SOLDI Giacomo 5h 31’01’’; 8° Car. congedo DE LEONIBUS Antonino 5h 34’27’’; 9° Car. congedo BERNABEI Andrea 5h49’25’’; 10° Maresciallo PANARELLO Placido 5h 57’42’’; 11° Car. congedo LEMMI Michele 5h 58’23’’, 12° Maresciallo MONCINI Massimiliano 6h 06’49’’, 13° Car. congedo DI COCCO Andrea 6h 11’50’’, 14° Car. congedo BOTTIROLI Emanuele 6h 12’ 7’’, 15° Maresciallo FARINA Franco  6h 13’ 23’’, 16° Car. congedo CRUDO Salvatore 6h 18’ 53’’, 17° Car. congedo VENNERI Giancarlo 6h32’51’’, 18° Car. congedo TASSELLI Marco  6h 35’52’’; 19° Appuntato MARTINO Arnaldo  6h 42’29’’; 20° Car. congedo DE LILLO Pietro 6h 47’ 07’’; 21° Car. congedo PREVITERO Mirko 6h 50’42’’; 22° Maresciallo LENCIONI Piero 6h58’24’’; 23° Maresciallo GIOFFRE' Antonino 6h58’24’’; 24° Tenente Colonnello GROTTESCHI Tommaso 6h59’03’’; 25° Maresciallo PIOLATTO Giacomo  7h 03’05’’; 26° Car. congedo BERNARDESCHI Luigi 7h 10’ 37’’; 27° Vice Brigadiere RONZULLI Carlo 7h 20’28’’; 28° Car. congedo SCORRETTI Luca 7h 25’50’’; 29° Maresciallo ANANIA  Alberto 7h 28’59’’; 30° Car. congedo MORROCCHI Umberto  8h 17’ 58’’.

Foto di gruppo degli atleti partecipanti (www.pierogiacomelli.com)

 

Condividi post
Repost0
21 luglio 2014 1 21 /07 /luglio /2014 00:03

100 km di Asolo 2014 (4^ ed.). Sono stati incoronati Re e regina della 100 km Ivan Cudin e Alycia Nagyova

 

Si è svolta con partenza sabato 19 luglio 2014, alle ore 14.00 la 4^ edizione della 100 km di Asolo e della abbinata gara sulla distanza dei 50 km.
Nella 100 km, durissima soprattutto per il dislivello altimetrico da superare, il vincitore è stato Ivan Cudin in 8h19'00, mentre regina delle donne è stata Alycia Nagyova in 10h18'05.
110 classificati al traguardo della 100 km, di cui 17 le donne, dunque con una selezione fortissima rispetto ai quasi 190 iscritti alla partenza.
Manca ancora nel sito web la classifica della 50 km.
Per dare un riconoscimento all'impegno di tutti è stato istituito uno speciale trofeo, a partire dalla 3^ edizione, denominato "Cavareta d'Oro" che 
viene assegnato a chi copre in minor tempo, indifferentemente dal fatto che partecipi alla 50 km o alla 100 km, la tratta che va dal 30° km al 38° km circa, che non e’ altro che la famosa salita “el salt dea cavara” con pendenze che arrivano in certi tratti fino al 20%.
Questa la classifica 2014 per il "Trofeo Cavareta d'Oro": 

 

 

  • CUDIN IVAN                                59’48”
  • FANTON LORIS                            63’33”
  • DECOCK WOUTER                        64’51”
  • ZUCCARELLO NICOLA                  66’01”
  • BELLATO CLAUDIO                      67’45”
  • PAJARO PAOLO                           68’12”
  • VACCA MAURIZIO                        69’24”
  • SARTORI STEFANO                       69’36”
  • BURLON STEFANO MARCELLO      70’06′
  • COMACCHIO GABRIELE ANTONIO  71’12”

 

Risultati

Uomini

 

  1. 168 Cudin Ivan 8:19:00
  2. 173 Zambon Andrea 9:44:39
  3. 64 Catelan Franco 10:17:15

Donne

 

  1. 4 151 Nagyova Alycia 10:18:05
  2. 9 93 Galimberti Barbara 11:05:53
  3. 19 136 Ferrari Sabrina 12:13:46

 

Classifica assoluta 100 km di Asolo (4^ edizione).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi post
Repost0
17 luglio 2014 4 17 /07 /luglio /2014 13:02
100/50 km di Asolo 2014. La partenza di una Cento su strada sempre più popolare avrà luogo sabato 19 luglio alle 14.00
La 100/50 km di Asolo si svolgerà tra sabato 19 e domenica 20 luglio 2014. La gara, organizzata da Asolo Running, sarà valevole come come Campionato regionale di Ultramaratona 50/100 km per i tesserati CSI.

Sono 20 sono le ore stimate per portare a termine la prova, per scavalcare i dolci colli di Maser, puntare ai 1784 metri di quota del Monumento-Ossario dedicato ai caduti della I^ Guerra Mondiale, proprio sulla Cima del Monte Grappa e ridiscendere nei duemila anni di storia del borgo di Asolo.

Il percorso è impegnativo, poiché si deve affrontare un forte cambio di altitudine e temperatura lungo il tracciato. Lo studio del percorso e l’elaborazione di una strategia diventano, perciò, fattori molto importanti. Gli organizzatori vengono incontro ai partecipanti, attraverso briefing negli ultimi giorni e consigli on-line. Tutti possono così organizzarsi nel miglior modo. Ino ogni caso un ultimo briefing proprio prima dello start avrà luogo presso i Campi da Rugby di Asolo alle ore 12.00, mentre l'orario ultimo per ritirare il pettorale di gara è le 13.30.

Numerosi sono i punti di ristoro lungo il percorso, che aiuteranno gli atleti a completare la gara, mentre all'arrivo ci sarrà la possibilità di riprendersi con una doccia calda e di riposarsi in un dormitorio allestito ad hoc per l’evento.

Per chi arriva da lontano per partecipare all’ultramaratona Asolo 100 km, è stato messo a disposizione un portale esterno, che si è occupato di trovare un alloggiamento nel comune. Così le famiglie che accompagnano questi temerari atleti, non avranno difficoltà nell’attesa. Potendo oltretutto visitare il fantastico borgo asolano, sapendo di avere un punto sicuro dove riposarsi.

L’evento è organizzato nel periodo della Festa di Sant’Apollinare, annuale sagra a Casella d’Asolo. Dove potersi distrarre dall’ansia di veder arrivare i propri atleti all’arrivo, situato ad un centinaio di metri dalla festa.

Chi è alla prima esperienza, è stata appositamente lanciata la “micro-gara” - si fa per dire - sulla distanza di 50 km!! Un buon modo per confrontarsi con le difficoltà insite nel peercorso e per capire la difficoltà dell’avventura, perchè, anche se la 50 km è la sorella minore dell’Ultramaratona Asolo 100 km, si devono affrontare in salita le stesse difficoltà.

Entrambe le gare avranno un trofeo in comune, che è il trofeo “Cavareta d’Oro”, che nel 2014 é alla sua seconda edizione!

La 100 km di Asolo, spettacolare nel panorama delle 100 km italiane si svolge su strade con partenza da Asolo, passaggio dalla cima del Monte Grappa al 50° km, dove è ubicato l'arrivo di coloro che corrono la 50 km e ritorno ad Asolo percorrendo però una strada in parte diversa da quella dell'andata.
Dall'anno del suo esordio la 100 km di Asolo sta crescendo in popolarità e in numero di partecipanti, anche perchè con il suo cospicuo dislivello altimetrico è fortemente "sfidante" e perchè lungo il percorso sono previsti - secondo il dispositivo di gara - ben cinque cancelli cronometrici.
Alla data odierna sono 169 gli iscritti alla 100 km e 47 quelli che correranno la 50 km.
Questo è il link che porta alla lista degli iscritti sul sito web della manifestazione.

L’evento che parte ed arriva ad Asolo, transita perAsolo, Maser, Monfumo, Cavaso del Tomba, Possagno, Paderno del Grappa, Borso del Grappa, Monte Grappa, Cismon del Grappa, Pove del Grappa, Solagna, Romano d’Ezzelino, Crespano del Grappa, Castelcucco.


Partenza: in centro ad Asolo alle ore 14:00 con appello e controllo numeri (da dove si verrà accompagnati al punto di partenza da appositi bus navetta)
L'arrivo è a Casella d’Asolo – via Chiesa.

Primi 5 km in gruppo. In questo tratto non è consentito, per ragioni di sicurezza, superare l’auto di staffetta, pena squalifica.
1° cancello (37,6 km al “località fietta” ) entro le 5 ore
2° cancello (37,6 km al “salto dea cavara” ) entro le 7 ore
3° cancello (49 Km cima Grappa ) entro le 9 ore
4° cancello (75 km fine discesa del grappa) entro le 13 ore
5° cancello ( 85 km Crespano del Grappa) entro le 15 ore
6° cancello ( 100 arrivo Km. Asolo) entro le 20 ore

Per qualsiasi altro tipo di informazione o per di ricevere l’iscrizione in formato word o pdf dell’iscrizione, potrete scrivere ad: amici@asolorunning.it.

http://www.asolo100km.com/
Condividi post
Repost0
15 luglio 2014 2 15 /07 /luglio /2014 08:39

6 giorni del Pantano 2014 (3^ ed.). Frigura e La Torre, campioni Italiani IUTA 2014 6 giorni su strada. Il titolo italiano 48 ore va invece a Luisa Zecchino e Nicolangelo D'Avanzo

Si è svolta dal 6 al 12 luglio 2014 la 3>^edizione della 6 giorni del Pantano, che ha il primato di essere l'unica 6 giorni podistica su strada che si disputi in Italia: alla 6 giorni sono abbinate, anche le gare di 24, 48 e 72 ore su strada, sicché la manifestazione - secondo una formula collaudata nelle precedenti edizioni - diventa un vero e propio "festival" delle ultramaratone a tempo con l'esclusione delle specialità 6 e 12 ore.  

La manifestazione, promossa dall'ASD TRANSEO nella persona del suo presidente Pasquale Brandi (egli stesso ultrarunner con grandi imprese podistche nel suo carniere), col patrocinio del Comune di Pignola è stata valevole come Campionato Italiano assoluto e master IUTA 2014 nelle due specialità di ultramaratona, rispettivamente della 6 Giorni e della 48 Ore di corsa su strada.
 

Teatro dell'evento che, oltre ad essere riconosciuto ed omologato FIDAL, è insignito anche per il 2014 con il Bronze IAU Label), é l'Oasi naturalistica WWF del Pantano, ubicata nel territorio di Pignola, in provincia di Potenza (Basilicata). La gara si svolge su di un circuito stradale ad anello della lunghezza di circa 5 km, completamente asfaltato e bene illuminato di notte che si dipana attorno al laghetto del Pantano, centro ideale dell'oasi naturalistica che offre - peraltro un buon impianto logistico-organizzativo per il confort degli atleeti in gara.

La 6 Giorni è partita il 6 Luglio alle ore 15.00 ed è terminata il 12 Luglio alle ore 15.00. le altre tre gare rispettivamentela 72, la 48 e la 24 ore hanno preso le mosse il 9 luglio, il 10 luglio e il l'11 luglio, in modo tale da creare una maggiore movimentazione lungo il circuito di gara, fornire agli atleti in lizza per la 6 giorni qualche stimolo in più garantito dall'immissione nel circuito di gara di runner "più freschi". Le tre gare embricate nella 6 giorni si sono tutte concluse il 12 luglio alle ore 15.00.

6 giorni del Pantano 2014 (3^ ed.). Frigura e La Torre, campioni Italiani IUTA 2014 6 giorni su strada. Il titolo italiano 48 ore va invece a Luisa Zecchino e Nicolangelo D'AvanzoLa 6 giorni podistica su strada è stata dominata dal rumeno Vasile Frigura (già vincitore dell'edizione 2013) con 772,273 km percorsi (corrispondenti ad una media di circa 129 km giornalieri), buona prestazione, ma ancora lontana dalla MPI di specialità.
Frigura è stato seguito da Michele Notarangelo con 710,683 km e da Roldano Marzorati con 641,217 km
In ambito femminile si è notata l'assenza della pugliese e più volte azzurra di ultramaratona Luisa Zecchino che, vincitrice delle due passate edizioni, ha optato per la 48 ore in cui è stata la prima assoluta. Prima delle donne è stata Angela La Torre (9^ assoluta), con 529,984 km percorsi, seguita, con km 480,2 dalla pugliese Angela Gargano (12^ assoluta), mentre terza è stata Marinella Satta, con 438,787 km.
In totale sono stati 25 i classificati nella 6 giorni di cui 6 sono state le donne.
Vasile Frigura e 
Nella 72 ore si è registrata un'unica iscritta Laura Failli che, nelle 72 ore a disposizione, ha accumulato 222,835 km.

Nella 48 ore, vincitrice assoluta, è stata come si è detto prima la pugliese Luisa Zecchino che ha percorso 314,496 km, seguita da Nicolangelo D'Avanzo (288,421 km) e dal siciliano Michele D'Errico alla sua prima esperienza in una 48 ore su strada con 281,539 km. Terzo uomo classificato è stato Donato Velini con 263,625 km. La seconda donna è stata Sonia Lutterotti con 254,581 km percorsi. Le prestazioni maschili sono ben lontane dalla MPI italiana di specialità, detenuta da Tiziano Marchesi, ma ciò nondimeno apprezzabili.
15 i concorrenti classificati di cui solo tre le donne. Luisa Zecchino e Nicolangelo D'Avanzo si sono dunque laureati dunque Campioni italiani IUTA 2014 nella specialità 48 ore su strada

Per quanto concerne la 24 ore, sono stati 23 gli atleti classificati, tra i quali si sono registrate due sole presenze femminili. La 24 ore è stata vinta da Eduardo Enrique Aguilar che ha girato per 180,544 km e da Laura Garavaglia (14^ assoluta) con 110,757 km.

 

 


Classifica finale della 6 gironi del Pantano

Pos. M/F Cat. P.Cat. Atleta Distanza totale Giri Residuo Km Totali

1 1 M50 1 FRIGURA VASILE 722,273 124 97 722,273

2 2 M40 1 NOTARANGELO MICHELE 710,683 122 155 710,683

3 3 M55 1 MARZORATI ROLDANO 641,217 110 577 641,217

4 4 M45 1 ALIMONTI DANIELE 600,856 103 984 600,856

5 5 M35 1 BRIAND DAVID 599,872 103 0 599,872

6 6 M60 1 VOLPE VITO 570,752 98 0 570,752

7 7 M50 2 TALIANI MASSIMO 570,752 98 0 570,752

8 8 M40 2 SAMUELSSON STEFAN 537,32 92 1512 537,32

9 1 MW40 1 LA TORRE ANGELA 529,984 91 0 529,984

10 9 M35 2 ANDERSEN ZINGO 526,759 90 2599 526,759

11 10 M60 2 PAVAN GIULIANO 506,688 87 0 506,688

12 2 MW50 1 GARGANO ANGELA 480,2 82 2632 480,2

13 11 M65 1 MARANZINA ALDO 477,568 82 0 477,568

14 3 MW55 1 SATTA MARINELLA 438,787 75 1987 438,787

15 12 SEM 1 HAKIMNIKTOU GWYNPLAINE 425,152 73 0 425,152

16 4 MW55 2 MONTAGNIN GIULIANA 390,208 67 0 390,208

17 13 M65 2 RIZZITELLI MICHELE 355,264 61 0 355,264

18 5 MW60 1 VAN ROSSUM ANNIE 350,585 60 1145 350,585

19 14 M55 2 PISCOPO GIOVANNI 349,44 60 0 349,44

20 15 M70 1 ADRIATICO GIUSEPPE 343,616 59 0 343,616

21 16 M60 3 FAVIA DOMENICO 326,144 56 0 326,144

22 17 M45 2 CALANDRIELLO SALVATORE 302,848 52 0 302,848

23 18 M45 3 PARIGI FAUSTO 262,08 45 0 262,08

24 19 M50 3 AIUDI PAOLO 198,016 34 0 198,016

25 20 M45 4 AIUDI LUCA 198,016 34 0 198,016

 


Classifica della 48 ore

Pos. M/F Cat. P.Cat. Atleta Distanza totale Giri Residuo Km Totali

1 1 MW45 1 ZECCHINO LUISA 314,496 54 0 314,496

2 1 M40 1 D'AVANZO NICOLANGELO 288,421 49 3045 288,421

3 2 M60 1 D'ERRICO MICHELE 281,539 48 1987 281,539

4 3 M60 2 VELINI DONATO 263,625 45 1545 263,625

5 2 MW50 1 LUTTEROTTI SONIA 254,181 43 3749 254,181

6 4 M35 1 ZINGARO LORENZO 243,292 41 4508 243,292

7 5 M50 1 MANGIONE GIUSEPPE 238,784 41 0 238,784

8 6 M40 2 THANOS NIKOLAOS 221,312 38 0 221,312

9 7 M60 3 ROMANIELLO DOMENICO 220,014 37 4526 220,014

10 8 M65 1 CAPECCI FRANCESCO 190,152 32 3784 190,152

11 3 SEF 1 FRANCULLI IRENE 182,201 31 1657 182,201

12 9 SEM 1 VETTORELLO CLAUDIO 180,646 31 102 180,646

13 10 M40 3 BONI SFORZA ANDREA 174,821 30 101 174,821

14 11 M35 2 CHARALAMBOUS ARISTEIDIS 110,656 19 0 110,656

15 4 MW50 2 QUINTIERI DENISE 46,592 8 0 46,592

 

 


Classifica della 24 ore

1 1 SEM 1 AGUILAR EDUARDO ENRIQUE 180,544 31 0 180,544

2 2 M40 1 IANNITTI JULIUS 174,72 30 0 174,72

3 3 SEM 2 PANATTI ERIK 168,896 29 0 168,896

4 4 M60 1 VITACCA MICHELE 159,783 27 2535 159,783

5 5 M35 1 ZINGARO GIOVANNI 154,299 26 2875 154,299

6 6 M50 1 DA RESTA GIUSEPPE 152,056 26 632 152,056

7 7 M45 1 RICCUCCI ANTONIO 145,6 25 0 145,6

8 8 M65 1 TODARO VITO CATALDO 145,153 24 5377 145,153

9 9 M55 1 SALVATORE ANTONIO 141,694 24 1918 141,694

10 10 M40 2 SPINELLI GIOVANNI 135,469 23 1517 135,469

11 11 M55 2 GIULIANO GIOVANNI 129,063 22 935 129,063

12 12 SEM 3 DI PIERRO FRANCESCO 124,331 21 2027 124,331

13 13 SEM 4 MASTRANGELO GIANFRANCO 116,48 20 0 116,48

14 1 SEF 1 GARAVAGLIA LAURA 110,757 19 101 110,757

15 14 M50 2 SASSO MAURO 110,656 19 0 110,656

16 15 M55 3 CLAPS VINCENZO 104,832 18 0 104,832

17 16 M40 3 CICCIMARRA TOMMASO 104,832 18 0 104,832

18 17 M55 4 VIGGIANO VINCENZO 104,832 18 0 104,832

19 18 M65 2 LOMUSCIO ELIGIO 104,832 18 0 104,832

20 19 M45 2 INTINI VITO 99,008 17 0 99,008

21 20 M40 4 CHIAPPERINO CRISTOFORO 75,712 13 0 75,712

22 2 MW50 1 CORAZZA NADIA 75,712 13 0 75,712

23 21 M35 2 BONFIGLIO MARCO 58,24 10 0 58,24

 


 

Il sito web della 6 giorni del Pantano

 

Condividi post
Repost0
13 luglio 2014 7 13 /07 /luglio /2014 07:35
Lupatotissima 2014 (20^ ed.). Si svolgerà il 27 settembre ed assegnerà i titoli italiani su pista 6 h e 12 hSi svolgerà il 27 settembre 2014, a San Giovanni Lupatoto (Verona) la 20^ edizione della Lupatotissima he quest'anno sarà nel format di Ultramaratona di 6 e 12 ore su pista, iscritta come  gara nazionale FIDAL e valevole come Campionato Italiano Iuta di 6 h e 12 h su pista. La manifestazione, organizzata da GSD Mombocar “Riso San Marco” in collaborazione con l’Assessorato allo Sport di San Giovanni Lupatoto, anche per il 2014 ha ricevuto il IAU Bronze Label, che èun riconoscimento di qualità organizzativa e tecnica da parte dell'Associazione internazionale delle Ultramaratone.
Saranno ammessi a partecipare
  • atleti Senior-Masters tesserati con società affiliate Fidal per l’anno in corso; 
  • atleti tesserati (sezione Atletica) con gli Enti di Promozione Sportiva convenzionati con la Fidal: all’atto dell’iscrizione questi 
  • atleti dovranno presentare copia della tessera dell’ente sportivo in corso di validità al momento della competizione e copia del certificato medico agonistico valido per la pratica dell’Atletica Leggera: questi atleti non potranno godere di rimborsi, precisando che nelle gare su pista non sono previsti i cartellini giornalieri FIDAL. 
E' prevista la limitazione a max 50 atleti complessivamente iscritti, nelle gare di 6 ore e 12 ore.

Programma della Manifestazione. Sabato 27/9 ore 8.00 apertura dell’Impianto di Atletica Leggera di San Giovanni Lupatoto (Verona) e della Segreteria, per  ritiro pacco-gara e materiale tecnico (fino a 15 minuti dalla partenza della rispettiva gara) 
  •  ore 09.15 appello atleti Ultramaratona di 12 ore 
  •  ore 09.30 partenza Ultramaratona di 12 ore 
  •  ore 13.15 pasta party riservato ad atleti e accompagnatori con apposito buono (presso l’area di neutralizzazione) 
  •  ore 15.15 appello atleti Ultramaratona di 6 ore 
  •  ore 15.30 partenza Ultramaratona di 6 ore 
  •  ore 18.30 pasta party riservato ad atleti e accompagnatori con apposito buono (presso l’area di neutralizzazione) 
  •  ore 21.30 conclusione Ultramaratona di 12 ore e di 6 ore 
  •  ore 22.05 premiazione Ultramaratona di 12 ore e di 6 ore (in zona speaker) 
  •  ore 22.30 riso party per gli atleti e accompagnatori con apposito buono (presso la zona cucina) 
  •  ore 23.30 chiusura restituzione microchip e cauzione 
Risultati, misurazione ed aggiornamenti 
Ogni atleta verrà munito di microchip elettronico, che consentirà la rilevazione cronometrica di ogni giro percorso. 
Al rilevamento elettronico sarà affiancato il rilevamento e conteggio manuale dei giri da parte del GGG della Fidal. 
La partenza della 12 ore e della 6 ore saranno collocate sulla linea del traguardo della pista. Per entrambe le gare, ad ogni atleta verranno conteggiati i giri interi di pista percorsi ed inoltre la parte di giro eventualmente non terminato, in corso di effettuazione allo scadere della propria gara (6 ore o 12 ore). Per consentire questa rilevazione, a pochi minuti dal termine contestuale delle due gare, gli atleti saranno muniti di apposito contrassegno numerato, che dovrà essere lasciato sul punto esatto della pista raggiunto alla sesta/dodicesima ora, il tutto sotto la stretta sorveglianza dei Giudici di Gara. La sommatoria sarà arrotondata per difetto al metro intero inferiore. Come previsto dai regolamenti Fidal/Iuta di Ultramaratona, saranno ammessi in classifica solamente i risultati superiori a 42,195 km. Presso la Segreteria Organizzativa e al posto di Rifornimento dell’area di Neutralizzazione, sarà disponibile ogni ora un foglio di aggiornamento dei risultati parziali di ciascun atleta. E’ possibilità ricevere - durante la gara - le classifiche sul proprio dispositivo mobile, indicando sul modulo di iscrizione uno specifico indirizzo di posta elettronica per l’invio. 
 
 
Servizi in corso di gara.
Zona di Neutralizzazione (all’esterno della curva che precede il rettilineo d’arrivo): verrà istituita un’apposita area fissa e delimitata di 100 mt controllata da un Giudice. Gli atleti potranno servirsi del Posto di Rifornimento e Spugnaggio predisposto dall’Organizzazione e/o ricevere somministrazioni di bevande e alimenti da proprio personale di assistenza esclusivamente in questa zona.
Nella zona di neutralizzazione sono previsti: 
  • WC-TOILETTES (a 5 metri dalla pista) 
  • Posto RIFORNIMENTO DELL’ORGANIZZAZIONE 
  • Area a disposizione per i RIFORNIMENTI PERSONALI 
  • Area SPUGNAGGIO 
  • Tenda dell’ORGANIZZAZIONE per gli atleti (per soste di riposo) e assistenti sprovvisti di tenda 
  • Servizio MASSAGGI (a cura di personale specializzato del Team massaggi Mombocar, coordinato da Francesco Marino) 
  • Pasta-Riso Party per ogni atleta e 1 assistente, come da agenda e programma orario 
Regole Varie 
• Il chip dovrà essere fissato alla caviglia destra prima di entrare nell’area di partenza, non potrà assolutamente essere scambiato con altri atleti, non potrà essere riutilizzato in altre gare e al termine della gara dovrà essere restituito alla segreteria Organizzativa. 
  1. L’abbigliamento deve essere conforme a quanto previsto dal Regolamento Tecnico Internazionale. E’ consentito il cambio indumenti durante la gara, con l’obbligo di mantenere ben esposti i pettorali. 
  2. Il Medico di Servizio è l’unica persona autorizzata ad entrare sulla pista in caso di infortunio di un atleta. Il Medico di Servizio deciderà quali trattamenti sono richiesti per l’atleta e potrà imporre, qualora ne ravvisi la necessità, il ritiro dell’atleta. 
  3. E’ esclusa ogni forma di accompagnamento (pacing), pena la squalifica. 
  4. Gli assistenti degli atleti non potranno sostare in pista e potranno avvicinarsi all’atleta (purché nell’area di neutralizzazione) per il  tempo necessario a rifornimenti, spugnaggi, cambi di indumenti e ad altre operazioni prettamente di assistenza. 
  5. Non è obbligatorio dare strada in caso di sorpasso. 
  6. E’ vietato correre appaiati. 
  7. La sosta di riposo è ammessa solo presso la tenda dell’Organizzazione situata nella zona di neutralizzazione. 
  8. L’abbandono della pista è ammesso solo nella zona di neutralizzazione (per il rifornimento, per la sosta di riposo per servizi WC), ed inoltre nella zona riservata alle cure mediche e nella Tenda-Massaggi, dietro segnalazione ed autorizzazione dei Giudici. 
  9. L’abbandono della pista per altre cause non ammesse comporterà la squalifica. 
  10. Per quanto non previsto dal presente regolamento, valgono la normativa IAAF, FIDAL ed i Regolamenti IUTA di Ultramaratona 

Alcune informazioni di cultura generale su San Giovanni Lupatoto.
Cenni Storici - Le popolazioni residenti nella zona di San Giovanni Lupatoto, come peraltro più in generale di Verona e di tutto il Veneto, hanno origini antichissime. I primi abitanti furono infatti gli Euganei, dei quali si trovano ancora tracce nella frazione Raldon, in cui è situata una delle più vaste aree palafitticole della provincia di Verona. Poi nei secoli seguenti arrivarono altri popoli come i Reti, gli Etruschi, i Veneti e i Galli. Durante l’impero di Cesare i Veneti divennero cittadini Romani e la zona divenne così Municipio Romano. I primi reperti romani risalgono al 244 d.C. in una specie di necropoli plebea. 
 
Il nome - Il nome “San Giovanni Lupatoto” appare per la prima volta nel Medioevo in un documento in cui si fissavano i limiti delle proprietà della campagna. Nel 1553 si parla per la prima volta della Chiesa di San Giovanni Battista come “ecclesia parrocchialis” soggetta alla cattedra di Verona. Il 28 agosto 1625 la Serenissima Repubblica Veneta dà l’investitura giuridica a San Giovanni Lupatoto di Comune autonomo, con 800 abitanti. Nel 1814 il Congresso di Vienna assegna all’Impero Austriaco il Lombardo Veneto e quindi anche San Giovanni Lupatoto passa sotto l’egemonia Austriaca. Nel 1928 con l’annessione del Lombardo Veneto al Regno d’Italia, San Giovanni Lupatoto diventa parte integrante del Comune di Verona, ma solo 5 anni dopo nel 1933 ottiene la definitiva autonomia. 
 
L’attuale situazione - Il Comune di San Giovanni Lupatoto comprende le frazioni di Pozzo, Camacici e Raldon. Dista solo 8 km dal centro di Verona, capoluogo di provincia, Città d’arte e Città storica, una delle città Italiane più visitate dai turisti, con alcune attrazioni di rilevanza mondiale, come il Lago di Garda, l’Arena, il balcone di Giulietta e Romeo, Piazza Erbe, Piazza Brà, Castel San Pietro, il Ponte di Castelvecchio, la Fiera Agricola, il Vinitaly, Fieracavalli, e tante altre. A soli 20 km da San Giovanni Lupatoto i bambini possono godersi le attrazioni di Gardland, il Parco dei divertimenti tra i più belli nel mondo. 
 
Superficie: Kmq 19 
Altezza: 42 mt s.l.m. 
Abitanti: 20.000 
Prefisso telefonico 045 
CAP: 37057 
L’economia - L’agricoltura è un settore di importanza fondamentale nella vita del paese. Le principali coltivazioni sono quelle del frumento, mais, fragole, mele, pesche e foraggi. L’industria, molto sviluppata, opera nel settore alimentare, confezioni, calzature, chimico, metalmeccanico, tessile, del legno, della carta e dei materiali da costruzione. Citiamo per la loro intraprendenza e per le campagne pubblicitarie due industrie come Rana e Melegatti. Il settore terziario, dei servizi, delle attività sociali e dei trasporti registrano una certa prosperità, come quello del commercio, influenzato notevolmente dall’apertura di grossi centri Commerciali. 

 

Per maggiori e più dettagliate informazioni vai sul sito web della GSD Mombocar Riso San Marco.

Condividi post
Repost0
1 luglio 2014 2 01 /07 /luglio /2014 20:35

Run&Go Festival Putignano 2014 (2^ ed.). Pronti a ripartire per l'edizione 2014. Aperte ufficialmente le iscrizioni

 

Si svolgerà tra il 4 e il 5 ottobre 2014 la 2^ edizione del Run&Go Festival a Putignano (Puglia) che, promossa ed organizzata dalla Nadir On The Road, dall'ASD Amatori Putignano e dalla Plaestra in Fitness, proprorrà un palinsesto che si confiffgura come un vero e proprio festival dell'Ultramaratona, con una 100 km, una 6 ore, una 12 ore e una 24 ore.

In particolar modo la 24 ore sarà valevole come Campionato italiano FIDAL Assoluti/master 24 ore su strada.
Ad arricchire il tutto, si svolgerà - nelle ore notturne - anche una staffetta 12X21 ora a squadre. 

Gli organizzatori: L'occasione di poter organizzare un Campionato Italiano alla seconda edizione è unico. Il merito va a tutti gli addetti e sostenitori della prima edizione nel 2013 che con grande zelo e passione hanno contribuito alla perfetta riuscita dell'organizzazione nata appena due mesi prima dell'evento. 
La IUTA ha apprezzato la serietà e ha posto fiducia nell'organizzazione sostenendo da subito la candidatura per il Campionato Italiano della 24 ore. Le 4 gare di Ultramaratona (24 ore, 12 ore, 6 ore e 100 km) fanno parte del 12° GP IUTA 2014

 

La 1^ edizione del Run&Go Festival di Putignano aveva lasciati tutti sorpresi per l'ottima riuscita sia sotto il profilo tecnico sia sotto quello organizzativo, in particolar modo perchè era scaturita dal coordinamento operativo delle tre associazioni sportive putignanesi, a dimostrazione del motto che l’unione faccia davvero la forza.

Quindi, si è pronti per ripartire con la replica ed una seconda edizione che gli organizzatori sperano possa essere ancora migliore della precedente, limando e rettificando. 

Nadir on the roadAsd Amatori e Palestra in Fitness sono orgogliosi di annunciare che  sono aperte le iscrizioni per la seconda edizione del Run & Go Festival di Putignano. La manifestazione si terrà nelle giornate del 4-5 ottobre 2014.
Alle ore 12.00 del 4 Ottobre sarà dato il via al Campionato Italiano Fidal Assoluto e Master di corsa 24 ore su strada. Lo scenario è quello della Zona Industriale putignanese che, così come scoperto lo scorso anno, propone un percorso piatto, asfaltato ed illuminato di circa 1500 km, che - a breve - sarà fornito di certificazione FIDAL.
Nel contesto del Festival ci saranno anche le gare individuali della 6 ore12 ore e 100 km.
Gli amanti della notte, invece, oltre alla 24 ore individuale, potranno partecipare alla staffetta 12×1 ora a squadre che partirà alle ore 23.00 del 4 Ottobre sempre sullo stesso circuito.

Inoltre, nella zona ubicata allo svolgimento della Run&Go Festival, ovvero il tratto della Zona Industriale che costeggia il PalaFive, in Via Michele Mummolo, saranno presenti info point e stand per la refrigerazione.

E' già possibile effettuarla online sul sito di www.tempogara.it

Il regolamento e le novità possono essere consultate sul sito www.24oreputignano.it oppure sulla pagina Facebook dedicata: www.facebook.com/24oreputignano.

Pippo Florenzio, presidente della Nadir on the Road, Gianni Genco, Presidente della Palestra in Fitness e Lorenzo Valentini, Presidente dell’Asd Amatori Putignano, rinnovano personalmente a tutti gli sportivi e appassionati ad iscrivervi e ad essere presente il 4 e 5 Ottobre, quest’anno con la novità dei Campionati Italiani Assoluti Master.

 

Per consultare il regolamento segui il link


Condividi post
Repost0
30 giugno 2014 1 30 /06 /giugno /2014 07:07

Pistoia-Abetone Ultramarathon 50 km 2014 (39^ ed.). Bis del laziale Carmine Buccilli. La croata Marjia Vrajic regina della Pistoia-Abetone

Si è svolta il 29 giugno 2014, la 39^edizione della Pistoia-Abetone Ultramarahon 50 km. Oltre 1700 i partenti per i tre traguardi.

Carmine Buccilli si conferma re dell'Abetone per il secondo anno consecutivo: l'atleta laziale, in forza all'Atletica Casone Noceto, ha dominato la trentanovesima edizione della Pistoia-Abetone Ultramarathon chiudendo in 3h28'05'', quinto tempo di sempre sulla distanza dei 50 chilometri.
Secondo al traguardo è Matteo Lucchese, atleta romagnolo esperto di trail portacolori della Valmontone Adventure, protagonista anche lui di un'ottima prova: 3h30'42'' il suo tempo, decima migliore prestazione di tutti i tempi. 
Terzo, staccato di circa sette minuti (3h37'13''), il campione italiano 100 km su strada Alberico Di Cecco
Buccilli, Lucchese e Di Cecco si sono staccati presto dal gruppo, facendo intendere già dal quattordicesimo chilometro di Le Piastre quale sarebbe stata la lotta per il podio. 
Il resto l'ha fatto la regolarità impressionante dell'atleta laziale, sempre in testa con Lucchese e Di Cecco a tallonarlo senza tuttavia riuscire mai a ricucire lo svantaggio. Prima della salita finale da La Lima ad Abetone, Buccilli ha progressivamente allungato su Lucchese mentre Di Cecco, rallentato da un problema allo stomaco, ha visto crescere il proprio ritardo sul secondo classificato. 
Di Cecco può comunque vantare la soddisfazione di essersi aggiudicato il Trofeo Bicentenario Arma dei Carabinieri, in qualità di carabiniere in servizio. 

Prima classificata tra le donne, la croata Marjia Vrajic: già trionfatrice nel 2009, l'atleta ha chiuso in 4h 22'13'' precedendo la campionessa delle lunghe italiana Barbara Cimmarusti (Atletica Figline, 4h31'57'' il suo tempo). Terza la slovena Aleksandra Fortin (in forza alla Sportiamo Trieste, 4h33'45'' il suo tempo). 
Fuori dai giochi Monica Carlin: la campionessa trentina ha accusato qualche problema muscolare alla prima salita e ha preferito non affaticarsi in vista dei mondiali di novembre.

Anche a San Marcello si registra un bis: come nel 2013, a tagliare per primo il tragaurdo dei 30 km è stato Giuseppe Calabrese (Gabbi Ponteggi Bologna), mentre prima tra le donne è la lucchese Anna Laura Mugno (Podistica Lammari).

Soddisfazione tra gli organizzatori, che hanno registrato il record di iscritti per il sesto anno consecutivo: sono 1752 i pettorali staccati, 35 in più rispetto al precedente record del 2013 (1717). 
Appuntamento al 28 giugno 2015 per l'edizione numero 40.

Condividi post
Repost0
28 giugno 2014 6 28 /06 /giugno /2014 15:57

UltraSolidale Sulle Orme di Jairo 2014 (3^ ed.). Il prossimo 7 settembre una gara in linea di 52,130 km. ma si può correre anche una sola delle 10 frazioni in cui è suddiviso il percorso

Il 7 settembre 2014 si svolgerà a Monticello d'Alba (Cuneo) la 3^ edizione della Ultrasolidale "Sulle orme di Jairo", con un percorso in linea da Monticello d'Alba al Santuario del Todocco.
Si può correre in tappa unica la distanza complessiva di 52,130 km in un continuo saliscendi, oppure si partecipare ad una soltanto delle 10 tappe in cui è suddiviso il percorso..
Chi vuolepotrà fare una donazione per l'associazione volontaria "La Collina degli Elfi".

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche