Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
1 settembre 2011 4 01 /09 /settembre /2011 10:00

M.-Rizzitelli-arrivo-5--tappa-Transmarathon-2011.jpgSi è svolta dal 16 al 21 agosto l'11^ edizione della Transmarathon, una corsa estrema a tappe sui sentieri e sulle strade del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano: una gara unica nel suo genere in quanto si passa, nel giro di pochi minuti, dal blu della costa cilentana al verde mozzafiato della montagna.

Sono convenuti oltre 400 gli atleti, provenienti da tutta Italia, dalla Svizzera, dalla Francia, dalla Spagna e dal Marocco, molti dei quali hanno già partecipato alle precedenti edizioni, onorando l'impegno di tutti i giorni, sfidando il caldo umido e il percorso molto impegnativo, fatto di salite, discese e sterrato.

La gara a tappe è promossa dalla Libertas Agropoli assieme alla Agropoli Half Marathon in programma ogni primavera: ambedue gli eventi sportivi, strettamente legati allo straordinario territorio del Cilento, hanno riscosso, sin dalla loro nascita, un notevole successo, sia per l'organizzazione che per la bellezza dei luoghi in cui si svolgono

Di seguito la cronaca della partecipazione di Michele Rizzitelli

 

(Michele Rizzitelli)  La Transmarathon, ovvero benvenuti al Sud. Giunta alla XI edizione e disputatasi dal 16 al 21 agosto, è una gara di 5 tappe che si svolge su sentieri e strade del Cilento, territorio della Campania meridionale che si distende, quasi una penisola, fra i golfi di Salerno e di Policastro. E’ il luogo reale della vicenda dell’impiegato statale milanese trasferito a Castellabate. Infatti, la Libertas, società organizzatrice, è di Agropoli, a due passi da Castellabate, ed una delle tappe parte proprio da Santa Maria di Castellabate. Ma la Transmarathon è soprattutto una metafora di “Benvenuti al Sud” per il trattamento che riserva ai partecipanti e per il portare alla ribalta una subregione di bellezza eccelsa, ignorata e sconosciuta. Sono luoghi isolati in cui si viene di proposito. Il prevenuto nordista conobbe questi posti, e ne rimase sorprendentemente ammaliato, per esservi stato spedito d’autorità.

La manifestazione ti porta per mano alla scoperta del Cilento e del suo Parco Nazionale, che è un insieme di mare cristallino e montagna selvaggia. Le tappe itineranti offrono un gustoso assaggio di questi due elementi naturali, cui vanno aggiunti i borghi e i paesaggi costruiti dall’uomo.

Tutto mare la tappa che da Santa Maria di Castellabate porta ad Agropoli. I nove chilometri del percorso sono una felice sintesi della costa cilentana che, con il suo profilo accidentato, è un susseguirsi di promontori scoscesi, insenature, baie, porticcioli turistici, spiaggette sabbiose e borghi marinari accarezzati dal baluginio del mare. Le numerose torri costiere ricordano i tempi tristi delle scorrerie barbaresche.

Tutta montagna dell’entroterra le tappe Ogliastro-Cicerale di 10 km, Piaggine-Laurino di 15 km e Castel San Lorenzo-Roccadaspide di 7 km, località lontane dalle grandi vie di comunicazione e difficili da visitare se non ci avesse portato Roberto Funicello, patron della Transmarathon. Come dimenticare i vasti panorami offerti da strade snodantesi sulle irregolari dorsali montuose; i borghi medievali con casette dai tetti rossi aggrappate a montagne rocciose e sovrastate dalla mole superba di castelli, immersi in ambienti naturali di eccezionale qualità; il mantello boscoso di lecci, faggi e castagni attraversato da fiumi.

Ma la tappa più spettacolare è stata quella che dal Santuario della Madonna di Pietrasanta ci ha portati a San Giovanni a Piro. Tredici chilometri che riassumono tutto il Cilento in piccola scala: la sua religiosità, l’alta montagna nel cui costolone pietroso è ricavato il solitario santuario, il mare con la straordinaria visione d’insieme dei due golfi.

Non c’è che l’imbarazzo della scelta del come impiegare la giornata di riposo che segue la terza tappa. Ci si può abbronzare al mare, ammirare i templi di Paestum con le colonne doriche che hanno influenzato per lungo tempo l’architettura, visitare Velia per ripassare la filosofia di Parmenide e Zenone, raggiungere Acciaroli amata da E. Emingway, sostare a Palinuro di virgiliana memoria, fare quattro passi nel silenzioso centro storico di Agropoli, andarsene per boschi, per sagre, per mozzarelle di bufala, per fusilli, per funghi, per castagne, per ceci.

Io sono stato più banale e, seguendo la moda del momento, sono salito a Castellabate. E’ cosi chiamato perché il paese è sorto attorno ad un castello eretto da un abate, nel 1120, per la difesa contro i pirati. E quando ci sono di mezzo gli abati, gli elementi artistici e culturali non mancano mai. Il panorama che si gode sulla costa è da mozzafiato e giustifica da solo l’ascesa. Ho scoperto che qui è nato Matarazzo, creatore di importanti industrie in Brasile; quando sono stato a San Paolo, tutti ne parlavano con grande rispetto.

A coloro che vi partecipano, raccomando di affrontare la Transmarathon senza dannarsi l’anima per apprezzare la natura dei luoghi.

Chi viene per allenarsi trova pane per i suoi denti. Il Cilento è duro e selvaggio, e la pianura non esiste. Avrà di che divertirsi su asfalti, sterrati, sassi, discese rompicollo e salite spezzagambe.

Gli accompagnatori possono soddisfare le loro virtù e i loro vizi: impigrirsi sulla sabbia, cedere alla golosità, emozionarsi davanti alla sacra danza delle fanciulle ed al volo del tuffatore nel museo di Paestum, andare in bicicletta.

C’è da tener presente che le partenze avvengono, di solito, con un quarto d’ora di ritardo accademico. I trasferimenti sono puntuali, ma qualcuno potrebbe non trovare un posto a sedere sui pullman.

La morale della Transmarathon è un tantino diversa da quella del film, in quanto è meno piagnucolosa. “Al sud si piange due volte”, esclama il protagonista, “quando si arriva e quando si parte”. Alla Transmarathon si piange una sola volta: quando si parte. Si vorrebbe che le tappe non finissero mai per poter conoscere compiutamente la bella sconosciuta.

Barletta,31/8/2011 Michele Rizzitelli

 

Il programma dettagliato

Martedì 16 Agosto: I Tappa: Ogliastro - Cicerale

Partenza Navette ore 16:00

 

Mercoledì 17 Agosto: II Tappa: Piaggine - Laurino

Partenza Navette ore 14:30

 

Giovedì 18 Agosto: III Tappa: S. Maria (Zona Lago) - Agropoli

Partenza Navette ore 16.00

 

Venerdì 19 Agosto: Giorno di Riposo

 

Sabato 20 Agosto: IV Tappa: Santuario Madonna di Pietrasanta - S.  Giovanni a Piro

Partenza Navette ore 15.30

 

Domenica 21 Agosto:

V Tappa: Castel San Lorenzo - Roccadaspide

Partenza Navette ore 16.00

 

Il sito web 

Condividi post
Repost0

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche